Quando sparare è necessario

Omicidio volontario: è con questa insulsa accusa che la procura sinistroide vorrebbe condannare Francesco Sicignano, il pensionato di 65 di Vaprio d’Adda che l’altra notte ha sparato e ucciso crminale, un ladro albanese con numerosi precedenti penali e con un bel decreto di espulsione dall’Italia, che si era intrufolato in casa sua per derubarlo e chissà cos’altro.

E c’è pure chi difende il delinquente accusandol’anziano di avergli sparato al petto anzichè alle gambe!!! Allora, mettetevi nei suoi panni: voi siete in casa vostra, nel vostro rifugio, nel vostro letto con vostra moglie e i nipotini che dormono tranquilli nell’altra stanza.
Vi accorgete che c’è un intruso in casa. Non sapete se è armato e che intenzioni abbia.
Ve lo trovate davanti che vi punta una torcia in faccia e chissà cosìavrà nell’altra mano. Avete una pistola. Cosa fate?
Gli chiedete gentilmente di uscire dalla vostra proprietà? Gli date tutti i vostri soldi e oggetti di valore perchè è suo diritto, e non vostro che ve li siete sudati, averli?
Gli chiedete se è armato, che arma ha, se vuole violentare vostra moglie?
Tenete conto che avete 65 anni e siete alquanto, ovviamente, spaventati!
E il tizio vi sta minacciando in casa vostra! Un giovane e forte delinquente contro
un anziano spaventato pensionato.
Come si fa a condannare una persona costretta dallo stato, che non applica le leggi e taglia le forze dell’ordine, a uccidere per proteggere sè stesso e la sua famiglia?
Qualcuno obietta che il delinquente fosse sulle scale e non in casa.
Ricordo agli ignoranti vari che la proprietà privata non è solo la casa, ma anche tutto quello che ci appartiene ed è recintato.
Noi a casa abbiamo tutti il porto d’armi, suocero compreso, che è un ex militare, e siamo autorizzati a portarle addosso cariche in tutto il nostro podere recintato! Oltre che in macchina fino al poligono, ma in questo caso vanno rinchiuse, smontate e scaricate.
Qualcuno accusa  la Lega, l’unica come sempre dalla parte delle vittime oneste, di voler armare tutti e voler far diventare l’Italia il far west!
In verità questo criminale è stato ucciso proprio dallo stato italiano, per l’esattezza dei politicanti di sinistra, che non fa rispettare le leggi ( sarebbe dovuto essere in Albania, vista l’espulsione, o in galera, visti gli innumerevoli precedenti penali), taglia sulla sicurezza, concede amnistie e indulti, depenalizza reati!
Loro, schifosi che girano con la scorta, pagata da noi indifesi,attaccata al culo vanno condannati, non un anziano pensionato!
Ma ricordiamo un po’ agli smemorati sinistroidi buonisti cosa è successo a chi le armi non le aveva ( ne elenco solo alcune perchè sono davvero tantissime le vittime uccise dai ladri, troppe!):

30 Agosto, Palagonia, Catania:
Vincenzo Solano. 68 anni, e la moglie Mercedes Ibanez di 70 vengono barbaramente uccisi da un extracomnitario ivoriano, quelli tanto cari ai sinistroidi, ospite a spese nostre del Cara di Mineo. Lui è stato brutalmente picchiato e poi sgozzato. Lei violentata e gettata giù dal balcone. Senza nessuna pietà.

27 Agosto, Biancavilla, Catania:

Alfio Longo, pensionato 67 anni, scopre due ladri nella propria casa.
Decide di affrontarli. Viene ucciso a bastonate in testa.
La moglie, legata, non ha potuto fare altro che vedere l’amore della sua vita venire ucciso da due bastardi vigliacchi.

Lunedì 29 Giugno, Sardegna

Pietro Zarra, falegname di 67 anni in pensione, muore dopo una rapina nella sua casa.
Il fratello Pietro e la sorella, immobilizzati dai ladri, ricordano ancora le sua urla mentre veniva percosso.

Pietro Zarra

28 Aprile, Terni

Giulio Moracci, 91 anni, viene ucciso da tre ladri rumeni con la complicità della colf pugliese.
Lui e la moglie vengono legati senza pietà. Lui muore soffocato.

l arresto stato eseguito dai carabinieri nel riquadro la vittima giulio moracci

Venerdì 05 Giugno, Genova Prà.

Una commessa genovese di 49 anni ha reagito ad una rapina nella sua tabaccheria. I ladri non hanno esitato a spararle addosso ferendola, per fortuna, solo ad un braccio.

Mercoledì 15 Luglio, Roma 

Giancarlo Nocchia, 70 anni. viene ucciso da criminali che volevano rapinare la sua gioielleria.

Se avessero potuto difendersi sarebbero ancora vive!
Se lo stato garantisse la sicurezza anche!
Ripeto: queste sono solo alcune delle vittime uccose da criminali senza scrupoli nè pietà!
Quindi perchè dovremmo averne noi per loro????

Ma le vittime non sono solo quelle che vengono uccise.
Ogni rapina porta con sè conseguenze psicologiche drammatiche.
Riporto da Il Tirreno di Livorno un’intervista alla psicologa Silvia Calzolari, criminologa e  consulente del ministero della Giustizia, impegnata tra l’altro alla Casa Circondariale di Lucca che conferma:

Case distrutte dai ladri: «È come uno stupro e per tante vittime diventa una malattia»

«Trovarsi una persona in casa per un furto o una rapina è come uno stupro.
Si tratta di una violazione della propria quotidianità, con lo stato psicologico
in cui cade la vittima equivalente a quello di una violenza: è una situazione
particolare da cui si può uscire, ma ci vuole tempo e, se non accade, occorre
un aiuto anche medico nei confronti della vittima».

Dunque, chi sono oggi i ladri che come obiettivo scelgono in
particolare le case private?

«Potremmo dire che ci sono di vari tipi di ladri o di rapinatori, ma potremo
dividerli essenzialmente in non violenti e i violenti. I primi rubano e rapinano,
ma tendono a fermarsi quando trovano degli ostacoli e fortunatamente
sono la grande maggioranza; gli altri non si fermano davanti a nulla,
arrivando perfino all’omicidio».

In generale stiamo parlando di persone giovani, di mezza età oppure
addirittura anziane?

«Chi punta alle case è un malvivente soprattutto giovane, diciamo al di
sotto dei 45 anni. Sopra quell’età si dedicano ad altri tipi di reati, in
particolare le truffe».

Sono soprattutto stranieri o il business comincia ad interessare di
nuovo agli italiani?

«Molti sono stranieri e questi ultimi sono più facilmente “plurioffensivi”, cioè
se trovano persone in casa commettono più reati nello stesso tempo.

Siamo di fronte ad una vera e propria escalation, con albanesi e romeni
che sono i più spietati: se trovano un ostacolo, possono cercare di
aggirarlo in qualsiasi modo, anche molto brutalmente.
Gli italiani non lo fanno».

Personalmente nè io nè mio marito esiteremmo a sparare a chiunque s’intrufolasse
in casa nostra!
Abbiamo anche due bambini piccoli da proteggere e in Natura chi si permette
di entrare nella tana di una mamma con cuccioli viene fatto a pezzi!
E gli unici preziosi che abbiamo in casa sono i nostri figli umani e pelosi.
Guai a chi li tocca!!!
Dicono gli antichi saggi Ronin:
Nella vita sei libero di fare quello che vuoi, ma non entrare nella mia casa
senza essere invitato e non toccare la mia famiglia.

Altrimenti assaggerai la lama della mia spada.

Condivido in pieno!!!

Categorie: Senza categoria | 32 commenti

Navigazione articolo

32 pensieri su “Quando sparare è necessario

  1. Dato il mio sentire e la mia situazione attuale affrontare la lettura di questi bollettini di guerra non mi è possibile..
    Un giorno in pvt ti spiegherò come la penso.
    Un caro saluto

    Piace a 1 persona

  2. avvocatolo

    Indiana lo sai mi sei simpatica e ti seguo sempre, però consentimi, con tutto rispetto, di dissentire. Tralascio i tuoi giudizi sui “sinistroidi” che a tuo dire sono responsabili di tagli e insicurezza del Paese, voglio solo ricordare che il Paese è stato in mano alla destra (tra cui la Lega) per 20 anni e ciò ci ha portati dove siamo oggi, alle soglie della povertà nazionale. Detto questo, tu dici che spareresti a chiunque si intrufoli nella tua proprietà, senza stare a chiedere che intenzioni abbia, senza dover verificare che sia armato, nè se voglia violentarti o altro. Se capisco quel che intendi, tu dici che se sei convinta di esser in pericolo, non conta che tu lo sia davvero, non conta che lui abbia o non abbia un’arma, tu sei autorizzata a sparare e non stai a sottilizzare sul se colpire le gambe o al cuore. Che ti devo dire…io spero che ai tuoi figli non venga mai in mente magari una notte di halloween di farti uno scherzo intrufolandosi in casa.
    Perchè da quel che dici tu gli spareresti senza chiedergli niente, e poi pretenderesti pure che lo stato Italiano ti assolva. Mi chiedo però se la tua coscienza in quel caso potrebbe farlo…ma ammettendo anche che tu abbia ragione, tu parti da un presupposto non verificato, che quel poco che hai letto sui giornali sia sufficiente a condannare il defunto e assolvere l’anziano…il fatto che fosse sulle scale dici che non conta nulla, anche quella è proprietà privata, indubbiamente, ma non penso che il signore in questione dormisse sulle scale, no? Se il ladro era lì forse (ma dico forse, io non lo so, non c’ero nè ho una perizia balistica in mano per giudicare) stava scappando, e se uno scappa io mi chiedo quale sia il pericolo che la vittima paventava? ALmeno il dubbio che più che difesa fosse vendetta non ti viene? Secondo questo criterio, se un rumeno mi chiede la carità di notte a un semaforo buio io ho diritto a sparargli perchè potrebbe essere un malintenzionato e l’abitacolo dell’auto è di mia proprietà e nessuno può affacciarsi dentro il mio finestrino…se uno si siede sul sellino del mio motorino? BANG. Un testimone di Geova trova la porta aperta e si affaccia dentro casa mia? Bang. Insomma, il diritto, te lo dice uno che ci lavora da decenni, non è un jukeboxe. E comunque in Italia esiste la legittima difesa “putativa”, ma bisogna portare prove concrete, non notizie di giornale, per esser assolti. Se il tizio riesce a provare che era convinto, onestamente, di esser in pericolo di vita, non conta che il ladro fosse o no armato, andrà assolto. Famoso è un caso di decenni fa dove un gioielliere ammazzò un suo amico che era entrato in gioielleria per fargli uno scherzo, con una finta pistola, a volto coperto. Ebbene, il gioeilliere sparò e l’ammazzò, evidentemente non correva alcun pericolo, eppure fu assolto. Prima di sparare a zero sulle leggi italiane, proviamo a chiedere a chi le conosce…. 😉

    Piace a 1 persona

    • Non ho capito:quindi se tu ti ritrovi un estraneo di notte nel tuo giardino con tre complici che lo aspettano più in là stai a chiedergli cosa ci fa li? Vedi,io abito in un podere recintato con reti di 2 metri e un signor cancello,quindi se ci trovo qualcuno dentro é ovvio che entrato senza invito! E non conosco nessuno di così imbecille da fare certi scherzi,per fortuna! Certo non sparerei mai a un ladro alle spalle,cioè se quando mi vede scappa via,o a qualcuno che non si identifica,che avrebbe comunque dovuto suonare il campanello.Ma se viene avanti sicuro! Io la fine dei signori qui sopra non la faccio perché in giro ci sono delle persone di merda che credono di poter andare a casa degli altri a fare i propri comodi! Vedi,la destra che dici tu,che non é destra vera ma centro destra,non ha mai comunque depenalizzato reati e svuotato galere! Se non si vuole armare la gente bisogna garantire la sicurezza,mettere in galera i delinquenti,non fare entrare clandestini.E aumentare e non tagliare le forze dell’ordine.Se un anziano spara e uccide non ci vedo vendetta ma paura.Ed esasperazione.Ma aspetto che qualcuno venga a casa tua,così poi ci racconti cosa vi siete detti!Non so se hai letto l’intervista alla psicologa:ti sembra giusto che la gente per bene debba vivere cosí,in balía dei delinquenti,a farsi rovinare la vita??? Bisogna ritornare al regime fascista per stare tranquilli in casa propria? P.s: i miei figli sono piccoli,ma sanno già che scherzi possono fare e quali no.E per noi Halloween é una festa religiosa,non una carnevalata!

      Piace a 1 persona

      • avvocatolo

        Tornare al regime fascista per stare tranquilli? La destra non ha mai tolto un reato???????’ Hai ragione,. scusami, il mio commento è del tutto idiota, ignoralo.

        "Mi piace"

      • Beh, la destra invero ha depenalizzato il falso in bilancio. E quoto avvocatolo sui sinistroidi. Però sul resto condivido: un giudice britannico alla mamma di un ladruncolo ucciso ha detto in faccia: “suo figlio se l’è cercata”. E ha assolto chi l’ha ucciso.

        "Mi piace"

    • Adesso pare che le armi siano ad uso esclusivo dei delinquenti,i quali non hanno certo il porto d’armi né buone intenzioni. O mi sbaglio? La gente è indifesa! Lo stato é assente.Quindi o si dà a tutti la possibilità di difendersi,o si mettono in galera i ladri o si ritorna al fascismo,quando NESSUNO poteva avere armi,tranne i militari.E di ladri ne circolavano ben pochi.O diventiamo tutti politici o magistrati così abbiamo la scorta pagata dagli altri! Tu cosa suggerisci? L’ultima non sarebbe male,visti gli stipendi e i privilegi…..Così non si può continuare,questo è sicuro!

      "Mi piace"

      • avvocatolo

        Indiana mi rifiuto di ragionare con te. Tu inneggi al fascismo. Dici che in quell’epoca si stava sicuri. L’epoca dei treni carichi di gente mandata a bruciare nei forni. No. Non posso ragionare su questi presupposti. Troppo poco in comune abbiamo.

        "Mi piace"

    • Mi dispiace che la pensi cosí: io discuto anche con chi ha idee opposte alle mie.Io non inneggio affatto al fascismo! Non essere di sinistra non significa automaticamente essere fascisti.Io ho idee di destra,quella vera,ma non di dittature.E non è colpa mia o di Salvini se oggi si sentono gli anziani ex partigiani dire che si stava meglio quando si stava peggio! Inneggiare al fascismo è un’accusa molto brutta! Riconoscerne i meriti che obiettivamente ha avuto (previdenza sociale,assegni per disabili e mutilati di guerra,stipendio per le casalinghe,orari di lavoro umani con contratti e stipendi giusti per evitare lo sfruttamento,divieto del lavoro minorile…..)é un’altra cosa! Certe cose sarebbero dovute rimanere,invece…..Delinquenti in giro,disabili e anziani dimenticati,pensioni inesistenti,contratti di lavoro inesistenti,diritti dei lavoratori scomparsi,schiavismo dilagante…..Questa è la realtà che bisogna cambiare.Non certo tornando al fascismo,ma rimetterci qualcosa si,disciplina compresa!

      "Mi piace"

    • Be non confondiamo la destra con Berlusconi,per favore! Un criminale che s’intrufola in casa d’altri con lo scopo di rubare cose che altri si sono guadagnati con fatica in un paese normale non verrebbe ucciso,ma starebbe in galera! Questo albanese non doveva nemmeno trovarsi in Italia,ma ci é tornato perché questo è un paese di imbecilli buonisti in cui si svuotano le carceri e si depenalizzano i reati! In Albania sarebbe in galera dal primo furto! Per questo i delinquenti di tutto il mondo vengono qui:sanno che lo stato italiano non li punirà mai! Poi si beccano un cittadino esasperato e impaurito e ci lascia la pelle! Cavoli suoi! A me sinceramente non fa pena un criminale,ma un anziano costretto a uccidere perché lo stato non gli garantisce sicurezza e protezione.Cose per cui paghiamo tutti le tasse.Ma evidentemente finché a qualcuno queste cose non capitano di persona non capisce.Qualcuno pensa alle famiglie distrutte delle vittime qui sopra? Gente onesta che non ha mai fatto male a nessuno,barbaramente uccise da criminali senza pietà?

      "Mi piace"

      • avvocatolo

        Il Paese degli Imbecilli è il tuo paese casomai te ne fossi dimenticata. Tu dici che in Albania sarebbe jn galera dal primo furto. E come mai è venuto qui se in Albania son così rigidi? E poi secondo te in Albania si sta più sicuri che in Italia? In Araubia Saudita tagliano le mani a chi ruba. Dici che è un Paese sicuro? Perché non ci vai a vivere allora? Tu dici di discutere con chi ha idee diverse. A me pare che tu cerchi solo di offendere e di augurare il male. Hai detto fin troppo chiaramente cje stai ASPETTANDO che mi entrino in casa. E continui a fare allusioni ai miei commenti in modo sprezzante. Comunque hai ragione su un punto. In Italia si applicano troppo poche pene. Altrimenti il tuo sito sarebbe stato oscurato per violazione dell’articolo 414 del codice penale per reiterata apologia di reato.

        "Mi piace"

    • Certo che é il mio paese,per questo m’incazzo tanto per come viene lasciato in balìa dei delinquenti! Intanto preciso che non ho istigato a delinquere proprio nessuno,tantomeno ti auguro di subire una rapina:ho scritto sotto i nomi di quelli che vorrei vedere con un criminale di fronte,se avessi voluto aggiungerci il tuo lo avrei fatto senza problemi:non rischierei comunque nessuna istigazione per nulla visto che non so chi sei.Semmai rischieresti tu un’accusa di diffamazione per aver detto che inneggio al fascismo.Ma io non me ne curo.Chiedi perché i criminali di tutto il mondo vengono qui? Indovina! A casa loro mica delinquono,altrimenti vanno in galera e le loro non sono mica galere come le nostre! Ho tanti amici e studenti che vengono da Albania,Romania,Moldavia e loro dicono che là chi non riga dritto finisce dentro.E che la polizia ti mena per bene per la strada quando ti becca a commettere reati!La delinquenza c’è comunque,ma preferiscono venire qui….Idem gli arabi:chiedi alla polizia che li rimpatria (le rare volte che accade):finché sono sui nostri aerei fanno casini,sputano sulla gente,insultano (sai,viaggiano con i passeggeri normali).Come arrivano nel loro paese e vengono accolti da soli due militari cambiano completamente e diventano docili come agnellini! Criminali ci saranno sempre,ma agevolarli é da cretini! Io dialogo sempre con tutti,ho perfino amici comunisti pensa te,e non insulto mai chi parla con me.Dovresti leggere meglio…..Ma rispondimi:tu cosa faresti se ti trovassi un ladro dentro casa? E come mai non hai speso una sola parola per le vittime di cui ho scritto?

      "Mi piace"

      • avvocatolo

        No no cara non mi riferisco all’ultimo messaggio ma a due messaggi prima. Hai detto a ME aspetto che ti entrino in casa. Poi hai aggiunto un altro elenco. Quanto a te io non ho parlato di istigazione a delinquere. L’apologia è tutt’altro. Purtroppo come ti ho già detto siamo troppo distanti per discutere. Tu usi mille pesi e mille misure. Confondi le acque. E ignori le leggi per cui parti per la tangente a parlare di diffamazione. Anche qui due pesi: tu non hai commesso reato perché nln sai chi sono io. Ma io invece ho commesso reato…perché io ti conosco? E cmq se tu non sai neppure la differenza tra fare una istigazione e una apologia…come potrei mai diffamarti? Peraltro ti ricordo che la diffamazione prevede che vi sia un ampio pubblico tramite cui si perpetra l’offesa. Mi pare che tu stia sopravvalutando di molto il tuo blog. Quanto a come reagisco…posos dirti come è andata a finire le ultime due volte che ci han provato ad entrare: è scattato l’allarme e in 5 minuti si è presentsta una volante a casa mia nonché la vigilanza privata. Ho reagito con uno sbadiglio.

        "Mi piace"

    • Guarda indiana io la penso come te.
      Vorrei tornare al fascimo, perché sta storia del diritto di parola ci sta sfuggendo un po’ di mano.
      Soprattutto riguardo il diritto di parola di Salvini e compagnia cantante.

      Piace a 1 persona

      • avvocatolo

        Proprio vero. C’è persino chi può rimpiangere i “bei tempi” del fascismo.

        "Mi piace"

      • A qualcuno é sfuggita la provocazione,vedo….Liberissima di non apprezzare Salvini quanto me di apprezzarlo! A ognuno il suo,si dice.Qual è il tuo?Sono molto curiosa

        "Mi piace"

      • Ovviamente. Liberissima di fare demagogia e populismo come e quanto ti pare.
        Rispondere è come sparare sulla croce rossa. Ma visto che a te sta bene spararle (in tutti i sensi) e a me no, mi astengo.
        Come si dice. Ad ognuno il suo. 😄

        Piace a 1 persona

      • Ma un pensiero sulle vittime dei criminali mai? Non ve ne frega proprio un cavolo di chi ha perso la vita per colpa di un delinquente? E del dolore delle famiglie? Solo insulti a chi dà contro al governo e chiede giustizia! Complimenti davvero!

        "Mi piace"

      • Guarda indiana per me hai preso un abbaglio. Io rispetto molto il dolore di chiunque e proprio per questo non inneggio alle armi. Nè alla violenza. Non sono certo un esempio di virtù ma non mi sognerei mai, sebbene spinta da un senso rabbioso di giustizia e di rivalsa, di mettere su un trattato di autodifesa alla carlona. Capisco che ti chiami indiana ma il far west cerchiamo di tenerlo fuori.

        "Mi piace"

      • Ma se i morti che ho nominato avessero avuto un’arma magari sarebbero ancora vivi, ci hai pensato? Nessuno inneggia alla violenza, ma alla giustizia che dovrebbe essere garantita dallo stato. Ma tu credi che una persona costretta a uccidere per difendersi sia felice? Ma hai una vaga idea del trauma che può subire chi è costretto a dover ammazzare un altro per difendere la prorpia incolumità? Altro che rabbia! Disperazione è il termine giusto per chi vede stravolta la sua vita in questo modo!

        "Mi piace"

      • Ma non sai dire altro Miss Tresso? Mi sembri una che bela nel gregge!

        "Mi piace"

      • Mi pare che i pensieri belanti siano i tuoi. Di fatti è molto più facile trovare appoggio in esaltazioni di pratiche primitive (come fai tu) piuttosto che avere il buon senso di tacere dove e quando occorre.
        Mi auguro in un futuro non troppo lontano di poter belare pensieri di non violenza insieme ad altre pecore come me. Piuttosto che essere circondata da capre.

        "Mi piace"

      • Nessuno qui predica violenza, ma diritto alla difesa: ci arrivi? Esiste una cosa in Natura chiamato istinto naturale di soppravvivenza. Mai sentito nominare? Significa che se tu ti infili nella tana di un animale e lo minacci, lui ti ammazza! Specie se ha i cuccioli. E ti ricordo che anche l’uomo è un animale, il peggiore di tutti, ed ha il suo istinto di soppravvivenza. Belli i tuoi pensieri di non violenza: mai rpovato ad esprimerli ai criminali anzichè alle persone come me che non hanno mai ucciso nè derubato nessuno? E spero di continuare a non dover mai ammazzare nessuno in vita mia per difendere me e la mia famiglia! Ma sai solo insultare o puoi esprimere le tue idee anche in altro modo? Come vedi io sono aperta al dialogo con tutti

        "Mi piace"

    • Io non ho studiato legge,ma ti assicuro che questo blog,secondo le statistiche,é visto un po’ in tutto il mondo,pare anche in Giappone e Alaska.Ma io non scrivo qui per avere un successo mondiale! Non sono una blogger,né guadagno con le visite.Ho un blog perché mi piace confrontarmi civilmente con le persone,come ho fatto fino ad adesso,e condividere i discutere idee,pensieri e amicizia.Sei stato molto fortunato:sistema d’allarme e polizia subito! Purtroppo non tutti hanno i soldi per permettersi gli allarmi.E non sempre la polizia arriva subito.Altrimenti come ti spieghi i morti sopra? E se ti avessero messo fuori uso l’allarme? A miei conoscenti é capitato anche questo:per fortuna hanno in casa un fila brasileiro.Un povero giudice ha provato ad accusare il cane di eccesso di legittima difesa,in camera dei padroni,ma un bravo avvocato lo ha salvato! Il ladro,che era armato,non è morto,ma non credo che ruberà più.Mi dispiace questo tuo accanimento nei miei confronti!Io ho solo espresso quello che penso,visto che siamo ancora in un paese che si dichiara democratico.Ognuno è libero di dissentire.Ma di di dirmi che inneggio al fascismo no! Potresti almeno scusarti

      "Mi piace"

    • Tu dici che non conosco la storia? Ma pensa…..la insegno da anni,e anche in istituiti superiori! Ho finito una lezione giusto un’oretta fa!E nessuno ha mai avuto niente da dire.Mah!

      "Mi piace"

      • avvocatolo

        Beh se insegni che sotto il fascismo c’era benessere economico e sicurezza sociale mentre la polizia commetteva omicidi su mandato del presidente del consiglio…siamo proprio un Paese come dici tu…

        "Mi piace"

      • Io insegno la storia non faziosa, quella che è stata davvero sia nel bene che nel male. E soprattutto porto a scuola parecchi anziani che l’hanno vissuta sia da una parte che dall’altra. E che adesso giocano a carte insieme!

        "Mi piace"

  3. Rosario

    non c’è dubbio, sono sempre col pensionato. Ma la vera domanda è: perché gli Italiani sono costretti ad armarsi per difendersi da questa masnada di delinquenti che ha invaso il nostro paese ? Facile la risposta: lo stato dei sinistroidi rammolliti non è più in grado di farlo, o forse non vuole farlo, Ecco il perché ora la gente spara e sparerà sempre di più. L’errore fatto dal pensionato? doveva buttarlo in un fosso e non avvisare le forze dell’ordine (che d’altra parte sono i primi a consigliare di ammazzarli e di farli sparire e questo da il polso di cosa pensano gli Italiani).
    Un abbraccio Indy 🙂

    Piace a 1 persona

    • Ma no Ross,é colpa della destra…..anzi di Salvini e dei fascisti! Perché o sei di sinistra o sei fascista,come puoi leggere da certi commenti.Qualcuno dice che se trovi un ladro in casa devi chiamare la polizia….se non ti ammazza prima si.Aspettiamo che qualcosa capiti ai sinistroidi,poi vediamo se parlano col ladro,lo redimono,prendono la mira al buio e gli sparano ad una gamba (sai loro sono abilissimi tiratori scelti e non hanno mica paura degli intrusi in casa…..) o se si fanno ammazzare! Vorrei tanto vedere i vari Renzi,Castaldini,Chaouki,Kyenge ecc.girare senza scorta! E il patetico Gad Lerner beccarsi un giovane criminale di notte in casa!
      Bacione 😘

      "Mi piace"

  4. Da noi sono stati già due volte per fortuna mentre non eravamo in casa. Il pensiero che degli sconosciuti abbiano toccato le nostre cose e sopratutto siano entrati in camera mi ha lasciata scioccata per un bel po’! Checchè ne dicano i buonisti, statisticamente sono quasi sempre stranieri.

    Piace a 1 persona

    • E’ innegabile che da quando ci hanno invasi sia aumentata, e di molto, la criminalità e gli assalti brutali alle persone. E le forze dell’ordine adeso hanno l’obblogo di non dire che sono stranieri, soprattutto se sedicenti profughi, per proteggere….loro, gli stranieri!Ma chiunque siano i delinquenti, nessuno pensa mai al trauma che subiscono le vittime che vedono, quando va bene, il loro rifugio violato. Come è successo a te. C’è gente che non riesce più a dormire tranquilla, altri che cominciano a soffrire d’ansia e attacchi di panico. Chi se li trova davanti e viene aggredito subisce traumi ancora peggiori, sia a livello fisico che morale. Peccato che lo stato non risarcisca mai le vittime della propria inettitudine! Ma, come hai potuto vedere da certi commenti, a certa gente non importa un bel niente delle vittime, se sono italiane. Puntano il dito da chi è costretto a difendersi e contro chi è solidale con loro! Se sei leghista poi…..Lo stato non ci difende, ma pretende tasse e mantiene gli stranieri che arrivano in massa.Per quelli i soldi ci sono sempre, per la nostra sicurezza no! Basta chiedere alle forze dell’ordine….

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: