Archivi del mese: ottobre 2016

Italiani sempre più poveri

Di quanto vada male l’Italia per gli italiani lo vediamo ogni giorno. Adesso si è superata la soglia della sopportazione:gli italiani che chiedono aiuto alla Caritas si sono moltiplicati, hanno superato gli immigrati, clandestini o meno, soprattutto al sud.
Siamo alla fame, alla disperazione più totale!
I giovani non hanno lavoro, gli anziani hanno una pensione ridicola, gli adulti o hanno stipendi da fame o perdono il lavoro per essere sostituiti da stranieri a basso costo.
Sono centinaia le storie di nostri connazionali che, dopo una vita di fatiche e di lavoro, pagando sempre regolarmente le tasse, si ritrovano ora senza più niente, da chi non arriva a fine mese con pensione o stipendio a chi è costretto a vivere in carrozze dei treni o in roulotte di fortuna o in macchina perchè lo stato di merda gli ha portato via la casa o è stato sfrattato perchè non riusciva più a pagare un affitto. Famiglie intere lasciate in mezzo alla strada al loro destino.
E la rabbia aumenta di giorno in giorno, soprattutto visto il menefreghismo del governo rosso nei nostri confronti.
Si sfoga la signora Letizia, un’anziana pensionata in serie difficoltà economiche:

“Noi italiani siamo stati abbandonati dallo Stato, nessuno ci aiuta! Gli immigrati, invece, vengono persino coccolati. A loro non manca nulla. A noi tutto.”

Già. Viviamo in un paese governato da deficienti abusivi a cui non importa un bel niente degli italiani ma che hanno ogni riguardo nei confronti degli stranieri.Mentre gli italiani soffrono per carenza di cibo, si spaccano la schiena al lavoro per pagare tasse e bollette sempre più salate, fino a ritrovarsi senza più niente, gli immigrati, che non hanno mai fatto niente per questo paese se non delinquere e scroccare ( parlo in generale da dati statistici) vengono viziati in strutture alberghiere serviti di tutto senza dover far nulla!
Come a Gambarie, in Calabria, dove circa 100 immigrati vivono in un hotel a 3 stelle e la signora che lo gestisce si preoccupa di cucinargli piatti deliziosi ogni giorno. Tutto a spese nostre che veniamo spremuti fino all’ultimo e poi lasciati al nostro destino quando non abbiamo più soldi per pagare.
Oltretutto gli italiani tacciono, da bravi pecoroni, mentre gli immigrati protestano pure, buttano il cibo se non è di loro gradimento e guai se non hanno il wi fi! Pretendono soldi e ancora più diritti. Loro.Si vede proprio che scappano da guerra e fame.
E intanto rubano, spacciano, si ubriacano, stuprano ragazze indifese.
E mai che ne venga espulso uno, MAI!
E in tutto questo il nostro premier abusivo che fa? Dice che l’Italia è in ripresa! Si, ripresa per il culo da un bugiardo schifoso come lui e la sua gang di abusivi a cui ha regalato lo scranno!
Frottolo va a farsi ricche cene con il kompagno americano Obama/Osama, un altro pro immigrati e pro islam, portandosi dietro l’amico giullare Benigni, come se non bastasse lui a far ridere, patetico com’è.
E mentre lui e l’amichetto rosso ex comico si riempiono la panza a spese nostre, gli italiani ptiscono o muoiono di fame.
Certo alla Caritas non ti servono quello che hanno mangiato loro dall’amichetto americano che s’impiccia di cose altrui dichiarandosi pro si al referendum:
agnolotti di patate dolci con burro e salvia, insalata di zucca, braciole di manzo con colatura di rafano e friarielli, dolci mignon con decorazioni autunnali, crostata di mele verdi e gelato. A sceglierlo è stata Michelle, e alcuni degli ingredienti provengono direttamente dal suo orto della Casa Bianca. “Ogni piatto tipicamente italiano conterrà una deliziosa sorpresa”, ha spiegato lo chef italiano che ha assicurato alla stampa americana: “Cucinerò con le mie crocks!”. Interessante….
Gli italiani invece hanno le scarpe buche perchè non hanno più i soldi per comprarsene di nuove.
Saprei io che sorpresa metterci in quei piatti.
Ancora una volta VERGOGNA!!!! E ancora c’è chi si stupisce che esistano nostalgici del Fascismo….

Risultati immagini per italiani alla caritas

Risultati immagini per italiani alla caritas

Risultati immagini per italiani alla caritas

Risultati immagini per italiani alla caritas

Risultati immagini per immigrati in hotel

Risultati immagini per immigrati in hotel

Risultati immagini per immigrati in hotel

Risultati immagini per menu casa bianca per vista a renzi

Risultati immagini per menu casa bianca per vista a renzi

Risultati immagini per menu casa bianca per vista a renzi

Risultati immagini per menu casa bianca per vista a renzi

Risultati immagini per menu casa bianca per vista a renzi

menu-della-cena-italia

PRIMA ENTRATA
Agnolotti di patate dolci con burro e salvia

CONTORNO
Insalata di zucca con scarola e pecorino di New York

ENTRATA PRINCIPALE
Braciole di manzo con colatura di rafano e friarielli

DESSERT
Crostata di mela verde con caramello salato e gelato al latticello

“Celebrazione del raccolto autunnale”
Assortimento di mignon:
Coppetta di crema di mais dolce e more
Foglia di cioccolato agrodolce all’uva fragola
Taglio di arancio e fico
Crostata di zucca e mirtillo rosso americano
Tiramisù

 

 

 

 

Annunci
Categorie: Senza categoria | 17 commenti

Cos’è l’uomo senza gli animali?

Cos’è l’uomo senza gli animali?
Se tutti gli animali scomparissero,
gli uomini morirebbero di una grande
solitudine spirituale,
perchè qualunque cosa succeda
agli animali
è destinata a succedere
anche agli uomini.
Tutte le cose sono collegate:qualunque cosa accada
alla Terra,
accadrà anche ai figli della Terra.

Capo Seattle –
Popolo Duwamish- Suquamish

Risultati immagini per nativi americani e animali

Risultati immagini per nativi americani e animali

Risultati immagini per nativi americani e animali
Risultati immagini per nativi americani e animali

Categorie: Senza categoria | 13 commenti

GRAZIE MARC!

CAMPEON!

MOTOGP MOTEGI 2016, MARC MARQUEZ VINCE ED È CAMPIONE DEL MONDO!

Il mio motociclista, nonchè sportivo preferito, Marc Maequez a soli 23 anni ha vinto per la quinta volta il campionato mondiale, terza volta in Moto GP ( le altre due in 125 e Moto 2).
Io lo tifavo già dalla 125, quando avevo notato la grinta, la forza e soprattutto il carattere di questo ragazzo di Cervera.
In casa mia da allora non ci siamo mai persi una gara di Marc, soffrendo per lui quando cadeva e gioendo tutte le volte che si è rialzato e ha vinto.
Quante volte ho guardato sua madre con comprensione mammesca!
E’ un fenomeno, che piaccia o no! Soprattutto a quei tifosi di Rossi che molto anti sportivamente lo odiano e non perdono occasione per insultarlo e augurargli le peggior cose. Rosicate pure adesso: ve lo meritate!
E rosichi Rossi che ha sempre fatto di tutto per denigrarlo.
Ha vinto gara e campionato in Giappone mentre i suoi due rivali, l’invidiosissimo Rossi e l’antipatico Lorenzo, sono finiti a gambe all’aria a mangiare la polvere ( avrebbe vinto comunqe perchè era già abbondantemente davanti).
Ad inizio anno in molti, tra addetti ai lavori e fans delle due ruote, hanno pensato che Marquez potesse incappare in un campionato anonimo dopo le polemiche con Valentino Rossi sul finire della scorsa stagione e una Honda RC213V che ad inizio anno era inferiore alla concorrenza. Il pilota spagnolo ha lavorato duramente e ha risposto ai suoi detrattori con una stagione quasi perfetta che l’ha portato al titolo con alcuni Gran Premi di anticipo. Ripercorriamo il campionato e la storia del nuovo campione del mondo della MotoGP 2016.
Riporto da Derapate:

Marc Marquez ha vinto la MotoGP 2016. Lo spagnolo ha mostrato in pista di essere un grande campione e si è ampiamente meritato di vincere il suo quinto titolo in carriera. Marquez ha messo in mostra le sue qualità tecniche, la sua forza e un nuovo stile di guida in pista che gli hanno permesso di ottimizzare al meglio gli errori dei rivali al titolo. Le cadute e i tanti ritiri del 2015 hanno fatto maturare il pilota di Cervera in questo campionato. Lo spagnolo è passato da “spregiudicato” a “calcolatore” in pista e grazie a questo cambiamento non ha praticamente mai sbagliato in gara (a parte la caduta in Francia, poi chiusa con un 13° posto). La stagione del ‘Cabroncito‘ è iniziata con qualche problema di natura tecnica. Durante i test pre-campionato la sua RC213V non era all’altezza della concorrenza, era scorbutica e sembrava difficile da guidare. Tutto lasciava presagire ad un’altra stagione con i due piloti Yamaha a scappare via e lo spagnolo costretto agli straordinari per provare a tenere il passo. Questi valori sono stati confermati nelle prime gare (sopratutto con i pochi punti conquistati da Pedrosa e Crutchlow) ma, anche grazie alle cadute di Lorenzo in Argentina e quella di Rossi ad Austin, Marquez è riuscito a vincere subito due delle prime quattro gare (Termas e Austin) e conquistare anche due terzi posti (Qatar e Jerez). Un inizio super, poi la caduta in Francia che ha riportato in carreggiata i rivali della Yamaha. Da quel momento, seppur la sua RC213V avesse ancora delle lacune, lo spagnolo è riuscito a conquistare tre secondi posti consecutivi al Mugello, Catalunya e Assen. Marquez, sfruttando i ritiri dei rivali e raggiungendo con costanza e caparbietà i podi, è riuscito ad allungare in classifica generale. In Germania, alla gara di metà stagione, ha conquistato una vittoria che è servita per portarsi a +48 su Jorge Lorenzo e +59 su Valentino Rossi. La Honda, grazie ad un duro lavoro in fabbrica, ha portato i giusti accorgimenti che hanno reso le RC213V delle moto più competitive nella parte centrale del campionato e hanno agevolato Marquez e gli altri piloti della Casa. Lo spagnolo, all’inizio della seconda parte di campionato, ha avuto una leggera flessione di risultati ma ha gestito con intelligenza l’enorme vantaggio sui due piloti Yamaha. Un quinto posto in Austria, un terzo a Brno e due quarti posti a Silverstone e Misano hanno fatto avvicinare di 16 lunghezze Valentino Rossi. Il “Dottore”, con Lorenzo naufragato sulle piste bagnate di Brno e Silverstone, si è portato al secondo posto e sembrava pronto a dar fastidio per la corsa al titolo. Arrivati ad Aragon con Rossi distante 43 punti da Marquez, ci si aspettava che il pilota della Yamaha potesse avvicinarsi ulteriormente allo spagnolo. La rimonta del pilota di Tavullia però è stata stroncata sul nascere con una grande prestazione di Marquez che ha vinto il GP e rispedito a -52 Rossi con solo altre quattro Gare da disputare. Per lo spagnolo è arrivato ora il tempo di festeggiare il suo 5° titolo mondiale.

Il 23enne di Cervera ha scritto un’altra pagina straordinaria della sua carriera. Lo spagnolo, alla sua nona stagione nel motomondiale, ha conquistato il suo quinto titolo in carriera, terzo nella MotoGP. Numeri impressionanti per lui, sopratutto se si considera che nei suoi quattro campionati disputati in MotoGP ne ha vinti tre. Quest’anno lo spagnolo ha dimostrato di aver anche raggiunto una maturità che nelle stagioni precedenti non aveva. L’esuberanza e la spregiudicatezza sembrano essere state centellinate per far posto ad una saggezza utile per andare molte volte sul podio e vincere più gare di tutti. Grazie a questo successo, Marc Marquez ha raggiunto a quota 5 titoli iridati leggende come Mich Doohan, Toni Mang e Jorge Lorenzo. La redazione di Derapate si complimenta con Marc Marquez per questa vittoria e fa i complimenti al nuovo campione del mondo della MotoGP 2016.

E mi complimento anch’io, e ringrazio questo ragazzo straordinario, bellissimo e sempre sorridente che tanto assomiglia a mio figlio ( in scuro perche mio figlio è biondo con gli occhi verdi come me, ma il cartterino è lo stesso).

GRAZIE MARC!!!!
Per le vittorie ma soprattutto PER COME SEI!

Risultati immagini per marc marquez vince il mondiale 2016

Risultati immagini per marc marquez vince il mondiale 2016

Risultati immagini per marc marquez vince il mondiale 2016

 

Risultati immagini per marc marquez

Risultati immagini per marc marquez

 

Categorie: Senza categoria | 8 commenti

Terremotati: soldi solo ai sindaci amici di Frottolo!

Pare davvero l’ultima boiata del premier abusivo Frottolo/Renzi.
L’ultima bozza del decreto per l’ultimo terremoto che ha colpito il centro Italia lo scorso Agosto, in attesa di essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, contiene un allegato di Comuni del cratere sismico per i quali è previsto un risarcimento al 100% dei danni subiti da privati, imprese ed enti, così come dovrebbe essere.
Peccato che questo elenco di comuni da risarcire sia incompleto!
Ci sono i comuni come Amatrice, Accumoli e Arquata del Tronto, ma ne sono esclusi altrettanti soprattutto, alle province di Fermo, Macerata e Ascoli Piceno.
Come mai?
Ce lo spiega il senatore Remigio Ceroni di Forza Italia:
«L’elenco è incompleto e crea una discriminazione: ad esempio, ne mancano ben trentotto del Fermano ove si sono registrati numerosi danni. Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, quando è venuto da queste parti a comiziare:  ha detto che tutti i danni saranno riparati, non mi pare che questo provvedimento vada in questa direzione. Perché sono stati tenuti fuori i Comuni di centrodestra?»
Già, Frottolo, come mai?
Come mai i soldi sborsati dagli italiani vanno sempre e solo in una direzione, cioè a sinistra o verso le banche???
Ieri a Camerino, governato dal centrodestra, si è suicidato un edicolante, Adriano Pieretti di 31 anni, perchè non riusciva più a lavorare per  danni causati dal sisma e il mutuo dell’edicola da pagare.
Queste le sue ultime parole scritte su facebook, prima della tragica decisione, a quando ha saputo che il suo comune era stato escluso dai risarcimenti:
«Che dire… ho la ragazza che dal 24 agosto non lavora, per il negozio distrutto, con un mutuo dietro. E sti pagliacci ci hanno messo fuori… è proprio un’Italia di merda»

Sottolinea Ceroni, sindaco del comune di Rapagnano, escluso dai risarcimenti:
«La risposta dei sindaci sarà adeguata perché comportamenti di questo tipo non possono restare senza repliche. Ci sono persone che vivono nelle residenze per anziani perché le loro case sono inagibili, molti hanno subito danni eppure ci hanno dimenticati», aggiunge puntando il dito contro il commissario alla ricostruzione Vasco Errani e, ovviamente, contro il premier Matteo Renzi.
Ad ascoli il sindaco di Forza Italia Guido Castelli  aggiunge:
«Non chiediamo né un euro in più né un euro in meno rispetto a quanto stanziato, ma chiediamo che siano le Regioni, nel nostro caso le Marche, a valutare con una commissione caso per caso chi debba ricevere un aiuto perché ha subito dei danni».

La replica del partito demenziale tocca al deputato Luciano Agostini, il quale ricorda che il decreto prevede il 100% di risarcimento nei Comuni fuori dal cratere per tutte le prime case e per le seconde nei centri storici e nei borghi di pregio. Per le seconde case il 50 per cento. Dando quindi ragione a Ceroni e ai sindaci del centrodestra.

Frottolo, ma con che coraggio ti guardi allo specchio????? Con che coraggio osi ancora parlare agli italiani???? Non si specula sulla pelle dei morti e sulle disgrazie di chi ha perso tutto. Vergognati e basta!
Quando ci fu il terremoto delle Vulture, nel 1930, dopo due mesi gli sfollati erano già rifugiati in casette antisismiche costruite in pochissimo tempo nonostante i molti problemi economici e logistici ( e sono state oltre 3000 le casette costruite).
I tempi non dovrebbero essere migliorati in più di ottant’anni??? Dove sono adesso i nostri terremotati? NELLE TENDE! E sta arrivando l’inverno….

Risultati immagini per vignette su renzi e il terremoto

Risultati immagini per vignette su renzi e il terremoto

Risultati immagini per vignette su renzi e il terremoto

Risultati immagini per vignette su renzi e il terremoto

Risultati immagini per vignette su renzi e il terremoto

 

Categorie: Senza categoria | 16 commenti

Non si accontentano neanche dell’Hotel!

Immaginatevi un posto bellissimo: Gambarie, in Aspromonte, Calabria.
Foreste ricche di vegetazione, anche preistorica, corsi d’acqua cristallini, piste da sci.
E’ qui che ferirono Garibaldi durante l’avanzata verso Roma.
Un posto tranquillo, fino ad ora, dove la gente si recava in cerca di relax, a cercare funghi, a sciare,ad ammirare il panorama.
Ma a qualcuno non va bene!
Stiamo parlando di un centinaio di ingrati e pretenzioni immigrati, tutti giovani e forti, alloggiati a spese nostre all’Hotel Excelsior, tre stelle, uno dei più grandi e confortevoli della zona sciistica. Lì mangiano, bevono, vengono assistiti,bivaccano tutto il giorno gratis alla faccia di chi si alza tutti i giorni per andare a farsi il mazzo al lavoro, ma hanno il coraggio di lamentarsi lostesso.
“Dall’Italia pretendiamo di più, vogliamo subito più diritti” (guarda il video tratto da Il Giornale)
Questo il loro grido prima di far scoppiare una violenta rivolta.
Dopo essersi ubriacati, sempre a spese nostre, gli immigrati hanno seminato il terrore in tutto l’albergo, qualcuno, si dice,  armato con coltelli da macellaio.
Loro in un posto così isolato non ci vogliono stare: vogliono andare a Milano, dove c’è più vita! Ma sempre mantenuti da noi eh, che sia chiaro: loro non sono mica venuti qui per darsi da fare! Alla faccia di chi paga per andarci in vacanza, in Aspromonte, e di chi vive ancora in tende o moduli prefabbricati per colpa dei vari terremoti. E di gratis non ha niente! La proprietaria dell’Hotel, la signora Elvira, per lo choc è stata ricoverata in ospedale.
Troppo gentili ed ospitali queste persone con degli ingrati parassiti che non si accontentano nemmeno dei nostri bellissimi luoghi turistici: loro vogliono andare in città, andare a divertirsi ( sempre gratis e a spese nostre, eh!).
Ma se andassero affanculo? Se nei loro paesi stavano meglio che in Aspromonte, perchè non ci ritornano immediatamente???? Perchè non ce li rimandiamo noi e ritorniamo padroni delle nostre città e paesi????
Ventidue di queste “risorse” boldriniane hanno ricevuto la revoca dell’accoglienza, anche se poi sono ancora lì, guai a levare un immigrato dall’Italia!
La Caritas diocesana continua a garantire assistenza e sostegno a costoro,  pur ammettendo le innumerevoli difficoltà all’ordine del giorno.
Gambarie è  uno dei tanti errori di collocamento commessi durante una frettolosa e scriteriata campagna di lucrosa assistenza di popoli diversi tra loro con diverse necessità, usi e costumi.
Fatto sta che nessuno ne può più!
Perchè non se li ospitano, e mantengono i vari Renzi, Boldrini, Boschi, Lorenzin, Francis il papa parlante, tutti i sinistrini sfigati dei centri sociali, kompagni vari che sono sempre pronti a difendere lo straniero perchè gli brucia ancora che non entrarono quelli del Piave….
Orsù, per coerenza, volete gli immigrati ( non i profughi che scappano davvero dalle guerre, gli immigrati che scappano dalla pigrizia)? Aprite le porte di casa vostra e quelle del vostro portafoglio!
Io preferisco aiutare gli italiani, che a differenza di questa gente, hanno davvero bisogno di tutto l’aiuto possibile!

 

Risultati immagini per l'italia agli italiani

Risultati immagini per l'italia agli italiani

Risultati immagini per l'italia agli italiani

 

 

Categorie: Senza categoria | 7 commenti

Sono sempre i migliori!

Provocazione del Consiglio dei Popoli Nativi, nel corso di una riunione: ha offerto l’amnistia parziale ai 309 milioni di immigrati irregolari che vivono negli Stati Uniti.

E’ successo lo scorso Giugno, ma ve lo racconto adesso, visto com’è discusso il tema immigrazione.
In New Mexico, ad Albuquerque, si è tenuta una riunione del Consiglio dei Popoli Nativi in cui, per pura provocaziome, gli anziani hanno offerto un’amnistia parziale a tutti gli immigrati irregolari che vivono negli Stati Uniti senza permesso.
Gli anziani hanno deciso di estendere la durata della cittadinanza alle sole persone senza precedenti penali:

“Siamo pronti a offrire la possibilità di soggiornare legalmente in questo continente e richiedere la cittadinanza” – ha dichiarato Wamsutta, capo del popolo Wampanoag –
“In cambio, dovranno pagare tutte le tasse non pagate e rendere la terra rubata dei nostri antenati, ogni persona con precedenti penali sarà respinta entro 90 giorni e dovrà tornare nella terra d’origine, Justin Bieber sarà estradato in Canada. L’immigrazione illegale è aumentata drasticamente durante gli ultimi 400 anni, in particolare da Francia, Spagna e Inghilterra. Questi clandestini hanno rubato la nostra terra e colonizzato le aree abitate da noi indigeni”.
“Alcuni sostengono che gli immigrati sono una benedizione e che fanno i lavori ingrati che gli indigeni non vogliono fare, o che i nativi pretendono stipendi alti.”

Chiede Ite Omácau del magnifico Popolo Lakota:
“Perché non possiamo rispedire i clandestini in Europa?
Sono venuti nel nostro paese per rubare le nostre risorse, perché erano troppo pigri per sviluppare la loro, non credo che sarà sufficiente pagare un rimborso. Questi clandestini dovrebbero stare in fila come tutti gli altri”.

E come dargli torto??? In questa riunione i Popoli Nativi Americani hanno ricordato al mondo intero chi sono i veri padroni dell’America! E come siano trattati, rinchiusi nelle riserve.
Qualcuno provi a dargli dei razzisti o dei fascisti se ne ha il coraggio!
Nativi chiusi in riserve da immigrati stranieri….non vi fa pensare tutto questo?

Risultati immagini per bandiera lakota

Risultati immagini per immigrati ingrati

Risultati immagini per immigrati ingrati

Risultati immagini per bandiera lakota

Risultati immagini per bandiera lakota

 

Categorie: Senza categoria | 8 commenti

Non si può andare avanti così

Brescia, 22enne violentata nel parco: arrestati tre richiedenti asilo

 

E’ successo ancora una volta nel giro di pochi giorni. Ancora criminali stranieri, per l’ennesima volta: gente che non ha nessun diritto di restare qui.
Lunedi sera nel parco pubblico delle Rogge, a Brescia, tre pakistani richiedenti asilo che vivevano a spese nostre in case del comune, con sussidio e tutto, hanno aggredito, picchiato e violentato una ragazza di 22 anni.
Un’altra vittima innocente di questa scellerata invasione senza filtri.
La gente è stufa e finalmente comincia a incazzarsi con tutta queste invasioni di finti profughi che poi si rivelano aggressori di persone e disprezzanti delle altre religioni fino a distruggerne i simboli: ultimo caso un pazzoide dell’India che a Caserta ha preso a sprangate un crocefisso gridando insulti e minacce ( tempo prima, a Luglio, sempre in Campania, era stata letteralmente decapitata una statua ritraente papa Wojtyla a Villa Literno. Prima ancora, in Gennaio, era stata decapitata una statua di Padre Pio a Napoli, e qualche anno prima la statua dello stesso santo venne deturpata, con scritte blasfeme e disegni ingiuriosi. Indovinate un po’ i colpevoli….).
L’assessore alla Sicurezza della Regione Lombardia, Simona Bordonali, è tornata a invocare per i tre richiedenti asilo “la castrazione chimica” e che scontino “il carcere in Pakistan”.

“Chi ci sta facendo invadere ha la coscienza sporca – ha dichiarato – questi tre clandestini non scappavano da alcuna guerra ed è ora che il governo si assuma le proprie responsabilità per il fatto di mantenere in hotel, in centri accoglienza e in appartamento decine di migliaia di irregolari. È tempo che il premier Matteo Renzi inizi a far rispettare la legge  e rispedisca a casa tutti coloro che non hanno diritto a rimanere”.

Ma credete che il nostro Frottolo molli i soldi che gli fruttano tutti questi immigrati? Macchè! Lui e la sua banda di scellerati ne hanno sempre una in mente.
L’ultima:dopo che il suo fido Alf ano ha dichiarato, dopo aver bevuto chissà cosa, che il turismo è aumentato a Lampedusa grazie agli immigrati ( io ho amici siciliani che sono disperati), salta fuori una circolare, emanata del 17 agosto, in cui sempre l’Alf ano, sinistrino intrufolato nel centro destra,ha indicato ai Comuni di concedere la residenza “in caso di documentata ospitalità per più di tre mesi”.
In poche parole: il governo Renzi apre le porte per  la richiesta di iscrizione anagrafica degli immigrati che sono qui da solo tre mesi!. E tale richiesta, per la quale basta una semplice ricevuta, spesso neanche viene avanzata dagli immigrati ma, in maniera anomala, dai responsabili delle cooperative, rosse,stesse. Che non ci guadagneranno niente, no no.
Questo significa che gli immigrati appena arrivati qui saranno al pari degli italiani e in poco tempo avranmno accesso  all’assistenza sociale, alla concessione di sussidi, alle case popolari e all’iscrizione nel servizio sanitario nazionale.
Con la differenza che loro non pagheranno le tasse ma saranno mantenuti da noi!
Se poi pensiamo anche quanto il Renzi spinga per fare avere la cittadinanza in sempre breve tempo per garantirsi un serbatoio di voti…..
Direi che è ora di darci un bel taglio! Per la sicurezza di tutti noi e anche dei nostri soldi!
Io la fine dei miei fratelli Lakota, e di tutti i Nativi Americani, vittime di un’immigrazione -invasione che li ha privati delle loro vite, della libertà e quasi della religione, non ho nessuna intenzione di farla. Che sia chiaro a Frottolo e kompagni vari, papa imam compreso. Ho voglia di rivedere la mia città sicura e pulita come una volta, sapere che le mie sorelle, le mie amiche e le mie studentesse che abitano in città possono girare tranquille sempre, ovunque e a qualsiasi ora come una volta. Ogni mattina delle mie studentesse mi chiedono di accompagnarle alle fermate dell’autobus perchè hanno paura degli stranieri che le fissano e si permettono pure di molestarle verbalmente. In pieno giorno e tra un sacco di gente che esce da scuola! Ci siamo organizzati tra professori, come se poi servissimo a qualcosa, e con i ragazzi delle quinte che sono più grandi. Ma è possibile??? Per non parlare di cos’è diventata Parma alla sera da quando l’hanno riempita di stranieri! Sembra il Bronx, altro che la Piccola Parigi! Ridateci le nostre città, sgombre e sicure! La violenza non deve diventare un’abitudine da leggere sui giornali

Risultati immagini per basta stupri di immigrati

Risultati immagini per italia agli italiani

Risultati immagini per basta stupri di immigrati

Risultati immagini per italia agli italiani

Risultati immagini per basta stupri di immigrati

Risultati immagini per prima gli italiani

Risultati immagini per prima gli italiani

Categorie: Senza categoria | 17 commenti

La tomba di Lavau è la scoperta archeologica dell’anno

La scoperta della Tomba di Lavau, risalente al V secolo a. C. , in Francia. ha vinto il premio International Archaeological Discovery Award chiamato Khaled al-Asaad in ricordo dell’archeologo assassinato dai bastardi dell’isis a Palmira, che è dedicato alle più significative scoperte archeologiche e promosso dalla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico.
È l’unico riconoscimento a livello mondiale dedicato al magnifico mondo dell’archeologia e agli archeologi, coloro che, con sacrificio, dedizione, competenza e ricerca scientifica rischiano e sudano sette camicie in nome della storia e della conoscenza riportando in vita il passato da molti dimenticato o sconosciuto.
Ma chi era questo Lavau? Mi chiederanno quelli che non sono del mestiere.
Lavau, intanto, non è il nome dei resti scoperti ma una piccola città sita nella regione di Champagne, a 100 km da Parigi.
I resti rinvenuti non si sa se appartengano ad un uomo o a una donna: gli archeologi francesi sono propensi a credere che siano quelli di un uomo,  un principe Celtico vissuto nel V secolo a. C quando noi di religione Druida ancora eravamo tanti e liberissimi di professare la nostra Religione in santa pace.
Al centro di un tumulo di 40 metri di diametro, il defunto riposa in una vasta camera funeraria di 14 metri quadrati, con un grande altare sacro. La camera è una delle più ampie rinvenute intorno alla fine della prima età del ferro pre romana.
Oltre all’altare la tomba contiene numerose ricchezze appartenenti al corredo funerario: bacini, un cesto di bronzo, una ceramica decorata, un coltello ancora nella propria custodia, ma soprattutto un grande calderone rituale di bronzo di circa un metro di diametro, probabile opera di artigiani greci o etruschi, ornato accanto alle quattro maniglie da alcune raffigurazioni di quella che per me è la testa del dio  Cernunnos, qui rappresentato con le tipiche corna, barbuto, con orecchie taurine e tripli baffi. Il bordo del calderone è decorato con otto teste di leoni. Al suo interno è stato rinvenuto un’oinochoe in ceramica attica a figure nere che ritraggono il dio Dioniso disteso sotto una vigna con una figura femminile di fronte. E’ una scena di banchetto. Secondo gli archeologi le teste sul calderone non rappresenterebbero  il dio Cernunnos ma il dio greco dei fiumi Acheloo figlio dei titani Oceano e Teti ( o di Urano e Gea in altre versioni), rappresentato in mondo molto simile.
Lo scheletro porta addosso diversi preziosi ornamenti: una torque d’oro di 580 grammi di peso, due braccialetti d’oro, una polsiera in lignite. Vicino alla testa sono state trovate diverse sfere d’ambra finemente lavorate, provabile ornamento di lunghi capelli.
Gli archeologi sono riusciti a raccogliere anche resti di scarpe, vestiti e un gancio in corallo.
Le altre scoperte dello scorso anno che si sono contese la vittoria sono: i 22 relitti sottomarini nell’arcipelago di Fourni (Grecia), il monumento sotterraneo nei pressi di Stonehenge (Inghilterra),90 monoliti risalenti a 4.600 anni fa, la nuova struttura preistorica, o henge, interrata di (Inghilterra), la tomba etrusca di Città della Pieve (Italia), vincitrice dello Special Award, e le tombe della Necropoli di Khalet al-Jam’a (Palestina) in cui ha collaborato con i palestinesi una piccola équièe dell’Università la Sapienza di Roma.

 

Risultati immagini per tomba di lavau

 

Risultati immagini per tomba di lavau

Risultati immagini per tomba di lavau

Risultati immagini per tomba di lavau

Risultati immagini per tomba di lavau

 

Risultati immagini per tomba di lavau

 

 

 

Categorie: Senza categoria | 13 commenti

La leggenda dell’Arcobaleno

Immagino che a molti di voi, come praticamente a tutti i miei studenti, non aggradi più di tanto questo clima autunnale freddino, umidiccio, buio e molto piovoso.
Allora a tutti voi dedico questa bellissima leggenda dei magnifici saggi Nativi Americani, per colorare un po’ queste giornate uggiose.

Tante e tante lune fa i colori iniziarono a litigare: ognuno di essi affermava di essere il più importante, il più utile, il più bello, il migliore di tutti!

Il Verde disse: “Sono io il più importante: io sono la vita e la speranza. Fui scelto per l’erba, per gli alberi e per le foglie. Senza me, tutti gli animali morirebbero. Guardate la campagna e vedrete che sono nella maggioranza delle cose.”

Il Blu lo interruppe: “Tu pensi solamente alla Terra, ma io sono il cielo e il mare. L’acqua è la base della vita, viene giù dal cielo, dalle nuvole, dal mare profondo. Il cielo dà spazio, pace e serenità. Senza la mia pace, tutti voi non sareste nulla.”

Il Giallo ridacchiò: “Voi siete tutti troppo seri. Io porto le risa, la felicità e calore nel mondo. Il sole è giallo, la luna è gialla, le stelle sono gialle. Ogni volta che guarda un girasole, il mondo intero sorride di gioia. Senza di me non ci sarebbe divertimento.”

Prosegui l’Arancione: “Io sono il colore della salute, dell’energia e della forza. Sono molto prezioso perché dono le necessità della vita umana. Io porto le più importanti vitamine attraverso carote, zucche, arance, mango. Io riempio il cielo, all’aurora o al tramonto. La mia bellezza si diffonde così tanto che nessuno attorno a voi può distoglierne il pensiero”

Il Rosso, che non sopportava più tale discorso, urlò: “Io sono il padrone di tutti di voi! Io sono il sangue della vita! Io sono il colore del pericolo, della forza, del coraggio e del valore. Io sono disposto a lottare per una causa. Io porto fuoco nel sangue. Senza me, la Terra sarebbe vuota come la luna. Io sono colore di passione e d’amore, la rosa rossa ed il papavero.”

Toccò poi al Porpora. Lui era molto alto e parlò con grande pompa: “Io sono il colore della regalità e del potere. Re e persone di potere mi hanno semprescelto, perché io sono segnale di autorità e saggezza. Le persone non mi interrogano, loro mi ascoltano e mi rispettano.”

Infine, parlò l’Indaco, molto più quietamente di tutti gli altri, ma con moltissima determinazione: “Pensate a me. Io sono il colore del silenzio. Non mi si vede proprio, ma senza di me tutti voi diverreste superficiali. Io rappresento il pensiero e la riflessione, il crepuscolo e l’acqua profonda. Tutti voi avete bisogno di me per equilibrio e contrapposizione, per preghiera e pace interna.”

E così i colori continuarono a discutere e a vantarsi, ognuno convinto della propria superiorità.
Ma un terribile temporale, con tuoni e saette, avanzò verso di loro e cominciò a piovere con violenza, quella pioggia che ti bagna e ti punge.brillante.
I colori si spaventarono moltissimo, e  per la paura dimenticarono i loro contrasti e si strinsero l’uno all’altro.
Allora la pioggia parlò: “Siete cosìsciocchi! Lottate fra voi, tentando di dominare l’uno sull’altro:non sapete che ognuno di voi è stato creato per uno scopo speciale, unico e diverso? Prendetevi per mano e venite da me!
I colori ubbidirono e si presero tutti per mano andando verso la pioggia.
Essa continuo: “D’ora in poi, ogni volta che cadrà la pioggia o ci sarà un temporale,ognuno di voi, tenedo per mano gli altri, attraverserà il cielo in un grande arco di colore, come un promemoria dove potete vivere tutti in pace. Vi chiamerete Arcobaleno, che rappresenta la speranza per il domani.”
In questo modo, ogni volta che una buona pioggia viene a lavare il mondo, e un arcobaleno appare nel cielo, ci è permesso di apprezzare e ricordare tutti i colori e magicamente ci ritorna la pace e l’allegria.

Risultati immagini per arcobaleno vero

Risultati immagini per arcobaleno

Risultati immagini per arcobaleno vero

Risultati immagini per arcobaleno

Risultati immagini per arcobaleno

Risultati immagini per arcobaleno

Categorie: Senza categoria | 11 commenti

Ingiustizie italiche

Succede a Roma.
Sono mesi che Casa Pound sta combattendo una battaglia per due famiglie italiane, che rappresentano tutti noi, in difficoltà: una con padre con invalidità e figlio disabile, l’altra è una famiglia mononucleare di una signora anziana con problemi di salute.
Quello che si chiedeva all’amministrazione romana e a Virginia Raggi era di trovare una sistemazione alternativa e dignitosa per le due famiglie, che, dalla disperazione, avevano occupato abusivamente una palazzina richiedendo di continuo di essere messi in regola. Secondo voi qualcuno ascolta gli italiani che chiedono aiuto? A parte Casa Pound, se non sei un immigrato non ti ascolta nessuno! Questa è l’amara ma cruda verità.
Quindi è stato proposto per la prima famiglia di mandare madre e figlio disabile in casa famiglia, il padre alla Caritas, i cani in canile, cioè lo smembramento totale del nucleo familiare. Per la signora anziana, malata di diabete, era stato trovato posto in un campeggio isolato abitato solo da Rom.  Alla notizia si è sentita male ed è stata ricoverata in ospedale per scompenso cardiaco.
Ovvio che le famiglie abbiano rifiutato l’orribile soluzione dello schifoso governo!
La Raggi, d’altro canto, ha sempre rifiutato ogni proposta d’incontro richiesta per poter trovare insieme una soluzione che non smembrasse le famiglie ( i cani in canile lo trovo di una crudeltà assoluta, quanto separare il marito bisognoso di cure da moglie e figlio!)
Allora per loro è arrivato lo sgombero, che stranamente per le case occupate dagli stranieri e dai comunistelli dei centri sociali avviene assai di rado, praticamente mai! Idem per i campi nomadi.
Ma siamo in Italia, dove il governo è nemico degli italiani e amico degli stranieri.
A combattere al fianco di queste famiglie per evitare lo sgombero c’erano solo i grandissimi ragazzi di Casa Pound, sempre presenti quando ci sono italiani in difficoltà, terremoti, sfratti ingiusti o alluvioni che siano.
Non si può dire altrettanto degli agenti dello Spe della municipale che ha diretto lo sgombero sotto la guida del comandante Antonio di Maggio. Caro signore, e se ci fose stata sua madre in quelle condizioni l’avrebbe fatta sgomberare e mandata in una casa famiglia o vicino a un campo rom? Dica la verità.
Fatto sta che i ragazzi di Casa Pound e le famiglie hanno resistito fino alla fine, fino a quando, dopo tre ore di resistenza e tafferugli, sono state arrestate ben 16 persone, tra cui il vicepresidente di Casa Pound Simone Di Stefano, e lo sgombero è stato concluso.
Una famiglia smembrata, con mamma e figlio disabile da una parte e il papà invalido dall’altra, i cani rinchiusi al canile ( immaginate quanto soffrono senza la loro famiglia), una signore anziana per ora all’ospedale per il duro colpo subito!
Membri di Casa Pound sono ora in presidio sotto il Campidoglio per chiedere un incontro al sindaco Virginia Raggi, che però da quel’orecchio lì proprio non ci vuol sentire! Sono Italiani? L’Europa non sgancia 35 €. al giorno per mantenerli, quindi si arrangino e chissenefrega! Peccato che gli italiani, anche quelli dimenticati, votino….
Io mi unisco a Casa Pound per mandare messaggi di protesta sulla bacheca facebook di Virginia Raggi qui: https://www.facebook.com/virginia.raggi.m5sroma/?fref=ts

Potete scrivere un messaggio personale o semplicemente incollare il testo o link del post informativo di CasaPound sulla questione che trovate qui:
https://www.facebook.com/casapounditalia/photos/a.194332327841.127257.193902102841/10154105296232842/?type=3&theater

E’ importante che ci attiviamo tutti riempendo la bacheca del sindaco Raggi perché si decida finalmente ad intervenire.
Che siate di Destra o di sinistra queste famiglie di italiani siamo noi: non si può continuare a tacere mentre veniamo trattati come spazzatura da politici arroganti, incapaci e disonesti.
E basta con questa in giustizia che colpisce solo i ragazzi di Destra: tempo fa l’assalto, sempre degli idioti nullafacenti dei centri sociali, delle librerie di Casa Pound, e  solo l’altro giorno delle merde dei centri sociali hanno minacciato una ragazza di Casa Pound a Napoli con dei coltelli, ferendola anche, intimandole di non andare più all’università! Ovvioo che la notizia sia passata nel più totale silenzio….Aggrediti e minacciati perchè di è di Destra! E poi gli imbecilli vanno in giro a parlare di discriminazioni e democrazia!
Urge la giustizia. Quella vera che vale per tutti!

Grazie ancora Casa Pound!

Risultati immagini per casa pound

Risultati immagini per casa pound

Risultati immagini per casa pound

 

Categorie: Senza categoria | 7 commenti

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.