Se alle colombe viene la diarrea

Lo squallore che riescono a raggiungere i beceri trinariciuti davvero non conosce confine!
L’ultimo squallido personaggio che ha berciato le sue patetiche sentenze è stato niente di meno che quel cattocomunista ipocrita di Gino Strada!
Che, ricordiamo, è fondatore della ong Emergency.
Ebbene costui, provabilmente notando un grande calo di guadango nella sua ong, ha pensato bene di insultare il ministro dell’intenro Minniti il cui unico merito è stato ridurre il numero di invasori africani su cui lo Strada, come gli altri comunisti di cooperative e altro, fa soldi.
L’arrabbiato Ginetto, il cui vero nome è Luigi, ha affermato:
“Minniti ha una storia da sbirro e va avanti su quella strada lì. Per lui ributtare in mare o riconsegnare bambini, donne incinte poveracci a quelli lì in Libia, e farli finire nelle carceri ammazzati o torturati, è una cosa compatibile con i suoi valori. E si sente orgoglioso.”

Ora, Gino, a parte che nessuno vuole buttare gente in mare ma se ne vuole proprio impedire la partenza, dimmi: dove le hai viste le donne incinte e i bambini??? Perchè praticamente tutti quelli che voi altri chiamate profughi sono per la stragrande maggioranza giovani maschi under 30 e ben pasciuti! Pronti per farsi sfruttare dalle vostre cooperative rosse o spacciare nelle strade italiane, dopo essere stati mantenuti per un bel po’ dai soldi degli italiani che lavorano.
E poi, non ti piacciono gli sbirri? E chi lo mantiene l’ordine nel mondo se non gli sbirri?Ah già, sei comunista, quindi disprezzi chi rischia la propria vita per difendere gli altri. Bravo, complimenti!
E, non contento, aggiunge, in merito al  recente accordo con il governo di Tripoli:
“Atto di guerra contro i migranti! Noi già oggi siamo responsabili di diversi morti, diverse persone torturate, centinaia o migliaia di casi di violazione dei diritti umani, e per soddisfare il nostro egoismo e la necessità di una politica di livello infimo, non esitiamo a ributtare questa gente in quell’inferno, nelle mani di torturatori assassini”.

Gino, ma ti rendi conto delle cazzate che spari????
Noi siamo responsabili se in Libia torturano e stuprano le donne???
E perchè??? Semmai VOI comunisti di merda lo siete, VOI che continuate a invitarli qui promettendo una vita chissà quanto migliore e poi li mollate sul groppone agli altri o per le strade a delinquere!
Ma lo sai che la Libia non è più colonia italiana dal Trattato di Pace del 1947?
E che il  24 dicembre 1951, la Libia si dichiara indipendente come Regno Unito di Libia, monarchia ereditaria e costituzionale sotto il re Idris al-Sanusi.
E che il 28 Marzo 1953 entra a far parte della Lega Araba e il 14 Dicembre 1955 dell’ONU?
Quindi cosa cavolo centriamo NOI con i criminali della Libia????
Noi abbiamo già i nostri, non possiamo portare qui tutto il mondo perchè TU devi guadagnare soldi!
I criminali, stupratori, torturatori sono LIBICI, non italiani!
Ovviamente Ginetto non spende neanche una parola sui terroristi islamici che sono arrivati qui, sia mai! La pace che conta è solo quella in casa d’altri, se ci portano la guerra qui lui, come gli altri trinariciuti, se ne fotte: tanto sono i bianchi occidentali a morire, vero Gino?
Ma, tanto per fargli imparare un po’ di storia, ricordiamo cosa succedeva in Libia quando era colonia italiana:
dal 1912 al 1940, e soprattutto sotto il Fascismo, in Libia gli italiani costruirono strade, ponti, ferrovie, ospedali, porti, edifici….cose che prima non esistevano
Inoltre resero coltivabili terreni semidesertici, come l’area di Cirene.
Crearono il Gran Premio di Tripoli, una corsa automobilistica di fama mondiale.
Costruirono ben 26 nuovi villaggi: Oliveti, Bianchi, Micca, Breviglieri, Littoriano, Giordani, Tazzoli, Marconi, Crispi, Garabulli, Garibaldi, Corradini, Castel Benito, Filzi, Baracca, Maddalena, Sauro, Oberdan, D’Annunzio, Mameli, Razza, Battisti, Berta, Luigi di Savoia e Gioda.
Con il Fascismo, nel 1934, il Governatore della Libia diventò Italo Balbo:
Ricordo ai poveri ignoranti comunistelli che il Regime Fascista  non trattò MAI i nativi libici come una razza inferiore da sfruttare, come fecero altri, ma, li rese cittadini italiani e gli riservò gli stessi trattamenti degli italiani! Uh che razzisti questi Fascisti!
E che ignoranza totale chi chiama razzisti i Fascisti! Ma aprite un libro ogni tanto nella vostra inutile vita!
Gli costruirono perfino villaggi con nomi arabi e berberi come El Fager, Nahima, Azizia, Nahiba, Mansura, Chadra, Zahara, Gedida, Mamhura, Beida, per assimilare meglio i musulmani libici e rispettare la loro religione!
Ognuno di questi villaggi aveva la sua moschea, scuola, centro sociale (con ginnasio e cinema, non con la droga come quelli comunisti) ed un piccolo ospedale.
Crearono anche un ente turistico alberghiero, ETAL, che promuoveva alberghi, linee di autobus di gran turismo, spettacoli teatrali e musicali.

Invece adesso…..
Gino Strada, fervente cattolico prima e comunista ateo poi, personaggio che un tempo lontanissimo ho apprezzato, nonostante il pensiero politico opposto, per il suo impegno contro la guerra e per le vittime dei conflitti, per l’aiuto dato alle popolazioni a casa loro, e che ora mi ha profondamente delusa e disgustata perchè, come tutti i cattocomunisti, si è rivelato un becero ipocrita che difende solamente i suoi interessi. Un nemico della Patria e degli Italiani che spera di farci invadere da orde di africani, uno che non ha mai speso una parola sul terrorismo islamico e sugli innumerevoli crimini degli immigrati in Italia.
Lui si preoccupa degli stupri in Libia, ma di quelli in Italia non parla mai, specie se a compierli sono le sue risorse.
Sarà perchè la sua Emergency è una onlus che fattura milioni e milioni di euro?
Nel 2015, secondo un analista finanziario, il fatturato di Emergency era di 19 milioni di euro, di cui 13 milioni e 776mila euro in depositi bancari o postali. Quasi 5 milioni in depositi destinati alle missioni, oltre 300mila euro in liquidi di cassa. Rispetto all’esercizio 2014, oltre 5 milioni di euro in più sono disponibili all’utilizzo.
E oltre 9 milioni di euro di crediti, dei quali circa 2 milioni e 400mila euro riguardano “contributi riconosciuti ma non ancora corrisposti di varia natura, sia da parte di organizzazioni istituzionali che da altri”; l’altro credito di particolare importanza è quello “nei confronti di Banca Prossima per 3.500.000 €.EUR che si è incrementato rispetto all’esercizio precedente di 2 milioni di euro a seguito dell’accensione di altri due depositi vincolati. Si segnala inoltre che esiste un ulteriore deposito di 1.000.000 EUR presso Poste Italiane iscritto nella voce riferita alle liquidità”.
Quanto soldi, Gino!
Immagino che nel 2017 le cifre saranno ancora più aumentate, ma….sbarcano meno immigrati! E lui s’incazza.
Lui, che dichiara di non votare dal 2013 ma di sostenere quell’altro genio del greco Tsipras, quello che sta rovinando la Grecia: ma allora perchè non se ne va in Grecia anche lui ma continua a rimanere a rompere i coglioni qui? Mistero….
Mi sa che alle Colombe d’oro per la Pace assegnategli nel 2001 dall’Archivio Disarmo stia venendo la diarrea!

 

 

 

Per chi avesse qualcosa da ridire ricordo che:

Articolo 21 della Costituzione italiana

Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.

 

Risultati immagini per no gino strada

Annunci
Categorie: Senza categoria | 20 commenti

Navigazione articolo

20 pensieri su “Se alle colombe viene la diarrea

  1. Quando ci sono in ballo interessi economici non si guarda in faccia nessumo. Ed è il caso di Gino Strada. Bellissimo post.

    Piace a 1 persona

  2. purtroppo la storia la scrive, a suo modo, chi vince.
    Esempio, si descrive Hitler come l’incarnazione del male (con ogni ragione per carità!!!) ma non si citano mai nei libri di storia i milioni di morti (in numero superiore almeno di 10 volte) di Stalin, in modi altrettanto atroci, e quelli ancora più numerosi di Mao.
    I ragazzi sanno tutto dei campi di concentramento ma non sanno neanche cosa fossero i gulag.

    Piace a 1 persona

  3. E’ ovvio che il migliore aiuto sia aiutarli nel loro paese, ma non è facile ed è costoso. E molti non lo vogliono fare, anche se a parole affermano il contrario.

    Piace a 1 persona

  4. Non ho mai creduto a questo personaggio. Era chiaro che i suoi interessi andassero oltre il bene comune e non mi sbagliavo. Chissà quanti altri falsi mentori verranno a galla. Solitamente, quando finisce di piovere (in questo caso denaro) i lumaconi vengono allo scoperto. Ciao Indy.

    Piace a 1 persona

    • A me invece fino a qualche tempo fa aveva fregato! Credevo davvero che fosse una brava persona,invece é il solito schifoso ipocrita cattoconunista di merda che pensa soli ai suoi interessi! Uno che fa invadere il proprio Paese andrebbe condannato a morte per alto tradimento! Visto che poi non lo fa nemmeno per fini umanitari ma per soldi. Mi fa schifo! Ho letto un articolo su Il Giornale do un giornalista che è stato in Libia:non ha visto un solo volontario di nessuna ong! Eppure parlano….

      Piace a 1 persona

  5. Gino Strada è fuori dall’Italia, e quindi non sa (o fa finta di non sapere) quello che succede qua, le assurde pretese che fanno… Ma non è neanche colpa loro. E’ colpa del governo ipocrita che toglie il pane dalla bocca dei figli per darlo agli altri.

    Piace a 1 persona

  6. ROSARIO ZAPPALA'

    Gino Strada lo conosciamo tutti, inzuppato in un’ideologia che ne turba il raziocinio.
    Peccato perché potrebbe avere delle buone potenzialità 🙂
    Se poi mettiamo insieme 1 komunista e tanti soldi ecco che riusciamo (mescolandoli bene) a ottenere un corrotto idiota convinto di aver sempre ragione. Ma che bella combinazione!

    Piace a 1 persona

    • Il peggio del peggio! Ho notato che i comunisti più idioti sono anche quelli con più soldi,quelli arricchiti sfruttando gli altri nascondendosi dietro il loro falso buonismo

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: