Parmigiano e Grana

Forse non tutti lo sapete, ma il Consorzio del Grana Padano, poco tempo fa, aveva fatto causa alla soap americna Beautiful, la terza preferita di mia suocera dopo Il segreto e Tierra de Lobos, perché, in una scena, un personaggio dice apertamente di preferire il Parmigiano Reggiano al Padano.
Ma che differenza c’è tra i due e perchè preferire uno piuttosto che l’altro?
Riporto dalla Gazzetta di Parma le seguenti differenze tra i re dei formaggi ( per me, lo ammetto, il vero re è il Parmigiano Reggiano mangio solo quello, con il caglio vegetale.Non me ne voglia il Consorzio del Grana Padano!):
1) Il Parmigiano Reggiano è prodotto totalmente senza additivi: sono proibiti anche quelli di origine naturale. Il Grana Padano utilizza il Lisozima (prodotto derivato dalle uova) per controllare fermentazioni anomale.

2) Nel Parmigiano Reggiano i foraggi per le bovine sono esclusivamente fieni ed erba (erba medica e prato stabile), senza l’uso di foraggi insilati o fermentati. Nel Grana Padano l’alimentazione prevede l’uso di insilati di mais.

3) Nel Parmigiano Reggiano la marchiatura si fa a 12 mesi, il prodotto raggiunge lunghe stagionature (24, 30 mesi e oltre, senza limiti) e il consumo si ha mediamente oltre i 24 mesi. Il Grana Padano viene marchiato a 9 mesi e il consumo medio è a 15 mesi. Il Grana Padano prevede una stagionatura fra 9 e 16 mesi, oltre i 16 mesi e, solo nel caso della versione “Riserva”, oltre 20 mesi.

4) I produttori di Parmigiano Reggiano hanno maggiori vincoli: raccolta del latte due volte al giorno, produzione una sola volta al giorno ed è proibita la refrigerazione del latte al di sotto dei 18 gradi. Nel Grana Padano si fa una raccolta unica al giorno con la refrigerazione del latte e la trasformazione avviene due volte al giorno.

5) Nei caseifici del Parmigiano Reggiano si utilizza esclusivamente il siero innesto naturale come starter batterico per il rafforzamento del processo microbiologico. Nel Grana Padano sono ammessi anche starter batterici selezionati in laboratorio.

6) La zona di produzione del Parmigiano Reggiano è molto più circoscritta: le province di Parma, Reggio Emilia e Modena e parte delle province di Mantova (a destra del Po) e Bologna, a sinistra del Reno. Il Grana Padano si produce in Lombardia, Veneto, Piemonte, Trentino Alto Adige e in provincia di Piacenza.

7) Parmigiano Reggiano è prodotto per il 20% in aree di montagna (è la più importante Dop di Montagna), mentre la produzione montana di Grana Padano equivale al 2% sul totale.

Se non le sapevate adesso le conoscete. A voi la scelta!

Le prime ed essenziali differenze tra Parmigiano Reggiano e Grana Padano

Annunci
Categorie: Senza categoria | 34 commenti

Navigazione articolo

34 pensieri su “Parmigiano e Grana

  1. beccata al volo, reggiano sempre….non sono una grande consumatrice, ma comunque reggiano e del migliore…visto che i prezzi variano assai assai…mi sa che ci son taroccamenti anche qui e parecchi…ciauuu

    Liked by 4 people

  2. disorganizzatamenteclettica

    Non sapevo le differenze anche se ho sempre saputo che il reggiano era migliore (è anche leggermente più caro). Interessante capire il perché comunque! Merci.

    Liked by 2 people

  3. Buongiorno indianalakota! Io pendo leggermente per il Grana, solo perche’ e’ meno saporito. Comunque sono consapevole che il Parmigiano Reggiano e’ il migliore. Li ho studiati entrambi durante il corso di sommelier e ho visitato anche alcuni luoghi di produzione: molto interessante. Un abbraccio,65Luna

    Liked by 3 people

  4. io me li magno entrambi 😂

    Liked by 3 people

  5. CriticaComunista

    E’ il mio settore…si conosce tutto ciò! Oggi ti fregano ovunque 😀
    I miei formaggi preferiti sono quelli della cucina meridionale, che poi sono diversi (anche solo come pasta).

    Liked by 2 people

    • Tipo? Io sono quasi un’esperta di formaggi perchè ne mangio tantissimi!Ma solo delle mucche o capre o pecore che conosco e vedo che stanno bene. Sono vegetariana, non vegana

      Liked by 1 persona

      • CriticaComunista

        Ah ok. Ma allora mi piacciono il pecorino siciliano, il pecorino sardo, la scamorza, la zizzona di Battipaglia, il primo sale, la tumma, il formaggio coi vermi e tanti altri tipi sia a pasta molle che a pasta dura e semidura. Certamente i formaggi in Italia sono ottimi ovunque ma poi si va a gusti. Anche in Toscana si fa un formaggio che è speciale…il pecorino toscano non ha nulla da invidiare agli altri pecorini.

        Ho fatto il formaggio, col caglio naturale…tempo fa. Ho anche fatto vino, birra, liquori e distillati. Entri in attività che hanno secoli di età e che adesso, sono schiacciate dalla produzione industriale. Per dire, a me l’industria non dispiace ma senza criterio (soprattutto con la voglia assoluta del profitto), arriviamo in un punto in cui lo sfruttamento delle persone e dell’ambiente sono fuori controllo ed i prodotti artigianali, sono distrutti. Più inquini e meno hai la possibilità di trovare prodotti sani.

        Io non sono vegano ma manco vegetariano. Ho una dieta proteica e mediterranea. 🙂

        Liked by 2 people

    • La zizzona di Battipaglia non la conosco! Puoi dirmi cos’è? Mi hai incuriosita

      Liked by 2 people

  6. elementare Watson: da pasto il padano, da grattare il reggiano, da sempre !!!

    Liked by 2 people

  7. Non conoscevo questi particolari ma mai avuto dubbi sulla bontà del Parmigiano Reggiano, vince di gran lunga sul Grana Padano e poi, semplicemente, è proprio più buono.

    Liked by 2 people

  8. Non conoscevo queste differenze, ma tra i due il Reggiano vince a mani basse, non c’è partita. Ho imparato anch’io a conoscere il Trentingrana, ma solo come condimento perché a tavola taglio solo Reggiano.

    Liked by 2 people

  9. ich liebe es ,,,,,,,,,,,,,,,Parmigiano,,,,,,,,,,,,,,,,

    Liked by 2 people

  10. Molto interessante, non sapevo tutte queste cose

    Liked by 1 persona

  11. Il Pecorino Sardo è il migliore 😉

    Liked by 2 people

  12. Rosario

    Conoscevo il capitolato di produzione del Parmigiano Reggiano e del Grana Padano.
    Ma la prova definitiva è quella del palato, basta assaggiarne un pezzetto di uno e un pezzetto dell’altro, non c’è niente altro da suggerire.
    Preferisco acquistare il prodotto il loco,a Parma e a Reggio, e risulta sempre superiore a quello che si trova nei supermercati.
    Ciao Indy, un bacione***

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: