Non mangiate carne!

Chi mi conosce sa che io sono vegetariana da quando avevo 4/5 anni e
scoprìi da chi proveniva quella carne, chi era ciò che mi mettevano nel piatto:
non c’era più stato verso di farmela mangiare! Vomitavo subito e piangevo
( ero pur sempre la bambina che aveva seppellito il pesce trovato nel frigorifero
e anche il pollo….). I miei genitori si erano preoccupati perchè il pediatra ignorante
diceva che avrei avuto carenze alimentari e non sarei cresciuta come le mie sorelle. Invece…..sono diventata un’atleta, ho sempre avuto esami del sangue perfetti,
mai stata anemica, il mio corpo è sempre stato anche tropo muscoloso e sono anche diventata la più alta delle sorelle! E sono anche stata quella che si ammalava
meno di tutti.
Quella di non mangiare carne è stata per me una scelta d’amore, quello profondissimo
che ho sempre avuto per gli animali; così come consumo da sempre latte o formaggio
solo di mucche, o capre o pecore, che so che vivono all’aperto e non legate alle poste.
Da quando vivo quassù solo latte e formaggio delle mie caprette e delle mucche dei vicini,  che pascolano libere nei campi. Oppure prodotti
trentini, valdostani, scozzesi, austriaci, svizzeri e tedeschi: luoghi in cui gli animali
vivono anche loro al pascolo. Si riconoscono dal sapore!
Le uova sono delle mie viziatissime signorine pennute ( oche , anatre e galline).
Ma la carne provoca anche parecchie patologie agli umani che la consumano!
Sarà che siamo discendenti delle scimmie arboricole, quindi vegetariane, sarà che chi si nutre di un animale che nasce,vive e soffre in un lager, perchè gli allevamenti sono
dei veri e propri lager, senza mai calpestare l’erba, nutrito con mangimi ogm, farine
di ossa di altri animali ( che hanno causato l’encefalite spongiforme nelle mucche),
antibiotici, stimolatori della crescita, piombo ( che si trova nel fieno raccolto vicino
alle autostrade; la percentuale più alta è stata riscontrata nella carne di cavallo), prodotti chimici usati nel terreno e per curare alcune patologie degli animali in allevamento, e centinaia di altre schifezze, introduce nel suo corpo non solo la sofferenza di queste povere anime, che sarebbe già sufficiente, ma anche tantissime sostanze nocive che possono arrivare a sviluppare il cancro.
Uno studio epidemiologico prospettico su oltre mezzo milione di persone fra i 50
ed i 70 anni ha associato l’insorgenza di diverse patologie al consumo di carne
sia bianca che rossa, soprattutto quella lavorata come gli insaccati, i prosciutti, i
wurstel, gli hamburger pronti, la carne in scatola,salsicce ecc.. ricchi di sale, conservanti, nitriti e nitrati, in particolare nitrito di sodio e nitrato di potassio ( E 250, E 251, E 249), coloranti vari, acidi grassi saturi, colesterolo ( su tutti l’acido miristico e l’acido palmitico).
Queste patologie riscontrate sono soprattutto: cancro, principalmente
quello al colon, malattie cardiovascolari, diabete, ipertensione, ictus,
malattie metaboliche ( obesità. colesterolo alto,

ipertensione, calcolosi ) –  fonte  Agency for Research on Cancer (IARC) dell’Oms.
Ricordiamoci che per prevenire la morte improvvisa dei suini, che muoiono per lo
stress e per la paura mentre vengono portati al macello a morire gli vengono
somministrati beta- bloccanti, tranquillanti, vasodilatatori, anenstetici, agenti
micorbici di vario tipo.
Idem le mucche, anche quelle da latte costrette a vivere legate tutta la vita alle
orribili poste ( che ormai sarebbero anche vietate, ma siamo in Italia….).
Per chi non lo sapesse ricordo che gli animali sono esseri viventi esattamente
come noi, con gli stessi sentimenti ( molto spesso molto più profondi e intensi)
e le stesse emozioni. Dai quali c’è solamente da imparare!
E che non sono venuti al mondo per servire all’uomo!
I Nativi Americani cacciavano i bisonti in groppa a scorbutici mustang pony, armati
solo di lance e frecce. Avete mai visto una mandria di bisonti? Alcuni superano
i due metri d’altezza per diversi quintali di peso ( dai 700 chili alla tonnellata),
corrono veloci tutti insieme e ti caricano con le loro grandi corna. Parecchi Indiani
morivano durante la caccia: perchè se vuoi uccidere per mangiare devi
essere disposto a morire anche tu. Questa è la legge della Natura. Non veniva
mai ucciso un animale in più dello stretto necessario e non veniva sprecato mai
niente di lui.E a fine caccia veniva svolta una cerimonia in cui ci si scusava
con gli animali e li si ringraziava per aver garantito con la loro morte
la soppravvivenza di un’intero popolo. Gli Indiani erano gli unici predatori dei
bisonti.
Questo per far capire la differenza tra un Popolo rispettoso della Natura e
dei suoi fratelli e un altro, che si definisce civile, che si crede a torto il padrone
della Terra!
Ragazzi non mangiate la carne e con essa il dolore e la sofferenza di una
creatura come voi che come voi ha tutto il diritto di vivere la sua vita!!!!

Si vive molto meglio senza!


E anch’io….
523

Annunci
Categorie: Senza categoria | 24 commenti

Navigazione articolo

24 pensieri su “Non mangiate carne!

  1. Come non essere d’accordo ^_^
    Ottime informazioni e tutto spiegato benissimo, brava. Vediamo ora chi sposa la causa ^_^
    Un abbraccio ❤

    Piace a 1 persona

  2. I bisonti, che belle bestie. Praterie dove questi mammiferi scorazzavano.
    Mio marito da ragazzino amava giocare ai pellerossa.
    Ho una foto di lui da bambino così.
    Notte!

    Piace a 2 people

    • Sono animali stupendi! Quello americano,poi,é molto più grande di quello indiano (d’India):la prima volta che ne ho toccato uno mi sono emozionata tantissimo 😊

      Mi piace

    • Temo che ci siano “scienziati” pagati per prendere per il kulos la gente:prima qualcosa é cancerogeno,poi no,poi addirittura cura! Un erbicida sicuramente non può far bene!

      Mi piace

  3. Un omaggio

    Piace a 1 persona

  4. cin me sfondi una porta aperta, lo sai…ma siamo in netta minoranza, in compenso il cancro al colon è in netta ascesa anche tra i giovani…

    Piace a 2 people

  5. Temo che non diventerò mai vegetariana, in compenso cerco di consumare carni che provengono da allevamenti rispettosi (anche se il fine non lo è) degli animali e di non eccedere. Comunque ammiro chi riesce ad essere vegetariano.

    Piace a 2 people

  6. Rosario

    credo sia sempre una questione di equilibrio, al di là delle scelte etiche e d’amore come la tua.
    Ora se ne sentono tante (le mode sono così) secondo qualcuna di queste perfino il latte fa male.
    Allora secondo me dobbiamo fare una riflessione:
    le carni di allevamento intensivo (parlo di quegli allevamenti in cui gli animali non vedono mai il sole) in cui l’uso degli antibiotici è necessario per evitare le epidemie, dove si usano sostanze ormonali e proteine (anche animali) per farli crescere più in fretta, sono da evitare perché non possono che far danni, oltre al dolore che procurano agli animali.
    D’altra parte anche sulla frutta e sulla verdura c’è tanto da dire, visto l’uso diffuso di pesticidi che viene fatto (non parlo per te che hai la fortuna di poter coltivare da sola le verdure che mangi) la maggior parte dei Vegani si nutre così (so che sei vegetariana 🙂 ).
    E qui voglio aprire un’altra parentesi.
    Il genere umano, durante l’arco della sua vita si nutre in modi diversi:
    un apporto proteico durante la fase della crescita (perché le proteine aumentano il metabolismo e quindi assecondano la veloce crescita del corpo fino a fine adolescenza) e non stiamo parlando di fagioli o ceci ma di proteine nobili. Poi passata l’esigenza della crescita l’appetito di carne scema piano piano e da vecchi quasi non serve più.
    E qui voglio chiudere, tanto il mio pensiero l’hai capito.
    Un abbraccio 🙂 Rosario

    Piace a 2 people

  7. Da piccola non amavo mangiare la carne..mia madre ha faticato molto per introdurla nella mia dieta quotidiana; ora vorrei eliminarla..perché comprendo che sia un errore etico – salutare..!!
    Complimenti..bell’articolo..!! 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: