Che bel paese!

Algerino violenta bimba e minaccia la madre di sfigurarla con l’acido

E ovviamente nessuna condanna!
Succede a Macerata: nel 2007 una donna, con figlia di 10 anni, ha
la malaugurata idea di mettersi a frequentare un algerino.
Subito costui comincia a mostrare materiale pornografico alla bambina masturbandosi davanti a lei.
Poco dobo comincia ad abusarne sessualmente violentandola.
E, non contento, comincia anche a massacrare di botte la madre, minacciando
di sfregiarla con l’acido se avesse osato parlare.
Le violenze e gli abusi vanno avanti per anni. Solo adesso, dopo ben
9 anni, le due donne, stanche delle violenze, hanno avuto il coraggio di parlare e denunciare il bastardo schifoso mezz’uomo.
L’essere è accusato di violenza sessuale aggravata nei confornti di un minore e maltrattamenti in famiglia. Io ci avrei aggiunto pedofilia, aggressione, sessismo, minacce aggravate…..
Ma per la giustizia italiana il sub umano è ancora innocente e quindi libero!

 

Ma la legge italiana, così benevola nei confronti di criminali pedofili e
stupratori,preferibilmente stranieri ,si dimostra ben  più rigida per quelle
che la gente comune definirebbe “cazzate”,
cioè niente di pericoloso o si nocivo per la cittadinanza.
Così si legge che:

Il sindaco di Livorno istituisce
test dna sugli escrementi
dei cani per multare i padroni

Subito non ci volevo credere ed ho pensato ad uno scherzo del buon Sallusti sul suo Giornale.
Invece no: il patetico sindaco Nogarin (M5S)vuole davvero sottoporre a
esmi del sangue i cani iscritti all’anagrafe canina per poi poter multare i loro amici a due gambe che si permettono di non raccogliere la pericolosissima cacca dai marciapiedi! Evidentemente questo sindaco ha molti soldi del comune da parte, perchè tutti sappiamo quanto sia costoso il test del dna….Magari sarebbe più utile farlo a chi viene a vivere nel nostro paese, così quando stupra, spaccia, uccide si sa già chi è.
Ma si vede che questo signore considera più pericoloso sporcarsi le costose scarpe con della volgare cacca di cane che magari prevenire la delinquenza. Meglio un coltello alla gola che una cacca sotto la scarpa firmata, eh!
Capisco che possa fare schifo e che le strade vadano tenute pulite, ma non esageriamo!!!! Spero sia altrettanto severo con chi sporca i marciapiedi sostandovi a bivaccare, con chi si ubriaca e piscia nei giardini altrui, chi molesta le altre persone per strada, chi scippa,ruba, butta rifiuti, sigarette…..
Non so nelle vostre città, ma a Parma chi sporca di escrementi i marciapiedi non sono proprio i cani, ma umani incivili che non dovrebbero trovarsi qui!
Ma il sindaco anti cacca certe cose non le vede e dice:
“Sto guardando con molto interesse  al progetto sperimentale che sta portando avanti Napoli per individuare il dna dei cani dalle cacche. Ne dovrò parlare in giunta. Nella città campana ha portato grandi risultati e funziona così: vengono analizzati preventivamente i dna dei cani posseduti in un determinato quartiere, dopodiché si analizzano le deiezioni trovate per strada e laddove c’è corrispondenza del dna si risale all’animale, quindi al proprietario e si fa la sanzione”.

A Napoli……dove nessuno indossa il casco sulle moto o motorini,
bruciano l’immondizia e c’è la Terra dei Fuochi si preoccupano delle
cacche dei cani!
Io preferisco mille volte pestare una cacca di un S. Bernardo che respirare i
fumi dei rifiuti tossici!
Ma dal sud saliamo al nord, dove un altro genio da Trieste, ovviamente del centro sinistra,tale sindaco Roberto Cosolini propone anche lui le analisi delle feci non raccolte per poter smascherare,grazie anche all’aiuto della Asl e della sezione veterinaria, quei farabutti delinquenti che lasciano lì la cacca del proprio cane, a insozzare quei marciapiedi e strade senza buche in cui di solito ci si specchia, dal gran che sono puliti!
E a chi protesta per gli evidenti costi che tale operazione avrebbe per le tasche dei contribuienti il sinistrino dice che questa sua crociata contro l’inciviltàverrebbe finanziata, nelle intenzioni dell’amministrazione, dai proventi di sanzioni abbastanza salate da riuscire a coprire i costi del nuovo sistema.
La raccolta delle cacche da analizzare spetterebbe alla polizia municipale
o alla guardia ambientale del Comune.
Chissà in quanti amici dei cani andranno a registrare il codice genetico del
proprio figlio peloso!
E…..se la cacca raccolta non risultasse di cane???
Se fosse di gatto, furetto, umano….Non è che poi i soliti noti accuserebbero qualcuno di onesto che ha veramente fatto la follia di depositare il dna del proprio cane??? Perchè, visto che siamo in Italia, qualcuno deve sempre pagare! Che sia innocente oppure no.
Se è innocente o colpevole di cazzate è meglio!
Se è un criminale vero, meglio aspettare, valutare, vedere…..
Massì:voi che avete la sfiga di vivere in città  lasciate i marciapiedi ai pusher e portate i vostri amici a fare la cacca in qualche bel prato!
Che bel paese l’Italia!

E questa chi la raccoglie???

Non so voi ma se proprio io preferisco la cacca di cane…..

 

 

Annunci
Categorie: Senza categoria | 29 commenti

Navigazione articolo

29 pensieri su “Che bel paese!

  1. Rosario

    Io proprio non le capisco,
    non capisco le donne che hanno relazioni con subumani di religione islamica,
    in particolare magrebini che sono ormai noti a tutti per la loro violenza
    il loro poco rispetto per tutte le regole civili
    se poi ci metti anche i pedofili…
    Dovrebbero pensarci bene prima di accoppiarsi
    con una specie aliena
    cosa credono? che si prenderanno cura di loro e dei figli?
    Abbiamo continuamente esempi di cosa sono capaci di fare gli idioti.
    Infine veniamo alla merda…
    importando questa feccia la merda aumenterà ancora di più.
    Thanks God is friday 🙂
    Buon fine settimana Mrs. Lakota, sarà di sole, finalmente 🙂

    Liked by 1 persona

  2. non ci sono parole! ormai siamo in un periodo di decadimento sociale e culturale che non ha precdenti, pero’ e’ anche vero che nessuno di noi trova la forza o il coraggio di ribellarsi e quei pochi che lo fanno (e da soli non serve a nulla) vengono considerati solo disturbatori: il solito rombiballe, ma che vuoi fare, tanto non cambia nulla!

    Liked by 1 persona

  3. un paese dove il 99.99% della gente fa finta di non vedere, di non sapere…. DEVE SPARIRE DALLA FACCIA DELLA TERRA !

    Liked by 1 persona

  4. Proprio un bel paese…di merda e non certo quella del cani. ..

    Liked by 1 persona

  5. La legge esiste,basta il buon senso delle persone.sacchetto e paletta,ma nessuno la prende in considerazione.prendono esempio da chi ci governa,fanno le leggi ma nessuno le rispetta.ci sono altri problemi ,piu’ gravi,da risolvere.

    Liked by 1 persona

    • Direi proprio di si! Certo che uno stato onesto che rispetta e fa rispettare le leggi e non ruba i soldi ai cittadini avrebbe sicuramente una popolazione più attenta ed educata

      Mi piace

  6. Certe cose succedono solo in Italia.
    Non ho viaggiato molto in vita mia, ma all’estero (sia si tratti di metropoli che cittadine di periferia) non ho mai visto le strade zozze come da noi.
    Da noi strade e marciapiedi sono trattate come una discarica pubblica, a partire dai ragazzini che buttano a terra le cartacce, passando per i fumatori che sommergono ogni angolo di mozziconi.
    Poi si arriva ovviamente al degrado, dovuto ad una raccolta rifiuti spesso molto carente, e situazioni che ben sono ritratte dalle tue fotografie.
    Certo anche le cacche dei cani sono segno di inciviltà se non raccolte, ma ovvio che vi siano problemi molto maggiori da affrontare in prima battuta.
    Se vai all’estero ti accorgi in un minuto della differenza.

    Liked by 1 persona

    • A me impressionano le persone che accettano con rassegnazione tutto questo e,visto che li fanno gli altri,buttano anche loro sacchetti e cartacce per terra.In Svizzera,giustamente,se butti una cartina o una sigaretta per terra ti multano,chiunque tu sia! Qui se sei autoctono devi pagare,se sei un politico o uno straniero….

      Liked by 1 persona

  7. Che roba, davvero un disgusto.

    Un goloso tag per te per rallegrarti un po’!
    Baci!
    https://raccontidalpassato.wordpress.com/2016/03/18/pizza-tag/

    Liked by 1 persona

  8. Bisogna fare l’uno e l’altro. Ti quoto al mille per cento sul DNA su chi entra nel nostro Paese.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: