Vergogna!

Non bastano le continue scosse di terremoto, i metri di neve, i morti, i feriti, le persone al gelo per mancanza di riparo ed elettricità…..Ci si mette anche lo stato di merda con la sua sporca burocrazia che si accanisce sui più deboli!
La regione Marche si sta infatti accanendo su chi già ha perso tutto per il terremoto.
Siccome le casette in legno promesse dall’ex premier Frottolo non si sono ancora viste,diverse famiglie per non morire di freddo e per non abbandonare i resti delle proprie case e della propria vita si sono costruite, o hanno acquistato, delle casette, per lo più di legno, in cui ripararsi senza dover allontanarsi dalla propria casa e terreno.
E la regione Marche che fa? Manda salatissime multe a queste povere vittime per ABUSO EDILIZIO!!!!
Secondo i geni della regione, infatti, chi non ha più niente avrebbe dovuto comunque
richiedere la certificazione di impatto ambientale, dato che molte zone fanno parte del Parco naturale dei Monti Sibillini.

“Si invitano i Comuni interessati dagli eventi sismici ad attenersi alla normativa statale in merito alle soluzioni alloggiative. Sono attribuite alle Province  le funzioni in materia urbanistica e in particolare i poteri di sospensione o demolizione di opere difformi dal piano regolatore generale e l’annullamento di concessioni e autorizzazioni comunali. L’esecuzione di opere edilizie in assenza del titolo abitativo previsto per legge configura il reato di costruzione abusiva” – hanno scritto gli infami ai sindaci dei paesi devastati dal sisma e che hanno, giustamente, consentito l’installazione dei ripari.
Il sindaco di Serravalle del Chienti, Gabriele Santamarianova, che per fortuna ha un cervello funzionante, ha dichiarato:
“Stiamo preparando un regolamento per il posizionamento delle strutture temporanee, anche perché è la prima richiesta che i cittadini ci presentano quando entrano in Comune. Sono convinto sia giusto, e andremo avanti.  Queste persone non solo non hanno più la casa, ma hanno anche speso soldi per sistemarsi alla meno peggio, figuriamoci se adesso le faccio rimuovere o addirittura demolire. C’è gente poi che si è arrangiata con questa soluzione perché ha paura di dormire in casa, ma vuole restare vicino alla propria abitazione. Non ci stiamo a una decisione calata dall’alto, non su questo tema”.
Molti sfollati hanno acquistato casette amovibili. Vanno per la maggiore le casette con le ruote. Costano 9.000 euro circa.PAGATI DI TASCA PROPRIA!

Ma non c’è pace comunque per i terremotati: dopo essere stati ignorati da quella povera cretina inutile della Kyenge, che pensa solo agli immigrati come lei ma che continua a vivere qui a spese nostre, ci si mette pure quel che resta del giornaletto sopravvissuto Charlie Hebdo a fare dell’insensata ironia sulle disgrazie degli altri, ma non sulle proprie!
Lo schifoso giornaletto spazzatura, infatti, dopo aver pubblicato l’orrenda vignetta in cui paragonava le vittime del terremoto di Agosto a dei vari tipi di pasta, stavolta se ne è uscito con un disegno che raffigura la morte stilizzata con sci ai piedi ed iconica falce sotto braccio, mentre cavalca una slavina che travolge il paesaggio su cui si legge:
“La neve è arrivata ma non per tutti”
Con ovvio riferimento alla valanga di neve che ha investito e sommerso l’Hotel Rigopiano di Farindola, in provincia di Pescara.
“L’ennesima vergogna” – ha commentato  il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi che che lo scorso  Settembre aveva già depositato presso la procura del Tribunale di Rieti una denuncia-querela per diffamazione aggravata contro il periodico francese per questa prima vignetta.
Il sindaco di Amatrice, dalle colonne de Il Giornale, ha rivolto un appello a tutti i vignettisti d’Italia:
“Rispondiamo a questa macabra provocazione con la vita. Sarebbe bello  realizzare una contro-vignetta che raffiguri le persone messe in salvo dai nostri soccorritori perché noi siamo il popolo della vita”.
Certo che questi scarabocchiatori di quart’ordine ne hanno di cattivo gusto! Eppure quando sono stati ammazzati e decimati dai terroristi islamici piangevano come pecorelle smarrite e non avevano voglia di fare tanta ironia! Sfigati di merda! Fierissima di non essere mai stata Charlie! Per non fargli pubblicità non pubblicherò la loro merdosa vignetta, ma le foto dei salvataggi effettuati dai nostri soccorritori eroi che, nonostante le difficoltà, gli intralci burocratici, il tempo di merda, il governo di merda, grazie anche all’aiuto dei meravigliosi cani da soccorso, sono riusciti a lavorare in condizione disperate e a salvare delle vite umane e animali. Sono infatti salvi anche i due pastori abruzzesi mascotte dell’albergo.
Un GIGANTESCO GRAZIE a tutti loro e a chi ogni giorno s’impegnano per aiutare le persone e gli animali in difficoltà.

Risultati immagini per salvataggi all'Hotel Rigopiano

Risultati immagini per salvataggi all'Hotel Rigopiano

Risultati immagini per salvataggi all'Hotel Rigopiano

Immagine correlata

Risultati immagini per salvi cani dell'Hotel Rigopiano

Risultati immagini per salvi cani dell'Hotel Rigopiano

Annunci
Categorie: Senza categoria | 14 commenti

Navigazione articolo

14 pensieri su “Vergogna!

  1. senza parole !

    Liked by 1 persona

  2. Il sindaco di Amatrice è una persona in gamba. Al contrario di quelle infime persone che si permettono di scherzare e fare stupida e offensiva ironia sulle disgrazie altrui. Un GRAZIE speciale a tutti coloro che offrono competenze, mani e cuore e a tutti coloro che stanno vivendo un disagio assolutamente devastante, e un abbraccio particolare a quei cani splendidi. Un abbraccio anche a te. Isabella

    Liked by 1 persona

  3. Indy l’Italia che conta, la gente intendo, credo sia tutta addolorata, costernata, amareggiata…
    Ma vedere questi splendidi cani rincuora, lo ammetto

    Liked by 1 persona

  4. A parte che “abuso edilizio” per una costruzione amovibile è un controsenso.
    Mio padre in giardino ha una tettoia/garage amovibile (con ruote) e nessuno ha mai sollevato nessuna questione.
    Quanti idioti ci sono al mondo?

    Liked by 1 persona

  5. ROSARIO ZAPPALA'

    Purtroppo questo cancro dei burocrati che sono così miopi
    che la nebbia gli ha invaso anche il cervello
    che hanno il cuore troppo vicino al buco del culo (come cantava De André)
    che sono disposti a far morire la gente
    per un mucchio di scartoffie.
    Per fortuna ci sono anche uomini generosi che danno valore alla vita
    e non stanno a guardare gli orari, la stanchezza, il freddo
    e sono sempre lì a scavare per tirare fuori ancora
    una donna, un uomo, un bambino, un cane
    una Vita
    Grazie a voi ragazzi, vi vogliamo bene

    Liked by 1 persona

  6. Sono da chiudere le regioni perché dagli anni settanta fanno solo danni!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: