UNI CESS

Prima i poi le maschere cadono e i pagliacci si rivelano per quelli che sono!
Così anche i sinistrotti dell’Unicef Italia, ovvero Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia, organizzazione internazionale fondata nel 1946 per aiutare i bambini superstiti della seconda guerra mondiale ( quindi anche quelli violentati dai partigiani comunisti? Mah!) hanno gettato la loro e si sono rivelati per quello che sono: un’associazione politicamente schierata che lucra sulle disgrazie degli altri!
Questa volta si è schierata schifosamente pro ius soli, e controchi ha osato dire la propria opinione e dichiararsi contrario sul loro sito questi dem…ocratici hanno risposto:

“Ah sei di quelli che usano nomi stranieri e bio in inglese ma non tollerano che ragazzini nati in Italia che parlano italiano siano considerati italiani. #idiot & #Fascist”.

Quindi: se, come la maggiorparte degli italiani sani di mente, non approvi lo ius soli, per l’Unicef sei quindi un idiota e un fascista. E non hai neppure il diritto di esprimere la tua opinione, altrimenti parte la censura!
Intanto direi che non basta nascere in un paese per essere di quel paese!
Il grande Alce Nero diceva:
” Non importa dove tu nasci, ma è come vivi e come muori che dicono a quale Popolo appartieni.”
E gli Indiani stanno ancora pagando sulla loro pelle lo ius soli….

Ricordo a lor “signori” dell’Unicef che essi stessi si dichiarano un organo sussudiario delle Nazioni Unite e quindi NON DOVREBBE AVERE NESSUNO SCHIERAMENTO POLITICO, ma rappresentare TUTTI!
Soprattutto l’Unicef dovrebbe occuparsi SOLO di portare aiuto a mamme e bambini in difficoltà. Esiste per questo, non per fare politica!
Invece, come sempre, l’ipocrisia di certa gente monocolore cerca soldi si manifesta, prima o poi ( vedere anche quel buffone di Gino Strada e i suoi immani guadagni con Emergency).
Il businness sui poveri immigrati tira sempre, a sinistra!
I responsabili di Unicef Italia hanno provato a giustificarsi dichiarando che l’Organizzazione è composta da “cittadini italiani con pieno diritto di esprimersi su qualsiasi vicenda riguardi i diritti dei bambini in Italia”.
Già, ma tale diritto è anche degli altri, peccato che loro invece  insultino gli utenti che hanno idee diverse dalle loro e censurino chi, giustamente, li critica per questo, magari  coloro che hanno donato i propri soldi a certe associazioni!
Idioti e fascisti…..
Idiota: secondo il vocabolario della lingua italiana significa: chi non ha adeguate capacità intellettive.
Cioè, se non sei un trinariciuto schiavo dell’unico pensiero rosso non hai intelletto….secondo loro.
Fascista….perchè???? I fascisti odiavano forse i bambini???
Facciamo ripassare qualcosina di storia a quegli ignoranti dell’Unicef che si vede non hanno avuto tempo di studiarla ( o magari sono proprio loro gli idioti).
Il cattivo Duce Benito Mussolini, diciamo pure il più fascista di tutti, fondò, nel 1925, l’Opera Nazionale Maternità e Infanzia, OMNI, un ente assistenziale parastatale a favore di madri e bambini per cercare di arginare l’elevata mortalità infantile dell’epoca e aiutare chi era in difficoltà per garantire un futuro ai piccoli italiani.
L’OMNI prevedeva:

  • la protezione igienica della maternità, tramite la diffusione di norme igieniche scarsamente diffuse, e soprattutto tramite la medicalizzazione del parto;
  • la difesa morale e materiale di bambini e ragazzi fino alla maggiore età;
  • l’educazione alla maternità.

«  la protezione e l’assistenza della maternità, la protezione dell’allattamento materno, l’igiene sociale della prima infanzia, la profilassi antitubercolare infantile, l’igiene scolastica, l’educazione fisica, la protezione igienica del fanciullo nel lavoro, la repressione degli abusi della patria potestà, la protezione sociale del fanciullo nella vita, la repressione degli abusi e dei delitti contro l’infanzia, l’educazione dei fanciulli anormali, l’assistenza e la protezione dei fanciulli materialmente o moralmente abbandonati, la prevenzione della mendicità, del vagabondaggio e della criminalità dei minorenni, la rieducazione dei fanciulli traviati, il trattamento delinquenti. »
(Atti Parlamentari, Senato del Regno, Legisl. XXVII, Documenti, Disegni di legge e Relazioni, doc. N. 79.)

« le funzioni della maternità: la gravidanza, il parto, il puerperio e l’allattamento […] e l’infanzia la quale non si limita al tempo dell’allattamento e al secondo anno di vita, come si crede da alcuni, ma distinta dai fisiologi, nei tre periodi, prima, seconda e terza infanzia, si estende negli anni successivi all’età prescolastica e scolastica sino alla pubertà conclamata nella quale dall’adolescenza si entra nella giovinezza. »
(Atti Parlamentari, Senato del Regno, Legisl. XXVII, Documenti, Disegni di legge e Relazioni, doc. N. 79-A.)

Il personale era qualificatissimo: specialisti in pediatria, ostetricia, otorinolaringoiatria, dermosifilopatia e neuropsichiatria infantile, formati con corsi resi obbligatori per laureati in medicina e levatrici.
E stiamo parlando di quasi un secolo fa…..

Poi: come integrazione ai servizi di assistenza materna furono costruiti asili nido per bambini fino ai tre anni all’interno delle fabbriche dove lavoravano le madri, o in prossimità di esse, con tanto di camera di allattamento; consultori pediatrici dotati di strumenti specifici ( incubatrici, culle termostatiche, dispensari di latte, bilance pesa bambini….). Adesso dove sono????
Lotta alla tubercolosi infantile con l’isitituzione dei Consorzi provinciali antitubercolari, CPA: colonie estive di profilassi obbligatorie in montagna, mare, stazione elioterapiche, e asili profilattici per bambini predisposti. Gratis, ovviamente.
Grazie all’OMNI i comuni italiani distribuivano prodotti e alimenti specializzati per l’integrazione dei pasti di neonati e bambini poveri o in difficoltà, alimenti molto costosi per l’epoca, ma per il Duce contavano più i bambini italiani dei soldi ( qualcuno dovrebbe prendere esempio).
Siccome servivano parecchi soldi per poter aiutare tutti l’Omni,oltre ai fondi statali, aveva disposizione dei fondi locali, come donazioni, lasciti e soprattutto il contributo dei soci benemeriti: il cattivo Benito Mussolini era uno dei soci benemeriti….
Nel 1933 venne istituita la Giornata della Madre e del Fanciullo, fissata il 24 Dicembre, per celebrare le madri italiane e i loro bambini, nonchè la loro enorme importanza per la Patria.
Adesso aiuti e sussidi se li prendono tutti le straniere, clandestine comprese!
Le italiane e i loro bambini? Si attacchino pure! Neanche all’asilo trovano più posto.
Mussolini creò anche l’Opera Nazionale Balilla con lo scopo di infondere nei giovani il sentimento della disciplina e dell’educazione militare, renderli consapevoli della loro italianità e del loro ruolo di “fascisti del domani”.
Questo può essere di dubbio gusto per i tempi di oggi, ma rapportato all’epoca di una dittatura di quasi cento anni fa serviva a togliere i bambini e i ragazzi, sia maschi che femmine, dalla strada, a dargli dei valori ( più o meno condivisibili), insegnargli ad amare e difendere la propria Patria con il cuore e con le armi ( il Paese non lo difendi con le bandierine colorate), a curare il corpo con la ginnastica e la mente con lo studio.

Inoltre sempre al cattivo Mussolini si deve l’abolizione del lavoro minorile e la lotta all’analfabetismo grazie anche alla riforma Gentile.
Adesso abbiamo il ministro ( scusate ma io ministra proprio non mi sento di scriverlo) dell’istruzione con la terza media ( che dovrebbe essere a casa per millantato credito) che bercia sul ridurre il numero di anni al liceo….

Ma torniamo all’Unicef: secondo dati rilevati da più fonti pare che i soldi elargiti a questo e agli altri enti “umanitari” e ong varie servano in grande parte a pagare lauti stipendi ai vari dirigenti, impiegati, manager, pubblicitari ecc., nonchè per i loro viaggi di rappresentanza. Sempre stando a questi dati, raccolti da diverse testate giornalistiche e non solo, pare che solo il 20% delle raccolte fondi vada ai bambini, mentre il restante 80% …..in tasca!
Secondo voi perchè tutte queste associazioni ci tengono tanto a farci invadere da masse di stranieri e sono pro ius soli? Perchè vogliono a tutti i costi sostituirci con immigrati? Provate a pensarci….
Calcolate quanto intascano da chi dona e dai fondi europei vari e dagli arabi che sperano di islamizzare finalmente l’Europa ( è scritto su tutti i giornali che non hanno paura a dire le cose come stanno), più gli schiavi a basso costo che lavorano per le loro cooperative a 3 €. l’ora….
Prima erano i profughi che scappano dalle guerre, poi, finita la fola, hanno detto che sono profughi anche tutti i clandestini immigrati economici e addirittura climatici.
Qualcuno ha anche scritto, ma spero di cuore che sia una balla, che Unicef, come Telethon, Save the Children e altri, siano nella lista del Times di Londra come investitori di profitti in azioni delle fabbriche di armi!
Io non ho conferme di questo, e quindi spero sia una colossale bufala, ma se qualcuno ne sa più di me scriva pure.
Rimane il triste fatto che un ente delle Nazioni Unite, quindi mantenuto anche con i nostri soldi, che doniamo o meno, si sia apertamente schierato in favore dello ius soli insultando un utente che si dichiarava contrario. E che pecchi di così tanta ignoranza da non sapere quanto fece, o almeno tentò di fare, il fascismo per i bambini!
Io non ho mai dato e mai darò un centesimo a queste associazioni: non mi sono mai fidata. Ed ho fatto bene!
Preferisco innanzitutto aiutare chi sta accanto a me piuttosto che sconosciuti di paesi lontani a cui dovrebbero pensare quelli dei loro governi.
Sinceramente non capisco chi cerca di pulirsi la coscienza donando soldi per l’Africa quando magari ha il proprio vicino buttato fuori di casa e costretto a vivere in macchina!
O storie simili.
Chiaramente ognuno fa le sue scelte, ma trovo un tantino ipocrita fare i generosi su sofferenze che non si vedono con i propri occhi e ignorare quelle palesi che si hanno davanti.
Ovvio che, spero, chi lo fa è in buona fede!
Ma i bambini da aiutare ci sono, purtroppo, anche qui! E sono bambini italiani con genitori che hanno perso tutto e che hanno gli assitenti sociali pronti a dividere le famiglie ( se sei italiano e perdi tutto lo stato ti toglie anche la famiglia!).
Personalmente m’impegno ad aiutare come posso chi soffre accanto a me e con aiuti concreti in prima persona: raccolta cibo, medicine, vestiti, coperte, e quando si riesce raccolta soldi per pagare affitto e bollette ( purtroppo non siamo ricchi neanche noi e nemmeno i nostri vicini e amici). E il volontariato: il donare il proprio tempo a chi è solo per fargli passare qualche attimo in compagnia facendolo sentire ancora vivo e amato credo sia impagabile! Parlo di persone e animali, non dimentichiamoci mai degli animali.
Io, ormai lo sapete tutti, ho la fobia degli ospedali, ma quando abitavo in città ho sempre fatto volontariato aiutando i bambini a fare i compiti o leggendogli storie e tenendo compagnia agli anziani soli. Spesso ho portato con me i cani del canile dove ero volontaria in una prima pet therapy di grande successo.
Adesso abito troppo lontano ed ho troppi impegni lavorativi e familiari, ma faccio ancora come posso.
Se proprio vi fanno schifo gli altri italiani che soffrono e volete aiutare le altre popolazioni, o siete così ricchi da poter aiutare tutti, affidate i vostri soldi a qualcuno che conoscete di persona: un volontario ( ce ne sono tantissimi), un medico ( ci sono parecchi medici che si recano spesso nei paesi poveri a fare volontariato negli ospedali), un missionario o qualcuno di simile: al loro ritorno vi mostreranno come li hanno usati ( parlo per esperienza personale).
E, ancora meglio, invece delle vacanze, andate voi stessi a fare i volontari nei paesi più poveri, sempre che non vogliate aiutare chi soffre in Italia, terremotati, alluvionati, poveri….

 

Risultati immagini per no ius soli

Risultati immagini per no ius soli

Risultati immagini per no ius soli

Immagine correlata

Risultati immagini per no ius soli

Immagine correlata

Immagine correlata

 

Annunci
Categorie: Senza categoria | 47 commenti

Navigazione articolo

47 pensieri su “UNI CESS

  1. Sono vent’anni che ho smesso di comprare i biglietti augurali di Unicef e non li ho mai usati per scrivere gli auguri. Con tutti i miliardi presi ci sono sempre bambini denutriti. Possibile? Con 20 dollari ci campi un mese.

    Piace a 1 persona

  2. Paroledipolvereblog

    ESATTO!!!!! FANNO SCHIFO!

    Piace a 2 people

  3. Silvia

    Tutta questa campagna per lo ius soli davvero è inconcepibile, tanto a 18 anni possono scegliere se avere la cittadinanza italiana o quella dei genitori, quindi dov’è il problema, non possono aspettare fino ai 18 anni??????

    Piace a 2 people

  4. complimenti, sei sempre sul pezzo e sopratutto sei molto informata, complimenti.

    Piace a 2 people

  5. Daniele

    Sai chi mi fa più incazzare? Quel signore vestito di bianco, quello che per Natale ha detto che è Gesù che concede il diritto di cittadinanza. Peccato che la cittadinanza del Vaticano sia impossibile averla e lavorarci. Profughi e italiani sarebbero contenti di avere fatti e quindi cittadinanza vaticana e non slogan del mondialismo e sorrisi da audience tv. Ormai chiesa e politica vanno a braccetto. In altri tempi e in altri stati sarebbero stati considerati semplicementi traditori del popolo. E il popolo li avrebbero rovesciati in maniera seria. La la guerra tra poveri non c’entra nulla. Questa gente strumentalizza le miserie di tutti. A partire dai più poveri e indigenti. Pensando solo alle proprie grasse tasche.

    Piace a 3 people

    • Hai detto bene:pensano solo alle loro già grasse tasche! E non si fanno scrupoli a strumentalizzare Gesù e i bambini che soffrono davvero. Questo papocchio é un falso traditore! Fossi cristiana lo odierei proprio

      Piace a 1 persona

  6. Splendida, precisa e convincente come sempre ma sono sicuro che quello che scrivi sia animato in primis da onestà e dalla rabbia per la disonestà degli altri. Spero che nella tua “palestrina” locale tu possa raggiungere i tuoi obiettivi (peccato non poterti votare…..x ora)

    Piace a 1 persona

    • Non sopporto chi si approfitta dei buoni sentimenti delle persone e della loro sensibilità per fare i propri interessi! Non sopporto i falsi,gli ipocriti e i disonesti. Per questo capisco il vecchio Caligola che elesse console il bellissimo Incitatus,il suo cavallo! Ti ringrazio per l’incoraggiamento,ma penso che sarà già tanto se reggerò a livello locale:odio la politica! Ed ho troppe altre cose da fare

      Mi piace

  7. Le sorelle di Ben, il mio amico del Camerun, sono invece nate negli USA, ovviamente da genitori Camerunensi. Anche negli USA non è stata automatica la attribuzione della nazionalità, che (adesso non saprei dare maggiori dettagli) è stata conseguita non so se con la maggiore età o dopo 10 anni di permanenza negli States.
    Io non sono contrario al fatto che chi nasca in ITA ne abbia la nazionalità, ma se sei di origine straniera è chiaro che ci deve essere un iter che permetta di conseguirla, non una cosa automatica.

    Che poi. è evidente anche ai ciechi, se passa lo ius soli per i nati sul suolo italiano, che fai dopo? Concedi la nazionalità anche ai genitori…

    Cosa non si fa per avere qualche voto in più!

    Piace a 2 people

    • Infatti:é solo per avere i voti e tenere le chiappone incollate alle poltrone che lo fanno! Essere italiani non è un timbro su un pezzo di carta,anche se certi imbecilli fanno di tutto per distruggere il concetto di Patria e identità nazionale. Ti dico solo che per me Magdi Allam é più italiano di tutti i comunisti di merda che infestano la nostra nazione

      Piace a 1 persona

  8. Si che schifo che schifosi😡

    Piace a 1 persona

  9. olgited

    Unicef spende tutti i soldi delle donazioni per i loro viaggi e congressi.Arrivano solo le briciole a destinazione,io nulla dò da anni!

    Piace a 1 persona

  10. Tutti una massa d’imbroglioni che speculano sulla pelle dei più deboli. Basta soldi a chi non si sa davvero come poi li utilizza questi soldi. Hai visto che Alce Nero lo faranno santo ? Un capo sioux che merita davvero di diventarlo per tutti gli indiani battezzati e non solo, vivendo con umiltà fino alla fine dei suoi giorni. Sono contenta. Ciao e buon anno. Isabella

    Piace a 1 persona

  11. Hai perfettamente ragione, i soldi meglio darli a chi si conosce. Ognuno faccia quello per cui è pagato, le associazioni come l’unicef non dovrebbero fare politica ma utilizzare i soldi ricevuti per aiutare chi ha bisogno.

    Piace a 1 persona

  12. ROSARIO ZAPPALA'

    Sono tutte organizzazioni che mantengono i cattokomunisti e che vengono mantenute da loro con i nostri soldi.
    Fanno schifo, corrotti, corruttori, sfruttatori nostri e delle persone che dichiarano di salvare.
    Vorrei proprio vedere quanti soldi sono serviti a sfamare, salvare e liberare Donne e bambini e quanti invece sono stati “mangiati” da questi parassiti.

    Piace a 1 persona

  13. mitakuye oyasin

    ottimo post sorellina, e grande verità. Mi unisco a te in toto

    Piace a 1 persona

  14. mitakuye oyasin

    E’ meglio che non aggiunga altro…..

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: