Non si vende la Terra…..

“Non si vende la Terra sulla quale la gente cammina”.

Gridava un giovane Tashunka Witko, Cavallo Pazzo per i bianchi, il più grande guerriero Oglala Lakota, a quelli del suo Popolo che contrattavano la cessione dei propri territori con gli invasori europei.

Più avanti aggiunse:

” Noi non abbiamo chiesto a voi uomini bianchi di venire qui. Il Grande Spirito ci diede questa Terra perché ne facessimo la nostra casa. Voi avevate la vostra. Non abbiamo interferito con voi. Il Grande Spirito ci affidò un grande territorio per viverci, e bufali, cervi, antilopi e altri animali. Ma voi siete arrivati; state rubando la mia terra, state uccidendo la nostra selvaggina rendendoci difficile la sopravvivenza.Ora ci dite di lavorare per mantenerci, ma il Grande Spirito non ci creò per faticare, bensì per vivere di caccia. Voi uomini bianchi siete liberi di lavorare, se volete. Noi non vi ostacoliamo, e ancora chiedete perché non ci civilizziamo. Non vogliamo la vostra civiltà! Vogliamo vivere come i nostri padri e come i padri dei nostri padri.”

Cosa penserebbe, adesso, il grande guerriero, se sapesse che non solo la sua Terra è stata invasa, venduta e comprata con la forza e col sangue ( dei Nativi ovviamente), ma anche più giù, l’Amazzonia, il polmone del mondo, è diventata merce da denaro?
Spero che si alzi dalla tomba e torni ad impugnare il suo tomahawk!
Perchè quel becero del presidente brasiliano, tale Michel Temer, pare anche in odore di corruzione, ha pensato bene di abolire, con un decreto del 23 Agosto scorso, la National Reserve of Copper and associates e aprire la strada alle multinazionali che trivelleranno il prezioso terreno per oltre 46.000 chilometri quadrati!
Praticamente devasteranno un’area ancora più grande della Danimarca.
E questo è solo l’ultimo atto dello schifoso e vergognoso sfruttamento delle risorse naturali dell’Amazzonia: già alla metà del secolo scorso ci furono devastazioni come la Transamazonica o la Grande Perimetrale Norte, con tanto di impianti idroelettrici,
concessioni minerarie, traffico di legname, allevamenti di bestiame.
Come se non bastasse arrivarono incendi boschivi per avere aree coltivabili, inquinamento dell’acqua ecc. E ovvimente il silenzioso genocidio degli Indios.
Tra l’Agosto 2015 e Luglio 2016 sono già andati distrutti circa 8000 chilometri quadrati di foreste amazzoniche, cinque volte l’area di Londra!
Gli Indios subiscono da sempre orribili atti di razzismo e persecuzione sociale e vengono sterminati o costretti con la forza ad abbandonare le loro terre nell’assordante vergognoso silenzio mondiale generale!
Gli invasori arrivano, uccidono, devastano, distruggono.
Alla faccia della Natura, degli animali, degli Indios che da SEMPRE vivono in totale armonia con la foresta, e del mondo intero che respira grazie a queste foreste.
O almeno respirava.
Perchè ricordo a tali avidi imbecilli che il mondo va avanti benissimo senza gli uomini, anzi, direi meglio, ma l’uomo senza il resto del mondo muore e senza le foreste smette di respirare!
Per vile denaro!
E qui ricordo il pensiero di un altro indimeticato guerriero Lakota Hunkpapa: Tatanka Iyotanka, Toro Seduto per i bianchi:

 “È strano, ma vogliono arare la Terra, e sono malati di avidità. Hanno fatto molte leggi, e queste leggi i ricchi possono infrangerle, ma i poveri no. Nella loro religione i poveri pregano, i ricchi no. Tolgono denaro ai poveri e ai deboli per sostenere i ricchi e i potenti.” (da La Terra è la nostra Madre)
E questo pensiero, attribuito a diversi Nativi Americani:

QUANDO AVRETE ABBATTUTO
L’ULTIMO ALBERO
QUANDO AVRETE PESCATO
L’ULTIMO PESCE
QUANDO AVRETE INQUINATO
L’ULTIMO FIUME
ALLORA VI ACCORGERETE
CHE NON SI PUÒ
MANGIARE IL DENARO
ACCUMULATO NELLE VOSTRE BANCHE

 

 

Ma sarà troppo tardi…..

Se volete essere anche voi gocce nel mare come me mandate una mail al presidente del Brasile per tentare di fermare questo scempio contro la Natura, i Nativi, gli animali, il mondo stesso:
micheltemer@micheltemer.com.br
Oggetto della mail: “National Reserve of Copper and Associates”

Non permettiamo che ci portino via questa gente meravigliosa, questi animali unici e questa Natura patrimonio di tutti!

Risultati immagini per indios dell'amazzonia

Bambina tribù Terena

Risultati immagini per indios dell'amazzonia

 

Immagine correlata

Risultati immagini per animali amazzonia

Risultati immagini per animali amazzonia

Risultati immagini per animali amazzonia

Risultati immagini per animali amazzonia

Risultati immagini per amazzonia

Risultati immagini per amazzonia

Risultati immagini per amazzonia

Risultati immagini per amazzonia

Annunci
Categorie: Senza categoria | 27 commenti

Navigazione articolo

27 pensieri su “Non si vende la Terra…..

  1. Ti farà piacere, sapere che il decreto è stato sospeso. Questo non vuol dire che la guerra contro le lobby sia stata vinta in via definitiva, ma la battaglia “temporanea” ce la siamo aggiudicata.

    Piace a 1 persona

  2. Mi aspettavo questo tuo articolo, ne parlammo appunto alcuni giorni fa.
    Toccare la foresta Amazzonica, polmone della Terra, è pura blasfemia.

    Piace a 1 persona

  3. Silvia

    Non gli bastano i disastri che stanno succedendo, la natura è vendicativa e si ribella, ma quando si convinceranno sarà troppo tardi!

    ________________________________

    Piace a 1 persona

    • Temo sia già tardi:ci sono già importanti cambiamenti climatici,e non solo,causati dall’uomo! Prima o poi per colpa di questo sciagurati la pagheremo tutti

      Mi piace

  4. GengisJokerKhan

    Mi pare di averla firmata la petizione, ultimamente sono parecchio attivo su ste cose. Iscritto a molti canali che creano petizioni di vario tipo.

    Piace a 1 persona

  5. Questi le pensano tutte ,ed hanno interessi ovunque. Prima allevano i futuri politici a loro immagine e volontà, di li alle leggi a loro favor di interesse, la strada è breve..

    Piace a 1 persona

  6. Ma è così difficile capire che le risorse della terra non sono infinite e, soprattutto, servono per la sopravvivenza di tutti?
    Che facciamo ci mettiamo a brindare stappando bottiglie di petrolio e mettiamo in padella asfalto?
    Questo egocentrismo è veramente dannoso, ci sono persone che non sanno guardare oltre il proprio conto in banca e poco conta che cosa sacrificano per vederlo crescere….
    Mi fa piacere l’inversione che è stata fatta ma certe proposte non dovrebbero neppure uscire dalla bocca a mio avviso.

    Piace a 1 persona

    • E poi bisognerà vedere quanto dura l’inversione….Si sono fermati solo per il clamore suscitato, come avevano fatto anche per il Nord Dakota Pipeline,che infatti poi si farà. E che dire delle devastazioni in Africa e delle stragi dei gorilla per estrarre il coltan???

      Piace a 1 persona

      • Ci sono troppi interessi e troppo poche persone intelligenti che gestiscono questi interessi.
        Finchè si penserà prima a sè stessi e poi, se proprio rimane tempo, voglia e speranza allora un briciolo di attenzione va anche agli altri, avremo poche possibilità di migliorare….

        Piace a 1 persona

      • Hai detto bene:é proprio la mancanza di intelligenza a contraddistinguere certa gente. Che purtroppo,però,ha i soldi e con essi un potere immeritato. I soldi sono nemici della meritocrazia:se ci fai caso di solito le persone più geniali e intelligenti della storia non sono morte ricche

        Mi piace

  7. Complimenti per il blog e per l’impegno

    Piace a 1 persona

    • Grazie a te. Il mio immenso amore e impegno in favore degli animali va avanti fin da quando ero una bambina e raccoglievo i topi feriti, gli uccellini caduti dal nido e i gatti e cani abbandonati in giro. E mi arrampicavo sugli alberi per tirare con la fionda contro i cacciatori. E non finirà mai

      Mi piace

  8. ROSARIO ZAPPALA'

    Risulta anche a me che il decreto sia stato sospeso, anche se non so fino a quando,.. con tutti i soldi che hanno le multinazionali si compreranno tutti i rossi che comandano ora il Brasile.
    Io ho fiducia, ho fiducia che la Terra si ribellerà all’uomo e ci stermini tutti: possibilmente prima i komunisti, così morirò in pace.
    Ciao, continua a lottare per l’ambiente, è una battaglia giusta 🙂

    Piace a 1 persona

  9. Che vergogna! Certe volte mi vergogno di essere un’umana

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: