Capito i francesi?

Proprio ieri i simpatici kompagni europei hanno bocciato la nostra manovra solo ed esclusivamente per motivi politici perchè sperano di far cadere il governo democraticamente eletto che a loro non piace: troppo “populista”, ma soprattutto troppo poco schiavo dei burattinai ( soprattutto Salvini perchè i grillini fanno presto a chinarsi a 90°, vero Fico?).
Ricordate l’idiota che dichiarò come “avrebbero insegnato a votare agli italiani”? Certo, gli italiani hanno bisogno di idioti che gli dicano chi votare e chi no, come se fossimo i loro burattini….Ah si: erano abituati a Renzi e alla sinistra!
Bene, mentre gli avvinazzati di Bruxelles, o sciaticati come si dice adesso, muovono ogni tipo di guerra all’Italia e alle Destre europee tutte, fanno invece finta di ignorare una cosuccina che io ritengo molto ma molto grave!
Noi di Destra, e non solo, abbiamo sempre sostenuto che ogni popolo abbia il diritto di vivere dignitosamente a casa sua, nel proprio Paese, e che se non riuscisse a fare le proprie lotte da solo come abbiamo fatto noi allora bisognerebbe aiutarlo, sempre a casa sua.
Per questo l’Italia è sempre stato uno dei Paesi che si è distinto per le generose donazioni a paesi come l’Africa subsahariana, donazioni grazie alle quali è stato possibile costruire case, pozzi con acqua pulita, scuole, ospedali, strade ecc.
Già….ma c’è un gigantesco MA.
Ma veramente tutti i soldi che italiani, altri europei e resto del mondo, donano così generosamente per gli africani vanno tutti in Africa?
Pare proprio di no….
Indovinate invece dove vanno? IN FRANCIA!
Eh si!
Questo è il risultato di un’inchiesta condotta da Night Tabloid, un programma Rai con Annalisa Bruchi affiancata da Aldo Cazzullo, Alessandro Giuli e Claudio Sabelli Fioretti, che ha riportato prove schiaccianti.
Secondo questa inchiesta, come ha spiegato bene Mohamed Konare del Movimento Panafricanista, “ogni euro che spediamo verso l’Africa passa dalla Banca di Francia per forza. Qui viene convertita in Cfa (la moneta africana) e viene poi spedito in Africa.  Ma alla fine quell’euro rimane nella banca francese”.
In pratica nella banca di Parigi rimarrebbe la metà, o forse di più, dei soli destinati all’Africa da tutta l’Europa trattenuti a titolo di garanzia delle ex colonie francesi, di fatto ancora schiave dei no bidet.
Spiega Kako Nubukpo, ex dirigente della Banca centrale africana:
“Sia le banconote che le monete africane sono stampate in Francia, anche gli aiuti umanitari in dollari, sterline e euro. Tutti verrebbero poi trasformati in Cfa. E questo succede per 14 paesi africani, tutte ex colonie francesi e tutte con un sistema monetario messo in piedi e controllato dalla Francia, il Franco Cfa: cambio fisso e valuta forte”.

Quindi la  Francia “lascia la metà delle divise estere ai Paesi africani, mentre l’altra metà la tiene in un conto a garanzia” – come conferma anche Massimo Amato, dell’Università Bocconi che aggiunge:  “Su questo conto in questo momento ci sono l’equivalente di 10 miliardi di euro“.  Oltretutto  “Sono piazzati in titoli del debito francese e quindi contribuiscono in parte a finanziare il debito francese”.
Che quindi verrebbe pagato con i soldi africani.
Capito i no bidet? Queli che si permettono di venire a fare la morale a noi????
Come se non bastasse questa schifezza il denaro africano, facendo parte del sistema monetario controllato dai francesi, risulta una valuta forte e quindi difficile da esportare!
Inoltre,  spiega il programma Rai: ” la difesa del cambio fisso scoraggia gli istituti di credito dal prestare denaro, quindi le imprese non investono, producono poco e pagano meno gli operai. Si fa prima a importare tutto”.
E spesso per pagare la merce gli africani utilizzano i soldi delle rimesse degli immigrati che arrivano in Europa.
Tutto fa brodo.
Questo è il vero razzismo, non certo il voler tutelare la propria Patria!
Testimonia Francesco Lollobrigida di Fratelli d’Italia:
“Già a ottobre una delegazione di Fratelli d’Italia andò al confine con la Francia per protestare contro lo sfruttamento delle Nazioni Africane da parte dei francesi. Adesso, dopo quest’ultima clamorosa rivelazione, il governo italiano alzi la voce e pretenda immediate spiegazioni dal presidente Macron, sempre solerte nel bacchettare l’Italia sull’ immigrazione. Gli europei dovrebbero cacciare a pedate chi lucra con le donazioni, sfruttando l’Africa e gli africani che poi affamati invadono le nostre Nazioni”.

Come non essere pienamente d’accordo con lui???
Ma a Bruxelles trinchetto e kompagni pensano ai populisti, loro vero incubo perchè gli romperebbero le ovette nel paniere!
Che la Francia di micron rubi pure i soldi degli africani, continui pure a sfruttare una terra che non è la sua! Tanto Soros paga gli avvinazzati per portare avanti il piano Kalergi…..
Invito gli immigrati africani a non venire in Italia ma ad andare direttamente da chi li deruba da un bel po’ di tempo! Meglio ancora sarebbe che si svegliassero e cominciassero a buttare fuori i no bidet da casa loro e riprendessero il totale controllo della propria terra!
E noi prima usciamo da sta fottuta unione europea meglio sarà!
NESSUNO comanda gli italiani!

Risultati immagini per no europa

Risultati immagini per no europa

Risultati immagini per juncker ubriaco

Immagine correlata

Immagine correlata

Risultati immagini per no europa

Annunci
Categorie: Senza categoria | 12 commenti

Navigazione articolo

12 pensieri su “Capito i francesi?

  1. Guarda, Indy, io un ipocrita come Macron non lo posso proprio vedere.
    E sapere di queste schifose manovre sulla pelle dei bisognosi mi fa davvero star male.

    Piace a 2 people

  2. Il falso moralismo d’oltre alpe…
    Non si smentiscono mai.

    Piace a 1 persona

  3. mitakuye oyasin

    ci sarebbe da fare un mucchio dui cose contro questi sinistroidi. Il problema è che in tutti questi anni hanno costruito un sistema capace di reggere a numerosi diversi attacchi. Basti vedere come stanno tentando di distruggere il nostro governo finalmente eletto democraticamente. Hanno difese in ogni angolo di potere, a partire dai media, passando dalle banche, alle lobby di vario genere e via dicendo.
    Il primo passo da fare secondo me è resettare i media, togliere loro quel potere di condizionamento della gente (perché idioti che si lasciano condizionare ce ne sono troppi) per poi passare a tutto il resto, anche una cosa per volta.
    Ciao sorellina, un abbraccio forte. Sempre con te

    Piace a 1 persona

  4. ROSARIO ZAPPALA'

    MoscoWC
    Macron le petit Cul-At-On
    e tutti gli altri che parlano francese sono nostri nemici
    e quando sprofonderanno nella loro merda sarò qui a ridere.
    Ciao Indy, un bacione*

    Piace a 1 persona

  5. Macron è una rovina, se ne sono accorti troppo tardi… spero solo che quest’incubo finisca il prima possibile, prima che faccia del tutto a pezza la mia bella Terra…

    Piace a 1 persona

  6. Lo si vede dall’espressione che ha

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: