L’inutile berciare di un idiota

A volte mi chiedo il perchè certi personaggi inutili e di dubbio gusto, ormai disprezzati dalla totalità delle persone, insistano nel voler continuare dare dimostrazione della propria assoluta mancanza di intelligenza.
Uno su tutti: lo scribacchino, riuscito male, Roberto Savi ano ( cantastorie, come lo aveva definito Casa Pound, è troppo per un incapace come lui).
Questo perfetto imbecille non perde occasione di attaccare le Destre e in particolare il ministro Matteo Salvini, eletto democraticamente dal popolo, con “argomenti” veramente senza senso, al limite della patologia psichiatrica!
Oggi, ad esempio, il brutto ceffo si è permesso di attaccare Salvini: il Matteo più amato dagli italiani ( anzi, l’unico Matteo amato dagli italiani) aveva espresso la sua solidarietà al gommista costretto a sparare per difendersi dall’ennesimo furto degli ennesimi stranieri di turno, questa volta un paio di moldavi armati di picconi di cui uno è morto per le ferite riportate alle gambe ( chi spara alle gambe dimostra di non avere intenzione di uccidere perchè il petto è un bersaglio ben più ampio e facile da colpire!).
Questo il delirante commento del povero scrittore fallito in risposta al messaggio di soliderietà di Salvini a Fredy Pacini:
“Per esprimere vera vicinanza a Fredy Pacini (che, esasperato dall’ennesimo tentativo di furto nella sua officina, spara e uccide Vitalie Tonjoc), le parole del ministro dell’Interno avrebbero dovuto essere queste. ‘Ci dispiace che tu abbia dovuto sparareper difenderti. Ci dispiace che lo Stato non ti abbia dato supporto, ci dispiace che tu abbia dovuto subire trentotto furti, che tu sia stato costretto a dormire in officina per proteggere ciò che possiedi’.”

Ma imbecille dove vivi??? Lo sai, vero, che tutti questi criminali stranieri li ha fatti entrare LA SINISTRA  che tu, scemo quale sei, sostieni, e che gli svuota carceri e le depenalizzazioni dei reati e le amnistie  sono sempre merdate DELLA SINISTRA che tu appoggi, VERO???
E che Salvini, come tutta la Destra, è per chiudere le frontiere affinchè non entri più nessun criminale straniero, espellere tutti quelli che hanno commesso reati e che non hanno diritto a rimanere qui e allargare le carceri affinchè i criminali, nostrani e importati, ci rimangano dentro, VERO????
Ma niente, l’imbecille non ci arriva e prosegue nel suo alienato delirio:
“E cosa accade se chi è al governo vi dice che per difendere voi stessi dovete armarvi?”Cosa significa se il ministro degli Interni dice di stare con Fredy Pacini e non gli chiede scusa per la drammatica latitanza dello Stato? Non è una chiacchiera da bar, ma è proprio il ministro degli Interni a mandare questo messaggio: difendetevi da soli, non fidatevi di noi perché, quando avete bisogno, non ci siamo”

Intanto qualcuno avvisi l’idiota che Salvini ha dato più armi alle Forze dell’Ordine, sta ampliando tutti gli organici con assunzioni, sta facendo di tutto e di più per la nostra sicurezza, ma non essendo giudice non è colpa sua se il togato rosso di turno molla il criminale poco dopo la cattura!
Forse l’andare avanti e indietro dal tuo villone di New York ti confonde quella testa a forma di c…o che ti ritrovi? Vuota per giunta…
Cosa dovrebbe fare Salvini, che ti ricordo ancora, idiota ignorante, non è un giudice ma un ministro e non dipende da lui se i criminali vengono liberati appena catturati?
Il suo programma, come ho scritto, prevede già inasprmento delle pene, espulsioni, chiusure ecc., ma LA TUA SINISTRA DI MERDA NON FA CHE OPPORSI!
Perchè i criminali difendono gli altri criminali.
E non avendo, come te, nè argomenti nè soluzioni, perchè siete solamente un ammasso di parassiti deficienti incapaci, passate a insulti e minacce!
Tu, inutile imbecille parassita che giri con la scorta PAGATA DAGLI ITALIANI nonostante tu sia pieno di soldi, ti permetti di chiamare l’unico che ha veramente dichiarato guerra alla mafia CON I FATTI, ministro della malavita!
TU sei la malavita!
Tu, fallito di merda, raccomandato schifoso, ti permetti di dare aria a quella fogna di bocca quando è stato dimostrato, dalle tue condanne, che non sei altro che un plagiatore, un diffamatore ed un bugiardo.
Uno sfigato riccone che usa una piaga come la camorra per vendere la carta straccia in cui hai riportato testi copiati da altri per pagarti il villone americano e tante altre cosuccine per cui non hai esitato a sputtanare Napoli e tutti i napoletani!
E lo stesso Tribunale d’Appello di Napoli ti ha condannato per plagio, la Corte di Milano per diffamazione nei confronti di Vincenzo Boccolato, di cui ti eri inventato palesemente l’appartenenza alla camorra; ma tu, imbecille come sei, hai pubblicato il tuo libretto senza cancellare la diffamazione così ti sei beccato un’altra condanna!
Ma quanto sei imbecille???
Illecita riproduzione, illecito diffamatorio….E ancora parli???
Dopo l’immensa sputtanata che ti sei fatto da solo nel 2013 quando avevi denunciato, tu, per diffamazione, il giornalista, vero, Paolo Persichetti? Quello che aveva scoperto una delle tue immense balle, tipo quando ti eri inventato di aver ricevuto telefonate di stima ( TU???) dalla madre del giornalista ucciso dalla mafia, Peppino Impastato, di cui ti sei pure vantato in uno dei tuoi libracci, quando lei era invece già morta da tempo e perfino i parenti hanno negato un qualsiasi minimo rapporto tra voi!!!
La povera signora, oltretutto, non possedeva neanche il telefono….
Ma non ti vergogni neanche un po’???
Capisco l’avere la faccia come il kiul, nel tuo caso proprio fisicamente, ma TU sei la falsità in persona, il tipico becero bugiardo schifoso di sinistra, un ipocrita di merda!
Sei stato sputtanato perfino da un povero prete, don Aniello Manganiello, uno che davvero combatte la mafia, non come te, e che aiuta il recupero dei ragazzi di strada,  ma che ha sempre rifiutato la scorta, a differenza tua che rubi i soldi agli italiani senza averne titolo perchè non sei NESSUNO, tanto che nemmeno i camorristi sanno chi sei!
Queste le parole di don Manganiello:
«Anch’io sono stato minacciato di morte dai Lo Russo, ma ho sempre rifiutato la scorta per stare in mezzo alla mia gente. Saviano deve sapere che il suo gioco è ormai scoperto: non ha trascorso nemmeno un’ intera giornata a Scampia, altrimenti ci saremmo incontrati o almeno i miei parrocchiani me lo avrebbero riferito.
Il suo impiego mediatico è interessante sul piano narrativo, ma sul piano pratico, oltre a gonfiare a dismisura il suo portafoglio, non salverà una sola vita. Quando i camorristi mi chiedono di organizzare il futuro dei figli per evitare che facciano la loro fine, io non mando quei ragazzi ai cortei anticamorra con una bandiera e un megafono in mano e non propongo loro i sermoni di Saviano. No. Io devo trovare le soluzioni, i soldi per farli mangiare, per impedire che le ragazze vadano ad abortire, per comprare i pannolini e pagare le bollette. Ma è difficile far soldi per gli ultimi, il quartiere è povero, non c’è borghesia e il denaro sono costretto a cercarlo fuori».
E mai una volta che tu, milionario di merda quale sei, abbia dato una monetina a questi ragazzi di Scampia:
«Il fatto è», ha proseguito don Manganiello, «che lo scrittore simbolo dell’anticamorra a Scampia lo hanno visto soltanto in tv. Si può scrivere di camorra senza conoscere concretamente il fenomeno: bastano le carte passate da avvocati e magistrati da cui ricavare storie per editori modaioli e reti tv in cerca di nuovi mercati. Solo così si spiega il fenomeno perché, a dirla tutta, Saviano mi sembra un modesto scrittore. Se lo invitiamo a Scampia non risponde nemmeno. Alla Municipalità hanno tentato più volte. A lui non interessa la realtà, è uomo di fiction».

Questo è quello che sei, Roberto Savi ano: una merda. Un ipocrita. Un bugiardo.
Eppure ti permetti di insultare chi sta lavorando per il bene degli italiani.
Siccome ho finito gli insulti non censurabili concludo il mio profondo disprezzo per un essere come te con la lettera che ti ha scritto un giornalista e uno scrittore VERO:
Francesco Amodeo, che descrive bene lo schifo che sei e il motivo per cui dovresti proprio sparire e non farti mai più vedere:

“Gentile Saviano,
vogliamo raccontare perché ci sono giornalisti che si occupano di inchieste rischiando sulla propria pelle per pochi spiccioli e nel totale anonimato e poi ci sono quelli celebrati dai media, dalla politica, dal mainstream, per capire una volta per tutte cos’è che fa realmente la differenza.
Mi presento: sono Francesco Amodeo e sono un giornalista pubblicista; blogger e autore di 3 libri di inchiesta. Campano come te. Da qualche anno non più praticante (mio malgrado). Dopo una laurea in scienze della comunicazione e stage negli uffici stampa di Londra e Madrid per imparare entrambe le lingue. Torno nella mia Campania e dal 2002 comincio ad occuparmi di cronache di camorra prima per Dossier Magazine, poi per il famoso quotidiano campano il ROMA e il Giornale di Napoli.
Dal 2004 al 2005 con lo scoppio delle più cruente faide di camorra vengono pubblicati a mia firma oltre 200 articoli in meno di un anno. Alcuni finiti in prima pagina sia sul Roma che sul Giornale Di Napoli. Te ne elenco solo alcuni tra questi, guardando le date capirai gli intervalli di tempo tra un agguato ed un altro e quindi tra un articolo ed un altro e i ritmi e i rischi a cui eravamo esposti noi che facevamo questo lavoro:
• 18 Ottobre 2004 Omicidio Albino
• 29 Ottobre 2004 Omicidio Secondigliano: Scoppia la faida
• 5 Novembre 2004 Carabinieri feriti a Secondigliano
• 13 Novembre 2004 Omicidio Peluso in pizzeria
• 21 Novembre 2004 Ragazza accoltellata a Santa Lucia
• 22 Novembre 2004 Omicidio di Piazza Ottocalli
• 26 Novembre 2004 Omicidio a Secondigliano di Gelsomina Verde (in assoluto il più efferato di tutta la faida)
• 19 Dicembre 2004 Intervista esclusiva alla vittima dell’agguato.
L’ultimo mio articolo apparso sulla prima pagina del Roma riguardava l’Omicidio di Nunzio Giuliano dell’omonimo storico clan.
Sono articoli pubblicati negli stessi anni e riguardanti le stesse faide di quelli che tu hai scopiazzato dai colleghi e ricopiato per intero nel tuo Gomorra e per i quali hai subito la sentenza di condanna per plagio.
A me nel 2005 sono stati corrisposti per tutti gli articoli 2117,70 euro di cui netti 1,800,00 euro. (allego prova documentale). Posso immaginare che più o meno siano queste le cifre che guadagnavano anche i giornalisti campani a cui hai copiato pezzi di articoli per pubblicarli nel tuo libro multimilionario.
Ma andiamo avanti:
Nel raccogliere materiale per gli articoli di cronaca puoi immaginare quante botte io abbia preso, quanti cellulari mi abbiano strappato da mano, quanti registratori distrutto e quante intimidazioni subite. Così decisi che era diventato troppo rischioso e passai alla cronaca politica. Un altro settore che ti interessa.
Ho aperto un blog di inchiesta giornalistica e pubblicato video inchieste sulle organizzazioni della finanza speculativa che nel 2011 aveva rovesciato il Governo in diversi paesi europei tra cui l’Italia analizzando i legami tra queste organizzazioni ed i politici e tecnici arrivati al Governo dimostrando in maniera documentata che avevano fatto Cartello contro i popoli e contro le democrazie con la complicità dei nostri media mainstream. Probabilmente sono proprio le organizzazioni a cui stai facendo appello tu in questi mesi esortandoli a rovesciare nuovamente un Governo democraticamente eletto. Sono rimasto sorpreso della tua visita a Macron. La prima volta che io lo vidi ero nascosto fuori al Marriott Hotel di Copenaghen con un cecchino che seguiva dall’alto ogni mio passo (come dimostra il video postato in rete) e lui stava per fare il suo ingresso alla riunione del Bilderberg 2014. Ossia l’incontro a porte chiuse dei più importanti membri della finanza speculativa. Quelli che scrivono che “la democrazia non è sempre applicabile”; che dovremmo “stracciare le nostre Costituzioni”; che bisogna favorire le tecnocrazie non elette per superare gli “eccessi di democrazia”. In pratica quelli che disprezzano i popoli.
Tutte le mie ricerche sui legami tra politici, media e Cartello finanziario speculativo sono state pubblicate in due libri, l’ultimo dei quali La Matrix Europea è stato definito dal compianto Ferdinando Imposimato, Presidente Onorario della Suprema Corte di Cassazione (Giudice istruttore caso Moro) il miglior libro sull’argomento e citando le sue parole: “ Il tuo libro è importante come strumento di verità e libertà ma è assediato da silenzio e omertà. Mi congratulo con te per la tua ricerca che è preziosa per tutti noi cittadini di una società in cui le ingiustizie e diseguaglianze sono enormi. Il tuo libro mi ha fatto capire molte cose, chiaro, preciso, documentato coraggioso, incisivo. Ma non è facile far capire agli altri la verità.” Il Presidente mi chiese poi pubblicamente di collaborare con lui per una ricerca sul tema ma dovetti rifiutare perché non mi sentivo tutelato.
Stai tranquillo Saviano, non sto facendo uno spot al mio lavoro, immagino che per deformazione professionale penseresti questo. A differenza dei tuoi libri, che ce li ritroviamo davanti anche in Autogrill mentre prendiamo un caffè, il mio dopo una breve apparizione è sparito dai radar. Nonostante abbia un proprio codice ISBN se lo richiedi nelle librerie sembra che non sia mai esistito. Spero sia stato solo un errore dell’editore.
Eppure i temi trattati nel libro sono stati oggetto di alcuni video su you tube. Uno dei quali ormai punta ai 6 milioni di visualizzazioni ( si hai capito bene 5 milioni di visualizzazioni già superate con un video di 18 minuti ossia un tempo assolutamente proibitivo per YouTube). E non è stato un caso. Ho superato ben 4 volte un milione di visualizzazioni anche quando ho dimostrato come vengono manipolate le interviste da parte di alcune note trasmissioni televisive del mainstream per punire chi prova a toccare argomenti che non dovrebbe toccare. Numeri enormi mai raggiunti da nessuno in Italia e forse neanche in Europa per video che trattavano questo tipo di argomenti.
Pensa che il video più visualizzato sul tuo Gomorra Channel ha raggiunto 477.000 visualizzazioni contro i miei 5 milioni. Per intenderci sommando tutti i video caricati sul canale Gomorra Channel si raggiungono meno della metà delle visualizzazioni di un mio solo video. Nonostante Gomorra sia una serie televisiva, un film a cinema e tu, Saviano, sei inseguito da tutti gli editori, gli autori televisivi e sei presente in numerosi programmi in Tv. E allora cos’è che spinge tanta gente a guardare i video di uno sconosciuto ? Sei d’accordo con me che i conti non tornano ?
Te lo spiego subito: tu sei stato molto bravo ad attaccare i criminali comuni, molti dei quali già in carcere con l’ergastolo ma facendo sempre la massima attenzione a non attaccare il sistema dominante in politica (quello che la manovra) né il ruolo dei media, spesso usati come braccio armato da questi poteri forti. Sei diventato il cavallo di Troia che fa comodo ad un certo tipo di sistema per entrare nelle case degli italiani con una voce che possa fingersi amica, credibile, spostando l’attenzione sui criminali comuni senza mai toccare gli interessi del potere dominante né dei media che lo coprono.Ecco di chi sei diventato voce.
Ecco perché ti celebrano. Ecco perché sei in tutte le Tv.
Una volta ci sono andato anche io in Tv alla trasmissione in Onda di Luca Telese su la 7 ma è stata la prima e l’ultima volta perché tirai in ballo giornalisti, media e politici che partecipavano alle riunioni di organizzazioni del Cartello finanziario speculativo che hanno interessi diametralmente opposti a quelli dei popoli. Sai come intitolarono la trasmissione ? “La web guerra dei blogger antisistema”. Quando dici certe verità non sei un eroe sei un ANTI.Eppure ti assicuro che la crisi economica – che io dimostravo essere stata indotta dai membri del Cartello finanziario speculativo di cui facevo nomi e cognomi – ha fatto, indirettamente, molti più morti tra imprenditori e lavoratori che si sono suicidati di quanti ne abbia fatti, tra i criminali, la più sanguinosa delle faide di camorra. Ha fatto chiudere molte più aziende lo Stato per eseguire i diktat del capitale che i camorristi con il racket. Ma questo il pensiero unico dominante tra i media non ce lo fa sapere.
E tu sei diventato l’icona di questo pensiero unico. Tu che parli di solidarietà verso i migranti, di accoglienza tout court pur sapendo bene che la maggior parte di quelli che arrivano dall’Africa sono in realtà i nuovi schiavi deportati dal capitalismo per abbassare il costo del lavoro e annichilire i diritti sociali nei paesi dove vengono accolti. Gente disposta a tutto come li definisce un noto filosofo: “merce umana nell’economia globale per le nuove pratiche dello sfruttamento neofeudale” pronta ad essere sostituita ai lavoratori europei che invece richiederebbero diritti sociali e rivendicazioni salariali.
Tu conosci questa pratica infame. Ma la copri, la appoggi. Per questo meriti programmi in Tv.
Poi ti vedo attaccare Salvini indossando la maschera del paladino dei più poveri, e mentre con una mano reggi quella maschera con l’altra tiri acqua al mulino di quella sinistra che ha svenduto i lavoratori e i loro diritti al Cartello finanziario europeo e che è passata “dalla lotta per i lavoratori contro il capitale alla lotta per il capitale contro i lavoratori” che ha sacrificato volontariamente sull’altare dei globalizzatori i lavoratori italiani per gli interessi di una Europa che si è dimostrata il baluardo del capitalismo speculativo contro le classi lavoratrici ed i popoli europei.
Perché queste cose non le racconti ? anzi perché le neghi ?
Taci perché preferisci essere esaltato dai media per interessi commerciali e contribuire al loro asfissiante, martellante, fuorviante lavoro di propaganda a favore del pensiero unico di chi intende dirigere le sorti dei nostri governi.
Oltre Gomorra che ha soltanto fini commerciali, tu sei considerato un “intellettuale” amico dei popoli. E come può un intellettuale del genere, con il tuo seguito, preoccuparsi dei rimborsi trattenuti dalla Lega, senza mai menzionare i miliardi e miliardi di euro che ogni anno finiscono nelle mani di azionisti privati che si sono autonominati creatori e gestori della moneta del popolo.
Tu questi argomenti non li toccherai mai.
Io, invece, ho dovuto subire intimidazioni, ritorsioni, agguati mediatici, censure.
Ed è per questo, che in seguito ad altri episodi che hanno coinvolto me ed i miei colleghi, ho deciso 3 anni fa di chiudere il blog, smettere di scrivere .
Ma il mio è solo un esempio di quello che accade a centinaia di ragazzi che hanno provato a fare questo mestiere senza volersi allineare al pensiero unico dominante.
Per concludere: io non sono un politico, non sono un Ministro, non sono un capopartito; non puoi trovare altri interessi nella mie parole se non la voglia di ristabilire la verità.Te lo dico da ex giornalista. Da ex scrittore. Per farti capire che parliamo la stessa lingua. E te lo dico nel mio dialetto perché anche quello ci accomuna.
Robè vir e fa l’ommmm.

Risultati immagini per saviano di merda

Risultati immagini per saviano testa di cazzo

Risultati immagini per saviano testa di cazzo

Risultati immagini per saviano testa di cazzo

Risultati immagini per saviano testa di cazzo

Annunci
Categorie: Senza categoria | 15 commenti

Navigazione articolo

15 pensieri su “L’inutile berciare di un idiota

  1. noir622224124

    Non facciamoci più domande…ciao sister

    Piace a 1 persona

  2. Nico

    sei sempre molto tosta, quanno ce vò ce vò brava!

    Piace a 1 persona

  3. Evito il discorso politico.
    Io dico solo che Saviano non mi è mai piaciuto allo stesso modo in cui non mi piacciono tutti coloro che si ergono a unici depositari della verità, come se loro fossero gli eletti e tutti gli altri fossero degli idioti.
    Il suo modo di fare non è di mio gradimento, ed ho il sospetto che la sua situazione personale (non è comunque bello dover vivere sotto scorta) sia per lui una situazione su cui fare leva per avere maggiori attenzioni e visibilità.

    Piace a 1 persona

    • É solamente un ipocrita e sinceramente non capisco a che titolo dobbiamo pagargli NOI la scorta quando non ha mai ricevute minacce serie ed ha i soldi per potersela pagare da solo! Se penso che potrebbero averla tolta al capitano Ultimo

      Piace a 1 persona

  4. Non so.. a me Saviano ha sempre lasciato perplessa, a prescindere dalle idee politiche che esprime: mi ha sempre dato la sensazione di essersi vestito da paladino contro le Mafie come pura strategia di marketing…

    Piace a 1 persona

  5. ROSARIO ZAPPALA'

    Che altro dire di lui?
    Basta guardarlo in faccia…
    totalmente privo di neuroni
    Non sprechiamo altra carta igienica, è inutile

    Piace a 1 persona

  6. Ciao Lakota!
    Resto basita e che dire?
    Dov’è la verità? La sapremo prima o poi?
    Buona domenica!
    Vicky

    Piace a 1 persona

Rispondi a Kikkakonekka Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: