Non si smentiscono mai!

Oggi per me è un giorno di festa, anche se tutto inizierà verso il tramonto, ma dovevo assolutamente riportare queste notizie perchè danno una chiara dimostrazione di come stanno realmente le cose, e cioè che veramente le zecche trinariciute rosse non smentiscono mai la propria totale idiozia!  Non perdono occasione per mostrare a tutti la loro demenza e il loro essere contro gli italiani, l’Italia e contro tutte le regole di uno stato civile!
Ad esempio:

Rifondazione comunista denuncia CasaPound a Siena. “Aiutare solo gli italiani è razzismo”

Quei poveri mentecatti di rifondazione comunista, che io spedirei a vivere in Russia, Cina, Cuba, Venezuela ecc. per fargli vedere quanto è bello il comunismo, da sempre nemici della Patria, non hanno trovato di meglio da fare nella loro misera vita che denunciare quelli di Casa Pound perchè…..AIUTANO GLI ITALIANI IN DIFFICOLTA!
Secondo le zecche rosse imbecilli, infatti, aiutare le famiglie italiane, che ricordiamo avrebbero più diritti degli scrocconi stranieri tanto amati dai trinariciuti, sarebbe discriminatorio!
Così i trinariciuti, per mano dell’avvocatessa Irene Gonnelli, hanno presentato querela nei confronti dei generosi ragazzi di Casa Pound, sempre in prima linea quando c’è da difendere e proteggere gli italiani.
Questo il testo delle zecche:
Abbiamo visto numerosi manifesti dove si legge di raccolte alimentari che vengono effettuate dall’associazione CasaPound. Ma negli stessi manifesti si legge che il cibo raccolto verrà poi donato solamente agli italiani. Ci siamo domandati se questo comportamento rispetti la legge e sia costituzionale. (…) Questa per noi è discriminazione per questo motivo abbiamo presentato denuncia per quello che noi riteniamo essere un atteggiamento discriminatorio“.

Ci rendiamo conto???? Discriminatorio aiutare gli ITALIANI??? Ma che razza di gente di merda è questa?
Immediata la risposta di casa Pound tramite il suo responsabile di Siena Marzio Fucito:

Spero sia una levata di scudi, un canto del cigno di un partito che in città non esiste di più .Questa mattina a Siena oltre venti persone mi hanno fermato per chiedermi se fosse tutto vero, e purtroppo lo è. Ciò che fa riflettere è che che alcuni di questi cittadini sono di sinistra e ammettono che questa mossa di Rifondazione è una pazzia.
Questa querela è partita solo perché il mio partito è presente e sostiene molte zone in cui prima era presente la sinistra e che ora ha lasciato per occuparsi di altroPiù che altro da questa denuncia denota come Rifondazione Comunista ormai sia distante anni luce dalle necessità del popolo italiano, perdendo consenso in quei quartieri e in quei ceti sociali che prima erano le loro roccaforti cioè periferie e ceti meno abbienti. Oggi vediamo che la credibilità che abbiamo assunto noi, è stata persa da loro creando il livore che gli ha portati a questa denuncia che ha il sapore di un vero e proprio autogoal. Siamo arrivi al razzismo inverso. Ora aiutare prima gli italiani è un crimine“:

 Ricordo che Casa Pound Siena è attivissima nella zona: offre un servizio di doposcuola gratuito a 17 ragazzi le cui famiglie sono in difficoltà, sostiene grazie alla distribuzione alimentare ben 33 persone con problemi economici.

E tutto a loro spese! 

Ma non finisce qui:

Lega Nord, minacce di morte e bossoli alla sede di Varese

Una lettera con minacce di morte e due bossoli è stata recapitata nella sede della Lega Nord in centro a Varese come ennesimo atto intimidatorio, senza che ovviamente nessuno del governo abusivo muova un dito.
La lettera, che porta la firma di quelle altre zecche deficienti di lotta continua, con tanto di A cerchiata, mette ben in evidenza che razza di “persone” siano codesti di lotta continua e quali siano i loro democratici modi di confronto e quale sia il loro “pensiero”.
Questa la lettera:

 

 lettera

Il segretario della Lega lombarda Paolo Grimoldi ha diffuso un comunicato, riporto da Il Giornale, nel quale ha denunciato “il clima di pesante intimidazione intorno al nostro movimento in Lombardia: nell’ultimo anno sono state aggredite e danneggiate numerose nostre sezioni in tutto il territorio lombardo e l’apice della violenza è avvenuto a Milano, con militanti aggrediti e spediti all’ospedale e sezioni vandalizzate, il tutto nel più totale silenzio del Pd e dalla sinistra”.Grimoldi ha chiesto alle altre forze politiche “di stigmatizzare questi continui episodi di violenza di cui siamo vittime: perchè il silenzio rimbomba ed è complice di chi alla democrazia preferisce la violenza, di chi vuol fermare la battaglia autonomista di un movimento come la Lega che sta crescendo e che, in Lombardia, è ormai il secondo partito regionale”.Al termine del comunicato, il segretario della Lega lombarda si è rivolto direttamente al ministro dell’Interno Marco Minniti, invitandolo ad attivarsi “per tutelare i militanti e le sezioni della Lega Nord: si svegli, prima che ci scappi il morto. A meno che un leghista morto faccia piacere a qualcuno…”.
A molti fa piacere, alle stesse merde che si danno tanto da fare per salvare gli immigrati ma che sarebbero pronti a uccidere chi non la pensa come loro!
Questa è il concetto di democrazia secondo le zecche rosse!
E sono pure razzisti: vogliono la distruzione della razza ariana, cioè la nostra, per una razza meticcia….Provabilmente, tanto sono posseuti dall’ignoranza questi poverini, credono che gli ariani siano solo di pelle bianca, magari tutti biondi e con gli occhi chiari, e si scordano dei tibetani, nepalesi e indiani d’India, tra gli altri: vogliono distruggere anche loro? Eppure sono scuretti! Se poi sappiamo che la Lega non centra un bel niente con capitalismo e neocolonialismo si capisce il delirio di queste menti alterate da droghe pesanti! Il fascismo russo poi…..lo vadano a dire a Putin!

E, a proprosito di menti alterate:

Torino, centri sociali scatenati: poliziotti accerchiati e picchiati

Le zecche rosse dei centri sociali, immondezzai da chiudere a vita, hanno dato un’altra bella prova di sè a torino ieri sera.
Durante un controllo della polizia in piazza santa Giulia, quartiere Vanchiglia, per far rispettare il divieto della sindaca Chiara Appendino che vieta gli alcolici da asporto dalle ore 20 in poi, per la sicurezza di tutti, i  ” valorosi” sbevazzoni del centro sociale Askatasuna, il cui nome si rifà all’organizzazione armata terroristica basca nazionalista separatista d’ispirazione marxista leninista, ovviamente, manco sono capaci di darsi un nome da soli, hanno accerchiato la polizia disperdendone i membri, che non si capisce bene perchè si sono vigliaccamente ritirati.
Sono rimasti solamente in cinque ad afforntare i vigliacchi del centro sociale:il vice questore e quattro agenti, tra cui una donna.
E propio a lei un eroico marxista leninista ha sferrato un bel pugno in faccia lasciandola semi svenuta sul selciato! Che coraggio eh! Peccato che lei non abbia sparato a questi codardi schifosi! Un altro poliziotto ha rimediato una coltellata ed è tuttora in ospedale, un altro una bottigliata, un altro ancora è stato pestato a sangue. Sono rimasti feriti anche diversi passanti.
Decine di vigliacchi antagonisti contro solo cinque agenti, tra cui, ribadisco una donna presa a pugni!
Il tutto al solito grido di “Via, via la polizia!


Mi chiedo: si può ancora tollerare tutto questo???? E soprattutto perchè dobbiamo tollerarlo? Gente violenta e anti italiana pronta a tutto per creare caos e disordine! Gente che nella vita pensa solo a ubriacarsi e drogarsi e fare casino!
Perchè la polizia non spara a questi inutili e pericolosi delinquenti come fanno in tutti i paesi civili? sarebbe legittima difesa! O almeno manganelli, taser, spray urticanti…..
 Cosa penserebbero Marx e Lenin di questi vigliacchi?

Risultati immagini per comunisti di merda

Risultati immagini per comunisti di merda
Annunci
Categorie: Senza categoria | 37 commenti

Navigazione articolo

37 pensieri su “Non si smentiscono mai!

  1. Come parole di polvere

    Hai già detto tutto tu…..no comment! Vergogna

    Liked by 1 persona

  2. Sembra davvero fantascienza per quanto è assurdo!

    Liked by 1 persona

    • Eppure è così in tutte le città:questi balordi non rispettano niente e nessuno,mettono a ferro e fuoco le città (vedi Genova e Milano con Expo,tra le altre), si permettono di picchiare la polizia perché sanno che non possono reagire contro di loro perché sono ben protetti dalle sinistre al governo. A Parma hanno perfino violentato,seviziato e minacciato una ragazza in un centro sociale antifascista! Ovviamente nessuna condanna per i colpevoli,perché sono rossi….ma prova a fare un saluto romano e vedi come ti arrestano alla svelta! Viviamo in un paese sotto dittatura di ignobili zecche rosse,é questa la realtà! Io li manderei a fare i furbi con la polizia americana….

      Mi piace

  3. Fossi in te ci penserei DUE volte nel far passare i “cani del potere” come agnellini, perché non lo sono….guarda cosa accade a torino quando una ragazza dice di non avere i documenti con se……alla violenza inaudita di questi “cani da guardia”, si risponde con altrettanza violenza, e non facciamo che cadiamo dalle nuvole…… guarda qua:

    Liked by 1 persona

    • Ci sono,come dappertutto,poliziotti che abusano del loro potere. Questi addirittura sono vigliacca mente scappati lasciando soli quei 5. Ma di solito sono persone che hanno un profondo senso di dedizione e di giustizia,rischiano la loro vita e la loro incolumità ogni giorno per noi e per pochi spiccioli. Io non li vedo assolutamente come cani del potere.ma come nostri difensori

      Liked by 1 persona

      • …mah, penso siano punti di vista diversi che accetto ma non che condivido assolutamente!!

        Liked by 1 persona

      • Ognuno ha le sue idee. Io credo che ci voglia un gran coraggio,un forte senso di giustizia e tanto amore per le persone per rischiare la vita,farsi umiliare da quattro deficienti bamboccioni,prendersi sputi,minacce,botte e insulti,difficilmente ti arriva un grazie…..il tutto per uno stipendio ridicolo! Io li ammiro molto e li ringrazio sempre quando li incontro,soprattutto i carabinieri. Se penso a quanto lavoro fanno,a come gestiscono stress e paura,da come sventano crimini,attentati….Vorrei solo che fossero molto più tutelati!

        Mi piace

  4. …questo è il seguito del giorno dopo, devi ascoltare con attenzione.

    Liked by 1 persona

    • Certo nessuno si aspetterebbe questo da chi dovrebbe proteggerci,ma ribadisco che le mele marce si trovano dappertutto. E poi prendersela in decine contro 5, accoltellare,prendere a pugni una donna….non ci sono giustificazioni:fanno schifo e basta!

      Liked by 1 persona

      • Già…

        Liked by 1 persona

      • Però pensa a tutti i carabinieri e poliziotti che vengono uccisi o feriti in servizio, magari da quegli imbecilli che vanno allo stadio solo per scatenare la propria idiozia! Lo trovo aberrante! Viviamo in un paese in cui qualcuno può non rispettare le regole e in cui la disciplina e il rispetto non esistono. Tu che sei anarchico credi davvero che masse di tali deficienti riuscirebbero ad autogestisti da soli quando non riescono nemmeno a gestire le loro vite e fanno solo crimini non appena si muovono? Guarda gli idioti dei centri sociali

        Mi piace

  5. Giusto per precisare, il simbolo della A cerchiata non appartiene a lotta continua, ma a noi Anarchici… 🙂

    Liked by 1 persona

    • Però lo usano anche loro: non vi incazzate?

      Liked by 1 persona

      • Lo so, anche gli autonomi hanno bisogno di darsi delle arie 😀 😀

        Liked by 1 persona

      • Sono talmente autonomi da non saper nemmeno riuscire a gestire la propria violenza. Tu ce l’hai tanto con i fascisti ma tolleri costoro che invece di confrontarsi usano minacce e violenza? Per me sono solo dei vigliacchi! Personalmente se non mi sta bene qualcosa la affronto a viso aperto,non manderei minacce nemmeno alla Boldrini. E,essendo persona intelligente,mi confronto con il dialogo,non certo con atti terroristici da veri cagasotto! Un qualsiasi idiota é capace di mettere bombe:ci vuole un cervello funzionante,invece,per sapersi confrontare

        Mi piace

  6. ROSARIO ZAPPALA'

    Loro sono i pacifisti, i detentori della verità, quelli che pensano ai bisogni dei più deboli.
    Certo gli ci vorrebbe un po’ di komunismo reale, quello staliniano, così forse s schiarirebbero le idee.
    Buona estate Mrs Lakota 🙂

    Liked by 1 persona

    • Non sanno nemmeno che cosa sia! Questi pensano solo a ubriacarsi e drogarsi. Io ce li manderei a vivere davvero in un paese comunista:provassero lí a fare i “ribelli” e a rivoltarsi contro la polizia! Sarebbero già morti. Grazie Ross 😘

      Mi piace

  7. eh….. un tema piu’ difficile di quello della maturità ! Personalmente rinuncio a commentare e discutere con chi ha il Q.I = -1 , l’istruzione del ministro dell’istruzione e squilibri mentali. Sono dementi seguiti da altri dementi in un vortice di demenza che dilaga e contagia…..ma quando sotto c’è il nulla assoluto…. 🙂 🙂 alla bimba !!

    Liked by 1 persona

    • C’è poco da discutere con chi si è bruciato i pochi neuroni che già aveva con alcol e droghe! I loro comportamenti dimostrano l’inferiorità del loro livello mentale. Adesso denuncerò il partito comunista per razzismo e discriminazioni contro il popolo italiano,alto tradimento della Patria e manifesta stupidità e pericolosità sociale! Ricordo a questi poveri imbecilli che nessuno stranieri può vantare diritti in casa degli altri! I diritti li hanno solo i Nativi,coloro che ogni giorno hanno sudato e sudano per il proprio paese. Nel nostro caso solo gli Italiani! Cassandra ricambia 😘

      Mi piace

  8. 1) quindi se decido di fare la spesa per una famiglia italiana in difficoltà questi mentecatti mi obbligheranno a fare altrettanto per i loro amici? il loro proverbiale senso della libertà ? Viva il razzismo se essere razzisti significa amare il.proprio Paese io sono fiera di essere razzista

    2) E’ evidente che questi illuminati non hanno la minima idea di cosa vuol dire trovarsi in divisa in mezzo a manifestazioni come quelle dove spesso, esattamente come in guerra e come è già stato dimostrato anche in quella occasione, la questione diventa di vita o di morte. Con tutto questo, ovviamente, non giustifico le eventuali torture se ci sono state.

    3) Troppe canne poi vanno in confusione… Da questo capisco che gli psichiatri non conosceranno mai la disoccupazione….
    Claudia

    Liked by 1 persona

    • Concordo in tutto! Che diritti hanno,poi,gli stranieri qui??? Gli dobbiamo forse qualcosa? NO! Al massimo vanno aiutati a casa loro,ma visto che sono intelligenti come noi perché non se la cavano da soli? Ci hanno mai aiutati loro? Ci sono associazioni in Africa o in altri paesi che aiutano gli italiani poveri, o terremotati,vengono forse qui a costruirci case,scuole,ospedali ecc. NO! Quindi….

      Mi piace

  9. zerodoppio

    Scusate se mi intrometto. Vorrei cercare di capire queste vostre idee. Intanto premetto di essere astemio, non fumo canne né mi drogo, ho 25 anni e studio giurisprudenza da quattro anni, dopo aver prestato servizio militare per due.
    Trovo fastidioso, essendo io di sinistra (non comunista né socialista, nonostante condivida qualche principio) che il contrasto che da questi post e questi commenti risulta, è basato sul comportamento dei “centri sociali”, che per quanto mi riguarda non rappresentano affatto la mia ideologia, o sul confronto con Nazioni che si “proclamano” comuniste o socialiste, ma che sono distanti miglia da ciò che io intendo “di sinistra”. Essere di sinistra significa credere in una società in cui sono tutti uguali, con le varie implicazioni del caso.
    Tra l’altro, indianalakota, in un articolo precedente ti definisci “non razzista” ma credi nella preservazione della “razza” italiana, per quanto tu dica solo “cultura italiana”. Questo non riesco a capirlo.
    Essere di sinistra, nel caso dei clandestini, non significa lasciargli fare ciò che vogliono, è chiaro a tutti che coloro che entrano in Italia illegalmente non possano rimanerci, ma ciò non significa che possano essere trattati come bestie, o no?
    Non rispondo ad esempi di stupri o furti o violenza in genere, per un motivo: non uso queste motivazioni per screditare nessuna categoria, siano forze dell’ordine, partiti o immigrati, semplicemente perché chi commette un crimine deve essere perseguito, singolarmente, e il comportamento di una persona, di qualsiasi schieramento, non riguarda la categoria intera.
    Se non è troppo complesso, vorrei infine sapere cosa intendi per “essere di destra” e perché hai scelto di abbracciare una ideologia che non posso non definire classista.
    Spero di ricevere una risposta non aggressiva.

    Mi piace

    • Intanto benvenuto.
      Rispondo alle tue domande: quelli che bazzicano nei centri sociali si definiscono comunisti e sventolano bandiere rosse. Io, infatti, li definisco ignoranti anche perchè se poi gli chiedi qualcosa sul comunismo ti ripetono frasi fatte e rifatte. In ogni caso qualsiasi loro porcata è ben occultata e tenuta protetta da politici disinistra ( vedi lo stupro in quello di Parma). E sono anche supportati da tali politici che si rifiutanoo di sbatterli fuori a calci nel culo per occupazione abusiva di proprietà altrui.
      Mi fa piacere che qualcuno di sinistra ne prenda le distanze. Ho amici di sinistra che sono i primi a prendere a calci nel culo quelli dei centri sociali, ma sono una netta minoranza rispetto a quelli che li frequentano.
      Seconda domanda: essere nazionalisti e difendere la propria cultura e la propria razza non significa affatto essere razzisti. Il razzismo include un odio per le altre razze e la credenza che ne esistano di superiori rispetto alle altre. Cosa che io non ho mai scritto. Avendo studiato antropologia so bene che le razze, piaccia o no, esistono e sono molto diverse tra di loro. E credo che la diversità vada tutelata, e che quindi ogni razza vada difesa e tutelata. Essendo italiana, patriota e nazionalsta, io mi preoccupo di salvaguardare la mia. In ogni caso se fossi razzista non avrei vissuto con i Nativi Americani, che sono comunque forse più nazionalisti di me! Ritengo che ogni popolo debba restare nel suo paese, anche perchè altrimenti non ci avrebbero fatti tutti così diversi, altrimenti con le invasioni che stiamo subendo in questi anni la fine dei Nativi Americani la facciamo anche noi! E io non ne ho nessunissima intenzione, e tu? Proprio perchè ritengo tutte le razze uguali ritengo che come noi siamo riuscit a svilupparci nell’arida e nebbiosa Pianura Padana, parlo per chi come me è emiliano, chiunque possa riuscire a vivere bene in qualsiasi posto, soprattutto in Africa che è ricchissima di risorse. D’altronde popoli come i Navajo hanno sempre vissuto nei deserti americani e ci vivono tuttora. Idem gli Aborigeni Australiani. I veri razzisti sono quelli che fanno entrare in massa stranieri nel nostro paese con l’illusione di chissà cosa e poi li lascia per strada a delinquere. Fosse per me non partirebbero proprio e così finirebbe il ricco giochino di scafisti e ong ( che sono di sinistra, ti ricordo).
      E’ statistica che con l’arrivo degli immigrati i crimini peggiori, come gli stupri e lo spaccio di droga, sono aumentati di parecchio! Non si è più tranquilli a girare per la strada nemmeno in città piccoline come Parma, dove io sono nata e insegno ( per fortuna me ne sono scappata sui monti e qui non ne arrivano perchè i signorini vogliono vivere comidi in città). Ed è innegabile che questa orrenda tendenza sia strettamente legata agli immigrati: ci sono spacciatori dappertutto, ladri vari e molestatori, oltree a veri e propri stupratoti. Proprio oggi una ragazzina di anni si è s salvata dallo stupro di un bengalese! Inoltre ci sono “culture” assolutamente incompatibili con la nostra civiltà, come quella musulmana, innanzitutto perchè non riconosce la parità tra donne e uomini e nemmeno l’autorità dello stato ( per loro valgono solo le leggi religiose). Oltre ad avere pratiche come la macellazione halal assolutamente incompatibili con le nostre leggi a tutela degli animali. Ma a loro tutto è concesso….dalla sinistra! Guarda un po’….Ultima domanda: ho scritto un intero post su cosa significhi per me essere di Destra. Vallo a leggere, è di qualche giorno fa e si intitola proprio Essere di Destra. Tra l’altro essere di Destra non centra niente con il classismo semplicemente perchè per noi il classismo non esiste e chiunque può puntare in alto semplicemente per meritocrazia. Spero di essere stata esaustiva. Altrimenti chiedi pure

      Mi piace

  10. zerodoppio

    Grazie per il benvenuto. Ho letto il tuo post sull’essere di destra, avevo perso qualche passaggio per cui mi scuso.
    Però, pragmaticamente, comunque non riesco a capire il tuo “essere di destra”, dato che moltissimi degli interventi del fascismo che sottolinei, come anche la visione dell’economia o della società, potrebbero essere tranquillamente spostati a sinistra. Allora ti chiedo: cos’è per te la sinistra? Perché odi le “zecche rosse”?
    No, per quanto sia affascinato dal tuo avere studiato antropologia, cosa che mi piacerebbe fare in futuro, il razzismo non equivale ad odio e superiorità, ma all’ammissione della diversità delle razze. Ora, sono consapevole che ESISTANO le razze per il genere umano, nessuno può mettere in dubbio una evidenza biologica, ma non ammetto un’idea di “diversità” che vada oltre il biologico.
    Io non ho nessuna intenzione di vedere la mia cultura distrutta, ma legare l’arrivo di stranieri al pericolo per la cultura italiana equivale ad ammettere che gli italiani resteranno impassibili. Se nascesse un partito, in futuro, la cui ideologia prevede la sottomissione della donna, io agirei attivamente per contestare quella ideologia. Questo è essere italiano, per me. Impedire che ciò avvenga, per ipotesi, impedendo agli stranieri di importare quell’ideologia è, per me, codardia. Noi abbiamo una cultura forte e riconoscibile perché chi si approccia alla cultura italiana ne abbraccia i valori, non perché impediamo a chiunque di entrare nel nostro Paese. Ripeto, pensare di mantenere la cultura italiana impedendo ad altre culture di entrare è vigliaccheria, ed è una dichiarazione di incapacità di far fronte ai cambiamenti.
    Voglio sottolineare che in Africa vive più di 1200000000 persone, e coloro che emigrano da lì sono circa 200000 persone all’anno, quindi più di un miliardo di persone è più che consapevole che si può vivere in Africa.
    Pensa all’emigrazione degli italiani, sia passata sia attuale. È ovvio che non si abbandoni un Paese perché c’è la nebbia o fa caldo.
    Con questo voglio dire che tutti gli immigrati devono restare o scappano dalla guerra? No. Ho già detto che i clandestini, ossia coloro che entrano illegalmente in Italia, non possono restare qui. Ma ti ripropongo la domanda a cui non hai risposto: vanno trattati come bestie solo perché sono illegalmente sul territorio italiano?
    Io, personalmente, non vorrei mai uscire dai confini italiani (involontariamente), perché amo l’Italia, e credo che parte delle persone che arriva qui, come me, non avrebbe voluto lasciare il proprio Paese. Quindi mostrare compassione per chi ha delle ragioni valide per venire qui (quindi non chi entra illegalmente) credo sia umano e faccia parte della cultura italiana.
    Dire che le ong sono di sinistra non credo abbia importanza, se si tratta di salvare una vita in mare. A prescindere che avesse il diritto di stare o meno lì. Quando qualcuno arriva al pronto soccorso con una ferita, viene curato senza sapere il perché sia ferito, sia che fosse uno stupro finito male sia che fosse vittima di una rapina, o ritieni che sia sbagliato aiutare qualcuno subito e POI decidere cosa fare di una persona?
    Mettiamo il caso di decidere di impedire che partano, come? Al di là delle smanie militari, COME impedire la partenza?
    Tra l’altro, le altre culture presenti in Italia devono NECESSARIAMENTE adeguarsi alle leggi dello Stato, non viviamo in un mondo di balocchi. Quindi, una volta che TUTTI sono soggetti alle leggi italiane, qual è il problema di avere culture diverse? Seriamente, le leggi coprono ogni ambito dell’esistenza per principio giuridico, quindi che tu sia musulmano, buddhista, cristiano o ebreo devi sottostare alle leggi dello Stato che garantiscono livelli minimi di diritti a TUTTI, a prescindere dal tuo credo. In caso di violazione delle leggi, intervengono le forze dell’ordine.
    Io vivo a Siena, e giro tranquillamente per la città, nonostante la fortissima presenza di stranieri, maggiore di molte altre città per gli studenti Erasmus e per i turisti.
    La “tendenza” non è strettamente legata agli immigrati, c’erano criminali, stupratori e spacciatori anche prima dell’immigrazione, e ci saranno anche dopo, ed è legata alla società in cui viviamo, e si risolve con politiche sociali e non con l’avere solo italiani in giro. Se mia figlia venisse stuprata, non mi ci vedo a dirle “ehi, almeno ti ha stuprata un italiano. Ai miei tempi, sarebbe stato un marocchino!”. Non ha senso. Se mi parli di politiche di controllo sul territorio, integrazione sociale o pene più severe e attività di prevenzione, sono d’accordo al 100%. Ma non parlarmi di immigrazione perché per me il problema è il reato in sé, non chi lo commette, anche quando questi reati aumentano. Che, tra l’altro, secondo l’ISTAT il 61% degli stupri è commesso da italiani.
    Concludo con il classismo: è classista essere di destra, non so se la tua idea di destra corrisponde alla mia, ma con gli ideali bisogna anche raffrontarsi alla realtà. Dire che con il duro lavoro e la meritocrazia si può arrivare in alto è utopistico e inattuabile. Il figlio di un industriale, o di un medico, o di una famiglia benestante ha statisticamente più probabilità di avere successo rispetto ad un figlio di operaio o infermiere o insegnante perché ha già, in partenza, disponibilità di capitale. La meritocrazia, al giorno d’oggi, è un’aspirazione più che una realtà, per dato di fatto.
    Tu sleghi il capitalismo dalla destra, ma senza capitalismo o ideologie economiche simili la destra che cos’è?

    Liked by 1 persona

    • Se hai letto bene il mio post c’è scritto chiaramente,e questa è storia e non una mia idea,che la Destra e il fascismo sono contro il capitalismo ,il potere delle banche e il classismo. Ai tempi del fascismo se nascevi povero potevi comunque arrivare in alto. Adesso é più utopico perché c’è la mafia con le raccomandazioni e tutto quello che comportano. Io vengo da una famiglia di normalissimi impiegati e operai,le università che ho frequentato me le sono pagata lavorando e studiando contemporaneamente. E ora sono un’insegnante e collaboro con veterinari ed enti vari come etologa. Su molte idee siamo d’accordo:io non sono contro la presenza straniera nel mio paese,ma questa non deve mai superare il 5% della popolazione locale,deve conoscere e amare la mia nazione,amare la nostra gente e parlare perfettamente la lingua. E soprattutto deve mantenersi e lavorare e investire qui. Riconoscere l’esistenza delle razze non è assolutamente razzismo ma un dato di fatto: certe razze hanno perfino medicinali diversi dai nostri. Ma questo non è assolutamente un male,anzi: a me piacciono le diversità! E sono anche antispecista,nonostante le specie siano tutte diverse. Se fossi razzista non avrei mai fatto la tesi di laurea in Archeologia su Antropologia culturale e zoologia,le differenze fisiche e culturali tra i popoli e il loro rapporto con gli animali. Sia per questa laurea che per quella in Scienze Naturali ho viaggiato molto e conosciuto popolo di tutte le razze e tipi. E non vedo proprio nulla di male nel riconoscere le differenze che palesemente esistono,senza per questo considerare una razza migliore di un’altra,per quanto io sia innamorata dei Nativi Americani. Anche tu hai molte idee che richiamano la Destra:sei un patriota,pare. Non siamo così diversi poi,con le persone civili si trovano sempre punti in comune su cui dialogare. Per questo odio le zecche rosse:sono solo dei violenti,mentalmente plagiati,ignoranti,che non hanno rispetto per niente e per nessuno. Le ong? Non salvano gente in mare:gli scafisti li chiamano prima di far partire i barconi,vanno a prendere gli immigrati sulle coste libiche e invece di riportarli indietro li portano qui. Loro li trattano come bestie,come merce che porta moneta! Perfino la marina libica si è incazzata

      Mi piace

      • zerodoppio

        Voglio chiarire.
        Innanzi tutto è fastidioso che tu continui a parlare dei tuoi titoli di studio, primo perché non ha nessuna correlazione con gli ideali che, poi, una persona difende, e secondo perché è molto arrogante continuare a leggere di lauree e specializzazioni, perché di per sé non hanno valore se non accompagnate da altro. Non lo dico con astio, ma perché per me è assolutamente indifferente parlare con una persona che ha raggiunto la terza media e una che ha conquistato le vette più alte dell’istruzione, purché il dialogo sia argomentato.
        Secondo punto, non dirmi che la Destra è anticapitalista, perché non è vero. Può esserlo il fascismo, che comunque non è contro il classismo, dato che favoriva il “proletariato”, che è l’ammissione dell’esistenza di una classe.
        Riconoscere la diversità delle razze, oltre il dato biologico, come ho già detto, non ha valore. Oltre il dato biologico, dire che due razze, o tre, sono diverse, equivale a dire che, in qualcosa, una è migliore di un’altra, anche a vicenda, ma c’è comunque l’idea di migliore e peggiore, altrimenti non hanno differenze. È come dire che di due maglie, diverse, non ce n’è una migliore o peggiore. C’è per forza, dove esiste una differenza, un giudizio su cosa sia meglio e cosa sia peggio.
        Poi tu vieni da una famiglia di impiegati, e infatti sei una docente e collabori con qualcuno, e, senza offesa, paragonato ai capitani d’industria e ai multimilionari che vivono nel nostro Paese, non è sinonimo di successo. Non che io voglia dire che tu non abbia successo, semplicemente è un successo non paragonabile a quello della classe “ricca”. È un dato di fatto che non abbiamo tutti le stesse possibilità, non illudiamoci.
        Apprezzo che tu sia antispecista, ma non vedo connessioni né con l’argomento dei commenti, né con il razzismo, perché non è affatto impensabile un razzista che ami i cani o i gatti o qualsiasi altra specie, ma non un’altra razza umana.
        Che tu abbia viaggiato e conosciuto altre razze e tipi mi lascia solo ancora più sconvolto nel sentire cose come “il 5%” o “a casa loro”. Siamo nel terzo millennio, è impensabile immaginare popoli ancorati a un luogo, arroccati nei loro confini per difendere qualcosa che non ha bisogno di essere difeso. Io mi sento italiano a prescindere da quanti stranieri vivano intorno a me. E anche la lingua non è una questione così drastica: se giri per Siena, su 10 persone che incontri 8 parlano altre lingue, e ciò non mi fa sentire “estraneo”.
        Non sono un patriota, o meglio non lo sono oltre l’essere orgoglioso di ciò che sono, ma sono comunque aperto alle altre culture e non ritengo la mia migliore in assoluto.
        Infine, sì, le Ong salvano le persone in mare. Ce ne sono altre che vanno a prenderli direttamente? Perfetto, è un crimine, verranno perseguiti.
        Avrei voluto iniziare una conversazione produttiva, ma vedo che non rispondi alle domande, oneste, che ti pongo.
        Mi dispiace, quindi, aver disturbato.

        Mi piace

      • Vedo che non ci capiamo,come con la maggior parte dei sinister. E vedo che non hai nemmeno capito bene il mio articolo perché sono di Destra e non fascista:essere di Destra per me e per quasi tutti é avere gli ideali del fascismo senza la parte marcia. Quindi no capitalismo,no classismo,nazionalismo,patriottismo ecc. Non mi vanto dei miei titoli di studio:si parlava di traguardi e per me avere tre lauree,una é breve,insegnare e spiegare il comportamento degli animali é più che un successo! Inoltre ho realizzato tutti i miei sogni:vivo sui monti,ho una stupenda famiglia umana e pelosa e lavori che mi realizzano. Più successo di così! O per te hanno successo solo i ricchi e i famosi? Hai scritto così….Abbiamo idee diverse di successo. Io non vorrei mai vivere la vita della gente ricca:non mi piace e non mi interessa proprio! Volendo ci sarei arrivata anch’io,non ti credere,come può arrivarci chiunque abbia voglia di dedicare la propria vita a essere schiavo dei soldi e del potere. Non fa per me! Se hai studiato un po’ di storia saprai che da che mondo e mondo i confini li abbiamo sempre difesi tutti quanti,animali compresi. É naturale. E la faccenda del 5% e non di più di immigrati lo dicono i più grandi statisti del mondo che,come chiunque altro può notare,sottolineano come altrimenti certi popoli più prolifici di altri arrivino a sostituire gli autoctoni. Senza contare che la maggioranza degli stranieri non vogliono affatto integrarsi e che chi scappa dalle guerre sono solo una minima percentuale. E poi le donne e i bambini stanno arrivando in massa solo da quando la sinistra insiste per lo ius soli,ovvero serbatoio di voti garantito! Prima arrivavano solo uomini giovani e forti che,chissà come mai,non sono rimasti a combattere per il loro paese ma vengono nel mio a pretendere di essere mantenuti! O vuoi negare anche questo? La società multietnica é stata dichiarata un fallimento in tutto il mondo! Ma,visto che ti piacciono tanto gli stranieri,ti invito a farti un bel giretto alla sera per le vie di Parma,un tempo città meravigliosa e tranquilla,magari in stazione,periferie….poi mi dici se era meglio lasciarli a casa loro o no! E sottolineo bene che finché ci sarà anche un solo italiano senza casa e lavoro nessuno straniero deve entrare. Questo è essere di Destra. Prima gli italiani perché questo è il NOSTRO paese,lo abbiamo costruito noi,difeso e mandato avanti noi. Nessuno che non sia italiano deve permettersi di vantare diritti in casa nostra! E poi,visto che siamo tutti uguali,dimmi quante associazioni africane,arabe,indiane o altre esistono che aiutano gli italiani in difficoltà o terremotati. E quante italiane che invece aiutano questa gente. Eppure i ricconi ci sono anche in quei paesi! Sovrani,emiri,petrolieri,maraja….ma nessuno muove un dito per i poveri d’occidente! Non è razzismo questo?Hai difeso le ong che invadono le acque libiche per accaparrarsi il carico umano e far soldi con la loro pelle! Altro che salvarli che è compito della marina libica. Che gente di merda é quella che si nasconde dietro un ipocrita buonismo per speculare e arricchirsi con le vite altrui? Sei favorevole all’immigrazione,io no. Ho viaggiato,si,e ho visto intere etnie estinte o in via d’estinzione per l’invasione di altri. Intere culture e popoli cancellati per sempre. Ma tu sei pro invasione….A proposito:quanti ne ospiti a casa tua? Io amo i Nativi Americani e quando quelli con cui ho vissuto vengono a trovarmi stanno a casa mia e dopo tornano nel loro paese che non lasceranno mai perché,nonostante vivano confinati in riserve e subiscano il più grande razzismo e discriminazione da chi li ha invasi,quella é la loro Terra,la Terra dei loro padri. Nemmeno loro avrebbero voluto gli invasori….razzisti anche gli Indiani?

        Mi piace

      • zerodoppio

        Noto che hai risposto, ma non ha senso, dato che non vuoi capire ciò che dico e quali sono i miei ideali. Ripeto che, dato che non è possibile instaurare un dialogo con te, non trovo proficuo perdere tempo a leggere ciò che dici, né è proficui per te perderne a rispondermi. È un gran dispiacere, perché sembrava fossi in grado di argomentare e rispondere, ma non fai altro che riutilizzare gli stessi argomenti. Cercherò qualcun altro di destra con una capacità di dialogo migliore, mi dispiace averti fatto perdere tempo.

        Mi piace

      • Mi dai l’idea del classico troll….io ho risposto a tutte le tue domande e anche in maniera esaustiva. Se mi fai le stesse domande e mi dici le stesse cose ovvio che le mie risposte possano risultare simili. Ma se non sei soddisfatto ti consiglio una visita dal vivo ai ragazzi di Casa Pound di Siena:sono di Destra tanto quanto me

        Mi piace

      • A proposito:ho provato a vedere come argomenti bene tu nel tuo blog ma non l’ho trovato:dov’è? E soprattutto dov’è la tua faccia? La mia c’è,é lí nella foto del gravatar. Chi è convinto delle proprie idee non ha paura a mostrare il proprio volto

        Mi piace

      • Tra l’altro Casa Pound Siena è proprio quella che si è beccata la denuncia per discriminazione dalle merde di rifondazione comunista perché aiutano solo gli italiani….cosa che faccio anch’io,aiuto e quando seve do lavoro nella mia azienda agricola solo ed esclusivamente a italiani. Razzista é chi dà lavoro a uno straniero in Italia quando può darlo a un italiano. Immagino che per te sia il contrario….dillo ai ragazzi di Casa Pound,mi raccomando!

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: