Cosa stiamo perdendo

Nel silenzio e nell’indifferenza più totali l’Italia sta rischiando di veder scomparire ben 266 specie di animali, sia del cielo che della terra che dell’acqua!
Due le abiamo già perse per sempre: l’avvoltoio monaco e il gobbo rugginoso.
Oltre a diverse razze di euini, bovini, suini, ovini, caprini persi per sempre.
Grazie alla caccia spietata, il bracconaggio, l’inquinamento atmosferico e acquifero,l’urbanizzazione con il suo cemento mangia erba e i rumori scaccia animali, l’agricoltura intensiva con l’uso somodato di sostanze chimiche per i concimi e diverse modifiche ambientali, rischiamo di perdere per sempre:
Nel mare: squali, mante, delfino comune, foca monaca, tartarughe marine, balenottera comune, cavallucci marini.
Nei fiumi e nei laghi:  limicole, tritoni, decine
di specie di pesci come lo storione, il carpione del Garda, l’alborella
appenninica e deicne di altri pesci, i geotritoni, tra cui lo speleomante di Monte Albo (Sardegna), la lucertola di Bedriaga, l’euprotto (il tritone sardo) considerato
l’ anfibio più raro d’Europa, la tartaruga d’acqua dolce emys orbicularis,
diverse specie di gamberi e aragoste.
Nel cielo: gli utilissimi pipistrelli, decimati dall’inquinamento, l’anatra moretta tabaccata, l’anatra marmorizzata, l’albanella pallida, il re di quaglie, il gabbiano corso dal becco rosso corallo, la gallina prataiola, il nibbio reale, il falco grillaio (tipico degli ambienti steppici della Puglia e Basilicata), la farfalla macaone sardo,
l’airone cinerino, la farfalla Apollo, la Licena, la rosalia alpina,un coleottero considerato tra i più belli d’Europa, aquile, falchi.
Sulla terra: gli scoiattoli rossi, il topo quercino, il driomio e il topolino selvatico alpino, quello delle risaie, ghiri, mufloni, orso bruno, lupo, anche se per qualcuno è fin troppo presente, la lince,diverse specie di sperpenti, perfino tantissime specie di formiche stanno scomparendo!
Oltre a parecchie specie di piante terestri ed acquatiche come
l’abete dei Nebrodi, in Sicilia, la Calendula marittima, la zelkova
sicula, l’ aquilegie del Gennargentu (barbaricina e nuragica), la
Poligala sinisica o il raro ribes sardo, il lamyropsis microcephala,
una specie di cardo sempre del Gennargentu, e la buglossa sarda.

Ma non solo! Ci sono anche parecchi animali domestici che rischiano
di scomparire per sempre con enorme danno per tutti:
il cavallo salernitano, il lipizzano,il napoletano, il persano,
il tpr ( tiro pesante rapido) e i cavallini selvatici dell’Aveto e della Giara,
il pony dell’Esperia;
l’asino romagnolo, l’asino dell’Amiata, l’asinello sardo e il ragusano;
i bovini di razza chianino maremmana, la calvana, la modicana e la reggiana;
i suini delle Nebroidi e delle Madonie e la mora romagnola;
la pecora cornella bianca, la rosset, la brigasca, l’istriana;
le capre pomellate, l’istriana, di Benevento, l’argentata dell’Etna;
le galline padovane, le giganti nere, la bianca di Saluzzo e la gallina Bionda.

Tutto questo per il bieco egocentrico egoismo umano!
Diamoci una mossa affinchè nessuno debba più scomaprire dal mondo per colpa della nostra sciagurata specie!!!!
Ognuno nel suo piccolo può fare qualcosa: ognuno può salvare una piccola fetta di mondo.
Se tutti lo facessimo saremmo salvi.
Ricordate che se sparissero le api il mondo intero finirebbe in pochissimo tempo!
Se sparisse l’uomo invece…..

Cavalli dell’Aveto

Cavallo Persano

Cavallo Lipizzano

Cavallo Napoletano

Tpr italiano

Cavallino della Giara

Pony dell’Esperia

Asino Romagnolo

Asino dell’Asinara

 

Asino dell’Amiata

Asino Ragusano

 

Bovino Maremmano

 

Suino delle Nebroidi

 

Gallina Padovana col ciuffo

Pecora Rosset della Val d’Aosta

Capra Argentata dell’Etna

 

Annunci
Categorie: Senza categoria | 19 commenti

Navigazione articolo

19 pensieri su “Cosa stiamo perdendo

  1. 266 specie sono davvero tante 😐

    Piace a 1 persona

  2. ormai abbiamo perso l’animale piu’ importante:l’ homo sapiens .

    Piace a 1 persona

  3. Anche le capre con le corna a “apribottiglie”… Che peccato però.. Ed è svolto colpa nostra…una specie sta sterminando migliaia di altre…

    Piace a 1 persona

  4. Toccatemi tutto ma non la mia amata gallina padovana.

    Scherzi a parte, è una delle cose più vergognose il lasciare che razze animali si estinguano per cause non naturali.
    Accade in Italia e purtroppo in tutto il mondo, ed è un problema noto.
    E, come al solito, non si fa mai abbastanza per evitare la catastrofe.

    Nel mio piccolo posso dire che da anni ormai non vedo più le lucciole o i macaoni, che dalle mie parti da piccolo non mancavano mai.

    K!

    Piace a 1 persona

  5. accidenti che disastro! 😮 voglio ribloggarlo.

    Piace a 1 persona

  6. Pingback: BLOGUMENTARY: ANIMALI IN VIA D’ESTINZIONE | Ambiente Sul Web

  7. Grazie mille dell’articolo!

    Mi piace

  8. Quante meravigliose specie stiamo distruggendo. Dobbiamo solo vergognarci della nostra specie.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: