Samhain

Si avvicina la notte del 31 Ottobre….
Quella che per molti è la festa di Halloween, una grottesca festa d’importazione
americana, per me e la mia famiglia è una vera
e propria festa religiosa: la festa di Samhain.
Nella nostra Ruota dell’anno rappresenta il sorgere delle Sette Sorelle, le stelle
Pleiadi, che segnano la fine del periodo di luce e l’inizio di quello del buio.
Per noi che lavoriamo i campi rappresenta la fine della raccolta delle messi, già
celebrata anche con l’Equinozio d’autunno, e il raccoglimento spirituale
e il riposo connesso alla fine dei lavori.
Da questa stagione fino a primavera la Terra riposa, e noi con  lei: i ritmi rallentano,
le giornate sono più corte e fredde, e si lavora più in casa che fuori.
Sopra la Terra tutto tace ed è tranquillo: alcuni animali vanno in letargo,altri sono
già emigrati, gli alberi si colorano di tinte accese per salutarci prima di perdere
le foglie e dormire, gli animali infoltiscono il pelo.
E a me spariscono le lentiggini dal naso! Che però adesso diventa rosso per il freddo….
Sotto la Terra i piccoli semi crescono lentamente al calduccio.
Per i Celti, poi, il 31 Ottobre è anche la fine dell’anno, che incomincia il
1° Novembre, ma siccome la mia Religione differisce un pochino da quella
strettamente celtica per noi il vero inizio anno coincide con il risveglio della vita
in Primavera, durante l’Equinozio.
Praticamente festeggiamo due capodanni: quello d’inzio Inverno e quello d’inizio Primavera, meglio descritti come il Tempo della Luna e il Tempo del Sole, il buio e la luce.
Per noi la Ruota dell’anno è ciclica: come ogni anno si ripetono le stagioni così si
ripete la vita degli uomini con la nascita ( Primavera), la crescita ( Estate), la
maturità ( Autunno) e la morte Inverno) che non è vista come la fine di tutto,
ma come un lungo riposo prima della rinascita. Poi tutto ritorna.
Questa magica notte rappresenta anche il ritorno dei morti, il momento in
cui la sottile barriera che ci divide da loro si assottiglia e i due mondi si
riuniscono di nuovo.
Noi vediamo la morte in maniera diversa dalla maggioranza delle altre
religioni: non ne abbiamo paura perchè la vediamo come il passare da una
sponda all’altra di un fiume. Un cambiamento che ci porta a liberarci dall’ingombro
del corpo carnale per diventare puro spirito e ricongiuncerci con chi amiamo,
umani e animali, fino alla prossima reincarnazione, se avverrà.
Nessuno di noi teme morti o fantasmi: io e la mia famiglia conviviamo con uno
che è rimasto qui, tra le antiche mura di quella che era stata la sua casa ( abito
in una casa del ‘400). Grazie alla sua presenza, testimoniata dagli esperti del
settore muniti da sofisticati macchinari,l’abbiamo potuta comprare a niente perchè nessuno
la voleva ( e non è stata rilevata solo la sua…..).
In questa notte accendiamo tante lanterne intorno alla casa affinchè gli spiriti dei morti,
umani e animali, non smarriscano la via e ritornino da noi.
E in casa e sulla tavola ci saranno solo candele e lanterne, niente luci elettriche.
Ceneremo in compagnia di amici della nostra Religione e non, e dei vicini
contadini e amanti degli animali come noi che adorano riscorpire queste antiche
tradizioni ormai quasi del tutto perdute.
Sulla tavola ci sarà una rappresentanza del cibo immagazzinato per l’inverno
e la mia torta e dolcetti di marzapane  a forma di  alberi.
Perchè l’albero è il simbolo stesso della vita terrestre e spirituale: ha le
radici nella Terra e i rami rivolti al Cielo.
A mezzanotte del 31, che quest’anno ci onorerà di una splendida luna piena,
ci recheremo nel bosco per condividere il cibo con gli altri animali e poi faremo un grande fuoco nel nostro camino all’aperto creato apposta per le nostre feste.
Anche noi intagliamo rape e zucche per metterci dentro le luci per indicare la via
agli spiriti: e l’arancione della zucca rapresenta un piccolo sole nel buio.
Sulle porte delle dispense, di casa e delle stalle ci sono già le bambole
di Cailleach a fare la guardia.

Annunci
Categorie: Senza categoria | 42 commenti

Navigazione articolo

42 pensieri su “Samhain

  1. Solitamente non amo le feste che son divenute puro evento commerciale ( in cui rientra pure Halloween..),però leggendo ciò che racconti sulla tradizione della tua religione l’evento assume tutt’altro sapore e bellezza; le feste legate ai cambi di stagione,alla terra,ai suoi mutamenti,ai campi e ai loro diversificati raccolti ha una piacevole attrattiva. Un grande fuoco acceso in un campo rientra in quelli che sono i riti ancestrali magico-propiziatori antichi quanto l’umanità, e il mio spirito è molto affascinato da questo tipo di appuntamenti con la Grande Madre…un pezzo di me sarà con voi 🙂
    un bacione.

    Piace a 1 persona

  2. casella piena..ma trovati altra mail! 🙂

    Mi piace

  3. fortemartello

    Ma che religione sarebbe?

    Piace a 1 persona

    • La più antica di tutte:quella della Dea. E più che una religione,ci tengo a sottolinearlo,é una filosofia di vita che vede tutte le creature del mondo uguali e con gli stessi diritti

      Piace a 1 persona

    • Sono millenni che le religioni maschiliste cercano di estinguerci,tra roghi,torture e massacri.Ma….siamo ancora qui 😊

      Mi piace

    • In quale cultura?Nella mia? Nella mia non c’è niente d’oscuro Invece in quelle religioni che vedono l’uomo superiore alla donna e agli altri animali,con un Dio che ordina di convertire i uccidere chi non è della stessa idea,in quelle vedo molta oscurità e ignoranza! Non trovi?Queste,che hanno commesso interi genocidi nel mondo,fanno paura! Noi non mangiamo carne e non indossiamo indumenti di pelle o pelliccia.E rispettiamo tutti,finché rispettano noi

      Mi piace

      • fortemartello

        Ma quindi ti vedresti allo stesso livello di un castoro? :O non dico superiori, ma noi umani rispetto agli animali abbiamo la razionalità, non è qualcosa che contraddistingue secondo te?

        Mi piace

    • Io imparo dal castoro,come dagli altri animali:loro c’erano molto prima di noi,che siamo gli ultimi arrivati e abbiamo solo da imparare Razionalità dici? L’uomo,con la sua stupida superbia,é l’unico animale al mondo che distrugge l’ambiente dove vive,uccide i propri simili,si autodistrugge.Un po’ come le cellule cancerogene.Fosse intelligente imparerebbe dagli altri animali!

      Mi piace

      • fortemartello

        Hmm dissentisco, l’uomo non è un animale! Ma condivido quando dici che non si comporta come tale, a volte lo sembra, un animale

        Mi piace

      • Semmai dissenti…..Ti ricordo che l’uomo è un animale, un mammifero primate discendente dalle scimmie arboricole, e che il nostro DNA è uguale per il 98,5% a quello degli altri primati. Siamo animali come tutti gli altri, con la differenza che qualcuno crede di essere superiore e quindi distrugge la Terra e gli altri animali, anche quelli della sua specie. L’uomo non sembra un animale: lo è. Ed è il peggiore tra tutti! Basta che ti guardi intorno per capirlo: vedi altri animali farsi guerre? Distruggere l’ambiente? Inquinare? Uccidere i propri simili? Uccidere non per mangiare o per difesa, ma per stupidi motivi religiosi ed economici? Vedi altri animali ammazzarsi per avere stupidi pezzi di carta, chiamati sioldi, a cui l’uomo stesso ha attribuito un valore? Io no! E invidio gli altri animali che non sono i burattini di nessuno!

        Mi piace

      • fortemartello

        Ah aspetta ma quindi tu segui e credi nella religione celtica, eppure credi anche nella teoria evoluzionistica? Mhm strano ragazzo mio! E pensa che condividiamo il 50% del DNA con la banana, siamo tutti per metà discendenti dalle banane anche? Non credere a tutto ciò che si dice in giro, l’evoluzione non ha nessuna prova certa così come non ce l’ha il creazionismo. Eppure l’evoluzione si insegna come dato di fatto, e il creazionismo viene considerato una cosa falsa! Molta coerenza!
        Poi se tu vuoi credere di essere un animale, credilo pure, io non lo sono!

        Piace a 1 persona

    • Io discendo dai Celti per sangue ma la mia religione differisce un po’ dalla loro. Ma, a differenza tua, io però io sono un’etologa il che significa che ho una laurea in Scienze Naturali ed ho studiato gli animali e il loro comportamento, nonchè anche gli umani. Ma se non credi a me apri un qualsiasi testo di scuola elementare: uomo:Mammifero dei Vertebrati (Homo sapiens), dell’ordine dei Primati, con stazione eretta su due gambe, dalle mani con pollice opponibile, dotato di sistema nervoso molto sviluppato. Cioè animale come tutti gli altri. Questa è scienza, non religione!

      Mi piace

      • fortemartello

        Mhmm e questa suddivisione chi l’avrebbe fatta? Gente che crede nell’evoluzione. Sebbene sia una teoria è insegnata come dato di fatto, già dalle elementari. Direi che torna tutto quello che dicevo prima!
        Gli articoli degli scienziati creazionisti non li hai mai letti? Forse dovresti sai.. Dicono più cose vere e scientifiche che molti loro compagni evoluzionisti!

        Mi piace

      • Purtroppo per te ho letto e studiato, e parecchio! Basta un esamino del DNA, ma basta anche solamente GUARDARE come siamo fatti. Prova e vedrai. Essere scienziati non vuol dire negare l’alito divino che esiste in ogni creatura nello stesso modo.

        Mi piace

      • fortemartello

        No appunto i veri scienziati riconoscono quando sbagliano e non divulgano false informazioni! Ma vabbe, come dicevi tu è normale dato che l’uomo è egoista e malvagio, visto che è un animale!
        Infatti certe cose non si possono capire guardando, ma ascoltando e credendo.
        Puoi dimostrare che Dio ci ha creati? No. Lo puoi credere.
        Puoi dimostrare che l’evoluzione e il caso ci ha creati? No. Lo puoi credere.
        Notte

        Mi piace

      • Ma non dire cazzate, dai! Così offendi la mia intelligenza

        Piace a 1 persona

      • fortemartello

        Vedremo quale delle due teorie sarà quella giusta! Un giorno stanne certa, si saprà 😉

        Mi piace

      • Sono giuste entrambe, direi: una non esclude l’altra, se le conosci bene. Cero, se uno mi viene a dire che Dio ha creato l’uomo a sua immagine e somiglianza, poi da una sua costola la donna….non ci crederò mai! Anche perchè gli uomini nascono dalle donne, semmai. Potrei star qui a spiegarti la mia Religione per ore, ma non credo che la capiresti. Se ti interessa approfondire puoi farmi delle domande. Intanto buona notte

        Mi piace

  4. Ciao bella, mi è piaciuto moltissimo il tuo articolo sulla festa di Samhain…sai che condivido praticamente ogni parola!

    Piace a 1 persona

  5. L’ha ribloggato su lastregaurbanae ha commentato:
    Un altra tradizione famigliare, raccontata in prima persona da qualcuno che ancora vive le feste pagane per quello che sono, dei momenti di ringraziamento per il raccolto e la fine della stagione delle messi…

    Piace a 1 persona

  6. che bello… ❤

    Piace a 1 persona

  7. Che meraviglia queste spiegazioni così dettagliate su qualcosa di così grande significato.
    Io nel mio prossimo libro ho inserito un matrimonio celtico ambientato in mezzo alla natura, non vedo l’ora di terminarlo per farlo uscire e sapere cosa ne pensano i lettori

    Piace a 1 persona

  8. bella la pagina e le immagini…

    Piace a 1 persona

  9. Eva la Strega

    Ciao cara, so bene che questa per te è una festa importante. Io sono nata cristiana e rimarrò tale. Ma ho un profondo rispetto per la tua religione, con la quale condivido molti aspetti, tra cui l’amore per la natura e la vita degli animali, che non sono cibo ma nostri fratelli. Io non farò una festa, ma la notte di Samhain metterò fuori candele, e frutta e dolci sul tavolo, per le anime dei morti e per gli spiriti. Mi piace farlo…. Così gli spiriti saranno grati e ci proteggeranno. EE’ una notte magica questa, si sente nell’aria…. E per noi cristiani è comunque la festa dei santi e dei morti. Buona festa a te e ai tuoi cari :-))

    Piace a 1 persona

  10. Ottimo articolo, molto dettagliato. Stavo per appuntare sulla mancanza del fuoco sacro, ma ho letto la tua risposta precedente. 🙂 Ciao Indy.

    Piace a 1 persona

  11. mαrtα

    Un articolo perfetto per acculturarsi un po’! Complimenti! 😀

    Piace a 1 persona

  12. sei e siete grandissimi! un bellissimo blog, tanta conoscenza, cultura, passione e amore per le creature e la creazione. Le definizioni sono solo i limiti umani con i quali ci illudiamo di spiegare e catalogare tutto…mentre in realtà siamo (o meglio…dovremmo essere) una parte armonica del creato. Con la nostra mania di spiegazione e superiorità abbiamo rovinato da soli il nostro destino. Speriamo un giorno, piantando piccoli semi come questo di ritornare a una semplicità e una purezza ormai lontane.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: