Perchè cadde l’Impero Romano

Era l’Impero più potente del mondo, ma cadde: perchè?
Ce lo spiega molto bene lo storico  Michel De Jaeghere nel suo libro Gli ultimi giorni dell’Impero Romano che arriva ora in Italia dalla Francia dove ha fatto, chissà perchè , scandalo.
Ebbene, l’Impero Romano cadde perchè : a) crollo demografico, per far fronte al quale si inaugurò b) una persecuzione fiscale che c) distrusse l’economia; allora si cercò vanamente di ovviare tramite d) l’immigrazione massiccia. Che però si trascurò di governare.
Vi ricorda qualcosa?
Non fu quindi colpa del Cristianesimo, come fa comodo pensare a qualcuno che pensa a sinistra, perchè quando l’Impero cessò i cristiani, se si esclude l’Impero d’Oriente, non erano nemmeno il 10% della popolazione.
Resistette solo Bisanzio, a Oriente, a maggioranza cristiana. E resistette altri 1000 anni!
Michel De Jaeghere, direttore del Figaro Histoire, fa capire che tutto cominciò col declino demografico. I soldati legionari, di ritorno dalle guerre, mal si adattarono alla vita da lavoratori che li metteva, in quanto  a profitti, alla stregue dei servi della gleba.
Se poi ci mettiamo che i ricchi volevano i soldi tutti per sè per goderseli appieno e quindi vedevano i figli come dei parassiti e ne facevano sempre di meno, l’aumento esponenziale  dell’omosessualità, che non è niente di male ma non produce figli,la contraccezione sempre più efficace….Le regioni di confine iniziarono a svuotarsi e iniziarono a essere invase  dai barbari confinanti, che vennero ingenuamente arruolati da Roma a difesa proprio delle frontiere.
Ma siccome i barbari non erano mica dei fessi, chi glielo faceva fare di obbedire a Roma e non ai loro capi tribù? E così fecero.
Come se non bastasse il fisco aumentò al massimo la pressione fiscale: tasse sempre più alte!
I piccoli proprietari terrieri furono rovinati e abbandonano le proprie terre.
Molti, affamati e disperati, divennero ladri.
I romani smisero di amare Roma, che rovinava e affamava i suoi cittadini, mentre dava tutto gratis agli schiavi, che non pagano nemmeno le tasse.
Divisioni sociali, popolo disunito e affamato che odia il proprio governo che li deruba, invasione di barbari che tentano di imporre la loro cultura…
Nel suo libro De Jaeghere ha infierisce affermando che i barbari che presero l’Impero non avevano una «cultura forte» e riconoscevano la superiorità di quella romana. Infatti, ne conservarono la nostalgia e, alla prima occasione, ripristinarono l’Impero (Sacro e) Romano. Cosa che non fanno gli immigrati che invadono noi, che vogliono imporci la loro “cultura” medioevale.
Non vi dà da pensare tutto questo? Non stiamo facendo la stessa fine? L’uomo è così stupido da ripetere gli stessi errori? Non capite male: io non sono razzista. Rispetto tutti gli altri popoli e religioni che rispettano il mio popolo e la mia religione. Non vorrei mai vedere la nostra cultura e la nostra gente schiacciata da estranei di altri paesi che non amano la nostra cultura e le nostre tradizioni e cercano di imporre con la forza le loro. Se vai in un paese straniero sei un ospite, e come tale di devi comportare. Le invasioni selvagge come quelle che ci stanno imponendo i lucratori rossi, poi, davvero non le posso sopportare perchè stanno distruggendo la nostra gente, che messa alla fame fa sempre meno figli, e la nostra millenaria cultura! Volete davvero tutto questo? Se si ditemi il perchè

Risultati immagini per aquila impero romano

Risultati immagini per aquila impero romano

 

Risultati immagini per aquila impero romano

Risultati immagini per impero romano massima espansione

Annunci
Categorie: Senza categoria | 17 commenti

Navigazione articolo

17 pensieri su “Perchè cadde l’Impero Romano

  1. Vittorio Tatti

    M’interessa.

    Piace a 1 persona

  2. CriticaComunista

    Il più grande Impero del Mondo fu quello dei Kahn mongoli (dal Pacifico all’Ucraina)…dunque mezzo Mondo. Conta il fatto che ai tempi di Roma, il Mondo conosciuto era più piccolo ma di condottieri illuminati come Gengis, ne trovi pochi nelle storie passate. Soprattutto i Mongoli (seppur più arretrati, in Asia c’era meno benessere e meno tecnologia) non avevano la corruzione mastodontica dell’Impero Romano degli ultimi tempi (una politica corrotta pesa tanto, specialmente se assoluta come potevano essere gli Imperi).
    Conosco bene Roma (anche se preferisco la Storia Moderna) ma rilancio con la Magna Grecia che non si supera… eh eh

    Roma è caduta soprattutto per il Monoteismo (il primo grande regresso dell’Uomo) e i capi legionari esiliati che comandavano i “barbari”. Traditori o meno avevano le loro ragioni…
    Il Monoteismo imponeva una verità assoluta (come poi vedremo nelle Teocrazie medioevali) che in qualche modo ha distrutto il culto del Politeismo. Poi sai il Mondo cambia…come succederà poi al Sacro Romano Impero; una volta caduto ha gettato le basi dei moderni Stati europei. Altrimenti come ti spieghi che gli assolutismi in Europa sono peggiorati nel Medioevo? 😀
    Se si vuol capire bene la Storia Antica, occorre analizzare il Monachesimo e soprattutto la funzione dei monaci amanuensi che avevano il compito di preservare la Cultura antica (anche se giudicata pagana).

    Ciao!

    Piace a 1 persona

    • Bel commento! Certo l’impero dei Mongoli fu grandissimo,ci farò un post. Il monoteismo ha contribuito a guerre e decadimenti,ma l’Impero Romano cadde per questi altri motivi. Come stiamo facendo noi:una sorta di auto distruzione per colpa di politici corrotti interessati solo a fare i propri interessi. Così come accade anche in tutto il mondo,altrimenti non si spiegano tutte queste migrazioni. Siam messi male,credi a me

      Mi piace

      • CriticaComunista

        Ti dico questa; sin dalla campagna in Britannia che Roma inizia ad accusare tutti questi problemi. Metti il fatto che non c’era il Web, non c’era la tecnologia moderna (unico pro del Capitalismo e te lo dice un comunista) capace di semplificare un po’ la vita e metti una burocrazia talmente marcia che fa sembrare quelle odierne o comunque moderne, limpide come fiorellini 😀
        In Britannia i tuoi compari Druidi si ribellarono a Roma (giustamente) ed i Romani fecero in fretta e furia il Vallo di Adriano (come simbolo di un confine senza senso perchè poco dopo, lasceranno definitivamente il posto). Le incursioni dei barbari (che poi erano per lo più Nordici, ad eccezione degli Unni che venivano dalla Mongolia) erano soprattutto spinte dai capi militari esiliati (o che si erano magari rotti le palle di servire un sistema oramai morto) che nel migliore dei casi si approfittavano delle crisi interne dell’Impero e nel peggiore dei casi (qua condivido, pardon ahahah) provavano a riconquisare le terre che erano state prese con la forza durante l’espansionismo dei Romani.
        Di certo Odoacre non fu un santo (mise tutti in ginocchio…pure i cristiani) ma quando si lasciano vuoti di potere, prima o poi qualcuno piglia l’osso…per dirla male ecco 😀

        Sulle migrazioni in generale, non sempre si emigra per povertà…uno può emigrare anche per cambiare aria (come farò io prossimamente…penso Cuba o Jamaica) e per arrivare ad oggi, i discorsi sono difficili e non per nulla con un solo senso. Il resto sono opinioni personali 😀

        Il Monoteismo è la causa della maggior parte delle aberrazioni nella Storia dell’Uomo…
        Costantino aveva per forza dei secondi fini per rendere legale il culto cristiano…ma una delle cause di quel profondo declino, inizia da quell’Editto.
        E’ anche un discorso quasi logico (da un punto di vista tecnico) se metti il Dio Ebreo contro Gli Dèi Romani (che poi sono gli stessi dei Greci). Un Dio onnipotente che crea ogni cosa in poco tempo, batte per forza uno Zeus che ha il merito di aver creato solo il Cosmo dal Caos (la mitologia greca non nasce con Zeus ma dal Caos, che era la loro visione del moderno Big Bang). Per forza che le propagande cristiane erano più forti di quelle giudicate pagane. 😀

        Piace a 1 persona

    • Anche perché se non diventavi cristiano o,più tardi,islamico,eri morto! Quanti morti inutili per colpa delle religioni!Quanti morti innocenti! Allora emigri? Anche mio cognato,che ha sposato una cubana,tra qualche mese di trasferirà là. Ma porterà lavoro perché aprirà un’attività. Mi piace quando incontro un altro appassionato di storia 😊

      Mi piace

      • CriticaComunista

        Si ma non ora…è più una previsione. Adesso devo ancora sistemarmi per bene…ogni cosa a suo tempo.

        Sai, essendo ateo e materialista…significa che non condivido nulla della religione in sé. Per me esiste solo l’uomo e la cultura che tramanda. Per questo che preferisco l’uomo moderno a quello antico. Razionalismo, Illuminismo, ecc… 🙂

        Piace a 1 persona

    • Ti capisco. Ma io considero la mia Religione parte della mia vita, del mio essere e del mio spirito. A me il materialismo non interessa:preferisco la spiritualità. Il mondo è bello perché è vario😊

      Mi piace

  3. Rosario

    Ma l’essere umano non impara mai dalla sua storia…
    Sulla caduta dell’impero la vedo un po’ diversamente da chi ha commentato prima.
    Per me i Romani arricchendosi si sono rammolliti, chi glielo faceva di fare guerre e conquistare terre con fatica e sangue se già avevano tutto?
    E qui posso legarmi alla tua denatalità, ma principalmente non avevano più fame.
    La religione monoteista? Non c’entra nulla, c’entra solo la fame di cibo, di terre e di potere e loro non l’avevano più.
    Le religioni poi hanno fatto e fanno tuttora altri danni (ma i Romani non c’erano più)
    Buon San Remigio Indy 🙂 una volta, ai miei tempi, oggi si iniziava la ascuola

    Piace a 1 persona

  4. la corruzione arrivò alle stelle sto leggendo un bel libro sull’argomento…anche questo ricorda qualche cosa?

    Piace a 2 people

    • Praticamente é la storia che si ripete,l’ho sempre detto:l’uomo é l’unico animale che non impara dai propri errori. Ce li vedi Frottolo e miss coscialunga ai tempi dell’antica Roma? Magnoni,bugiardi e approfittatori,servi delle banche….

      Mi piace

  5. Ricordati che nessuno riuscì a fare un impero totale,cadde sempre.da Roma,a Federico Barbarossa,a napoleone,a Hitler e adesso quello degli yankee il più brutale.

    Piace a 1 persona

  6. Aggiungerei il fatto della dispersione del potere, troppo frammentato per poter poi tenere a bada i moti indipendentisti di certe popolazioni lontane dalla capitale.
    Ciao

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: