Archivi del mese: dicembre 2016

Il Gatto Inverno

Ai vetri della scuola stamattina
l’inverno strofina
la sua schiena nuvolosa
come un vecchio gatto grigio:
con la nebbia fa i giochi di prestigio,
le case fa parire
e ricomparire;
con le zampe di neve imbianca il suolo
e per coda ha un ghiacciolo…
Sì, signora maestra,
mi sono un po’ distratto:
ma per forza, con quel gatto,
con l’inverno alla finestra
che mi ruba i pensieri
e se li porta in slitta
per allegri sentieri.
Invano io li richiamo:
si saranno impigliati in qualche
ramo spoglio;
o per dolce imbroglio,
chiotti, chiotti fingon d’esser merli e passerotti

Gianni Rodari

Adoro Gianni Rodari! E a voi quanti pensieri ruba Gatto Inverno?  Io confesso che mentre sono a scuola con i miei studenti chinati sul compito in classe, nel silenzio assoluto ne porta via parecchi.  Ma non si dice, eh!

Risultati immagini per gatto inverno

Risultati immagini per gatto inverno

Risultati immagini per gatto inverno

Risultati immagini per gatto inverno

Risultati immagini per gatto inverno

Categorie: Senza categoria | 12 commenti

Vittoria!

Questo è un periodo di belle notizie: in Italia ha vinto il NO al referendum che voleva imporci una dittatura frottolesca, e  in America, dopo l’elezione del nuovo presidente Trump, i miei fratelli Lakota hanno vinto una battaglia importantissima: bloccare la costruzione di un oleodotto che doveva passare sotto le loro Terre Sacre, di cui avevo già parlato in un precedente post, e di cui il maggior azionista della società è proprio Trump, che aveva investito dai 500mila a un milione di dollari nella Energy Transfer Crude Oil, la società dietro al progetto. Il CEO della società aveva poi donato oltre 100mila dollari alla sua campagna elettorale e altri 67mila al Partito Repubblicano.
Questa battaglia contro la costruzione dell’oleodotto veniva portata avanti dallo scorso Aprile dai miei fratelli che sono rimasti accampati nelle tende in un accampamento nominato Sacred Stone nonostante la neve e la temperatura di -20° ( sono abituati a queste resistenze: sono i guerrieri più valorosi del mondo!).
In Ottobre c’era stata una sommossa e  la polizia aveva arrestato numerose persone dopo gli scontri con i circa mille manifestanti, tra cui anche tribù antiche rivali dei Sioux e numerosissimi bianchi,  riuniti nell’accampamento.
Domenica il tanto atteso annuncio: l’ United States Army Corps of Engineers, la sezione dell’esercito americano specializzata in ingegneria e progettazione, ha annunciato che non autorizzerà più gli scavi sotto il fiume Missouri per far passare l’oleodotto sotterraneo, il Dakota Access Pipeline, che doveva servire a trasportare il petrolio dalla Bakken Formation. zona al confine tra Montana e North Dakota che confina col Canada,fino all’Illinois, attraversando il South Dakota e l’Iowa nonchè la riserva di Standing Rock abitata dai Lakota.
Secondo l’esercito specializzato il tracciato avrebbe messo a serio rischio le riserve d’acqua degli Indiani del North Dakota.
Una gran bella notizia per i miei fratelli che non dovranno più avere dello schifoso petrolio che scorre sotto la loro terra e inquina la loro acqua.
“Non siamo contrari all’indipendenza energetica, allo sviluppo economico o alla sicurezza nazionale, ma vogliamo essere certi che le decisioni prese rispettino i nostri diritti di popolo indigeno” – ha ribadito il leader della tribù Sioux di Standing Rock, Dave Archambault.
Ma l’ultima parola spetta a Trump che esaminerà il progetto dopo l’insediamento alla Casa Bianca il prossimo 20 gennaio.
Speriamo che il Trumpone si comporti da uomo che si occupa dei veri americani, non certo come ha fatto Obama che se n’è bellamente infischiato.
Speriamo che per una volta le vite umane e la salvaguardia dell’ambiente vengano prima dei verdoni!
Se rinunciasse all’oleodotto sicuramente Trump ci guadagnerebbe parecchio in immagine!
Quindi spero che lo faccia almeno per questo….

 

Categorie: Senza categoria | 16 commenti

Avere la faccia come….

Renzi vota senza documento:
“Spero di essere riconosciuto”

Non passa giorno senza che Frottolo ne combini una delle sue, dimostrando di sentirsi migliore e al di sopra di tutti gli altri.
Ultimo caso durante il referendum, che spero perda ( non si sa ancora) perchè il mio NO è rivolto soprattutto contro di lui e la sua casta di abusivi tiranni.
Ma cos’ha combinato questa volta Frottolo?
Si è recato a votare, questa volta in compagnia della moglie e non di miss Etruria, al seggio alla scuola Edmondo De Amicis a Pontassieve, e fin qui tutto normale, ma….LASCIA A CASA I DOCUMENTI!

“Io non ho il documento, spero di essere riconosciuto”.-ha detto a quelli del seggio.
E loro: “Non importa, lei è conosciuto…”.
E lo hanno fatto votare!

Ma come???? Se vado io a votare senza documenti, anche se mi conoscono tutti nel paese dove vado, non mi fanno votare, e lui si? Ma chi è???? Ma se ormai non vai nemmeno più in discoteca, mi dicono, se non ti fai riconoscere!
Ma la legge non è uguale per tutti? Dal disoccupato al presidente della repubblica???
Frottolo non aveva diritto a votare, e il suo merdoso si va annullato!
Possibile che questo ebete debba sempre fare di testa sua in barba a leggi e alla faccia del popolo?
Speriamo che vinca il NO e che abbia almeno la dignità di levarsi finalmente dai coglioni! Anche se dubito che abbia una dignità, incollato com’è alla poltrona e alle chiappe di Bruxelles.
Frottolo tranquillo: una faccia da cazz.aro come la tua, purtroppo, si riconosce sempre.
Voremmo tanto dimenticarci di te, ma uno che ha rovinato l’Italia e gli italiani come te, ha raccontato un sacco di balle, è salito al potere abusivamente, ha preso per il culo quei fessi che lo votano, ha aiutato solo banche ed extracomunitari, si è dichiarato felicemente favorevole alla vivsezione e alla caccia…. è difficile da reprimere. Speriamo solo, molto presto, di pensare a te e farci sopra una bella risata invece di incazzarci.
La legge vale per tutti e tu non sei diverso da nessuno di noi: se noi votiamo solo presentando un documento devi farlo anche tu! E’ così che vuoi cambiare la costituzione? Facendo il dittatore e facendo i tuoi comodi con la pretesa che solo gli altri rispettino le leggi?
Vuoi anche la statua in piazza? Io saprei bene dove mettere una tua statua, ma basta il pensiero….
Impara a rispettare la legge e gli altri cittadini che ti mantengono con i propri sacrifici!
Soprassiedo sulle matite cancellabili,  e sui vari voti degli italiani all’estero con tanto di schede doppie e rappresentanti del No esclusi dallo spoglio dei voti esteri….

Risultati immagini per facce buffe di renzi

Risultati immagini per renzi a casa

Risultati immagini per renzi a casa

Immagine correlata

Risultati immagini per renzi a casa

Categorie: Senza categoria | 11 commenti

Buona domenica

In questo giorno di referendum vorrei alleggerire gli animi di tutti
con questa stupenda poesia di Trilussa:

Il testamento di un albero

Un albero d’un bosco
chiamò gli uccelli e fece testamento
“Lascio le foglie al vento,
i frutti al sole e poi,
tutti i semetti a voi,
a voi, poveri uccelli,
perché mi cantavate la canzone
nella bella stagione …
E voglio che gli stecchi
quando saranno secchi,
facciano fuoco per i poverelli.

Di Trilussa

Amiate e abbiate sempre il massimo rispetto per Madre Natura e
tutti i suoi figli, sia che camminino, che nuotino, che volino
o che abbiano radici

Risultati immagini per alberi fantasy disegni

Risultati immagini per uccelli sugli alberi

Immagine correlata

Risultati immagini per alberi fantastici

Risultati immagini per animali che dormono sugli alberi

Risultati immagini per uccelli sugli alberi

Categorie: Senza categoria | 23 commenti

Etiche Hopi

Siate felici per poter vivere a lungo.
Le preoccupazioni vi fanno ammalare.

Arrabbiarsi è una cattiva abitudine.

Se colui che è innocente non si arrabbia
Vivrà a lungo

Colui che ha qualcosa da rimproverarsi
Perderà la salute a cuasa di suoi pensieri malvagi

La felicità non è solo buona in sè stessa,
è anche fonte di salute.

Saggi pensieri del Popolo Hopi

Ok, seguirò i saggi consigli dei fratelli Hopi e
farò finta che Frottolo, la sua corte e il referendum
non esistano!
Speriamo che il mio Acchiappasogni continui a funzionare bene….

Immagine correlata

Risultati immagini per saggezza indiana

Risultati immagini per saggezza indiana

Categorie: Senza categoria | 10 commenti

Mi prudono le mani….

Renzi vola usa elisoccorso per raccattare gli ultimi sì

E non se ne vergogna nemmeno!
Si può proprio dire che il nostro non amato Frottolo abbia la faccia come il….
Sabato 19 Novembre l’ebetino di Firenze ha avuto la faccia tosta di utilizzare un elicottero di soccorso dell’Aeronautica militare di turno al Sar (Search and rescue),  il velivolo di soccorso responsabile in quel momento per l’area da Roma in giù, per il suo giorno di propaganda tra Potenza, Matera e Caserta, lasciando sguarnito tutto il Sud Italia di un mezzo che dovrebbe serivre solo ed esclusivamente a calamità naturali o esigenze di soccorso sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita e di traumatizzati gravi, oltre che la ricerca di dispersi in mare e in montagna, garantito 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno. Garantito ai cittadini, non alle propagande politiche.
La scusa? Una perturbazione, segno del destino, talmente intensa che il Renzicottero è stato costretto a rientrare poco dopo la partenza.
Ma il disperato Frottolo non ha mica mollato, e pur di far campagna elettorale non ha esitato a togliere alla popolazione un mezzo indispensabile al soccorso!
Questo è il suo modo di pensare agli italiani!
Oltretutto noi contribuenti abbiamo pagato questo suo viaggetto di circa 102 km ben 39mila euro, di cui 18mila per il solo carburante.
Se consideriamo anche l’altro viaggetto di propaganda da Messina a Reggio Calabria, 32.500 euro di cui 17mila di carburante, Frottolo con le sue balle è costato in tutto ai cittadini italiani, compresi quelli come me che voteranno NO, ben  71.500 euro di cui 35mila solo di combustibile.
Ma perchè il nostro premier riccone continua ad usare mezzi aerei della flotta di Stato o dell’Aeronautica militare per farsi i cavoli propri?
Perchè dobbiamo pagare SEMPRE NOI e non si noleggia con i suoi soldi mezzi privati? Perchè nessuno indaga e in pochi si scandalizzano? Ha talmente abituato la gente a essere sfruttata e presa in giro che gli si permette di comportarsi come un reuccio dittatore?
Quand’è che lo rimandiamo a casa??? Berlusconi gli ha già offerto un posto in Mediset come presentatore, o come venditore di materassi….

 

Immagine correlata

Risultati immagini per vignette contro renzi

Risultati immagini per vignette contro renzi

Risultati immagini per vota no

Immagine correlata

 

 

 

 

 

Categorie: Senza categoria | 20 commenti

Cose antiche

Ogni giorno ci serviamo dei più disparati oggetti spesso senza nemmeno farci caso: siamo talmente abituati ad usarli che li diamo per scontati.
E non tutti si chiedono da dove derivino questi oggetti e da quanto tempo esistano.
Io che sono malata di curiosità cronica fin dalla nascita me lo chiedo sempre ( tra altre migliaia di cose), ho indagato ed ecco i risultati, presi dal più riassuntivo di tutti, il settimanale Panorama:

Il reggiseno: noi donne lo usiamo ogni giorno per dare sostegno e comodità, e perchè no, ancora più fascino ai nostri bellissimi seni. Ci sono reggiseni per tutti i tipi: per fare sport, per sostenere, per contenere, per ingrandire, per essere più sexy ecc. Ma quando è stato inventato il reggiseno?
Il più antico reggiseno del mondo ha ben 500 anni e proviene dal castello di Lengberg, in Austria. La biancheria intima in generale risale ad ancora prima: gli antichi Egizi usavano una specie di sottoveste sotto la tunica;Greci e Romani usavano una subligatula, un indumento da legare sotto, antenato delle mutande, e una fasciatura pettorale per il seno.

I Pantaloni: i primi pantaloni di cui si hanno tracce risalgono a 3.300 anni fa.
Furono rinvenuti in una delle tombe di Yanghai nel bacino di Tarim, nella regione cinese dello Xinjiang. Pare servissero principalmente per andare a cavallo.

Le calze: le più antiche sono egiziane, di 1.500 anni fa. Furono ritrovate nell’antica necropoli di Ossirinco, colonia greca sul Nilo. A quel tempo venivano orribilmente indossate con i sandali! Ecco da hanno copiato i tedeschi!

Le scarpe: il sandalo più antico risale a ben 7000 anni fa! Invece la  più anitca scarpa del mondo è stata ritrovata in una grotta in Armenia e risale a 5.500 anni fa. Fatta di pelle di bufalo si presenta modellata su misura del piede del proprietario/a.

Gli occhiali da sole: si dice che furono inventati dagli antichi antenati degli Indiani Inuit, che abitano ancora nell’Artico, 2000 anni fa per proteggere gli occhi dal riverbero accecante della neve.
Quelli della foto risalgono a 800 anni fa e venivano realizzati in osso, in legno o pelle, con piccole fenditure per gli occhi. Nell’Antica Roma e nella Venezia del 1700 si usavano già occhiali con lenti.

La borsetta: l’uso di una borsetta, anticamente una sacca, risalirebbe a 4.500 anni fa.
Per le pochette più preziose si va al 2.500 circa a.C. : quella della foto è un’antica pochette decorata con denti di animale ritrovata presso un sito archeologico nei pressi di Lipsia, Germania.

Gli strumenti musicali: il più antico strumento musicale del mondo risalirebbe a ben 42.000 anni fa. In Germania, non lontano dal luogo di ritrovamento della Venere di Fels, sono stati trovati anche i primi esempi di strumenti musicali mai rinvenuti: si tratta di strumenti a fiato simili a flauti. Uno di questi, ottenuto dalle ossa (cave) di avvoltoio, presenta 5 fori e sarebbe stato creato dai primi umani moderni migrati dall’Africa in Europa.

La ricetta scritta: la più antica ricetta scritta risale a 5000 annni fa e riguarda la birra!
Scritta dai Sumeri su tavolette d’argilla con i caratteri cuneirormi tipici della loro scrittura, contiene tutti i segreti per realizzare una bevanda fermentata tipo birra  ricavata da briciole di pane, acqua e aromi, presumibilmente molto alcolica.

Queste sono solo alcune delle cose che utilizziamo più spesso e che hanno un’origine molto antica. Se dovessi scriverle tutte non finirei più! Se volete aggiungerne qualcuno che vi è particolarmente caro, o che usate più degli altri o che vi interessa scrivetelo pure.
Intanto sollazzatevi pure a decifrare i caratteri cuneiformi per la birra dei Sumeri.

 

 

 

 

Categorie: Senza categoria | 12 commenti

Blog su WordPress.com.