Sempre peggio!

Allarme medici chirurghi:
bisturi non tagliano,
rischio doppio per i pazienti

 

Grazie ai sempre più immumerevoli tagli voluti dal nostro
caro premier abusivo Frottolo Renzi, detto ……, la ricerca di un prezzo
sempre più basso per le attrezzature mediche e chirurgiche
ha ridotto in maniera drammatica la qualtà degli strumenti utilizati.
L’allarme è dato da Acoi, Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani:
la scadente qualità degli strumenti, in particolare dei bisturi,
comporta serie conseguenze sia fisiche, come le infezioni,
che estetiche perchè il taglio non è più preciso e netto come prima.
Il presidente dell’Acoi, Diegio Piazza, denuncia che:

 “Aumentando il trauma cutaneo per incidere una superficie,
si aumenta il rischio di contaminazione batterica della ferita.

E’ evidente che dovendo aumentare la forza per incidere, si rischia di
tagliare oltre le intenzioni dell’operatore. Quanto ai costi, possiamo affermare
che si tratta di una scelta antieconomica, perché per uno stesso intervento
può essere necessario utilizzare più bisturi, cosa che non si verificherebbe
con un buon bisturi che, al contrario, potrebbe essere utilizzato più volte
durante lo stesso intervento.

Con il privilegiare il prezzo a scapito della qualità, fino a fare scomparire
quasi del tutto le caratteristiche minime di funzionalità del prodotto,
addirittura dei dispositivi medici ad elevata tecnologia il cui
malfunzionamento può avere effetti letali, che tipo di sicurezza e
qualità forniamo ai nostri pazienti?”.

Per non parlare delle nuovissime ed economiche siringhe made in Cina
con l’ago che si piega, quando va bene, o ti si spezza nelle vene o, peggio,
nelle arterie……
I pazienti siamo noi, cioè tutti coloro che non si possono permettere
le cure in costose cliniche private, magari estere, come i nostri
amatissimi politici.
Inoltre, altro dato che la dice lunga su come veniamo considertai noi
Nativi Italiani, l’aumento delle morti nell’ultimo anno sono
aumentate ben dell’11%.
Per trovare un’analogia su queste cifre impressionanti,che sfiorano
i 68 mila all’anno, si deve tornare ai tempi della seconda guerra
mondiale, cioè nel 1943 o anche della prima del 1915/’18.
Ma qui non siamo in guerra, con morti al fronte e morti per epidemie
e carestie: siamo nell’Europa moderna del benessere…..
Ma non per tutti!
Chi sono, infatti,  questi morti?
Sono per lo più le persone più fragili economicamente: anziani, soprattutto
donne, che grazie ai tagli alla sanità voluti dalla sinistra schifosa,
evitano di curarsi e di fare prevenzione perchè non possono
più permettersi le cure mediche.
Alla faccia delle cure GRATIS per tutti!
Qui sono gratis solo per gli immigrati.
Ricordando che gli anziani sono quelli che hanno mandato avanti il paese
e lo hanno arricchito con una vita di lavoro e il pagamento di tasse
e contributi.
E questo è il riconoscimento che gli viene dato per il loro
sudore e i loro sacrifici di anni e anni!
Questo è il sentito grazie del governo abusivo per chi si è dato da
fare un vita intera vivendo onestamente e pagando tutto quello che
c’era da pagare!
Grazie!
Nelle famiglie italiane in difficoltà la spesa sanitaria, che comprende
anche dentista, esami di controllo, visite varie, prevenzione tumori,
assorbe solo l’1,8% per cento del reddito, contro il 3,8% delle
famiglie normali.
Il 4 per cento degli italiani non compra più i farmaci necesssari
perchè costano troppo, soprattutto quelli non mutuabili! I tiket sulle
medicine sono troppo alti, sono cresciuti del 33% negli ultimi anni.
Per non parlare delle infinite liste d’attesa della sanità pubblica
che fai in tempo a morire prima di fare un esame come la mammografia.
Tutti questi dati sono riconducibili a partire dal 2013, cioè
dall’insediamento abusivo del governo Monti…..
E da lì a oggi, con l’abusivo Frottolo, sono andate ancora peggiorando.
E pensare che dovevano esserci tagli agli sprechi, invece…..
I tagli si fanno alla vita degli italiani!
Grazie governo di merda!
Dovrebbero essere gli italiani a tagliare voi e buttarvi fuori dal
parlamento a calci nel culo!
Vergognatevi!!!

 

 

Annunci
Categorie: Senza categoria | 11 commenti

Navigazione articolo

11 pensieri su “Sempre peggio!

  1. Se si è arrivati a questo non è solo grazie ai politicanti da strapazzo vari presenti sia a Roma che in tutte le regioni, ma ad “amministratori” che tagliano tutto ma non il loro bello stipendio (a fare così sono buono pure io) e anche tanti medici che in passato hanno e ancora adesso continuano a truffare il SSN facendo passare cose che non hanno fatto o per altre, oltre a sprechi di ogni tipo e quantità.

    Però per loro la colpa è del malato e quindi va punito…

    Liked by 1 persona

  2. al posto dei bisturi sara’ usata una motosega… tanto i pazienti devono morire…. maledetti !

    Liked by 1 persona

  3. Credo il problema sia legato alle “aste al ribasso”, che ormai sono all’ordine del giorno nell’ambito della spesa pubblica.
    Oggi può essere il bisturi, domani le valvole cardiache, oppure il catrame per l’asfaltatura fatto con la sabbia e si sgretola alla prima pioggia, o qualsiasi altra cosa.
    Ovvio che, al ribasso, anche la qualità ne rimetta. E allora si crea lo spreco, perché bisogna ordinare nuovi strumenti chirurgici, oppure va riasfaltata la strada.
    Un piccolo miglioramento si avrebba con il sistema di “asta mediana”, senza dunque scegliere il prezzo minore, ma quello centrale (tra 5 offerte, messe in ordine crescente, scelgo la terza). Ma anche in questo modo non credo si risolverebbe molto, perché tanto poi si metterebbero d’accordo sottobanco, e la qualità rimarrebbe scarsa.
    Siamo in un cul-de-sac.

    K!

    Liked by 1 persona

  4. Assurdità senza fine… sono indignata, sono arrabbiata, sono delusa… ma per esempio: invece che comprare tre volte tanto di bisturi scadenti comprarne meno ma buoni?
    Ci arrivano anche i bambini, sono concetti talmente elementari che mi sento presa proprio per il ….

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: