Il viscido produttore

In questi giorni il mondo del cinema, americano e non, è sconvolto dallo scandalo Harvey Weinstein, uno dei principali produttori di Hollywood, fondatore della Miramax, nonchè grande sostenitore e finanziatore del partito democratico di Hillary Clinton ( che, diciamolo pure, di scandali sessuali se ne intende!).
Pare che questo ricco grassone butterato sia un vero porco schifoso, un “malato” di sesso. Secondo me più che malato di sesso è solamente un uomo talmente brutto dentro, e anche fuori, che se non avesse il potere che ha dovrebbe pagare per avere un rapporto.
Ebbene costui, secondo indagini e intercettazioni, avrebbe molestato sessualmente un gran numero di attrici e collaboratrici con la promessa di un  lavoro e di una brillante carriera.
Di solito le attirava in una stanza d’albergo, chiedeva loro un massaggio, una carezza, un bacino, un bagnetto insieme con la promessa di qualche ruolo in un suo film e uno socntato successo.
La prima denuncia è partita dalla modella italo filippina Ambra Battilana Gutierrez: la ragazza, LA PRIMA E L’UNICA a denunciare subito, aveva subìto molestie nel Marzo del 2015 durante un’audizione.
Ambra aveva sporto denuncia per abusi sessuali presso la polizia di New York.
Ma il procuratore distrettuale di Manhattan, che evidentemente non ha figli, decide di non procedere contro il produttore.
Ovviamente le accuse vengono archiviate come un volgare tentativo di ricatto, ma almeno lei ci aveva provato e non aveva ceduto al ricatto di una carriera che passa dalle mutande.
Poi un audio ( che riporto da un sito internet di giornalismo) ha finalmente inchiodato il panciuto produttore e si apre con la ragazza che gli chiede che cosa abbia intenzione di fare, visto che lei era lì per fare un’audizione:
“Devo farmi la doccia, tu siediti lì e prendi un drink. O acqua” – risponde lui in agguato. “Non bevo – replica la ragazza – posso stare al bar?”.
Ma il porco ha altri progetti ed è abituato a farsi obbedire da tutti, perchè lui è quello ricco:
“No, devi entrare qui, ora”. – le intima.
Ma Ambra si rifiuta nettamente:
Ma lui, esperto, ci riprova: “Non farò niente con te. Mi stai mettendo in imbarazzo così”.
Al che lei gli domanda come mai il giorno prima le avrebbe palpato il seno ( ma mollargli un ceffone che gli stacca tutti i denti no?), e lui:
“Oh, per favore, mi dispiace, vieni qui .Lo faccio sempre (cioè, lui se le palpeggia tutte e nessuna lo ha mai spedito in ospedale????). Dai, per favore. Stai seduta qui con me. Ti giuro che non farò niente, non mettermi in imbarazzo in questo hotel, mi conoscono, vengo sempre qui”.
Ma Ambra non è convinta:
“Lo so, ma non voglio, non voglio qualcosa che non voglio”.
Allora lui insiste:
“Ehi, ascoltami. Vieni qui. Siediti qui un minuto. Vai in bagno. Non ti farò niente, non mi vedrai mai più dopo oggi ok? E’ tutto. Se non mi metti in imbarazzo in questo hotel dove alloggio…”.
“Non ti sto mettendo in imbarazzo, mi sento a disagio”
 – ribatte la ragazza.
E il produttore, sempre più arrogante e falso:
 “Cammina! – sbotta a quel punto il produttore – Tesoro, non litigare con me in corridoio. Per favore. Non farò niente, te lo giuro sui miei figli. Per favore, vieni qui. Sono un uomo famoso”.
Ma lei, giustamente, non si fida proprio:
“Mi sento molto a disagio in questo momento
Ma Weinstein non vuole mollare, forse lo eccita la reticenza della giovane:
“Ora entra un minuto – le dice – e poi se vuoi andare via…”.
“Perché mi hai toccato il seno ieri?” chiede lei.
 “In genere lo faccio. Ora vieni dentro”.
“Io però non sono abituata a farlo”
risponde lei.
“Non lo farò di nuovo, dai – promette il porco – Siediti qui. Siediti qui per un minuto, per favore”.
“No, non voglio” ribatte la ragazza.
La discussione va avanti per un po’.
Alla fine il produttore parte col ricatto:
“Se adesso fai questo, vai, ciao – dice Weinstein -Non chiamarmi mai più ok? Mi dispiace, è stato bello. Ti prometto che non farò niente”.
“Lo so
– dice la ragazza – ma ieri per me è stato troppo”.
“Sta arrivando il ragazzo, non ti farò nient’altro – insiste lui – Cinque minuti. Non rovinare la tua amicizia con me per cinque minuti”.
“Lo so, lo so, ma è troppo per me, non posso” spiega la giovane.
“Per favore, stai facendo una scenata qui” dice  Weinstein.
Ma lei se ne va. per fortuna e lui la saluta con un:
“Ok, ciao. Grazie”.
Fine audizione.
Scoperti i suoi rivoltanti complotti il viscido non ha potuto fare altro che ammetterli e porgere scuse di un finto che non ci credono neanche i bruchi:
«Riconosco che il modo in cui mi sono comportato con alcune colleghe in passato le ha ferite profondamente e per questa ragione mi scuso sinceramente. Anche se sto cercando di migliorarmi, so che ho molta strada da percorrere».
Ora sarebbe in terapia per guarire dalla sua malattia…..
Perchè non è in galera??? Mistero!
Ambra Gutierrez è stata coraggiosa ed ha fatto quello che ogni donna che abbia una dignità deve fare: denunciare un abuso!
E non vendersi nè sottostare a ricatti schifosi per fare carriera facilmente.
La dignità non ha prezzo! Il talento vero nemmeno.
Non ci si svende a nessuno per niente al mondo!
Guarda caso dopo che il bavoso è stato smascherato parecchie altre hanno denunciato di avere subìto violenze e molestie sessuali da parte di questo merdoso produttore, attrici come Ashley Judd, Gwyneth Paltrow e  Angelina Jolie, nonchè la nostrana Asia Argento.
La Paltrow ha raccontato che quando aveva 22 anni venne convocata dal bavoso produttore in un hotel per un incontro di lavoro.
Invece lui cercò di farle un massaggio e di portarsela a letto!
Lei si rifiutò, ma invece di prenderlo a calci nel culo, chiamare la polizia e denunciarlo, si confidò con l’allora fidanzato Brad Pitt.
«Ero una ragazzina, ero spaventata», ha poi dichiarato l’attrice, rivelando poi ricatti e pressioni dal parte del maniaco per farla tacere.
Eh no, mia cara: a 22 anni non sei mica più una ragazzina! Sei una donna, oltretutto una che vuole lavorare nel mondo del cinema, quindi avresti dovuto essere abbastanza scantata! Tu e quel cagasotto rammollito di Pitt che non ha mosso uno dei suoi ditini delicati per difenderti dal potente produttore! Paura di non lavorare più?
Stessa situazione la racconta la Jolie: anche lei in un albergo, negli anni ’90, con lui che cerca di palpeggiarla e lei che riesce a fuggire.
Ma non lo ha mai denunciato….
Asia Argento sostiene di essere stata violentata da questo qui per ben 5 anni, ma ha taciuto per non rovinarsi la carriera. Ah!
E’ questo che vale il tuo corpo e la tua vita?
Pensi che ci sia un prezzo per noi?
Paura di rovinarsi la carriera….la figlia di Dario Argento???? Con un padre così famoso???? Morivi di fame????
Ecco, a me queste denunce partite con anni e anni di rtardo, a carriere già ben avviate, da donne piene di soldi che addirittura posavano in foto sorridenti con il maniaco, puzzano un pochino…..
Tutti sapevano e tutti tacevano?
Non è meglio perdere tutte le carriere del mondo che subire una tacita violenza????
Perchè non ha denunciato neanche lei,l’Argento, che è stata addirttura violentata?????
Avrebbe evitato tante altre molestie e violenze ad altre donne!
Facciamo tutte quelle solidali tra di noi e poi non ci si aiuta contro questi merdosi che credono di potersi comprare le donne con i soldi!
Forse perchè qualcuna permette loro di farlo….
E non solo in ambito cinematografico: quante ne avete viste andare a letto col capetto o affini per avanzare di grado? Anche se si tratta di un banale ufficio o supermercato?
Io parecchie!
Ci avevano provato anche con me, con la promessa di una facile e veloce carriera in vari ambiti: purtoppo per loro sono sempre stata molto brava a rompere le dita con una mossa sola! A qualcuno è andata molto peggio: naso rotto, occhi neri, denti saltati via….
Perchè a me non riuscirà mai a comprarmi NESSUNO!
Basta con gli uomini che credono di poterci comandare, dirigere, usare, diventare donne!
La dignità di una donna è sacra e inviolabile!
Ci mancano di rispetto ogni giorno in ogni ambito, dal lavorativo al sociale.
Perchè quando cammino per la strada devo sentire dei cretinetti, che potrebbero essere miei figli, fare apprezzamenti sulla mia persona??? Vi ho chiesto qualcosa???
Perchè devo sentire degli uomini che si appellano al femminile????
E altri che vogliono definirsi donne convinti che per essere donna basti mettersi delle protesi, tagliare un po’ qua e un po’ là e prendere degli ormoni?
Il rispetto nei nostri confronti parte anche da questo!
Donna ci nasci.
Punto.
Nessuno potrà mai diventare nè essere mai una donna se non ci è nata.
La donna è unica.
E’ colei che dà la vita.
E già solo per questo merita tutto il rispetto del mondo!
A proposito: ma dove sono finite tutte quelle radical chic che sfilano di qua e di là per le donne e poi sono favorevoli ad affittare l’utero come fosse un loft, quelle che si mostrano in tv con tutto in vista come se di una donna contasse quello, quelle che davano del maschilista a Trump e Berlusconi? Pare che parecchie di loro siano finite nelle mani viscide di Weinstein o di qualcun altro per fare carriera o semplicemente soldi.
Certo, se TUTTE fossero scappate e se TUTTE avessero SUBITO denunciato altre avrebbero evitato le violenze e le molestie e le varie attrici affermate ci avrebbero sicuramente fatto più bella figura!
Denunciate SEMPRE!!!! Senza paura, perchè la dignità di una persona non ha prezzo.

Risultati immagini per dignità delle donne

Risultati immagini per dignità delle donne

 

Risultati immagini per dignità delle donne

Immagine correlata

Immagine correlata

 

 

 

 

Annunci
Categorie: Senza categoria | 36 commenti

Navigazione articolo

36 pensieri su “Il viscido produttore

  1. Paroledipaola

    Che merdaaaaaaaaa

    Piace a 1 persona

  2. Silvia

    Se la donna per prima non difende la propria dignità sarà difficile poi sperare che lo facciano gli altri!

    Piace a 1 persona

    • Infatti. Un conto lo stupro terribile e vero,lo stalking,le molestie che troppe subiscono,un altro sono queste situazioni da cui si può facilmente sviare,come ha fatto la Gutierrez

      Mi piace

  3. Non si può che concordare su tutto

    Piace a 1 persona

  4. Come maschietto mi è difficile vivere la situazione in toto ma astraendo e immedesimandomi nel ruolo delle malcapitate devo dire che è uno schifo!
    Ciao Indy

    Piace a 1 persona

  5. Vittorio Tatti

    Il primo nemica della donna è la donna stessa.

    Piace a 1 persona

    • Spesso si. Da quando domina la società maschilista il troppe hanno dimenticato il proprio valore e la sorellanza

      Mi piace

      • Vittorio Tatti

        In certi casi sono le donne che dominano e manipolano gli uomini, proprio perché munite della “dote”.

        Piace a 1 persona

      • In tanti casi si:ci sono donne senza scrupoli. Ma noi non abbiamo mai violentato nessuno

        Mi piace

      • Vittorio Tatti

        Su questo avrei da ridire; magari se ne parla di meno (l’uomo avrebbe vergogna di ammetterlo) e succede più raramente, ma non è un fenomeno inesistente.

        Mi piace

      • Beh dai:diciamo che è un po’ un’altra cosa! Una donna non ti prende a pugni e viola il tuo corpo con la forza. Sono cose diverse. Certo é violenza anche la molestia femminile,nessuna giustificazione!

        Mi piace

      • Vittorio Tatti

        La donna non ha bisogno della forza: usa la psicologia per piegare l’uomo al proprio volere.

        Piace a 1 persona

      • Lo fanno anche tanti uomini! Non sempre usano la forza fisica. Un esempio lampante é questo merdoso produttore

        Mi piace

      • Vittorio Tatti

        In questo caso direi che c’è stato uno sfruttamento reciproco: sicuramente non violenza e tanto meno stupro.

        Mi piace

      • Non per tutte:la Gutierrez,e penso tante altre che sono state meno coraggiose di lei,ha subìto un forte trauma. Sappi che é violenza e molestia quando uno ti tocca quando tu non vuoi e insiste facendoti credere di essere paranoica. Lei è stata molto coraggiosa e decisa. Lui andrebbe castrato e messo ai lavori forzati. Non è un uomo:é una merda!

        Mi piace

  6. Però meglio tardi che mai! 😬😬

    Piace a 1 persona

  7. Io non capisco perché in questo casi la denuncia non scatti immediata. Meglio vendersi?

    Discorso a parte Asia Argento: davvero una col suo cognome aveva bisogno di concedersi? Per anni? Posso dubitare?

    Piace a 1 persona

  8. ROSARIO ZAPPALA'

    Penso che nel mondo dello spettacolo e della moda (ma non solo lì) questa pratica sia molto diffusa e il buonsenso mi dice che i molestati siano anche uomini essendoci tanti omosessuali fra le persone di potere. Comunque in questo caso parlerei di ricatti e molestie sessuali che come hai detto tu potevano essere bloccate sul nascere con una reazione immediata.
    Certamente quel tipo di uomini sono viscidi e meritano di essere puniti e emarginati, ma credo che la violenza sessuale sia una cosa diversa.
    Ciao Indy

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: