11 Settembre 2001

Sono passati ormai 15 anni da quando è successo, ma l’immagine del simbolo dell’America che brucia e crolla su migliaia di vittime innocenti è ancora vivo in tutti noi.
Era un martedi come tanti, con le persone che accompagnano i figli a scuola, vanno al lavoro o rientrano,fanno jogging.
Partono gli aerei dagli aeroporti come tutti i giorni.
Tutto si svolge nel giro di poche ore.
Diciannove terroristi islamici legati ad Al quaeda, nati e cresciuti in America pare, prendono possesso con la forza, uccidendo gli assistenti di volo e chiunque vi si opponesse con coltelli, quattro aerei di linea in volo verso la California decollati dagli aereoporti di Boston, Dulles e New Jersey.
Due aerei Boeing 767 vengono fatti schiantare da queste merde sub umane contro le Torri Gemelle, uno dei simboli dell’America, nel World Trade Center,  incastrandocisi dentro.
La prima Torre, quella sud, prende fuoco e, mentre tutti stanno a guardarla increduli e partono i primi soccorsi, il secondo aereo s’incastra nella seconda incendiando anche quellatrasformandola  in un ammasso di ferro, amianto, carne umana.
In tanti, per sfuggire al fuoco, preferiscono morire gettandosi dai grattacieli.
Poco dopo un altro aereo viene dirottato contro il Pentagono mentre il quarto aereo, che i bastardi volevano dirottare contro la Casa Bianca o il Campidoglio, si schianta a Shanksville grazie al coraggio dei passeggeri che si sono sacrificati. Hanno preferito morire con coraggio piuttosto che aspettare il loro destino.
Si dice che in tutti gli aerei i terroristi islamici abbiano usato spray tossici per tenere lontane le persone dalle cabine di pilotaggio.
Questi attacchi alla democrazia e alla cultura dell’Occidente causarono in tutto 2752 morti, tra cui 343 Vigili del Fuoco morti sotto i crolli mentre tentavano di salvare delle vite, e 60 poliziotti. Ma a questo numero si devono aggiungere le morti avvenute in seguito per aver respirato sostanze tossiche presenti nelle strutture, tra cui la morte eroica, non dimentichiamoli mai, di alcuni cani da salvataggio.
Le vittime erano, quindi, quasi tutti civili innocenti e indifesi, di 70 nazionalità diverse.
Questi hanno lasciato famiglie e bambini: sono un centinaio i bambini nati poco dopo gli attentati che hanno perso almeno un genitore nei crolli.
Bambini che cresceranno sapendo che l’odio degli estremisti islamici contro il nostro mondo li ha privati per sempre dell’affetto della mamma o del papà, o di tutti e due.
E mentre innocenti piangevano i propri cari, in paesi musulmani festeggiavano la morte di persone civili inermi bruciando bandiere americane. E questo non lo dimenticherò mai.

Risultati immagini per 11 settembre

Risultati immagini per 11 settembre

Risultati immagini per 11 settembre

Risultati immagini per vittime 11 settembre

Risultati immagini per vittime 11 settembre

Risultati immagini per vittime 11 settembre

Risultati immagini per vittime 11 settembre

 

 

 

 

 

Annunci
Categorie: Senza categoria | 5 commenti

Navigazione articolo

5 pensieri su “11 Settembre 2001

  1. Rosario

    ricordo ancora come festeggiavano i palestinesi e non solo loro.
    io li avrei bombardati col napalm, tanto per farli piangere un po’ anche loro.
    Tutta quella povera gente morta a causa di un branco di balordi incivili dotati dell’intelligenza di uno spermatozoo.

    Liked by 1 persona

  2. Quanti ricordi legati a quella giornata.
    Tra l’altro ero tornato il giorno prima dal viaggio di nozze.
    E quel giorno una mia collega era in volo per Miami, e venne dirottata alle Bahamas senza che venissero fornite spegazioni ai passeggeri.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: