Il teatrino degli orrori

Benvenuti nel più patetico e triste dei teatrini: quello della politica italiana!
Ovvero dove dopo 3 governi abusivi di fila, saliti al potere senza elezioni, si arriva a un referendum dove il popolo sovrano vota soprattutto contro il governo di un Frottolo abusivo e dittatore. Il Frottolo perde, fa finta di dimettersi ma resta dietro il tendone a dirigere e, invece di andare democraticamente a votare ci rifilano il quarto governo abusivo di fila con un Gentilfrottolo, o Gentilrenzi, al potere e un’imposta miss Etruria come vice sculettante! Per non parlare dell’Alf ano messo come ministro degli esteri, lui che manco sa parlare italiano….
Finita qui? Ma certo che no!
Il teatrino offre anche una finta laureata,tale Fedeli, che ha spacciato un diploma per una laurea e così è diventata ministra dell’Istruzione! Ma possibile che questi del pd non riescano a fare niente di corretto e pulito??? E credete che si sia dimessa o che sia stata licenziata per aver dichiarato falsi titoli? NOOOOOOO! Al teatrino si aspetta che la signora con i capelli color melanzana  spieghi tutto di persona, ma solo “quando avrà modo di spiegare cosa vuole fare come ministra, una volta ricevuti tutti i dossier dal suo predecessore.”- dice il suo portavoce, perchè da soli sti burattini non sanno nemmeno parlare. Con i soldi che prendono!
E intanto la Serracchiani piange durante il consiglio regionale….perchè i cattivoni dell’opposizione le hanno chiesto conto del bilancio regionale non proprio precisino:
al microfono la piangente ha detto di voler fare una “considerazione amara”, affermando che “Non so se è stato perché sono donna o perché non sono nata in Friuli Venezia Giulia, ma ho sopportato più di chiunque altro attacchi esclusivamente personali”.
Poi, asciugandosi le lacrime ha aggiunto: “Ci sono momenti in cui faccio fatica anche io ma non dite che non ho dedicato a questa Regione tutta me stessa perché per questa regione ho rinunciato a tutte le cose più care che avevo”.
Poverina….a momenti piango anch’io, si, perchè non posso prenderli tutti a calci nel culo e mandarli a casa!
Intanto la Boldrinova si sta chiedendo quale sia il femminile di papa….
E la mummia Mattarella si strofina le polverose mani all’ombra dell’immortale Napolitano.
Speriamo che una tribù di tarli si divori questo orrendo teatrino! Più tetro che teatro.

Risultati immagini per vignette contro il pd

Risultati immagini per vignette contro il pd

Risultati immagini per renzi perde referendum

Immagine correlata

Immagine correlata

Risultati immagini per vignette contro il pd

Risultati immagini per vignette sulla boschi

Risultati immagini per vignette sulla boschi

Risultati immagini per vignette sulla boschi

Risultati immagini per vignette sulla boschi

Risultati immagini per vignette su alfano

Risultati immagini per vignette su alfano

Immagine correlata

Risultati immagini per vignette contro la boldrini

Risultati immagini per vignette contro la boldrini

Risultati immagini per vignette contro la boldrini

Risultati immagini per vignette su gentiloni

Risultati immagini per vignette su gentiloniRisultati immagini per vignette su gentiloni

Risultati immagini per vignette su mattarella

Risultati immagini per vignette su mattarella

Risultati immagini per renzi perde referendum

Annunci
Categorie: Senza categoria | 28 commenti

Navigazione articolo

28 pensieri su “Il teatrino degli orrori

  1. Sì veramente assurdo… sempre più assurdo… 😔

    Liked by 1 persona

  2. dinamitebla

    com’è che i miei commenti evaporano ???? 🙂

    Liked by 1 persona

  3. Io provo uno schifo assoluto per chi si arroga titoli che non possiede. Perché dire di avere una laurea se non ce l’hai? Persone squallide.

    Non ho nulla contro Gentiloni: anche lui sa di essere di passaggio, giusto per l’approvazione della legge di bliancio e per quella elettorale (che sarà una schifezza immonda, già mi immagino).

    La Boschi è gnocca, ma SE NON SBAGLIO aveva detto che in caso di sconfitta al referendum si sarebbe tolta di torno. Qualcosa non quaglia.

    Ciao Indy

    Liked by 1 persona

  4. Ma posso dire una cosa? È mai possibile che ogni politicante che si è piazzato al governo debba sempre uscire con “gli italiani devono fare sacrifici”?
    L’unico spreco galattico è il settore pubblico e soprattutto politico, loro sono forse esclusi dall’essere italiani?
    Partisse da loro qualche sacrificio potremmo evitare di dover raccattare verdura dagli scarti dei mercati e far dormire famiglie in auto perché non possono più pagare il mutuo

    Liked by 1 persona

    • Loro sono un’altra categoria:quelli che hanno solo diritti! Come i loro amici immigrati

      Mi piace

    • Francesca , hai scritto parole sacrosante.
      La povertà, grazie anche la Governo Monti ( diamo a Cesare quel che è Cesare) è aumentata…
      E a Napoli in queste ore stanno discutendo cosa farne dei poveracci dei call center della Almaviva che facevano già un lavoro di m..da…

      Liked by 2 people

      • Una vergogna!!!

        Mi piace

      • Eh sì il problema è che ora il mercato del lavoro è a pezzi, se hai un lavoro che non ti permette di vivere la tua famiglia (o averne una), sottopagato, senza un contratto serio, per 12 ore senza pausa pranzo devi anche ringraziare….
        Perché se ti azzardi a dir qualcosa ti buttano fuori.
        Mentre loro si limitano alla presenza “spirituale” per essere ricoperti di soldi e privilegi.
        Assurdo!

        Liked by 2 people

      • Non immagini quanto senta mie queste tue parole…a 61 anni!
        Non ho mali lavorato se non in autonomia e per brevi periodi.
        E dire che il lavoro è un diritto sancito dalla Costituzione…
        Gentiloni ha promesso lavori ai ragazzi del mio Sud..mah!
        I miei figli lavorano, ma uno è dovuto andarsene in Veneto..e tanti rimangono ma a spse delle famiglie, senza avere la possibilità di sposarsi..
        Assurdo, hai ragione.

        Liked by 1 persona

      • Il problema è che non c’è più lavoro neanche al nord! E se c’è chi lavora viene sottopagato e sfruttato ai limiti della schiavitù. Poi qualcuno si chiede come mai in tantin rimpiangano il Fascismo: c’era si una dittatura, e le dittature fanno schifo a tutti, ma lavoravano tutti, da nord a sud e tutti con contratto di lavoro regolare, stipendio minimo garantito,orario di massimo 8 ore, due giorni di riposo,ferie e malattie pagate! Erano messi meglio ottant’anni fa sotto regime, ci rendiamo conto????

        Mi piace

    • Bravissima Franci! Purtroppo è esattamente così. E non stiamo ancora facendo una rivoluzione

      Mi piace

  5. Qualche giorno fa sono stata alla Fiera dell’Artigianato a Milano, dopo aver girovagato attraverso tutti i paesi rappresentati con le loro peculiariatà, io ed i miei amici abbiamo convenuto che nessuno è così vario, bello e carico di ricchezze di ogni genere come l’Italia. Tutti ci siamo domandati come sia possibile che i politici non si rendano conto di ciò che stanno buttando via e che prima o poi non ci sarà più niente non solo per il popolo ma anche per loro.
    Il potere offusca la mente e la corruzione spadroneggia. 😦

    Liked by 1 persona

  6. e questo è niente… ce nell’aria l’altro referendum sul job act…il cazzaro sa che lo perderbbe -di nuovo- ecco perchè straparla di elezioni…ma le elezioni non possono essere una risposta alle manie di grandezza di un omuncolo..e neppure di un partito….quindi occhi aperti…

    Liked by 1 persona

  7. ROSARIO ZAPPALA'

    Degli altri abbiamo dibattuto a lungo, ora voglio concentrarmi sull’ultimo sgorbio arrivato al governo:
    La Fedeli,
    Un’altra che aveva detto di volersi dimettere se avesse vinto il no
    Una che ha falsificato il curriculum millantando una laurea mai presa
    Una che non ha nemmeno la maturità (questa è una chicca stupenda) ha fatto solo i tre anni di magistrali.
    E sapete perché l’anno messa là?
    Perché prima di andarsene a fare in culo (nel 2018) ci vogliono regalare l’ultima chicca:
    “l’introduzione come materia di studio della teoria gender nelle scuole”
    è questo lo scopo di quel mostro semianalfabeta.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: