Il pd discrimina ( ancora) i disabili

 Mentre proprio oggi  piddioti e affini sfilavano a Como contro “l’intolleranza” il sindaco piddiota di Pesaro, tale Matteo Ricci, ha negato le sale del comune ad un coraggioso giovane disabile il quale avrebbe dovuto presentare il suo libro che tratta di speranza e di forza (e non di politica).
La sua unica colpa? Essere iscritto a Casa Pound!
Discriminato perchè disabile e perchè di Destra!
Queste sono la democrazia e la tolleranza secondo la sinistra…..
Claudio Palmulli ha 31 anni,è  tetraplegico dalla nascita ed ha un grande sogno: partecipare alla maratona di New York per dare forza, speranza e coraggio alle persone costrette a vivere in carrozzella come lui.
Ma per realizzare questo suo sogno ha bisogno, ovviamente, di una handbike, la carrozzina speciale degli atleti disabili agonisti.
Per finanziare questo suo progetto ha scritto un libro dal titolo più che esplicativo:
“Il vento sulle braccia”  che racconta la sensazione di libertà che si prova correndo anche in carrozzella.
Sta girando tutta l’Italia per promuoverlo, e la prossima tappa sarebbe dovuta essere Pescara: due mesi fa aveva penotato una sala circoscrizionale attrezzata per disabili.
Peccato che il sindaco piddiota Ricci non gliela voglia più concedere perchè ha saputo che il ragazzo è un militante di Casa Pound!
Quindi è giusto discriminarlo e boicottare il suo sogno e la speranza che trasmette agli altri ragazzi, siano diversamente abili o normodotati.
Rendiamoci bene conto: in Italia, secondo questi bastardi idioti di sinistra, puoi dire e fare tutto quello che vuoi SOLO SE SEI DEL LORO UNICO MONONERONALE “PENSIERO”!
La vita di Claudio, che ha sconfitto la malattia con la sua forza di volontà, è piena di ostacoli. Non solo barriere architettoniche, ma anche ideologiche!

Per fortuna la presentazione del libro si farà lo stesso, solo che sarà in uno spazio privato: l’appuntamento è il 16 dicembre, alle 18, presso il Baia Flaminia Resort.
Chi è vicino non manchi, mi raccomando!!!!

Questa la giustissima reazione di Casa Pound all’ennesima discriminazione verso i disabili italiani ( vedere il mio articolo di ieri) e verso chi è di Destra:

«Siamo stati contattati da un’impiegata comunale che ci ha comunicato l’intenzione dell’amministrazione di impedire con ogni mezzo la presentazione del libro di Claudio nella sala circoscrizionale. Siamo costernati di fronte all’abuso perpetrato non solo nei nostri confronti, ma soprattutto nei confronti di Claudio, che – ha aggiunto il responsabile di Cpi Pesaro, Christiano Demontis – con entusiasmo portava a Pesaro la testimonianza di una vita non segnata dal fatalismo, ma dalla voglia di reagire alla disabilità diventando maratoneta.
Un messaggio positivo e costruttivo messo a tacere dall’arroganza e dal pregiudizio di un’amministrazione faziosa», ha proseguito Demontis, sottolineando l’indignazione per «una classe dirigente che si vanta di essere portatrice di cultura e valori democratici» e poi per «sterile polemica e peloso pregiudizio» arriva a «ridurre al silenzio la storia di un riscatto dalla condizione di disabilità».

Sulla vicenda è intervenuto anche il segretario di CasaPound Italia, Simone Di Stefano:
«Matteo Ricci sei ridicolo, vergognati!»
Il giovane Palmulli ha commentato ricordando che «il mio libro non parla né di politica né di CasaPound. Al sindaco  appena ci sarà occasione ne darò uno per farglielo leggere, almeno si fa un po’ di cultura!».

Il piddiota Ricci, invece, si è permesso di dichiarare all’Ansa:
“Chi discrimina etnie, religioni e fomenta l’odio non deve avere a disposizione delle sale pubbliche: basta con ambiguità giuridiche”.
Questi praticamente hanno solo in mente stranieri musulmani!
Quindi a lui e a quei pagliacci abusivi del suo partito dovrebbero essere negate a vita! Ricordiamo che a Milano i piddioti, sindaco Sala in testa, si sono esibiti in saluti comunisti a pugno chiuso, hanno sventolato bandiere con falce e martello e magliette con il faccione dell’assassino criminale Guevara! Come se il comunismo fosse democrazia…Cavolo che IGNORANTI!
E poi il Ricci si è espresso sulla patetica manifestazione di Como:
« la bellissima risposta da Como a intolleranza e neofascismoLibertà, uguaglianza e tolleranza sono valori della Costituzione italiana. I nostri valori»
Ma quanto sono falsi e ridicoli???? Ipocriti fino al midollo queste zecche rosse!
I loro valori???? Cioè se non la pensi come loro allora non hai nessun tipo di libertà?
Complimenti!!!!
Qui gli intolleranti sono SOLO LORO! Infatti hanno anche impedito a Forza Nuova di fare una contro manifestazione. Alla faccia della democrazia!

Aggiunge Demontis:
 “Il sindaco si scorda che CasaPound è un movimento che si è candidato alle elezioni e che ha consiglieri democraticamente eletti nei comuni”.
Si scorda che per le zecche rosse la democrazia è la loro dittatura.

Claudio Palmulli è un ragazzo che ha superato la sua disabilità fisica con tanto coraggio, determinazione e forza di volontà; il sindaco Ricci, invece, e tutto il suo partito, i vari antifascisti e partigianotti mummiosi hanno dimostrato di avere dei limiti nel cervello insuperabili! Loro davvero non hanno speranze!
Come non ne ha la solita Boldrini, che dovrebbe essere super partes vista la carica che immeritatamente ricopre, la quale, sempre da quel di Como, ha dichiarato:
La Costituzione è di tutti, nessuno escluso, dunque essere qui è un dovere, per me come terza carica dello stato, ma è un dovere anche di tutte le forze democratiche. Dobbiamo riuscire a fare di tutto per affermare i nostri principi, lo stato di diritto e il fatto che nessuno può imporsi così come e successo a Como senza frontiere: non è accettabile in un paese democratico.”

Poverina: manco si rende conto delle enormi contraddizioni in cui cade!
La costituzione è di tutti, anche di quelli di Destra!
Ma loro faranno di tutto per affermare i loro principi, cioè la loro schifosa dittatura rossa! Altro che la tanto decantata democrazia!!!!
Ricordo a madame che lei e tutta la sua combriccola di kompagni vengono pagati anche con le tasse di quelli di Destra e che dovrebbero rappresentare TUTTI i cittadini!

Poi c’è quell’altra, la Raggi, sindaca incapace pentastellata di Roma, la quale ha fatto cancellare la scritta “Mario Vive” , presente da oltre 40 anni, dalla facciata del palazzo che ospitava la storica sezione del Movimento Sociale Italiano.
Mario Zicchieri era un giovane SEDICENNE militante dell’ MSI assassinato da un commando vicino alle Brigate Rosse il 29 ottobre del 1975.
Ovviamente i suoi assassini, essendo rossi, rimasero impuniti come quelli di Sergio Ramelli.
“Virginia Raggi, sprovveduta, ignorante o alla ricerca del voto dell’estrema sinistra? In ogni caso è penoso rimuovere il ricordo di un ragazzo ucciso, a 16 anni, dalle Brigate Rosse” – ha commentato Fabio Rampelli, Capogruppo alla Camera di Fratelli d’Italia.
Gli fa eco Maurizio Politi, consigliere comunale di Fdi a Roma:
 “Nessun sindaco si era mai permesso di offendere in questo modo la memoria di un ragazzo. Cinque anni fa grazie all’approvazione all’unanimità del consiglio municipale, dedicammo a Mario anche il giardino su Piazza dei Condottieri.
Riconsegnammo alla storia uno dei periodi più brutti della nostra città e mai ci saremmo aspettati che una forza politica come il M5S distruggesse questo percorso”.

E questi sono solo alcune delle discriminazioni che chi è di Destra è costretto a subire ogni giorno.
Facciamo paura????
Con tutti i problemi che ci sono in Italia gli imbecilli di sinistra hanno ancora paura dei fascisti!
Coda di paglia e c… sporco???
Ma rivediamo, ancora una volta, cosa fece il Fascismo, oltre alle tragedie tristemente note che a sinistra non fanno altro che ricordare dimenticando, invece, i crimini dei comunisti e dei partigiani loro complici.
E’ stato tutto solo un crimine da condannare questo Fascismo oppure qualcosina di buono l’ha fatto?
Calmi Boldrina, Fi ano  e vecchi dell’anpi: è STORIA mica apologia!!!!
Storia….quella che voi trinariciuti e antifascistoidi vari dovreste studiare, ogni tanto.
Ecco, ancora una volta, un po’ di storia del Fascismo che non proprio tutti conoscono:
intanto sappiate che crica l’80% delle leggi e dei regolamenti anche in ambito contrattuale e salariale come tutela dei piu’ deboli risalgono al periodo fascista.
Questo è quello che il Fascismo fece di buono per l’Italia e che chi è venuto dopo avrebbe dovuto mantenere, difendere e tutelare:

Assicurazione invalidità e vecchiaia, R.D. 30 dicembre 1923, n. 3184;
–  Assicurazione contro la disoccupazione, R.D. 30 dicembre 1926 n. 3158;
–  Assistenza ospedaliera ai poveri R.D. 30 dicembre 1923 n. 2841;
–  Tutela del lavoratore di donne e fanciulli R.D 26 aprile 1923 n. 653;
Opera nazionale maternità ed infanzia (O.N.M.I.) R.D. 10 dicembre 1925 n. 2277;
Abolizione del lavoro minorile, oggi tristemente ripreso come sfruttamento;
 Assistenza illegittimi e abbandonati o esposti, R.D. 8 maggio 1925, n. 798;
– Assistenza obbligatoria contro la TBC, R.D. 27 ottobre 1927 n. 2055;
 Esenzione tributaria per le famiglie numerose R.D. 14 maggio 1928 n. 1312;
– Assicurazione obbligatoria contro le malattie professionali, R.D. 13 maggio 1928 n. 928; – Opera nazionale orfani di guerra, R.D.26 luglio 1929 n.1397;
 Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (I.N.P.S.), R.D. 4 ottobre 1935 n. 1827;
–  Settimana lavorativa di massimo 40 ore, con giorno di riposo obbligatorio e salario minimo garantito per evitare lo sfruttamento, R.D. 29 maggio 1937 n.1768;
–  Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (I.N.A.I.L.), R.D. 23 marzo 1933, n. 264;
 Istituzione del sindacalismo integrale con l’unione delle rappresentanze sindacali dei datori di lavoro (Confindustria e Confagricoltura), 1923;
–  Ente Comunale di Assistenza (E.C.A.), R.D. 3 giugno 1937, n. 817;
 Assegni familiari, R.D. 17 giugno 1937, n. 1048;
I.N.A.M. (Istituto per l’Assistenza di malattia ai lavoratori), R.D. 11 gennaio 1943, n.138;
–  Istituto Autonomo Case Popolari;
–  Istituto Nazionale Case Impiegati Statali;
–  Riforma della scuole “Gentile” del maggio 1923 (l’ultima era del 1859);
–  Opera Nazionale Dopolavoro (nel 1935 disponeva di 771 cinema, 1227 teatri, 2066 filodrammatiche, 2130 orchestre, 3787 bande, 1032 associazioni professionali e culturali, 6427 biblioteche, 994 scuole corali, 11159 sezioni sportive, 4427 di sport agonistico.). I comunisti la chiamarono casa del popolo;
 Guerra alla Mafia e alla Massoneria (vedi “Prefetto di ferro” Cesare Mori);
– Carta del lavoro GIUSEPPE BOTTAI del 21 aprile 1927;
Lotta contro l’analfabetismo: eravamo tra i primi in Europa, ma dal 1923 al 1936 siamo passati dai 3.981.000 a 5.187.000 alunni – studenti medi da 326.604 a 674.546 – universitari da 43.235 a 71.512 25. Fondò il doposcuola per il completamento degli alunni;
– Istituì l’educazione fisica obbligatoria nelle scuole;
 Abolizione della schiavitù in Etiopia;
–  Lotta contro la malaria;
– Colonie marine, montane e solari;
–  Refezione scolastica;
–  Obbligo scolastico fino ai 14 anni;
 Scuole professionali;
–  Magistratura del Lavoro;
 Carta della Scuola Opere architettoniche e infrastrutture;
–  Bonifiche paludi Pontine, Emilia, Sardegna, Bassa Padana, Coltano, Maremma Toscana, Sele ed appoderamento del latifondo siciliano. Con la fondazione delle città di Littoria, Sabaudia, Aprilia, Pomezia, Guidonia, Carbonia, Fertilia, Segezia, Alberese, Mussolinia (oggi Alborea), Tirrenia, Tor Viscosa, Arsia e Pozzo Littorio e di 64 borghi rurali, 1933 – 1939;
–  Parchi nazionali del Gran Paradiso, dello Stelvio, dell’Abruzzo e del Circeo;
– Centrali Idroelettriche ed elettrificazione delle linee Ferroviarie;
–  Roma: Viale della Conciliazione;
–  Progetto della Metropolitana di Roma;
–  Tutela paesaggistica ed idrologica;
–  Impianti di illuminazione elettrica nelle città;
–  Prosciugamento del Lago di Nemi (1931) per riportare alla luce navi romane;
–  Creazione degli osservatori di Trieste, Genova, Merate, Brera, Campo Imperatore;
Palazzo della Previdenza Sociale in ogni capoluogo di Provincia;
– Fondazione di 16 nuove Province;
–  Creazione dello Stadio dei Marmi (di ronte allo stadio si trova ancora un enorme obelisco con scritto “Mussolini Dux” tanto odiato da Fi ano e Boldrini);
–  Creazione quartiere dell’EUR;
–  Ideazione dello stile architettonico “Impero”, ancora visibile nei palazzi pubblici delle città più grandi:
–  Creazione del Centro sperimentale di Guidonia (ex Montecelio), dotata del più importante laboratorio di galleria del vento di allora (distrutto nel 1944 dalle truppe tedesche che abbandonavano Roma);
–  Costruzione di numerose dighe;
–  Fondazione dell’istituto delle ricerche: profondo stimatore di Marconi Mussolini mise a capo dello stesso istituto grazie alla sua grandiosa invenzione della radio e dei primi esperimenti del radar, non finiti a causa della sua morte;
–  Costruzione di molte università tra cui la Città università di ROMA;
– Inaugurazione della Stazione Centrale di Milano nel 1931 e della Stazione di Santa Maria Novella di Firenze;
–  Costruzione del palazzo della Farnesina di Roma, sede del Ministero degli Affari Esteri; – Opere eseguite in Etiopia: 60.000 operai nazionali e 160.000 indigeni srotolarono sul territorio più di 5.000 km di strade asfaltate e 1.400 km di piste camionabili. Avevano trasformato non solo Addis Abeba, ma anche oscuri villaggi in grandi centri abitati (Dessiè, Harar, Gondar, Dire, Daua). Alberghi, scuole, fognature, luce elettrica, ristoranti, collegamenti con altri centri dell’impero, telegrafo, telefono, porti, stazioni radio, aeroporti, financo cinematografi e teatri. Crearono nuovi mercati, numerose scuole per indigeni, e per gli indigeni crearono: tubercolosari, ospizi di ricovero per vecchi e inabili al lavoro, ospedali per la maternità e l’infanzia, lebbrosari. Quello di Selaclacà: oltre 700 posti letto e un grandioso istituto per studi e ricerche contro la lebbra. Crearono imprese di colonizzazione sotto forme di cooperative finanziate dallo stato, mulini, fabbriche di birra, manifatture di tabacchi, cementifici, oleifici, coltivando più di 75.000 ettari di terra. Così, perchè erano razzisti…..
–  Sviluppo aeronautico, navale, cantieristico Opere politiche e diplomatiche;
– Patti Lateranensi, 11/02/1929;
–  Tribunale del popolo;
–  Tribunale speciale;
–  Emanò il codice penale (1930), il codice di procedura penale (1933, sostituito nel 1989), il codice di procedura civile (1940), il codice della navigazione (1940), il codice civile (1942) e numerose altre disposizioni vigenti ancora oggi (il Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, il Codice della Strada, le disposizioni relative a: polizia urbana, rurale, annonaria, edilizia, sanitaria, veterinaria, mortuaria, tributaria, demaniale e metrica);
– Conferenza di Losanna;
– Conferenza di Locarno;
– Conferenza di Stresa;
–  Patto a quattro;
–  Patto anti-Comintern Opere espansionistiche;
– Riconquista della Libia;
– Conquista dell’Etiopia;
–  Guerra di Spagna Opere economiche e finanziarie;
 Istituto di Ricostruzione Industriale (I.R.I.), 1932;
–  Istituto Mobiliare Italiano (I.M.I.), 1933;
–  Casse Rurali ed Artigiane, R.D. 26 agosto 1937, n. 1706;
–  Riforma bancaria: tra il 1936 e il 1938 la Banca d’Italia passò completamente in mano pubblica e il suo Governatore assunse il ruolo di Ispettore sull’esercizio del credito e la difesa del risparmio;
–  Socializzazione delle imprese. Legge della R.S.I., 1944;
–  Parità aurea della lira;
–  Battaglia del grano;
–  1929: crisi finanziaria mondiale. Il mondo del capitalismo è nel caos: il Duce risponde con 37 miliardi di lavori pubblici e in 10 anni vengono costruite 11.000 nuove aule in 277 comuni, 6.000 case popolari che ospitano 215.000 persone, 3131 fabbricati economici popolari, 1.700 alloggi, 94 edifici pubblici, ricostruzione dei paesi terremotati, 6.400 case riparate, acquedotti, ospedali, 10 milioni di abitanti in 2493 comuni hanno avuto l’acqua assicurata, 4.500 km di sistemazione idrauliche e arginature, canale Navicelli; nel 1922 i bacini montani artificiali erano 54, nel 1932 erano arrivati a 184, aumentati 6 milioni e 663 mila k.w. e 17.000 km di linee elettriche; nel 1932 c’erano 2.048 km di ferrovie elettriche per un risparmio di 600.000 tonnellate di carbone; costruiti 6.000 km di strade statali, provinciali e comunali, 436 km di autostrade. Le prime autostrade in Italia furono la Milano-Laghi e la Serravalle-Genova (al casello di Serravalle Scrivia si trova una scultura commemorativa con scritto ancora “Anno di inizio lavori 1930, ultimato lavori 1933”);
–  Salvò dalla bancarotta l’Ansaldo, il Banco di Roma e l’Ilva (1923-24);
Attacco al latifondo siciliano;
–  Accordi commerciali con tutti gli Stati compreso l’Urss;
–  Pareggio di bilancio già dal 1924 Opere sportive e culturali;
 Costruzione dell’Autodromo di Monza, 10/09/1923;
–  Fondazione di CINECITTA’;
–  Creazione dell’ente italiano audizione radiofoniche (EIAR), anno 1927;
–  Primi esperimenti della televisione che risalgono all’anno 1929 per volere del Duce; nel dicembre del ’38 l’ufficio stampa dell’EIAR comunicò che nei primi mesi del ’39 sarebbero iniziati servizi regolari di televisione. Il 4 giugno 1939 alla Mostra del Leonardo ci furono alcune trasmissione sperimentali, sul Radiocorriere apparvero i programmi e persino le pubblicità di alcuni paleolitici apparecchi televisivi. Purtroppo il progetto venne abbandonato a causa dell’entrata in guerra;
 Istituzione della Mostra del Cinema di Venezia, prima manifestazione del genere al mondo, nata nel 1932 per opera del direttore dell’Istituto Luce, De Feo, e dell’ex ministro delle Finanze Giovanni Volpi di Misurata 86. Creazione dell’albo dei giornalisti, anno 1928;
–  Fondazione dell’istituto LUCE, anno 1925;
–  Nel 1933 appoggiò la prima trasvolata atlantica compiuta da Italo Balbo (tra l’altro, fu in quella occasione che venne inaugurata la “posta aerea”);
–  Accademia d’Italia (Marconi, Pirandello, Mascagni, ecc.) 90. Littoriali della cultura e dell’arte Opere di utilità varie;
Registro per armi da fuoco;
Istituzione della guardia forestale;
– Istituzione dell’archivio statale, anno 1923;
Fondazione della FAO ( rendiamoci conto);
 – Fondazione dei consorzi agrari;
Annessione della Guardia di Finanza nelle forze armate;
–  Istituzione di treni popolari per la domenica con il 70% di sconto, anno 1932;
Istituzione del Corpo dei Vigili del Fuoco;
 –  Ammodernò il Pubblico Catasto urbano e dei terreni;
–  Mappatura di tutto il territorio nazionale con compilazione di tutte le mappe altimetriche usate ancora oggi, e che non sono mai state aggiornate da allora.

Diciamo pure che paragonato a quello che sta facendo la sinistra italiana abusivamente al governo……Guardate solamente le tutele alle persone più deboli, ai lavoratori, alle madri, alla cultura, le ricostruzioni post terremoto, le opere ambientali e architettoniche!
Adesso ci sono invalidi e disabili buttati fuori di casa, terremotati rimasti per strada, disoccupazione alle stelle, persone che si suicidano perchè hanno perso tutto, scuole in cui si fa finta di insegnare e dove la cultura viene ridicolizzata, strapotere delle banche che col Fascismo si sognavano, contratti di lavoro precari, quando ci sono, privi di tutele, diventati veri e propri sfruttamenti e schiavismo, pensionamento MAI grazie a Renzi, la Fornero e vari altri disgraziati divenuti i nemici numero uno del Popolo Italiano!
Invasione di massa di immigrati che delinquono ed hanno più diritti degli italiani e ci  passano davanti per tutto, dalle case popolari ai sussidi.
Ah, adesso capisco perchè hanno paura dei fascisti…..Il confronto non regge!!!
E c’è qualcuno che vorrebbe eliminare tutto quello che ha costruito il Duce….leggete bene la lista: PRATICAMENTE TUTTA L’ITALIA, da nord a sud. E pure la FAO!

 

“E’ solo quando le persone diventano ignoranti e corrotte, quando degenerano in un popolino, che sono incapaci di esercitare la loro sovranità.”
James Monroe

 

 

Annunci
Categorie: Senza categoria | 45 commenti

Navigazione articolo

45 pensieri su “Il pd discrimina ( ancora) i disabili

  1. Hai presente Zanardi? A me sta sui coglioni. Tutti ne elogiano la forza e la determinazione, perfetto, ma tutto quello che può ancora fare, e di questo sono contenta per lui, è perché ha le possibilità economiche e sponsor a seguito che lo seguono. I “poveretti”, disabili più di lui, devono accontentarsi delle protesi che passa l’Asl. L’handbike la puoi sognare se non hai i fondi per comprarla. Ok, ma almeno mettetemi, mettetelo, nelle condizioni di poterlo fare. Spero che quel ragazzo e tanti altri possano realizzare il loro sogno. Non ci deve essere nessuna discriminazione di partito, ma basta solo un po’ di umanità. Grazie per le tue denunce 😘

    Piace a 2 people

    • E questa è una di quelle cose che trovo intollerabili e insopportabili:anche davanti alla disabilità i ricchi sono avvantaggiati! Ma allora cosa paghiamo le tasse e versiamo i contributi a fare??? Io voglio che i miei soldi servano a permettere a chi è svantaggiato di poter avere le cure e i supporti migliori! Ogni persona disabile,invalida o ammalata ha diritto al meglio e a una vita più che dignitosa. Altrimenti questa società non può assolutamente definirsi civile (infatti non la é per niente). Questo ragazzo,così come tutti gli altri,ha diritto ad avere la sua handbike o qualsiasi altra cosa possa migliorargli la vita GRATUITAMENTE! E deve pensarci lo stato,invece di sputtanare i nostri soldi per gli immigrati o per avere la carta igienica di lusso nei loro bagni. Se pensi che c’è qualche imbecille che mi chiede perché mi do tanto da fare per i disabili io che ho la fortuna di essere “normodotata”….Rendiamoci conto dell’indifferenza e dell’ipocrisia che ci circonda. Si va molto oltre le barriere architettoniche che ancora infestano le nostre città!

      Piace a 3 people

      • Tu hai un ❤️ grande! Capisci senza, fortunatamente, esserci dentro. È una lotta quotidiana per tutto! Giusy Versace ha subito l.’amputazione di entrambe le gambe. Ha protesi fantastiche, anche con i tacchi! Ma lei ha denunciato il diverso trattamento

        Piace a 2 people

      • Lakota,
        sappi che capisco questa rabbia perchè ANCH’IO SONO TETRAPLEGICA quasi completa e la regione Lombardia mi ha negato dei fondi per l’assistenza a disabili gravissimi chiamata B1 perchè non sono abbastanza grave, cioè respiro e deglutisco.
        Da 22 anni però sono IO e non loro a dover convivere con questo corpo quasi immobile e a contare sulla volontà di Dio e sulla mia.
        Capisco i sogni… A noi disabili sono proibiti.
        Vivere per afferrarli è il primo diritto costituzionale: il DIRITTO ALLA FELICITA’.
        Tutto il resto sono cazzate.
        Fammi sapere se Claudio viene a Milano. Sarà un onore conoscerlo e tentare di aiutarlo nell’organizzare qualcosa.
        E chi se ne frega delle tessere! Si vive senza etichette ma idee e voli.

        Piace a 1 persona

      • Mi dispiace veramente tantissimo! Sono questi sogni che risultano proibiti per qualcuno e accessibili per altri che trovo particolarmente intollerabile! E il fatto che lo stato non aiuti le persone perché le considera non abbastanza gravi (secondo quali criteri poi) o anche non abbastanza povere! Mentre loro vivono nel lusso più vergognoso. Tutte scuse schifose le loro! É per questo che bisogna ribellarsi. Chi può quantificare la sofferenza di un’altra persona? Io pago le tasse e verso i contributi perché servano alle persone che sono meno fortunate di me,altrimenti fanno bene quelli che evadono il fisco.Sognare e avere progetti é un diritto per tutti e un dovere per chi governa fare in modo di aiutare a realizzarli,specialmente per quelle persone che partono già in difficoltà. Perché questo mondo fa così schifo che vede ancora le persone diversamente abili come diverse e basta,estranee. Perché ai limitati basta vedere una carrozzina,una protesi o un cane per ciechi per credere quelle persone incapaci. Vedo con orrore gente che fissa,bambini stupiti (evidentemente educati male),altri ancora addirittura turbati! Rendiamoci conto….Nelle pubblicità hanno cominciato ad inserire dei negri,ma io non ho mai visto una carrozzina,un ipovedente,un down tra tutte le altre persone. E nemmeno a condurre programmi televisivi. Idem i giocattoli.Se ci fossero, le persone limitate comincerebbero a percepirli ben diversamente! Mia figlia ha una Barbie sola,ed è quella in carrozzina. L’ha scelta lei perché le ricorda la mia amica che chiama zia. Quando ci gioca la fa muovere esattamente come lei.Ma quante ne vedi in giro??? Non credi che sarebbe educativa una visione più costante di come vivono i diversamente abili in questo mondo di apparenze? Sicuramente stimolerebbero di più gli aiuti e l’empatia. Invece c’è chi preferisce tenerli nascosti,quasi fosse motivo di imbarazzo non essere stereotipatamente perfetti. Perché? Tu le vivi certe situazioni? Che effetto ti farebbe conduttrici /conduttori, modelle/i, politici,cantanti, veline in sedia a rotelle? Andrea Bocelli é cieco ma canta da paura e va a cavallo come se nulla fosse! E Annalisa Minetti quanto è brava e bella? Perché tutti gli altri non possono avere la possibilità di essere visti bravi e belli come loro?

        Mi piace

    • Ti dico solo che quando vedo la mia amica,rimasta paralizzata dopo un incidente,passare dalla carrozzina alla macchina,sistemarsela da sola e guidare in piena autonomia mi sento disabile io! Al posto suo farei un casino pazzesco e righerei tutta la carrozzeria! É la gente “normale” che vede i diversamente abili come persone da assistere quando invece parecchi sono perfettamente autonomi anche quando sono ipovedenti! Certo vanno supportati nel migliore dei modi e con ogni mezzo disponibile e migliore,come le protesi robotiche di ultima generazione,i libri in braille,che sono sempre troppo pochi….Ma viviamo in un paese in cui tutti parlano di abbattere muri e barriere ma poi ci sono gradini dappertutto,macchine parcheggiate dove dovrebbero passare le carrozzine,che così devono andare in strada con tutti i rischi possibili,altri che parcheggiano sulle righe gialle ecc. La civiltà non è questa! C’è ancora parecchia ignoranza e pregiudizio su chi è diversamente abile

      Piace a 3 people

  2. La discriminazione dal valore politico verso Palmulli è davvero vergognosa, a maggior ragione perché il libro da promuovere non ha nulla a che fare con la politica.
    Questo non mi piace a prescindere.

    Piace a 3 people

  3. La libertà è garantita solo a chi la pensa come loro..

    Piace a 1 persona

  4. Ma questi “antifascisti” da operetta li manderei volentieri tutti su Marte, volo di sola andata.
    Quando avranno terminato le recite grottesche resteranno con le loro bandiere antifasciste a cantare “Bella ciao” davanti alle sedi ANPI e ai circoli ARCI.
    Camminate, marciate, manifestate, la Camusso e Bergoglio vi hanno già dato la benedizione, intanto gli italiani che non sono affatto idioti vi stanno preparando un simpatico scherzetto.
    Per quanto riguarda ragazzo disabile, non ha fatto violenza a nessuno. Ha solo scritto un libro. La sua appartenenza politica non dovrebbe interessare. Valgono solo le violenze di destra? Lo spacca e brucia di sinistra è sempre perfetto. Vero?
    Claudia

    Piace a 1 persona

    • Io li spedirei direttamente in un buco nero questi falsi schifosi ipocriti. Hanno sventolato falce e martello perfino nella manifestazione dei musulmani a Milano contro Gerusalemme capitale,ovviamente con slogan apertamente carichi d’odio e minacce. Ma questo per loro non è né antisemitismo,né razzismo né violenza!

      Mi piace

  5. lakota

    ma che bel post, brava sorellina hai tutto il mio appoggio
    un abbraccio

    Piace a 1 persona

  6. Cito: [Il piddiota Ricci, invece, si è permesso di dichiarare all’Ansa:
    “Chi discrimina etnie, religioni e fomenta l’odio non deve avere a disposizione delle sale pubbliche: basta con ambiguità giuridiche”.]
    Appunto! Se questa dovesse essere la regola le riunioni del PD & galassia sinistrorsa dovrebbero tenerle….al cesso (chiedo venia per il termine ma rende bene!)
    Ieri ha nevicato ed il nostro sindaco (dello stesso colore del suddetto) ha detto di aver sguinzagliato 5000 persone per spalare la neve in città. Ma dove? Io ho visto solo dei volenterosi privati cittadini ed uno pagato dal mio condominio! Demagogia della parola!
    Invece di blaterare avrebbe potuto far alzare il culo ai nostri protetti cioccolatini da 35 Euro/die, tutti in perfetta salute e forma fisica nonché ben nutriti dal nostro portafoglio di contribuenti, munirli di pale e mandarli in giro a fare opera sociale. ma, già, quelli non si toccano. Li teniamo sempre in panchina nella “partita” della vita nazionale.
    D’altra parte i nostri governanti, occupati come sono col gioco delle tre carte (Ius Soli, Biotestamento, Vitalizi….la carta vince la carta perde….come restare a galla?) possono essere distratti solo dal dedicarsi a lapidare ogni cosa che odori di Destra perché, parliamoci chiaro….è portarsi il fieno in cascina e mantenere l’agognata poltrona. Cosa vogliamo che perdano tempo a leggere delle cose positive fatte durante il ventennio? Sarà stato un caso ragazzi….magari il Duce si è ispirato a uno dei nostri grandi padri comunisti, chissà! Bah….ma ho da fare, devo correre a Montecitorio, devo vedere cosa mi combina Grasso e da che parte si gira la Boldrina.
    Scusate tanto ma….ho da fare proprio un sacco! 🏃🏼✊💰🤹🏻

    Piace a 1 persona

  7. I discriminati ed oggetto di violenze e razzismo a causa della loro ossessione , siamo noi, non ragionano , non trattano obbiettivamente nulla di quelli che dovrebbero essere termini ed obbiettivi sostanzialmente e politicamente utili..loro vedono solo ossessionati dalla destra..non importa se svolgi qualcosa di socialmente utile, se sei propositivo,e da come si evince anche esempi di grande spessore sociale’ come la partecipazione di un ragazzo portatore di Handicap ad una importante e famosa manifestazione sportiva,la presentazione di un libro vengono discrininate se manifesti di essere o anche solo simpatizzante perla destra.
    E poi assistiamo a premiazioni encomio a personaggi che hanno sempre e solo fatto e scritto cazzate…

    Piace a 2 people

  8. 😂 perdonate la mia tastierina intuitiva….da come mi fa ostruzionismo si evince che è si sinistra..

    Piace a 1 persona

  9. Gravissimo errore da parte del sindaco, ancor di più perché lui fa parte di un partito che si definisce “democratico”… Assurdo.

    Piace a 1 persona

  10. Indiana…ti sei data la risposta…loro sono bravi, belli e benestanti. La maggior parte dei disabili non soddisfa i canoni di bellezza comuni. E poi loro due sono apparentemente perfetti.
    Attori o cantanti o presentatori in carrozzina starebbero più in basso in ogni senso rispetto agli altri.
    Cosa sento io a volte?
    Sento che devo dimostrare con più sforzo rispetto ai normodotati diciamo che valgo e che sono intelligente o sexy o femmina quanto e magari più di loro.
    Cara, ci sono tanti, troppi pregiudizi nei miei confronti.
    Vogliamo parlare di sentimenti, di sesso, di amicizia?

    Piace a 1 persona

    • Perché non ci scrivi un post così che gli ignoranti capiscano? Come si vive la vita,le emozioni,l’amore,i sogni e il lavoro su una sedia a rotelle?Come vengono vissuti gli sguardi addosso perché qualche beota mica se ne rende conto. E anche come si può essere belle e sexy e anche eleganti da sedute. La mia amica si è perfino personalizzata la sedia a rotelle! É un mito

      Mi piace

  11. Paroledipolvereblog

    Per carità per carità…… queste cose mi mandano in fumo cuore e cervello! VERGOGNA!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Piace a 1 persona

  12. Il PD ha le ore contate e per fortuna.

    Piace a 1 persona

  13. ROSARIO ZAPPALA'

    Mi auguro che si estinguano (o vengano estinti) presto questi komunisti di merda. Se agli italiani è rimasto un po’ di sale in zucca alle prossime elezioni saranno fuori dai giochi.
    E se non sarà così allora ci meriteremo tutto ciò che arriverà dall’Africa e ci meriteremo quelli che x me saranno sempre le merde rosse

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: