Oltre il sub umano

L’ennesimo scempio a danno di un animale indifeso!
Ancora protagonisti gli immigrati.
E’ successo a Vittoria, in provincia di Ragusa, lo scorso Ottobre, quasi un anno fa, ma, essendo colpevole il solito immigrato, ovviamente la notizia si viene a sapere soltanto un anno dopo per non creare un giusto ulteriore odio contro chi viene in casa nostra senza averne diritto a delinquere, e stiamo parlando dei crimini peggiori, come gli stupri e le aggressioni che abbiamo visto finora.
Questa volta la vittima è una cagnolina.
Nerina era una piccola e dolcissima cagnolina senza casa che viveva presso un distributore di benzina e  veniva accudita amorevolmente da alcuni volontari.
Era veramente amorevole con tutti, anche con quel bastardo schifoso scarto sub umano di un algerino CLANDESTINO che non ha trovato di meglio da fare nella sua schifosa misera vita, che seviziarla fino a ucciderla.
Sarà perchè dalle sue parti sono così limitati da considerare il cane un animale impuro, sarà che è proprio un sadico essere che non meriterebbe di respirare un minuto di più, fatto sta che codesto merdoso essere, che vorrei tanto avere di fronte, si è accanito con una cattiveria tale ed una totale mancanza di pietà umana che, fosse per me, andrebbe spedito dritto dritto sulla forca!
Le telecamere del distributore di gasolio hanno filmato tutto: il clandestino che si avvicina alle pompe in bicicletta e la piccola Nerina che gli corre incontro festosa come faceva con tutti in attesa di una carezza o di un biscottino.
Ma lo scarto sub umano non è come tutti gli altri che le volevano bene: lui è un mostro, uno schifoso mostro di merda!
Prende un tubo di ferro e, dopo aver brutalmente immobilizzato la piccolina, glielo infila su per il retto causandole, oltre che un terribile dolore, delle gravissime lesioni interne.
La prima sera Nerina riesce a fuggire, ma lo schifoso clandestino si ripresenta la notte dopo, sempre quando nessuno può vederlo, la scova e ripete l’orribile sevizia finchè la cagnolina non muore per le lesioni e per il dolore lasciando il suo sangue innocente nel piazzale del distributore.
Il video è talmente brutale che chi ama gli animali, come me, non riesce a guardarlo.
Possiamo solo immaginare l’immane dolore, la paura e le grida di aiuto di questa povera cagnolina, tradita dalla sua troppa fiducia verso l’uomo. Anche se questo schifoso di umano non ha proprio niente! Basta guardare la sua faccia da sadico maniaco, il suo perverso godimento mentre sevizia un animale indifeso.
Certo un vigliacco così dovrebbe provarci con un leone!
Il bastardo è stato immediatamente identificato, ma…..invece di essere come minimo rispedito nel suo paese, magari a pezzi in una valigia, è rimasto, chissà perchè, libero di andarsene in giro a seviziare e  uccidere altri cani, come risulta dalle testimonianze!
E sappiate bene, come confermano tutti gli psichiatri del mondo, che chi compie simili violenze su un animale lo può fare benissimo anche contro una persona, soprattutto se donna o bambino, perchè indifesi. E i vigliacchi se la prendono SEMPRE e SOLO con chi è più indifeso! Per questo li odio e li disprezzo.
Invece di intervenire subito la gente di Ragusa pare si sia svegliata ed indignata solo adesso, un anno dopo, ed abbia organizzato per oggi una manifestazione di protesta davanti alla casa che il CLANDESTINO occupa ABUSIVAMENTE.
Ne chiedono l’immediata espulsione…..
Non dovrebbe nemmeno essere qui! E’ un clandestino di merda che sevizia e uccide animali e che occupa abusivamente una casa! Dov’è il governo?????
Perchè le Forze dell’Ordine non fanno irruzione e non lo tirano fuori a calci nel culo????
Devo andarci io?

Il sindaco del paese ha dichiarato:

«L’ uomo che ha ucciso brutalmente, senza necessità e per crudeltà, la randagina Nerina è un clandestino violento, socialmente pericoloso e senza identità. Anche se il fatto non è recente, in queste ore ci è stato recapitato il video inedito della telecamera a circuito chiuso che mostra l’ intera dinamica dell’ uccisione. In più, i cittadini sono esasperati e preoccupati perché costui continua a molestare i randagi.”

“La legge 129/2011 prevede l’ espulsione immediata dall’ Italia o l’ accompagnamento all’ interno di un CIE (Centro di Identificazione ed Espulsione), e comunque l’ algerino non avrebbe dovuto circolare liberamente. Se le istituzioni avessero rispettato la legge, oggi Nerina sarebbe ancora in vita», hanno dichiarato mediante una nota congiunta Stefano Fuccelli ed Enrico Rizzi, rispettivamente presidente del Partito Animalista Europeo e presidente del Nucleo Operativo Italiano Tutela Animali, promotori della manifestazione di protesta.

Già…..chi dobbiamo ringraziare per questo?
Pensate che se passasse la liberticida proposta di legge di Fi ano chi fa un saluto romano avrebbe una condanna peggiore di chi si macchia di questi crimini contro innocenti, come ho già sottolineato in un mio precedente articolo.
E purtroppo i vigliacchi che se la prendono con gli animali sono troppi, a questo mondo e in Italia, individui marci denro e privi di anima di tutte le razze.
E’ evidente che questa Nazione sia tutta da rifare!
Se vedete qualcuno maltrattare un animale non esitate MAI a intervenire o a chiamare soccorso o a denunciare!

Piccola Nerina, cucciolina dolce, anche se non ti conoscevo ho pianto per te e mi sono infuriata per quello che quell’essere ti ha fatto.
Avrei voluto essere lì per difenderti.
Mi auguro di tutto cuore che dove ti trovi adesso tu possa aver cancellato quegli orribili momenti e che la tua vita sull’altra sponda sia piena di quella luce e di quell’amore che non hai potuto avere qui, perchè purtroppo eri nata in un mondo popolato da esseri di merda che non fanno un bel niente per proteggere gli animali, perchè gli umani sono talmente infimi e stupidi da sentirsi superiori a voi, che c’eravate ben prima e che siete i nostri angeli e i nostri maestri.

Clandestino algerino stupra e uccide cagnolina randagia

Risultati immagini per basta violenza sugli animali

Risultati immagini per basta violenza sugli animali

Immagine correlata

Risultati immagini per basta violenza sugli animali

Risultati immagini per basta violenza sugli animali

Risultati immagini per basta violenza sugli animali

 

Annunci
Categorie: Senza categoria | 8 commenti

Navigazione articolo

8 pensieri su “Oltre il sub umano

  1. Siamo alla frutta…manca il dolce, e l’amaro, il resto si chiama ” conto “..

    Piace a 1 persona

  2. E fai benissimo!!!!

    Piace a 1 persona

  3. ROSARIO ZAPPALA'

    il palo su per il culo va infilato a lui e poi rispedirlo a casa nel suo paese a passare gli ultimi giorni di agonia perché non si spenda più una lira per simili deficienti

    Piace a 1 persona

  4. E non gli possono far nulla. Cosa fai: lo mandi in prigione? Così ci costa 200 Euro al giorno ed ha vitto e alloggio gratis?

    Piace a 1 persona

    • Io infatti lo rispedirei nel suo paese nelle esatte condizioni della povera Nerina! Intanto occupa una casa abusivamente,é clandestino e continua a seviziare e uccidere randagi. Conto che a Ragusa ci sia qualcuno che ami la giustizia

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: