Non si accontentano neanche dell’Hotel!

Immaginatevi un posto bellissimo: Gambarie, in Aspromonte, Calabria.
Foreste ricche di vegetazione, anche preistorica, corsi d’acqua cristallini, piste da sci.
E’ qui che ferirono Garibaldi durante l’avanzata verso Roma.
Un posto tranquillo, fino ad ora, dove la gente si recava in cerca di relax, a cercare funghi, a sciare,ad ammirare il panorama.
Ma a qualcuno non va bene!
Stiamo parlando di un centinaio di ingrati e pretenzioni immigrati, tutti giovani e forti, alloggiati a spese nostre all’Hotel Excelsior, tre stelle, uno dei più grandi e confortevoli della zona sciistica. Lì mangiano, bevono, vengono assistiti,bivaccano tutto il giorno gratis alla faccia di chi si alza tutti i giorni per andare a farsi il mazzo al lavoro, ma hanno il coraggio di lamentarsi lostesso.
“Dall’Italia pretendiamo di più, vogliamo subito più diritti” (guarda il video tratto da Il Giornale)
Questo il loro grido prima di far scoppiare una violenta rivolta.
Dopo essersi ubriacati, sempre a spese nostre, gli immigrati hanno seminato il terrore in tutto l’albergo, qualcuno, si dice,  armato con coltelli da macellaio.
Loro in un posto così isolato non ci vogliono stare: vogliono andare a Milano, dove c’è più vita! Ma sempre mantenuti da noi eh, che sia chiaro: loro non sono mica venuti qui per darsi da fare! Alla faccia di chi paga per andarci in vacanza, in Aspromonte, e di chi vive ancora in tende o moduli prefabbricati per colpa dei vari terremoti. E di gratis non ha niente! La proprietaria dell’Hotel, la signora Elvira, per lo choc è stata ricoverata in ospedale.
Troppo gentili ed ospitali queste persone con degli ingrati parassiti che non si accontentano nemmeno dei nostri bellissimi luoghi turistici: loro vogliono andare in città, andare a divertirsi ( sempre gratis e a spese nostre, eh!).
Ma se andassero affanculo? Se nei loro paesi stavano meglio che in Aspromonte, perchè non ci ritornano immediatamente???? Perchè non ce li rimandiamo noi e ritorniamo padroni delle nostre città e paesi????
Ventidue di queste “risorse” boldriniane hanno ricevuto la revoca dell’accoglienza, anche se poi sono ancora lì, guai a levare un immigrato dall’Italia!
La Caritas diocesana continua a garantire assistenza e sostegno a costoro,  pur ammettendo le innumerevoli difficoltà all’ordine del giorno.
Gambarie è  uno dei tanti errori di collocamento commessi durante una frettolosa e scriteriata campagna di lucrosa assistenza di popoli diversi tra loro con diverse necessità, usi e costumi.
Fatto sta che nessuno ne può più!
Perchè non se li ospitano, e mantengono i vari Renzi, Boldrini, Boschi, Lorenzin, Francis il papa parlante, tutti i sinistrini sfigati dei centri sociali, kompagni vari che sono sempre pronti a difendere lo straniero perchè gli brucia ancora che non entrarono quelli del Piave….
Orsù, per coerenza, volete gli immigrati ( non i profughi che scappano davvero dalle guerre, gli immigrati che scappano dalla pigrizia)? Aprite le porte di casa vostra e quelle del vostro portafoglio!
Io preferisco aiutare gli italiani, che a differenza di questa gente, hanno davvero bisogno di tutto l’aiuto possibile!

 

Risultati immagini per l'italia agli italiani

Risultati immagini per l'italia agli italiani

Risultati immagini per l'italia agli italiani

 

 

Annunci
Categorie: Senza categoria | 7 commenti

Navigazione articolo

7 pensieri su “Non si accontentano neanche dell’Hotel!

  1. Questo non succede solo in aspromonte,e’ successo già due volte in provincia di piacenza.loro non vogliono restare in una casa assegnatagli dalla prefettura,vogliono vivere in hotel.erano scappati a piedi fino a piacenza,poi gli hanno riportato indietro altrimenti li rimpatriavano.ricordati però che gli immigrati fanno la fortuna degli albergatori.dicono ; meglio loro tutto l’anno,che dei turisti per tre mesi.
    Prendono 45€ a testa al giorno.fai un po’ il conto..se ospitano 40 turisti all’anno…vorrei sapere come fanno avere dei 2000€ per il viaggio in mare.ma se hanno tutti quei soldi possono restare a casa loro.mi da che ci raccontano delle frottole.

    Piace a 1 persona

    • É quello che dico sempre anch’io:altro che disperati che fuggono da chissà cosa! La maggioranza di chi arriva ha più soldi di noi,vedi anche la figlia appena passata dal chirurgo plastico di un riccone,sono principalmente giovani pingui e senza voglia di far nulla:vengono qui perché qualcuno va là a suggerirgli che in Italia possono vivere senza far niente,che le leggi e i giudici sono tutti per loro. Eccezione fatta per quei poveretti che in meridione vengono sfruttati da disgraziati senza scrupoli:sono gli unici che vengono qui per rifarsi una vita onesta. Ma l’onestà non paga nemmeno per loro.Piano Kalergi in piena attuazione!

      Mi piace

  2. Discutevamo sul fatto di “utilizzare” i migranti per lo svolgimento di lavori “socialmente utili”.
    No, nemmeno questo è possibile, perché ci vorrebbe l’assicurazione obbligatoria, il buono pasto, il concorso pubblico, ecc ecc.
    Niente, ce li dobbiamo tenere così, oziosi.
    E poi (notizia di stamattina al TG5) ci sono 4 milioni di italiani che vivono sotto la soglia di povertà, con MOLTO meno di 35 Euro al giorno.

    Piace a 1 persona

    • É questa la cosa vergognosa:mantenere immigrati nullafacenti mentre ci sono italiani che non hanno di che vivere! Ma ai sinister non importa:per loro conta solo il buonismo di facciata e fare soldi

      Piace a 1 persona

  3. Anche qui si sono lamentati perché quelli finiti in zona montana non avevano gli stessi agi (divertimenti) di quelli in città.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: