Le origini della Befana

Oggi si festeggia l’Epifania, festa, anche questa, copiata dai cristiani a noi pagani.
La festa della Befana, infatti, ha antichissime origini pagane: per noi Druidi è una delle rappresentazioni di nostra Madre Natura.
E della Dea Cailleach, Vecchia Donna, Divinità Creatrice, Regina dell’Inverno, nota anche con il nome di Beira.
E’ lei, secondo le leggende, che ha creato le montagne e le rocce, colline e vallate, che porta al pascolo i cervi per indicargli dove trovare il cibo sotto la neve.
Accompagna i suoi passi appoggiandosi ad un lungo bastone che gela tutta la terra quando lo batte sul suolo, dando inizio al lungo sonno invernale.
La stagione invernale arriva il 31 Ottobre con Samhain, il nostro capodanno, e dura fino a Beltane, il 1 Maggio. Da allora prenderà il suo posto la Dea Brìghde e inizierà la stagione estiva.
Come Befana arriva 12 giorni dopo Yule, la nascita del Sole Bambino, come 12 sono i mesi dell’anno: Madre Natura in questo periodo appare imbiancata  dalla neve e gelata dal ghiaccio.
Come gli alberi anche lei appare avvizzita, rinsecchita, priva di energie, stanca.
I suoi vestiti sono ormai logori, le sue scarpe tutte rotte, i suoi capelli bianchi come la neve e il viso raggrinzito come la terra arata.
Ma solo in apparenza!
Infatti nel ventre di Madre Natura stanno crescendo i nuovi semi che daranno vita al nuovo raccolto.
Per questo la Befana porta i doni: sono il suo ultimo regalo dell’anno e la promessa dei prossimi frutti e raccolti primaverili.
Il suo corpo secco è pronto a sacrificarsi e ad essere bruciato per rinascere dalle proprie fertili ceneri come Natura Nuova,m portatrice di nuova vita.
Se vi recate in un bosco e appoggiate l’orecchio per terra scoprirete tutto un mondo sotterraneo: potrete sentire i semi che crescono, le piante che lentamente succhiano il nutrimento dal profondo, allattate direttamente da Madre Terra, gli animali in letargo che russano beati e, ancora più giù, l’enorme cuore di fuoco di Madre Terra che batte incessantemente permettendo a tutti noi di vivere.
Bisognerebbe avere più cura e rispetto di quel cuore: è il cuore di una Madre a cui tutti dobbiamo la vita e la sopravvivenza! Se smettesse di battere non esisterebbe più vita sul nostro pianeta.
La Befana arriva a cavallo di una scopa di saggina ( il bastone lo usa per camminare e la scopa per volare).
Per noi la scopa ha un grande valore simbolico: spazza via le impurità, purifica gli ambienti, allontana le forze negative.
Inoltre è un simbolo fallico e la Befana ponendosi sopra di esso assume una posizione di controllo sull’uomo e sui suoi brutti istinti che, come sappiamo bene tutti e come vediamo ogni giorno, portano solo alla rovina.
E’ un dato storico e di fatto che da quando le società patriarcali, con le loro divinità maschili, spazzarono via quasi tutte le società matriarcali cominicarono guerre, distruzioni, discriminazioni, differenzazione tra uomo e animale ( per noi non esistono differenze),e la rovina e il declino degli umani.
Ma questo controllo femminile non piacque affatto alla chiesa cattolica che, non contenta di avere sterminato noi Druidi e altri pagani e di aver messo le proprie feste al posto delle nostre, ben più antiche, trasformò la nostra Madre Natura Invernale in una presenza demoniaca, una brutta strega dall’aspetto terrificante.
Anche la recente usanza del carbone ricorda tristemente le ceneri di tutte quelle donne accusate di stregoneria durante l’orribile inquisizione medioevale e arse vive sui roghi.
Infatti verrebbe portata come monito a chi non si è comportato bene….
Le Sacre Ceneri di Madre Natura una punizione per i bambini cattivi!
E poi s’incazzano con chi bestemmia il loro dio, mentre loro bestemmiano continuamente la nostra Religione!
Per noi rimarranno sempre le ceneri della Vecchia Madre Natura che arde per rinascere a nuova vita.
Nel 1928 Benito Mussolini introdsse la festa della Befana Fascista in cui venivano distribuiti doni, soprattutto alimentari e di vestiario, ma anche giocattoli, ai bambini più poveri.
Oggi invece l’attuale democratico governo regala a grandi e piccini aumenti di ogni tipo, dal gas alla luce, assicurazioni e bolli auto, fino al pagamento dei sacchettini per la frutta!
Che dire? Speriamo che la Dea  Cailleach li congeli tutti per l’eternità!
Felice Epifania a tutti!!!

 

Se vi interessa sapere di più sulla Dea Cailleach vi rimando ad un mio vecchio articolo:
https://phehinothatemiyeyelo.wordpress.com/2015/10/23/la-leggenda-di-cailleach/

Risultati immagini per cailleach

Risultati immagini per befana significato

Risultati immagini per befana significato

Risultati immagini per cailleach

Risultati immagini per befana significato

 

 

 

 

 

 

 

Categorie: Senza categoria | 26 commenti

Navigazione articolo

26 pensieri su “Le origini della Befana

  1. Paroledipolvereblog

    💖🥀👍

    Piace a 1 persona

  2. Mi stavo proprio documentando sulle origini di questa figura tanto famosa.. la Befana.. e mi ritrovo questo tuo articolo che ha risolto tutti i miei dubbi 🙂 Grazie per la lettura, mi è stata illuminante

    Piace a 1 persona

  3. Indi, ci stiamo d’incanto con la Dea Cailleach. 😀

    Piace a 1 persona

  4. Silvia

    Buona Befana 🙂

    Piace a 1 persona

  5. Grazie… Buona befana… Un bacio

    Piace a 1 persona

  6. mitakuye oyasin

    Io volevo farti ironicamente gli auguri, ma dopo aver letto quello che hai scritto mi è passata la voglia, quindi ti faccio i miei più sinceri auguri di buon epifania. Il legame con la terra è sacro e prima l’uomo lo ritrova e meglio sarà. ottimo scritto sorellina, come sempre
    un abbraccio di cuore

    Piace a 1 persona

  7. C’è da dire che L’Epifania Cristiana si lega ai Magi e a Gesù Bambino, non alla befana.
    Io tuttavia sono molto legato a questa tradizione, perché ba bambino alla Befana chiedevo sempre libri e dischi 45 giri da ascoltare per ore.
    Ciao Indy

    Piace a 1 persona

    • É la stessa cosa Andre:i cristiani si erano inventati una vecchietta a cui i Re Magi chiesero informazioni per trovare Gesù. Siccome lei non sapeva niente quando decise di seguirli non li trovò più e decise di fare un dono a ogni bambino che incontrava. Dovevano pure sostituirci anche questa festa,no? Come Yule con il Natale,Ostara con Pasqua,Imbolc con la candelora,Beltane con il mese della Madonna….

      Piace a 1 persona

  8. Che bello leggerti! Buona Epifania in ritardo a te 😊

    Piace a 1 persona

  9. ROSARIO ZAPPALA'

    Io spero che la Befana porti via ai politici stipendi e vitalizi per sempre e li distribuisca ai cittadini italiani più poveri.
    Sempre affascinanti le tue leggende Indy

    Piace a 1 persona

  10. Considerare il carbone come una punizione mi sembra vermente assurdo, specie considerando che la nostra società in pratica ci vive ancora col carbone! Senza contare tutte le proprietà benefiche che ha sul corpo, o la potenza che la cenere ha per la terra e chi coltiva penso lo sappia bene….
    Come sempre comunque qui c’è sempre un angolino libero per chi ha voglia di scoprire qualcosa di nuovo 😉

    Piace a 1 persona

Rispondi a indianalakota Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: