Archivi del mese: marzo 2017

Lui si che capiva le donne!

 

Credo che le donne
siano pazze a pensare

di essere uguali agli uomini.
Sono molto superiori, 
da sempre.
Qualunque cosa tu dia 
ad una donna,
lei la migliora.
Se le dai dello sperma,
lei ti dà un bambino;
se le dai un’abitazione
lei crea una casa;
se le dai del cibo
lei crea un pasto;
se la dai un sorriso 
lei ti darà il suo cuore.
Le donne moltiplicano e migliorano
i doni che ricevono.

Sir William Golding – premio Nobel per la Letteratura

Quindi se vi venisse in mente di trattarci di merda…..
aspettatevi di riceverne carri!

Risultati immagini per donne druide

Risultati immagini per donne lakota

Risultati immagini per donne vichinghe

Annunci
Categorie: Senza categoria | 34 commenti

Una buona notizia

Argomento che mi sta tantissimo a cuore visto che considero gli animali miei fratelli con pari diritti e pari dignità, e amo i miei quanto amo i miei figli.
Dal sito della Lav, Lega antivivisezione, leggo ( e riporto) che per fortuna sono anni che si finanziano metodi sostitutivi alla crudelissima quanto inutile sperimentazione sugli animali: all’Università di Genova in collaborazione con l’Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro sono state prodotte 100 mila cellule HUVEC (estratte dal cordone ombelicale), all’Università di Pisa è stato messo a punto un bioreattore per lo studio delle sostanze inalate, con il laboratorio LARF dell’Università di Genova abbiamo avviato un progetto per sostituire l’uso del siero degli animali estratto da feti vivi. Ognuno di questi progetti è una speranza in più per milioni di animali e per i malati che attendono una cura.

Dal sito della Lav:

LA SPERIMENTAZIONE ANIMALE È UN BRUTTO ERRORE.

Ogni anno oltre 700.000 animali vengono ancora usati nei laboratori italiani. Vivono isolati, maltrattati, costretti a patire la fame e resi dipendenti da droghe e alcol.
2.000 al giorno muoiono per avvelenamento, ustioni, mutilazioni, infezioni e altre malattie. Tutto questo è inaccettabile: gli animali sentono e soffrono come noi. 
Ma gli animali non sono come noi, ogni specie è unica per caratteristiche bio-chimiche, per morfologia e fisiologia, patrimonio genetico e reazioni ai virus e ai batteri. Per questo i test sugli animali sono non solo crudeli, ma inattendibili, fuorvianti.

SALVARE GLI ANIMALI MIGLIORA LA RICERCA.

È un fatto: il 95% dei test su animali non supera le prove cliniche per gli esseri umani. È quindi nell’interesse della scienza cercare metodi più attendibili. Molti li ha già trovati: le ricerche che non prevedono l’uso di animali sono infatti sempre più numerose. Così, grazie a modelli matematici, studi clinici e test su cellule e tessuti coltivati in vitro, sono stati fatti importanti passi avanti nello studio e nella cura delle malattie. Anche LAV sta dando il suo contributo.

ABBIAMO PROGETTI PER IL FUTURO.

LAV non si limita a denunciare la crudeltà della sperimentazione animale, ma si impegna concretamente per sostenere una scienza giusta sia per gli animali che per la salute di tutti. Anche grazie al 5xmille, negli ultimi anni abbiamo finanziato diversi progetti per lo sviluppo di metodi sostitutivi, nelle Università italiane e nei Centri di Ricerca. Ognuno di essi è una speranza in più per milioni di animali e per i malati che attendono una cura:

 

  • all’Università di Genova, in collaborazione con l’Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro, sono state prodotte 100 milioni di cellule HUVEC (estratte dal cordone ombelicale);
  • con l’Università di Pisa è stato messo a punto un bioreattore per lo studio delle sostanze inalate;
  • con il Laboratorio LARF dell’Università di Genova è stato avviato un progetto sulle cellule staminali umane.
SIAMO TUTTI D’ACCORDO?

Oltre l’80% degli italiani (Eurispes 2016) è contrario alla sperimentazione animale e la stessa scienza ha dimostrato i vantaggi dei metodi sostitutivi. Insomma, la ricerca senza animali mette tutti d’accordo, ma è necessario metterla in pratica. La maggior parte dei Paesi europei, così come gli USA, lo stanno già facendo. Solo l’Italia preferisce investire ancora su metodi fallimentari e crudeli.

 

ADOTTIAMO UNA SCIENZA GIUSTA.

I metodi sostitutivi ci permetteranno di liberare gli animali dalle sofferenze e allo stesso tempo di ottenere efficaci risultati dalla ricerca. Ma occorre investire. Vogliamo che il Governo si impegni a realizzare un piano pluriennale di interventi per il sostegno e lo sviluppo dei metodi di ricerca senza animali.
Solo così potremo abbandonare per sempre la sperimentazione animale.

 

Io sostengo in tutto la Lav da sempre!
Come già sapete io e tutta la mia famiglia, bambini compresi, siamo vegetariani, non indossiamo niente che provenga da un altro essere vivente, usiamo solo prodotti non testati su animali, dallo shampoo ai cosmetici al detersivo per il bucato e i pavimenti.
Vivere nel totale rispetto per le altre creature e per l’ambiente si può e si deve.
Tante specie diverse, un solo diritto: quello di vivere in pace nel proprio ambiente!

Risultati immagini per casapound no vivisezione

 

Risultati immagini per no vivisezione

Risultati immagini per no vivisezione

Risultati immagini per no vivisezione
Risultati immagini per no vivisezione

Risultati immagini per casapound no vivisezione

 

Categorie: Senza categoria | 16 commenti

Che pena!

Per fortuna non guardo certi programmi spazzatura, ma ho letto sui giornali che la Rai ha deciso la chiusura di “Parliamone sabato”, un programma trash condotto da Paola Perego.
Il motivo? Il sessismo schifoso dimostrato in una puntata in cui si discuteva sul perchè sia meglio per gli italioti scegliere una donna dell’est come moglie o fidanzata.
Premesso che non siamo al mercato, che le persone non sono merce da comprare  e che ci si innamora di qualcuno non per la provenienza o per il colore della pelle ma perchè si ritiene questa persona unica, speciale e irripetibile, vogliamo parlare di quanto questa classifica delle presunte doti delle donne dell’est dimostri la pateticità di certi patetici omuncoli italiani e il penoso maschilismo che li contraddistingue? .
Praticamente il “maschio” italiano cercherebbe una femmina disposta a farsi comandare, sempre disponibile a letto e schiava in casa, una che subisce corna e non si lamenta mai!
E poi magari criticano i musulmani…..
Altro che medioevo!!!!
Riassumendo: certi omuncoli italiani cercano donne sottomesse che si fanno comandare,un misto tra la donna da night,sempre sexy e disponibile,e la colf che svolge da sola le faccende domestiche e sforna bambini ma restando super figa, senza pretesa alcuna se non quella di vivere in funzione di tale “maschio” e per lui disposta a sopportare umiliazioni, tradimenti, magari botte ( in Russia i maltrattamenti in famiglia sono stati depenalizzati, quindi ci sono abituate). Dà affetto al povero maschietto bisognoso ma non lo pretendono, non sono gelose, non si appiccicano, non rompono le balle.
Un surrogato della mamma ma  piú o meno maiala.
Un robottino sempre pronto  a qualsiasi uso per piccoli uomini col complesso del pisello piccolo e sempre bisognosi di una mamma che li accetta sempre, anche con le loro defaillance, la loro pancetta, la loro calvizie, la pigrizia, il disordine e tutte le altre cose che contraddistinguono certi ometti imperfetti e incurati che però sognano la donna sempre perfetta e disponibile.
In breve costoro non sono capaci di reggere il confronto con donne forti,indipendenti,che lavorano,fanno carriera e pretendono,giustamente,maschi veri alla loro altezza e che aiutino anche in casa,visto che in casa ci si vive insieme e i figli si fanno e si crescono insieme. Poi si stupiscono, e pieni di invidia criticano quelle donne italiane che sposano uomini stranieri! Già,solo loro possono essere esterofili. Maschilisti di merda!
Per fortuna qualcuna di queste sottomesse donne gli dà il fatto loro!
Infatti a me non risulta affatto che le donne dell’est siano così messe male!
Di solito hanno molta cultura, specie le russe, e non sono certo disposte a chiudersi in casa e farsi comandare da un italianetto sfigato e insicuro con diversi tipi di complessi.
Loro, che tengono testa ai possenti maschioni russi! Sapete che risate con l’italico medio, occhialetto, barbettina e fisico di merda!
Quelle che conosco io, inoltre, non sposano nessuno se prima non vedono che sia più che benestante! Tradimenti? Sono loro le prime a tradire e comunque s’incazzano tanto quanto noi.
Dopo il parto tornano subito perfette? E noi no???? E poi loro, è dimostrato, invecchiano prima.
Sono disposte a farsi comandare???? Ma in che film??? E’ vero che la maggiorparte di loro ha subito il comunismo e quindi non  conosce la libertà del femminismo, ma la imparano molto alla svelta, una volta uscite dalla dittatura dei loro paesi!
E una donna libera e vera col cappero che la metti sotto!
Ritengo questa penosa classifica un insulto per le donne, tutte, specialmente per quelle dell’est, paragonate a delle perfette schiave senza personalità.
E viste le pretese di certi sub omuncoli non mi stupisco affatto delle donne italiane che scelgono di unirsi con uomini stranieri e meno complessati dei nostri.
Io sono stata fortunata a trovare un rarissimo esempio di maschio vero, un Druido come me che è felice di cucinare e fare i lavori in casa con me, perchè la casa è di tutti e due e i figli anche.
Altrimenti, sorelle mie, piuttosto che l’omuncolo che sogna la donna schiava è molto meglio stare con un’altra donna: unica, libera, forte, al nostro pari.
Certi omuncoli non sono in grado di stare alla pari con le Donne vere. Quindi lasciateli a quelle che se li vogliono pigliare! Da qualsiasi pianeta provengano.

Ma, per la par condicio, ecco alcuni buoni motivi per non sposare l’italico medio ( visto che loro hanno generalizzato lo faccio anch’io. Ovviamente non riguarda i rarissimi Maschi veri):

– E’ complessato su tutto;
– Dopo i 40 è da buttar via: pancia, calvizie ecc.;
– La sua attenzione non va oltre i 90 minuti della partita di calcio;
– La sua cultura non va oltre le prime tre pagine della Gazzetta dello sport;
– Non è in grado di gestire una casa;
– E’incapace di provvedere a sè stesso: non sa cucinare, fare la lavatrice, mettere in ordine ecc.
– Non è in grado di crescere i figli che fa;
– A letto ha bisogno costante di conferme della sua virilità;
– Pensa solo al sesso ma quando lo fa è veramente ridicolo;
– Tradirebbe sempre ma guai a tradire lui;
– E’ invidioso di tutti gli altri uomini;
– Non sopporta la vista di tipi come Gabriel Garko;
– Non sa reggere il confronto con le donne;
– E’ omofobo perchè in fondo in fondo…..
– Vuole comandare perchè è un frustrato e un insicuro;
–  Sfoga le proprie frustrazioni lavorative sulla famiglia;
– Non accetta di essere lasciato;
–  Non concepisce un no;
– E’ in questi due modi e ha un cervello limitato

Risultati immagini per italiano medio

 

E ce ne sarebbero tantissimi altri che se volete potete aggiungere.
Donne italiane, se l’omuncolo italico preferisce le donne dell’est sappiate che al mondo esistono biondi svedesi, passionali spagnoli, bellissimi Nativi Americani, intelligentissimi giapponesi……

Risultati immagini per italiano medio

Italiano medio del grandissimo Marcello Macchia ( Maccio Capatonda)

Risultati immagini per italiano medio

Risultati immagini per potere femminile

Immagine correlata

 

 

Categorie: Senza categoria | 29 commenti

Ostara: è arrivata la Primavera!

E’ finalmente arrivata la Primavera! Per i miei nuovi lettori( siete sempre di più: GRAZIE!) ripropongo il post dell’anno scorso che parla di questa festa importantissima per la mia Religione, e anche per gli altri, se hanno piacere a rileggerlo.

 

Questa notte noi Druidi festeggiamo Ostara, o Oestara, Eostre, Alban Eiler, Luce della Terra,ovvero la Festa dell’Equinozio di Primavera.
Durante l’Equinozio di Primavera il giorno e la notte sono in perfetto equilibrio, con la stessa durata di ore di luce e di tenebra.
In questo periodo la Terra si risveglia, le energie si riequilibrano e nuova vita emerge con una nuova e rinvigorita forza vitale: gli animali escono dal letargo invernale e si preparano all’accoppiamento, gli altri cambiano il caldo pelo invernale con quello nuovo primaverile,
le piante cominciano a mostrare i primi teneri germogli fioriti mentre nei prati diversi fiori, come bucaneve, margherite,crochi, narcisi, aprono le loro corolle al Sole. Alberi come il mandorlo sono già in fiore.
I bozzoli si schiudono e si cominciano a vedere volare delicate farfalle.
Sugli steli d’erba si posano graziosissime coccinelle, mentre le api, risvegliatesi anche loro dal lungo sonno invernale,cominciano a darsi da fare sui primi nuovi fiori, nati grazie al loro lavoro d’impollinazione.
Il bianco e il grigio dell’Inverno lasciano il posto agli stupendi colori primaverili.
Si cominciano a piantare i primi semi che daranno presto nuovi germogli e nuovi frutti alla prossima Beltane ( che festeggiamo il 1° Maggio).
Per noi è come un secondo Capodanno! Per alcuni di noi anticamente era proprio questo l’inizio dell’anno nuovo: la mia famiglia discende proprio da coloro che ritenevano la Primavera l’inizio del nuovo anno e hanno messo l’Ariete come simbolo di questa rinascita ( noi c’ervamo già prima di sumeri e babilonesi, per questo si chiama Antica Religione).
Rappresenta l’inzio del nuovo anno anche presso parecchie tribù di Nativi Americani, che infatti contano gli anni in primavere.
Ostara era la Dea Bianca della fertilità e della Rinascita.
Per questo la Pasqua cristiana è calcolata la prima domenica dopo la prima luna piena dall’Equinozio.
In questo momento la Dea si unisce al giovane Dio Sole.
Questa unione è simboleggiata dall’uovo, da sempre simbolo ancestrale da cui nascono tutte le cose, uomo compreso che nasce dall’uovo racchiuso nel corpo/
guscio della Donna: il guscio dell’uovo è bianco come la Dea Bianca, la Dea della
Luce e della Terra, mentre il tuorlo color oro rappresenta il Dio Sole.
L’uovo si schiude e nasce la Vita!
E’ il perido dell’amore, della famiglia, della fertilità della Terra come
degli animali ( uomo compreso). Molti animali, come capre, cavalli,
mucche e pecore, nascono in questo periodo.
Ci sono nata anch’io, i primi di Aprile, mio marito e i nostri figli: siamo
tutti nati in Primavera! E, aggiungo adesso, anche la mia terza figlia nascerà a breve.
Gli uccelli preparano i nidi per la cova, e come per altri iniziano il periodo dell’amore e dell’accoppiamento.
Nostra tradizione, scopiazzata come sempre dai cristiani, è decorare
le uova dei nostri volatili, lasciando ovviamente quelle che stanno
covando proprio in questo periodo.
Con la mia famiglia, anche quest’anno, ci siamo divertiti a decorare le uova delle nostre amatissime galline, anatre e quelle gigantesche delle nostre oche, con
i colori tipici della Primavera: rosa, rosso, viola, verde, azzurro, marrone.
Fanno già bella mostra raccolte in un cestino e domani verranno usate per decorare anche la tavola, insieme ai coniglietti di legno intagliati e dipinti sempre da noi.
Abbiamo anche preparato, con gli appositi stampi, piccole uova con diversi tipi di cioccolata e le abbiamo decorate con lo zucchero, glassa reale, colori alimentari e nastri.
La treccia di pan brioche sta lievitando e domani sarà dolcissima e
dorata.
Ad essere sacri nella nostra Religione sono soprattutto i nostri fratelli animali, maestri di vita, che nessuno di noi metterà mai in un piatto per mangiarli,nè ucciderà mai per strappargli la pelle di dosso.
La Lepre è un animale sacro alla Dea Lunare, e viene celebrato in questo periodo grazie alla sua grande fertilità ( i cristiani ci hanno così copiato anche la lepre trasformandola nel coniglietto pasquale…..).
L’Agnello, che nasce in questo periodo, è legato al segno zodiacale dell’Ariete ( che è proprio il mio segno zodiacale) che è il primo segno dello zodiaco e comincia proprio durante l’Equinozio.
L’Agnello rappresenta la rinascita, l’innocenza  e la resurrezione dalle tenebre ( indovinate che cos’altro ci hanno copiato i cristiani…..).
Il Serpente, che si risveglia dal sonno invernale e lascia per i campi la sua vecchia pelle per una nuova pelle lucida e sgargiante di squame nuove.
Lasciata la vecchia pelle lui e gli altri rettili si mettono subito a godere il tiepido tepore del sole primaverile.
La Colomba, simbolo dell’amore tipico di questo periodo di accoppiamenti, dell’anima che vola e s’innalza verso il Cielo,e del Divino Femminile.
Le sue piume sono bianche come la pelle della Dea.

Una tipica pianta Sacra di Ostara è il trifoglio che germoglia nei nostri prati e che
con i suoi tre petali rappresenta la Triplice Dea e il Triskell, il suo simbolo nonchè quello della nostra Religione.
Uno dei fiori è la margherita che nella sua semplicità ricorda un piccolo sole
o….un uovo, con i petali bianchi come la Dea e il cuore dorato come il Dio.
Io le adoro!!!!
Stanotte e domani festeggeremo accendendo piccoli fuocherelli e candele,
mangiando le uova decorate nei giorni precedenti,sbriciolandone i gusci
sul terreno come fertilizzante e lasciandone qualcuna agli animali del bosco.
Non quelle di cioccolata, ovviamente, che sono un vero veleno per tanti animali.
La treccia di pan brioche è invece molto amata dagli uccellini che spesso, i più audaci, vengono a beccare direttamente dalle mani.
Le tortore ormai sono domestiche.
Tipico primo piatto è il risotto al trifoglio, molto gustoso e depurativo.
Poi ci saranno i tortini di zucca, la torta di patate, l’erbazzone, le focaccine
al rosmarino, formaggio di mucca, capra, pecora…..
Avremo anche i biscotti al miele decorati con trifogli e margheritine e
le crostatine con fragole e mele.Tutto sempre rigorosamente  fatto da noi
usando i prodotti della nostra azienda o quelli dei vicini.
Poi scriveremo su dei fogli di carta le cose che ci tormentano, che vorremmo
cambiare con l’arrivo della Primavera e della Rinascita e li bruceremo nei falò
insieme ad essenze naturali profumate, come bucce di arance, mandarini, limoni,
rosmarino, incensi, noce moscata.
La casa è, come sempre, linda e pulita, arricchita dall’arrivo di nuove piante
e nuovi decori ( ogni stagione amo cambiare i decori delle stanze della casa, che si tratti di lenzuola, arredi, tende, cuscini, copriletti, quadri, centrotavola…..).
Tempo permettendo ci faremo una bella mangiata nei nostri prati o
nei nostri boschi in compagnia dei nostri animali con cui dividiamo
sempre il cibo, senza trascurare gli altri, i selvatici, a cui lasciamo sempre da mangiare frutta e verdura.
Felice Risveglio a tutti voi!


Ogni festa di qualsiasi religione dovrebbe essere una festa per tutti, una 
rinascita per tutti: quindi non sporcate i vostri piatti con del sangue innocente!
Vivere senza mangiare il cadavere di povere vittime è più che salutare sia per il corpo che per lo spirito. Fate che le vostre feste e la vostra vita siano qualcosa di bello anche per gli altri: invece di uccidere o favorire l’uccisione degli animali, portate loro da mangiare, che siano nei boschi o in canili, sugli alberi o nell’acqua.
Sentirete la loro benefica vicinanza e il loro amore che non potrà che arrichhirvi la vita.
E disintossicherete e purificherete il vostro spirito e il vostro corpo dalla loro sofferenza.
Pensateci!

 

 

 

Questa immagine mi riguarda molto….

 

Categorie: Senza categoria | 10 commenti

Tanti auguri a tutti i papà

Ogni uomo può
essere padre.
Ma ci vuole
una persona speciale
per essere un papà.

La festa del papà ha origini americane.
Venne festeggiata per la prima volta il 5 Luglio del 1908 in una chiesa metodista di Fairmont grazie alla signora Sonora Smart Dodd.
Fu lei che ne chiese l’ufficializzazione, senza sapere della festa a Fairmont, dopo che aveva organizzato una festa per il compleanno del padre, veterano della guerra di secessione,  il 19 Giugno 1910 a Spokane.
In Occidente, nei paesi di tradizione cattolica, invece si festeggia il 19 Marzo in onore di S. Giuseppe, il papà putativo di Gesù.

Quindi….
Alla faccia di tutti coloro che vorrebbero distruggere la vera famiglia,
quella naturale con una mamma e un papà,

Tantissimi auguri a tutti i papà, veri e unici,
specialmente a mio marito che è il supereroe di casa.

E, visto che gli somiglia tanto….
metto le foto di Roman Reigns con sua figlia
come simbolo di tutti i papà
grandi e grossi ma teneroni con chi amano

Immagine correlata

Immagine correlata

Risultati immagini per papà animali

Risultati immagini per papà animali

Risultati immagini per papà

Categorie: Senza categoria | 6 commenti

Nessun uomo

Nessun uomo
è così tanto alto
come colui che si china

per aiutare 
un altro esser vivente

Risultati immagini per uomini che aiutano animali

Risultati immagini per uomini che aiutano animali

Immagine correlata

Risultati immagini per uomini che aiutano animali

Categorie: Senza categoria | 11 commenti

Sogni

Dice una leggenda
che se non riesci a dormire

la notte
è perchè sei sveglio nei sogni di qualcun altro.
Io credo che se una persona
entra nei tuoi sogni

durante le tue notti
è entrata già nei tuoi giorni
a tua insaputa.

E tu non ripulire la mente
se al mattino ti svegli da un sogno a metà.
I sogni che tornano sono il tuo destino….

Dal web

E voi credete nei sogni? Ve li ricordate il mattino dopo?
Avete sogni ricorrenti?
Avete mai fatto sogni premonitori?
A me capita sempre!
Io sogno a colori e sento suoni, rumori e perfino
gli odori, come se fossero davvero reali.
Qualcosa che sogno, che sia una situazione o anche solo un’immagine
o una frase o una parola, il giorno dopo o poco più avanti si avvera!
Spesso mi sono stati utili per sapere cosa rispondere ai vari esami,
o a evitare certe persone o situazioni.
E ho anche saputo in anticipo delle mie gravidanze perchè
ho sognato i miei figli prima ancora che fossero concepiti.
E’ un po’ inquietante lo so, sarà il sangue Druido che mi scorre nelle vene
…..ma spero prima o poi
di sognarmi i numeri del lotto ( quello purtroppo non mi capita mai!).

Risultati immagini per sogni

Risultati immagini per sogni

Risultati immagini per sogni

 

Risultati immagini per sogni

 

 

Categorie: Senza categoria | 22 commenti

Per tutte noi

 

Ogni cosa che dà la vita
è Femminile.
Quando gli uomini cominceranno a capire
la segreta armonia dell’Universo,
di cui le Donne sono sempre state a conoscenza,
il mondo cambierà in meglio.

Lorraine Canoe, Popolo Mohawk

Per tutte noi Donne vere, perchè ogni giorno sia la nostra festa.

Vi ripropongo un pezzo del mio articolo dello scorso anno, se vi va, per i miei nuovi lettori ( siete più di 300: grazie mille!), con un po’ di sacrosanta storia:

Oggi, 8 Marzo, è ufficialmente la Festa della Donna.
Io, personalmente, l’ho trasformata nella giornata della memoria per tutte le donne che da millenni subiscono la violenza  e i soprusi maschili.
Un vero Uomo prova  vergogna ogni volta che viene a conoscenza di una violenza contro le donne perchè sa che quello che mezzi maschi si sono permessi di violare: la sacralità della Donna!
Noi ce l’abbiamo fatta! Abbiamo lottato, siamo state torturate,uccise, bruciate vive ma alla fine sono rimasti pochi quelli a cui farebbe comodo considerarci oggetti da sottomettere! Sottospecie di uomini senza coglioni con il complesso del pene minuscolo
che non sono in grado di confrontarsi con una donna! Nè tantomeno soddisfarla fuori e dentro dal letto.
Esseri indegni che non meritano di stare al mondo.
Noi adesso lavoriamo, votiamo, facciamo carriera, nonostante cerchinoin tutti i modi di rimetterci dentro casa!
Tutte le donne del mondo sono sorelle. Tutte devono lottare per riavere finalmente l’antico rispetto, quello della mia religione in cui la Creatrice è Femmina e la Donna è Sacra e intoccabile.
Millenni di diritti negati, sottomissioni, violenze, inquisizioni, stupri,
omicidi “passionali”………E non si sono ancora fermati!

La donna italiana fu una delle prime in Europa a godere della tutela sul lavoro, sia in caso di infortuni che nei casi di maternità, grazie alle riforme sociali del Fascismo con l’Opera Nazionale Maternità e Infanzia ( OMNI), creata appositamente da Benito Mussolini per  tutelare ed assistere le madri e la loro prole nei casi in cui ci si trovasse in difficoltà lavorative, economiche e sociali. Contemporaneamente grazie all’ istituzione dell’Opera Nazionale Balilla, le Piccole Italiane  e le Giovani Italiane vennero messe sullo stesso piano dei maschi, i Figli della Lupa, i Balilla  e Avanguardisti potendo usufruire di attività organizzate dallo Stato, indumenti, istruzione in ambiti diversi da quelli offerti dalla scuola, vacanze nelle diverse colonie marittime, montane ed eliotropiche.
Le donne cominciarono ad essere più presenti nei pubblici impieghi e fu fissato uno specifico rapporto con la presenza maschile, diventando alla pari anche come stipendi e responsabilità.Venne fissato un termine massimo di ore di lavoro giornaliere, una copertura assicurativa infortunistica e una sanitaria tanto per gli uomini quanto per le donne; nello stesso tempo si vietò il lavoro minorile per entrambi i sessi.
Calò parecchio anche l’analfabetismo femminile, prima ancora molto diffuso.
Stavano nascendo gli Italiani Nuovi, quelli per cui la famiglia veniva al primo posto nella vita sia degli uomini che dello stato, e la donna era elemento centrale
e fondamentale di essa e della Patria, sia che lavorasse in casa che fuori.
Perchè madre ed educatrice delle nuove generazioni.
Con il fascismo, infatti, veniva riconosciuto uno stipendio alle donne
casalinghe per il loro lavoro essenziale al servizio della famiglia.

Ora che ne è stata di questa parità?
Della donna vista come elemento essenziale e centrale della società e della famiglia?

Adesso se sei femmina ti fanno firmare un modulo in cui c’è scritto che se rimani incinta ti licenzi….Nessun assegno per le casalinghe, nessuna condanna per le molestie che si subiscono in casa e sul lavoro.
Le conquiste sociali avvenute durante il Ventennio Fascista,che spianarono la strada al voto e alle altre conquiste, le gioie e le speranza delle donne dove sono finite???
Vogliamo parlare degli uteri in affitto???? Il nostro corpo usato come incubatrice per ricchi e capricciosi omosessuali egoisti che si credono di poter comprare le vite degli altri a suon di soldoni.
E di quegli uomini transessuali che si credono di poter diventare donne tagliando di qua e aggiungendo di là??? Qualcuno , come il signor Vladimiro Guadagno, manco si è fatto operare ma pretende di essere chiamato al femminile! Ci rendiamo conto????
Donna ci nasci, non lo puoi diventare in nessuna maniera!
Essere femmina è qualcosa che chi nasce maschio non potrà mai capire!
L’essenza della femminilità non si può avere con dosi massicce di ormoni, protesi e plastiche varie, quintali di trucco e vestiti: nasce con la femmina, e SOLO con la femmina!
Io personalmente mi sento offesa da codesti manichini mascheroni che cercano di farsi passar per Donne! Ma imparate a convivere con il vostro corpo e ad accettarvi così come siete che è meglio!
Vogliono rubarci anche il sesso, adesso, e la maternità!
Direi che ultimamente, grazie ai maschilisti omosessuali, siamo al delirio più totale!!!
Ma non solo qui in Italia.
Dal nostro pseudo civilizzato Occidente all’Africa, Paesi arabi, India, Cina…..
In troppi paesi del mondo la donna è ancora considerata un oggetto dalle
mezze calzette dal pene e il cervello minuscolo.
In troppi paesi del mondo nascere femmina è considerata una disgrazia, in altri è una condanna alla schiavitù e alla sottomissione al “maschio”.
Quando invece è il più meraviglioso dono di Madre Natura!
La Natura ci crea Creatrici della vita. I mezzi uomini cercano di distruggerci,
di usarci come oggetti, incubatrici per i loro figli finti.
Chissà, forse nelle loro menti prive di intelletto credono di potersi
riprodurre per osmosi?

Sorelle, abbiamo tenuto duro per millenni e millenni: non fermiamoci mai e continuiamo a combattere sempre!

Tanti auguri, oggi come ogni altro giorno, perchè ogni giorno siamo Donne e nascere Donna è la cosa più bella del mondo!

P.s: ormai sono al sesto mese e ve lo posso dire proprio oggi: aspetto una bambina!!!
Me lo sentivo, perchè noi donne siamo dotate anche del sesto senso ( e anche del settimo, ottavo….).
Per ora il nome scelto è Cassandra.

Risultati immagini per donne guerriere

Risultati immagini per native americane con bambini

Risultati immagini per donne guerriere

Categorie: Senza categoria | 44 commenti

Noi infinite

Qualche giorno fa un essere, un escremento sub umano di un paese straniero che mi rifiuto di nominare perchè mi fa schifo solo a pensarci, si è permesso di dire, dal basso della sua deficienza, che le donne sono meno intelligenti degli uomini e che è giusto che vengano pagate di meno.
A codesto poverino, che mi farebbe ribrezzo anche solo calpestarlo, rispondo con questa notizia, una tra le infinite. su noi donne:

Donna giapponese sviluppa la sua prima applicazione per telefoni a 81 anni

Si chiama Masako Wakamiya, ha 81 anni, è single e senza figli,e si definisce “evangelista della tecnologia”.
Per 43 anni ha lavorato in una banca ed ha messo per la prima volta le mani sul pc a 60 anni.
Adesso è una sviluppatrice di applicazioni ludiche giapponesi e grazie alle sue invenzioni sta facendo appassionare migliaia di anziani al mondo dei cellulari, dei giochi e delle applicazioni.
Nonna App, è stata subito soprannominata, ha lanciato così la sua prima applicazione per smartphone che ha chiamato Hinadan: due giochi che si ricollegano alla tradizione ludica nipponica.
“Alla mia età non si può competere con i giovani: troppo lenti i riflessi per divertirsi con i giochi del cellulare” –  ha spiegato alla Cnn – “Non c’è bisogno di essere un professionista, se si dispone di creatività, se avete una mente giocosa, è possibile creare prodotti virtuali per il divertimento di tutti”

Capito???
E’ vero: noi donne non siamo intelligenti, SIAMO INFINITE!
A qualsiasi età riserviamo sempre piacevoli e sbalorditive sorprese, sappiamo essere intelligenti, creative, giocose; sappiamo rinnovarci, reinventarci, sempre, in tutti i campi, dalla scienza alla crescita dei figli, dalla fisica, al cucito, nello sport, nell’arte, ovunque……insomma non abbiamo limiti!
Alla faccia dei poveri sfigati mezzi uomini che ci vorrebbero in casa al loro servizio!
E sappiamo sempre essere belle, in forma e curate.
Una Donna è Donna sempre, da quando nasce, cresce, diventa adulta e invecchia.
Ed essere Donne comprende universo talmente meraviglioso e variegato che una mente limitata e intrisa di pochezza come quella dei mezzi uomini non potrà mai nemmeno intravedere!
W le Donne!
E gli Uomini veri

Guardate quanto è meravigliosa Masako!

Nonna App, donna giapponese di 81 anni  inventa un'app per smartphone

Nonna App, donna giapponese di 81 anni  inventa un'app per smartphone

 

Risultati immagini per w le donne

Risultati immagini per w le donne

 

Categorie: Senza categoria | 15 commenti

Vita si, vita no

In questi giorni ha tenuto molto banco la morte assistita di dj Fabo, un ragazzo che, dopo un incidente, era rimasto completamente paralizzato e senza più l’uso della vista e che viveva immobile nel suo buio perenne attaccato ad un respiratore.
Che vita può essere questa? Si può chiamare vita?
Per qualcuno si, per altri assolutamente no.
Qualcuno riuscirebbe a vivere anche così, altri no.
Questo perchè siamo tutti diversi e la diversità degli altri va sempre rispettata.
Per qualcuno dj Fabo è un simbolo, un eroe su cui speculare anche un po’; per altri è un perdente che non ha avuto la forza di lottare ed ha rinunciato alla vita.
Per me non è nè l’uno nè l’altro.
Semplicemente una persona, un ragazzo, che da libero e pieno di vita com’era si è ritrovato immobilizzato in un letto senza più nemmeno poter vedere.
Immobile nel buio.
Per lui questa situazione era diventata non più una vita ma una tortura, giorno dopo giorno, anche per gli intensi dolori che doveva sopportare.
E ha deciso di dire basta, com’è suo diritto, perchè la vita è la sua, solamente la sua.
Purtroppo non aiutato dal suo stato!
Perchè in Italia c’è un’ipocrisia davvero spaventosa!
Da una parte si legalizza la pratica, orribile, dell’aborto di cui femministe sbagliate hanno fatto bandiera urlando “Il corpo è mio e lo gestisco io”.
Certo, il corpo è nostro e possiamo farci quello che ci vogliamo.
Ma la vita che ci nasce dentro no. Quella appartiene ad un altro essere vivente che è costretto a pagare con la vita per gli errori altrui.
Io posso capire certi tipi di aborto, in caso di gravissime malformazioni, o se la vita della madre  viene messa in pericolo, ma non lo tollero in nessun altro caso.
La maggior parte degli aborti sono frutto di un rapporto sessuale non protetto.
Ora, perchè se non vuoi un figlio fai sesso senza protezioni?
Perchè una vita innocente deve pagare perchè TU sbagli?
Con l’aborto ad una vita viene negata la nascita per errori che hanno commesso altri.
E questo, secondo lo stato italiano, è legale.
L’eutanasia, invece, è la libera scelta di una persona di disporre della propria vita, senza fare del male a nessuno, quando non la ritiene più degna di essere vissuta, quando non ha più la minima speranza di un miglioramento, ma la vede solo solo come una lunga e interminabile agonia.
E questo, secondo lo stato, è illegale.
E’ illegale mettere fine alla sofferenza senza speranza di miglioramento di qualcuno.
Meglio continuare a tenere in vita dei corpi che di vita non ne hanno più e torturare le loro anime all’infinito, piuttosto che permettere ad ogni persona, ricordo a tutti che nasciamo LIBERI, di decidere della propria vita.
Sono io o c’è qualcosa che non va?

“Le mie giornate sono intrise di sofferenza e disperazione, non trovando più ilsenso della mia vita ora. Fermamente deciso, trovo più dignitoso e coerente, per la persona che sono, terminare questa mia agonia”.
Queste sono le ultime parole di Fabio.
Che poi è stato costretto, nelle sue terribili condizioni, a farsi trasportare in Svizzera e a morire lontano da casa sua, dalla sua Patria.

Il corpo è mio e me lo gestisco io fino alla morte vale solo se decidi per il TUO corpo e la TUA vita, non per quella di qualcun altro che non ha colpe.
Io ho il diritto di scegliere come vivere e quando morire, ma non ho nessun diritto sulla vita degli altri, anche se questa si crea nel mio corpo.
Perchè i bambini e le loro vite non ci appartengono ed hanno tutto il diritto di nascere e crescere.
Ovviamente, poi, ad ognuno il suo pensiero.
Voglio ricordare anche a tutti che dj Fabo è diventato paralizzato e cieco in seguito ad un incidente stradale in cui, viaggiando senza cinture, si era chinato a raccogliere il telefonino senza fermare la macchina. E si è schiantato.
Una leggerezza che, come ha voluto ricordare anche lui prima di trovare la pace, gli è costata la vita.
Non sottovalutate mai l’importanza della vita e di quanto sia appesa ad un filo!
Siate sempre attenti qualsiasi cosa facciate e non sottovalutate mai i pericoli.

Risultati immagini per vita

Risultati immagini per vita

Categorie: Senza categoria | 27 commenti

Blog su WordPress.com.