Ignoranza senza confini

Proprio l’altro giorno ho scritto del mio amore e del mio orgoglio verso la mia Patria.
Purtroppo non posso sempre dire la stessa cosa per gli italiani, quelli che ogni giorno disonorano il nostro Paese con la loro ignorante inciviltà.
Gli ultimi due casi descrivono bene lo stato mentale di certi decerebrati che andrebbero presi a calci nel culo fino a che gli spunta almeno un neurone nel cervello!
Il primo:
Mentre i nostri fratelli di Ischia sono stati vittime del terremoto, e soprattutto degli abusi edilizi e dei materiali scadenti che arricchiscono i soliti noti che se ne fregano delle vite degli altri, i feriti sono saliti a 42 mentre purtroppo ci sono 2 donne morte, qualche povero imbecille, come una  certa Sara, ha pensato bene di esprimere il meglio di sè con questo pensiero su un social:
Speravamo nel Vesuvio…ma va bene anche il terremoto
E non è mica l’unica!
Questa è la frase più ripetuta sul web a proposito di questo terremoto!
Insieme ai vari:
“Speriamo si svegli il Vesuvio”.
Perchè???
Perchè questo odio per i propri compatrioti?
Sinceramente non lo capisco. Il mio cervello non riesce a concepire come si possa provare gioia  quando degli innocenti patiscono e muoiono.
Intanto, alla faccia di questi idioti da casa di cura a vita, tre bambini, Pasquale, 7 mesi, Mattias, 8 anni e Ciro, 11 sono stati estratti vivi dalle macerie.
Il piccolo Ciro ha protetto Mattias e ha permesso il loro ritrovamento battendo con un bastone sulle mura crollate.
E i sempre valorosi cani delle Unità Cinofile dei mitici Vigli del Fuoco, guidati da Giampiero Pepe e Oronzo Passabì, con il loro impareggiabile fiuto li hanno trovati e gli hanno salvato la vita.
Ci sono volute ore di scavi di zampe e mani instancabili, ma alla fine tre vite sono state salvate! Pensate alla sopresa dei bambini nel sentire un nasino umido e del pelo morbido che li salva dal buio delle macerie.
Si spera di salvare anche altri due bimbi, i fratellini del neonato, di 3 e di 5 anni, ancora prigionieri delle macerie.
E qualcuno spererebbe nella morte di questi bambini???
Sara e compagi vari: non vi vergognate neanche un po’? Non vi fate schifo da soli?
Provate a pensare alla differenza tra questi deficienti “umani” e l’anima grande dei cani da salvataggio che giorno e notte scavano per salvare vite umane……

Ma gli esempi di idiozia umana non finiscono qui!

Un…..non so come definirlo tanto lo disprezzo, ha dapprima occupato un posto auto riservato a un disabile e, una volta che è stato giustamente multato, gli ha lasciato questo cartello su cui ha messo per iscritto la propria completa e irrimediabile stupidità:

«A te handiccappato che ieri hai chiamato i vigili per non fare due metri in più vorrei dirti questo: a me 60 euro non cambiano nulla ma tu rimani sempre un povero handiccappato … sono contento che ti sia capitata questa disgrazia!».

Ora: siamo sicuri che l’handicappato sia quello a cui è riservato il posto auto?
Secondo me l’handicap peggiore di tutti ce l’ha quel povero decerebrato che, oltre che occupare un posto non destinato a lui, ha scritto questo cartello.
Cosa augurare a uno così? Di aver bisogno, un giorno, anche lui di un posto auto riservato e di trovare sempre qualche ignorante che glielo occupa? Troppo poco…..
Quanti ignoranti incivili vediamo ogni giorno parcheggiare sui posti riservati ai disabili oppure sui marciapiedi, così chi è in carrozzina o chi spinge un passeggino con un neonato è costretto ad andare in strada e a venir sfiorato da macchine, autobus, moto ecc.? Io non mi vergogno affatto di confessare che quando vivevo in città, ed ero adolescente, con il mio inseparabile coltello lasciavo sempre vistose righe sulle carrozzerie di codeste macchine! Peccato non aver mai beccato i conducenti! Ma sono sempre in tempo….Ignoranti incivili siete avvisati!
P.s: non ho ancora sentito parole di condanna da partre di madame Boldrini e kompagni vari, quelli sempre pronti a difendere a spada tratta immigrati, sorpattutto se musulmani, gender vari e zingari. Come mai? E il papimam dal Vaticano pensa solo a impicciarsi delle cose degli altri e non s’indigna per questo? Mah…..

 

Imparate dagli animali!

Risultati immagini per cani da salvataggio a ischia

Ebbene si: tra i cani da soccorso di vari terremoti c’è anche lui! E’ piccolino ma con un fiuto e una grinta eccezionali!

55a023ee65209155ffdde945136ecd85

I cani delle Unità Cinofile dei Vigli del Fuoco a Ischia

2017-08-22t103716z_1477156086_rc135754a9f0_rtrmadp_3_italy-quake

 

Annunci
Categorie: Senza categoria | 34 commenti

Navigazione articolo

34 pensieri su “Ignoranza senza confini

  1. Silvia

    non ci sono parole….queste non sono persone!

    Piace a 1 persona

  2. Si infatti. È uno schifo… Ma dove siamo finiti e perché? Il passato non insegna niente? Speriamo che le giovani mamme facciano un bel lavoro coi loro figli se no sarà sempre peggio

    Piace a 1 persona

    • Certi soggetti, come quelli citati nel post, è molto meglio se non si riporducono: la merda produce merda! Viviamo in una società che si basa sulle apparenze, è esterofila e quindi ama di più lo straniero che il tuo compatriota, non insegna il rispetto per gli altri, amenochè non siano stranieri e solo perchè fanno comodo a qualcuno! Dei disabili, ad esempio, sembra proprio non fregare niente a nessuno! Me ne sto accorgendo da quando sto cercando di realizzare la mia fattoria zooantropologica con annesso centro di ippo e onoterapia: per gli immigrati ti danno un sacco di soldi, per i bambini disabili…..ti devi arrangiare! Manco un contributo, un aiuto. Solo TANTA burocrazia e tantissimi ostacoli ( servono psicologi, fisioterapisti ecc.). Capito? Allucinante!

      Piace a 2 people

  3. Cara mia nn ho parole x definire le parole di questa persona a questo punto nn credo sia ignoranza ma proprio cattiveria….no comment

    Piace a 1 persona

  4. ROSARIO ZAPPALA'

    Certo che la mamma degli idioti è sempre incinta, e mi fermo qui.
    Ciao Indy

    Piace a 1 persona

  5. questa volta dissento: chi è causa del suo mal….. se cammini di notte vestito di nero sulle rotaie del treno …may be che tu finisca sotto il diretto ! Se costruisci case di merda è lapalissiano che poi si sfaldino . Non piango piu’ per chi non rispetta le regole e non daro’ piu’ nemmeno mezzo cent. amen

    Mi piace

  6. Chiamare i vigili per un posto auto occupato abusivamente è un diritto e praticamente un dovere. Un cartello del genere potrebbe portare a sicura querela, non credi? Certe persone di m***a devono pagare per tutto lo sterco che emettono ad ogni parola.

    Riguardo Napoli/Vesuvio: ignoranza pura.

    Il vero problema, a parte tutto, è che non è concepibile avere crolli con terremoti del grado 4.0. Le sanatorie sulle costruzioni abusive hanno permesso di evitare multe, ma non possono garantire l’incolumità. Purtroppo in certe regioni (non per fare razzismo, Indy, è solo verità) l’abusivismo edilizio è praticato ogni giorno.

    Piace a 1 persona

    • Infatti la querela é partita. Per i terremotati lo so che in certe regioni l’abuso edilizio é uns vera piaga! Purtroppo a morire non sono mai gli speculatori o i mafiosi,che sono quasi sempre la stessa cosa

      Piace a 1 persona

  7. La città, è un luogo infido, abitato da bestie spietate.. i più facinorosi sono quelli della spece Imbecilli, questa particolare sub spece inferioritas, ne asseconda un’altra spece, veramente pericolosa,che spesso purtroppo ricopre grazie appunto agli ” imbecilli” ruoli di notevole importanza ..e quel cartello è la prova della loro presenza sul territorio.

    Piace a 1 persona

  8. Sono delle seghe. A Jesolo la gente invece di salvare un uomo che si voleva suicidare riprende la scena con i telefonini e applaude quando si butta giù. Ti ho detto tutto.

    Piace a 1 persona

    • Straborda di questi casi! Ormai la gente è così rincoglionita che si filma perfino al cesso e rimane immobile a filmare col telefonino mentre altre persone stanno morendo, manco fossero robot con telecamera incorporata, senza il minimo sentimento.Davvero non finirò mai di stupirmi di tanta idiozia!

      Mi piace

  9. sei grande.

    Piace a 1 persona

  10. È una terribile ferita ancora aperta. Come in ogni maledetta guerra ci sono lati oscuri . La Storia avrà la meglio.
    Il 10 febbraio del 2005 il Parlamento italiano ha dedicato la giorata del ricordo ai morti nelle foibe. Inizia oggi l’elaborazione di una delle pagine più angoscianti della nostra storia.

    Piace a 1 persona

  11. Scusa mi è partito il messaggio e volevo lasciarti un mio abbraccio e il saluto a tutta la tua tribù.
    shera

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: