Le comiche!

Pensavate  di avere ormai visto il fondo della sinistra, vero? Tra pesci avariati, ladri, criminali applauditi in tv, assassini con il reddito di cittadinanza….
E adesso c’è il ritorno dello pseudo prete che è risbucato fuori da quando la sinistra abusiva al governo è riuscita ad aumentare la paghetta pro immigrati che il buon Salvini aveva, giustamente, più che dimezzato, fino a 43€!
Evvai! La mangiatoia ha riaperto i battenti, così sono ripresi gli sbarchi di clandestini, gli annegamenti in mare, per i quali nessuno viene indagato, e la chiesa, le coop rosse, la mafia e gli scafisti festeggiano!
Capita così che questo prete di Vicofaro, Pistoia, tale Massimo Biancalani, che da sempre nutre un affetto molto particolar per i ragazzi giovani africani ( li abbraccia sempre, li sbaciucchia, li porta in piscina…Non c’è una foto dove baci e abbracci un anziano italiano…Mah), vada in chiesa a cantare bella ciao.
Niente di politico,eh, come no!
Il prete ha detto che: “non è un capriccio, né una provocazionema un segnale pensato per ricordare la doppia fedeltà del credente al Vangelo e alla Costituzione repubblicana“.
Potrei già ridere a crepapelle, ma mi trattengo perchè il bello deve ancora venire…
Costui, infatti, aggiunge:
“Noi cristiani per certi aspetti siamo partigianiIo personalmente mi sento di prendere una parte, non politica ma umana. Il cristiano deve essere un partigiano dell’accoglienza, della solidarietà e della giustizia. E così facendo risponde al Vangelo, che è la luce per un credente, ma anche alla Costituzione“.
Non pensavo che annunciare e cantare ‘Bella Ciao scatenasse tante polemiche” – ma quanto sei ingenuo! O sei davvero cretino…
“Nessuno mi ha chiamato per sentire le mie ragioni, le spiegazioniNon ho mai proposto di sostituire i canti liturgici con ‘Bella CiaoHo spiegato, ieri, a conclusione della messa, che chi voleva poteva rimanere in chiesa per cantare una canzone che è ormai patrimonio di tutti, di sinistra, di centro, di centrodestra, perchè lo è storicamente, per dare un segnale, per ricordare che noi restiamo e resistiamo dalla parte dell’umanità, nonostante tutto. ‘Bella Ciao’ è diventato ormai un inno internazionale anche per i movimenti che si occupano di diritti civili. Mi sorprende che siano proprio gli italiani a scandalizzarsi per l’uso di questa canzone da parte di una comunità che sta facendo una battaglia per i diritti umani“.
E qui mi inizio veramente a sbellicarmi perchè definire sta canzonetta “inno dei diritti umani”è davvero da ipocriti stupidi! E da ignoranti.
E, ovviamente, il prelato continua ammettendo:
Noi non vogliamo fare supplenza ma sentiamo l’obbligo di richiamare tutti ad una maggiore responsabilità, anche la classe politica, verso i temi dell’immigrazione e della povertà. Noi con i nostri pochi mezzi facciamo accoglienza, facciamo del bene e ci impegniamo a non lasciare le persone in difficoltà in mezzo alla strada, come ci chiede il Vangelo. Noi siamo fedeli al Vangelo e al tempo stesso alla Costituzione della Repubblica italiana, scritta tra l’altro da cattolici straordinari come Giorgio La Pira e Giuseppe Dossetti“.
😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂
Pochi mezzi??? Ma dice sul serio o ci crede tutti stupidi come lui????
Eppure lo sanno anche i sassi tutti i finanziamenti che questi s’intascano con il businness dell’invasione! Poi dice di impegnarsi a non lasciare persone in difficoltà in mezzo alla strada….Quanti italiani poveri ha portato costui in piscina??? Quanti ne ospita??? Quanti ne accudisce??? Su, contate…
Ma visto che tra sinistra e preti, papocchio compreso, di ignoranza non ce n’è mai abbastanza, ricordiamo a questo prete due o tre cosette sui partigiani e sulla sua amata canzoncina “inno dei diritti umani”.
Prima strofa ( metto solo questa perchè sennò mi viene la nausea):

Una mattina mi sono alzato
o bella ciao bella ciao bella ciao ciao ciao
una mattina mi sono alzato e ci ho trovato l’invasor.

Capito prete? L’INVASORE!!! Lo STRANIERO che invade il tuo Paese!
Che sia tedesco o africano che differenza fa? Mica siamo razzisti, NOI!
Quindi l’inno internazionale per i diritti civili è un canto contro lo straniero invasore!
Ficcatevelo in testa e rassegnatevi.
Che poi pare non sia nemmeno un vero canto dei partigiani.
Infatti Giorgio Bocca, giornalista ed ex partigiano, affermò pubblicamente che:

«Bella ciao … canzone della Resistenza e Giovinezza … canzone del ventennio fascista … Né l’una né l’altra nate dai partigiani o dai fascisti, l’una presa in prestito da un canto dalmata, l’altra dalla goliardia toscana e negli anni diventate gli inni ufficiali o di fatto dell’Italia antifascista e di quella del regime mussoliniano … Nei venti mesi della guerra partigiana non ho mai sentito cantare Bella ciao, è stata un’invenzione del Festival di Spoleto»
E se lo dice un ex partigiano….
Cosa ribadita anche da un altro giornalista, Giampaolo Pansa, che dichiarò che bella ciao non era mai appartenuta alle formazioni partigiane. Affermazioni queste poi certificate da Carlo Pestelli nel suo libro Bella ciao. La canzone della libertà.

Partigiano letteralmente significa:  “chi parteggia, chi si schiera da una determinata parte, chi aderisce a un partito, sostenendone le idee, seguendone le direttive, per lo più con spirito fazioso e settario” – fonte Treccani.
Quindi, caro il mio  prete, hai già pestato un’altra merda grossa come una casa!
Inoltre il movimento partigiano era comandato dal partito comunista, da quella merda di Togliatti, che a sua volta prendeva ordini e soldi da Stalin!
Quindi per costoro la lotta non era per la democrazia, ma per sostituire il fascismo con il comunismo!
Chi ha studiato la storia sa che la resistenza nacque per cacciare l’invasore straniero, tedesco, dall’Italia e in seguito si trasformò in guerra civile fratricida tra fascisti e non fascisti.
I non fascisti erano le persone che non volevano un regime ma anche i comunisti che volevano sostituirlo con il proprio.
Chi combatteva veramente per la libertà fece l’errore di unirsi ai comunisti, famosi vigliacchi,infami e traditori, e la pagò cara: i partigiani comunisti imprigionarono, torturarono, stuprarono non solo chi era fascista e nazista ma anche le persone che davvero avevano combattuto per la libertà e che per questo non volevano diventare comunisti.
Il merdoso partito comunista cercò di monopolizzare il movimento della resistenza senza fermarsi davanti a niente, come l’assassinio deliberato del proprio alleato.
I comunisti volevano vincere la guerra ed instaurare il loro schifoso regime ad ogni costo e per fare questo non guardarono in faccia a nessuno, infliggendo immani sofferenze alla popolazione con l’uccisione di chiunque non si sottomettesse al regime.
Le vittime dei partigiani comunisti furono: i fascisti, contro cui usarono una brutalità disumana; i civili, che venivano derubati in maniera violenta, le donne e le bambine violentate e uccise; I CATTOLICI, soprattutto i PRETI.
E poi i partigiani!
Una delle tante stragi di partigiani per mano di altri partigiani accadde nelle malghe di Porzus i partigiani comunisti fecero una strage dei partigiani non comunisti pur di far cadere il Friuli Venezia Giulia nelle mani sporche di Tito.
Fu sterminata l’intera brigata Osoppo, tra cui lo zio di De Gregori e il fratello di Pasolini.
Una strage vergognosamente taciuta, come tutti gli altri crimini dei partigiani, da quegli altri infami dell’anpi per anni e anni!
Ma la verità, cari i miei vigliacchi, alla fine viene sempre a galla!
A tal proposito: chi salvò il Friuli Venezia Giulia dal comunismo titino?
Il Capitano Paride Mori, di Parma, Fascista della Repubblica di Salò!
Sacrificò la propria vita, lui e altri 400 valorosi fascisti, per non far cadere l’Italia nelle sporche mani dei comunisti!
Ma torniamo ai partigiani…
Non vorremo mica dimenticare le Foibe, vero caro prete?
Le Foibe in cui furono gettati a morire in  un modo terribile migliaia di italiani!
E gli stupri a bambine come Giuseppina Ghersi? Stuprata e uccisa dai partigiani a 12 anni…Ah già, mai ai preti certe cose non turbano….
Ma visto che si parla di preti vorrei ricordare al Biancalani un certo Rolando Rivi, sempre emiliano, un giovanissimo seminarista barbaramente torturato e ucciso dai partigiani comunisti solo ed esclusivamente per la sua veste talare!
Veste che i partigiani gli strapparono di dosso e la arrotolarono per poi prenderla a calci con sommo disprezzo.
Gli ricordo anche, visto che non ha studiato, che furono più di 130 i sacerdoti e i seminaristi assassinati dai partigiani tra il 19944 e il 1947, e solo perchè cattolici!
E tu vai a cantare bella ciao in chiesa???
Ma vaffanculo, va!!!

 

Ma adesso riprendete a contare: quanti ITALIANI poveri vedete con sto prete? Quanti anziani? Quanti disabili? Su…

Risultati immagini per don biancalani foto

Risultati immagini per don biancalani foto

Immagine correlata

 

Immagine correlata

Categorie: Senza categoria | 18 commenti

Navigazione articolo

18 pensieri su “Le comiche!

  1. Adriano

    I poveri sono sempre gli altri, mai i connazionali. Eppure una volta i preti erano contro i comunisti, e la Chiesa non ha mai tolto la scomunica a chi lo era, ora invece non solo li accetta ma fanno proselitismi.

    Del resto nel grande circo che ormai è diventata la Chiesa mancano solo i trapezzisti e i giocolieri, i clown ci sono già.

    P.s.: i veri partigiani non hanno MAI cantato Bella Ciao, che se lo ricordi il pretino comunista insieme ai suoi compagni di merende, vescovi, cardinale e Papa attuale inclusi.

    Piace a 1 persona

  2. qualche imbecille in ogni società è obbligatorio per legge tuttavia la chiesa con il suo capetto sta battendo ogni record ! Per denaro, per altri luridi scopi ormai vescovi e preti sono nella quasi totalità schierati dalla parte “DELL’ INVASOR” .
    NON PAGANO TASSE, NON TEMONO DI PERDERE IL POSTO, NESSUNO LI PORTA IN TRIBUNALE QUALSIASI MINKIATA DICANO, ecc.ecc.
    NON a caso si sta spopolando il “gregge”….

    Piace a 1 persona

  3. Rain

    Ma una volta, preti e comunisti non erano acerrimi nemici?

    Piace a 1 persona

  4. Rosario

    questi sono peggio degli ignoranti, questi sono fratelli, figli e padri di luridi assassini e solo i cervelli vuoti dei KDM possono illudersi di averli come alleati

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: