Nemici degli italiani

Il Partito democartico si dimostra ogni giorno sempre più nemico degli italiani!
Dopo la porcata del conflitto d’interesse tra il Renzi e la società fallita del padre
( che ha di fatto rubato ben 260 mila euro agli italiani con i suoi “giochetti”),
l’approvazione dello isu soli come serbatoio di voti, i costi dei viaggetti del permier,
il nuovo aereo, la mega scorta con 24 automobili e due moto per…andare alla festa dell’unità…..ecc.ecc.ecc. l’ultima porcata anti italiani del pd arriva dritta dritta
dalla Mogherini. Infatti costei, che mi vergogno a definire donna perchè si dimostra totalmente priva di intelligenza, ha reso noto ieri che la Commissione
Europea, di cui essa è capo della diplomazia ( sigh!) he deciso di facilitare l’export
di 35mila tonnellate di olio d’oliva dalla Tunisia!!!!!
Cioè dall’Africa, alla faccia del nostro paese, della Grecia e dalla Spagna che cercano a fatica di uscire dalla crisi economica sempre causata dall’ingresso in Europa.
L’olio tunisino, infatti, venduto sottocosto e già presente nei nostri supermercati
mescolato a quello europeo, farà concorrenza a quello europeo!
La Mogherini giustifica così quest’ulitma pugnalata all’economia dei paesi mediterranei:
“Periodi eccezionali richiedono misure eccezionali, e questo è un forte segnale della solidarietà dell’Ue nei confronti della Tunisia”.
Rincarano la dose il commissario europeo all’Agricoltura Phil Hogan e dal commissario europeo al Commercio Cecilia Malmstrom, “è il risultato dell’impegno Ue ad aiutare l’economia tunisina a seguito dei recenti terribili eventi e lo scopo è quello di creare posti di lavoro a beneficio della popolazione tunisina”.
E agli europei chi ci pensa??????
I pesi più in difficoltà sono appunto l’Italia, la Grecia e la Spagna!
In Puglia sono stati costretti dalla UE ad abbattere ulivi secolari a causa di una presunta infezione da Xylella fastidiosa!
Per non parlare dell’inutile distruzione di mille ettari di coltivazioni di kiwi nel Lazio, che hanno solo dimostrato quanto gli abbattimenti siano totalmente inutili in caso di certi tipi di batteri.
Qualcuno ha aiutato???
Chi se ne frega della Tunisia?
Considerando  che il nostro generoso, con gli altri, governo italiano aveva
già cancellato i 25 milioni di euro di debito che la Tunisia aveva con l’Italia nel Marzo di quest’anno!!!!
Considerando che la Tunisia era già stata generosamente esonerata
dal pagamento dei dazi di 56.700 tonnellate del suo olio d’oliva!
Considerando le migliaia di tunisini che vivono nel nostro paese, e che in parecchi vi delinquono, che di fatto sono extracomunitari!
L’orrida iniziativa dovrà passare al vaglio dell’Europarlamento e del Consiglio Ue, ma non abbiamo dubbi che passerà…..
Chissà perchè ce l’hanno tanto con i paesi mediterranei?
Forse perchè un tempo eravamo i più ricchi? Quelli col ceto medio più alto?
Quelli che vivono nei posti più belli del mondo?
Perchè grazie alla NOSTRA economia e alle NOSTRE risorse prima di fare l’immensa cazzata di entrare nella UE eravamo paesi completamente autonomi da crucchi vari????
Fatto sta che ci stanno affondando…..si stanno prendendo le nostre terre e le stanno reimpiendo di stranieri per avere schiavi a basso costo sempre sottomessi.
Vogliamo continuare a restare a guardare mentre lo sfacelo si compie o……

“Un genio incompreso è un tragico errore, un idiota incompreso è una tragedia terribile”(Gerhard Uhlenbruck)

“Meglio tacere e passare per idiota che parlare e dissipare ogni dubbio”.
(Abraham Lincoln)

Annunci
Categorie: Senza categoria | 12 commenti

Navigazione articolo

12 pensieri su “Nemici degli italiani

  1. avvocatolo

    Ma quanto sei incazzata? Non so…la mossa può essere un tentativo di chi non sa cosa altro fare per fermare il dilagare del terrorismo e degli emigranti? Certo non sono 500 tonnellate di olio a dar risorgimento alla economia tunisina ma da qualche parte bisognerà pur cominciare…ammesso che fosse questo l’intento eh…

    Mi piace

    • Il terrorismo si combatte con le armi, putroppo, non certo rovinando l’economia dei già poveri mediterranei!I primi di cui l’Europa e l’Italia dovrebbe occuparsi siamo noi, i greci e gli spagnoli. Che gli africani si risolvano da soli i loro problemi!

      Piace a 1 persona

      • avvocatolo

        Rispetto il tuo punto di vista, ma a me pare che il popolo che ha più armi al mondo, quello degli USA, ci provi da anni e anni a combattere il terrorismo con le armi. I risultati mi paiono deludenti, molto molto deludenti…non bisogna certo rovinare l’economia mediterranea, ma ritenere che i problemi del continente Africano siano problemi solo del continente Africano mi pare un errore in cui siamo incorsi in troppi anni…a prescindere da considerazioni di carattere umanitario, se si vuol essere anche cinici ed egoisti, bisogna ugualmente pensare che più problemi hanno loro, più povertà hanno loro, più gente che vorrà emigrare avranno loro, più immigrati avremo noi, e più poveri e disperati saranno quelli che rimangono sul continente, e più terroristi…non so, forse semplifico troppo…

        Piace a 1 persona

      • Sei mai stato in Africa? Io si, a studiare gli animali, e posso dirti che sarebbe un paese ricchissimo di tutto, minerali compesi ( hanno giacimenti d’oro e pietre preziose, nonchè diamanti) e il petrolio. Il problema sono le guerre che si fanno tra di loro.
        E l’errore è il volerli fare diventare come noi, convincerli che la nostra società è quella giusta, quando il loro modo di vivere è completamente diverso.Hai presentte gli Indios dell’Amazzonia? Guarda come vivono e chiedi loro se vorebbero “evolversi”. Ti assicuro che si mettono a ridere! L’America che combatte il terrorsimo???? Quando??? Guarda chi è che vende le armi ai terroristi, isis in primis….

        Mi piace

      • avvocatolo

        Ci ho vissuto in Africa…oltre a fare – ma questo anni dopo – più di un viaggio. Condivido con te che esportare il modello di consumismo sia errato, a parte il fatto che mi pare abbia fallito anche da noi il nostro stesso “stile di vita”, se poi parliamo di Weltanschauung ancora peggio, sarebbe sacrilego. Ma i soldi non hanno colore né ideologia, e provare a far arrivare soldi in quelle regioni a me non pare un atto tanto sbagliato. Poi se la sinistra italiana sia o non sia da apprezzare, io personalmente non mi sento di condannarla (nè tantomeno di votarla!) per una questione come questa dell’olio…tutto qui!

        Piace a 1 persona

  2. Sono curioso di sapere chi abbia la responsabilità di controllare e certificare il rispetto degli standard alimentari di importazioni come queste. Voglio dire, non sono un esperto ma… per fare un esempio… ci sono ulivi tunisini colpiti da Xylella? C’è qualcuno che deve controllare, se ce ne sono? E come lo fa?

    Piace a 2 people

  3. Con tutto il male (e non è poco) che posso pensare di questo governo, al ricordo di quelli che sono venuti prima non riesco tuttavia a trattenere un brivido di raccapriccio…
    🙂

    Piace a 1 persona

  4. Rosario

    Dei komunisti koglioni abbiamo già disquisito più volte e non c’è modo di quantificare i danni che stanno facendo, ma se tanto mi da tanto, basta guardarsi attorno nel mondo che hanno governato, hanno portato solo ignoranza e miseria (vediamo quale altro popolo ti fa tornare alla mente… un popolo rimasto indietro di 633 anni e meno male che ci sono i pellegrinaggi)
    La guerra dell’olio? forse serve per lubrificarci meglio.
    Voglio distruggere l’economia dei paesi del mediterraneo?
    Per fortuna c’è Das Auto che ci conforta: il primo koglione che compra auto tedesche è servito: ladri (per fortuna che siamo noi i mafiosi e i disonesti) bugiardi e buffoni.
    Sai cosa dobbiamo fare, vero? Non comprare olio di oliva, frutta e verdura che non sia Italiano, non comprare auto tedesche (non dico Italiane in questo caso, perché azienda che vanno a pagare le tasse all’estero non sono Italiane), ma almeno non tedesche, così abbassano un po’ la cresta.
    Chissà, forse non servirà a nulla, ma se per una volta siamo uniti, possiamo fare grandi danni ai nostri nemici.
    Ciao Mrs. Lakota, buon venerdì 🙂

    Piace a 1 persona

    • Olio, frutta, verdura, grano, cereali e miele, uova, formaggio, latte non li compro perchè li produciamo noi in azienda o comunque i vicini.L’auto ho una Ford…..è americana lo so, ma la Focus è sempre stata la mia auto preferita! E riesce a portarmi fin quassù a casa anche con la neve:)))

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: