Mabon

In questi giorni in cui arriva l’ Equinozio d’autunno e inizia questa bella e colorata stagione, la mia Religione festeggia Mabon, il Figlio Divino, il Giovane Uomo, dio della giovinezza, degli animali e dei raccolti.
Il Sole incrocia di nuovo l’equatore celeste, ma questa volta per scendere negli inferi e  portare le tenebre,non più la luce di Primavera.
La Dea scende nel mondo sotterraneo e la Natura si prepara al periodo di riposo.
Arriva il Dio dei Raccolti, in molti casi identificato con il Dio Cernunnos, dio degli animali,  della Natura e della fertilità.
Secondo altre leggende Mabon era il nome di un Dio gallese, abile cavallerizzo, che si accompagnava, oltre che con il suo cavallo, con un bellissimo cane da caccia. Secondo le leggende fu rapito dalla madre Modron quando aveva solo tre giorni, e visse felice nel magico mondo della madre.Poi fu  salvato da alcuni animali:un’aquila, un gufo ed un salmone ( per altre leggende fu salvato da re Artù in persona).
Luce e tenebra saranno ancora uguali per un giorno, ma poi prevarrà l’oscurità.
Le giornate si accorciano, l’aria diventa man mano più fredda, cominciano le prime nebbie.
Noi contadini terminiamo gli ultimi  raccolti, facciamo vendemmia distilliamo buon vino, sidro di mele e  accatastiamo legna, ci prepariamo al periodo in cui la Natura si mette a riposo e non dà più frutti.
Ma adesso la Terra è ancora ricca di frutti e noi ce li godiamo appieno.
Io adoro l’arrivo dell’aria più fredda, il profumo dei primi caminetti accesi, le castagne, i funghi, le nocciole,le zucche,l’uva, i melograni,  i magnifici colori che l’Autunno ci offre: rossi, gialli accesi, arancioni tenui. Tutto è magicamente colorato e stupendo. E’ l’ultimo saluto degli alberi prima di lasciare cadere le foglie ormai secche e formare quei bei tappetini morbidi di foglie scricchiolanti su cui è un piacere passeggiare.
Gli animali si dividono in quelli che fanno le ultime provviste prima del letargo invernale e quelli che cambiano il pelo per avere più caldo. Il pelo diventa più lungo e soffice, di solito di colore più scuro. E noi facciamo il cambio armadi: via i pantaloncini corti e le canottierine e via alle maglie più pesanti e ai jeans lunghi.
E’ uno spettacolo veder correre gli scoiattoli con le loro nocciole in bocca e salire svelti sugli alberi a metterle via!
Purtroppo bisogna salutare le rondini, mie grandi amiche in stalla, e gli ultimi dei loro piccoli che fino a poche settimane fa erano ancora a pigolare nel nido. Bisognerà aspettare la Primavera per rivederle.
Stasera ci gusteremo piatti fatti con frutta, verdura e legumi di stagione. Io farò la torta di mele e un budino al melograno! E come sempre divideremo il nostro cibo con i fratelli animali, domestici e dei boschi, prima che in molti vadano a dormire.
La nostra casa sarà decorata con cornucopie piene uva, melograni, castagne, mele, pere e funghi. Poi ci saranno le zucche grandi e arancioni e quelle piccoline decorative, bellissime.
Buona festa a tutti!

Risultati immagini per mabon

Risultati immagini per mabon god

 

Risultati immagini per mabon

Risultati immagini per mabon god

Risultati immagini per mabon

 

Risultati immagini per mabon

Risultati immagini per mabon god

 

Annunci
Categorie: Senza categoria | 22 commenti

Navigazione articolo

22 pensieri su “Mabon

  1. Le foto della natura in rosso celebrano la bellezza di una stagione immeritatamente poco amata.
    Brava Indiana!

    Liked by 1 persona

  2. Rosario

    Pur riconoscendone il fascino e la bellezza, l’autunno lo sento con un malessere proforndo, forse per le esperienze vissute in questa stagione…
    Un abbraccio 🙂

    Liked by 1 persona

  3. L’autunno è la mia stagione preferita, ma credo di essere in minoranza.
    Come stà Baby Blue? (se non ricordo male il nome)

    Liked by 1 persona

  4. io conoscevo mabon, il dio gallese…bellissima storia….

    Liked by 1 persona

  5. Bellissima questa festa, si adatta alle mie preferenze! Io non vedo l’ora che arrivi l’autunno!

    Liked by 1 persona

  6. CriticaComunista

    Bel post. Le stagioni mi piacciono tutte ma sono un tipo estivo (la parte sicula prevale su quella tosca…modestamente).
    Adoro gli allenamenti d’estate e il mare 😉

    Liked by 1 persona

  7. La mia preferita e’ l’estate.non soffro il caldo.ma come dici tu,ogni stagione e’ bella.

    Liked by 1 persona

  8. Eh sì, domani entra ufficialmente in calendario l’autunno, con i suoi colori e profumi, e in Sardegna, anche con i suoi sapori 😉

    Liked by 1 persona

  9. Mi piace l’autunno e la tua descrizione descrizione così poetica non fa che rafforzare questo amore.
    Buon fine settimana

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: