Razzismo ignorato

I nostri simpaticissimi trinariciuti non fanno altro che riempiersi la bocca con la parola razzismo, ma quando questo si manifesta in maniera vera, indegna e schifosa proprio nel bel mezzo delle Olimpiadi, avvenimento che dovrebbe unire nello sport tutto il mondo senza distinzioni, allora mutismo assoluto! Nessuno dice niente, hanno perso la loro linguaccia biforcuta e ipocrita.
Accade durante una gara di judo: l’ islamico egiziano Islam el Shehabi perde l’incontro contro il suo avversario israeliano Or Sasson e….si rifiuta di stringergli la mano, com’è consutudine tra atleti indipendentemente da chi vince l’incontro, e se ne va dandogli la schiena. Perchè è ebreo e gli fa schifo.
Il pubblico, per fortuna, se ne rende conto, e lo fischia e protesta. Ma lui niente, solo un inchino venuto male da molto lontano perchè richiamato dal giudice.
Razzista e antisportivo!
Ma non finisce qui: la stampa rossa, ovviamente, non ne ha parlato, ma il primo giorno di apertura dei Giochi gli atleti libanesi hanno impedito agli atleti israeliani di salire sull’autobus che li avrbbe condotti tutti allo stadio Maracanà perchè non volevano condividere lo stesso autobus con degli ebrei perchè da loro considerati impuri e indegni di stare nello stesso posto con i musulmani.
Capito? E tutti zitti….Non si deve sapere che gli silamici sono razzisti!
Ma se la stessa cosa l’avessero fatta dei bianchi nei confronti dei negri o chiunque contro gli islamici cosa sarebbe successo? Di sicuro la terza guerra mondiale come minimo!
Ma non siamo tutti uguali e tutti con gli stessi diritti? O vale solo per qualcuno e per altri no? Spiegatemelo voi, grazie!

Annunci
Categorie: Senza categoria | 19 commenti

Navigazione articolo

19 pensieri su “Razzismo ignorato

  1. Se la legge è uguale (quasi) per tutti, probabilmente anche il buonsenso funziona allo stesso modo e si chiude un occhio….o tutti e due comprese le orecchie e la bocca…

    Liked by 1 persona

  2. Il problema non è che i musulmani sono meglio degli ebrei. Da un punto di vista storico è che gli Israeliani (che sono sì ebrei, ma appartengono ad uno specifico stato) hanno occupato di fatto territori che appartenevano ad altri (che sono sì musulmani, ma di stati diversi), facendoci anche parecchie guerre, peraltro. Quindi è come se gli Stati Uniti invadessero l’Italia e la Svizzera e occupassero Lombardia, Veneto, e Canton Ticino. Vedi che anche Svizzera e ad Italia a quel punto alle olimpiadi magari non saluterebbero gli avversari statunitensi.

    Mi piace

    • Conosco bene la storia, la insegno, ma sarebbe come se io che sono Druida odiassi ancora i cristiani per i roghi dell’Inquisizione e per averci rubato il posto o come se i Nativi Americani odiassero tutti gli europei perchè li hanno invasi secoli fa e quasi estinti. Ci sono persone intelligenti e altre no. Io quando ero atleta agonista ho sempre dato la mano a tutti perchè lo sport va oltre qualsiasi barriera ed è nato per unire, non per dividere. Chi non lo capisce non è un vero sportivo. E poi ricorda che per i musulmani tutti gli altri sono impuri e infedeli.

      Mi piace

      • Qualche differenza c’è. Sono passati meno di cento anni, e una sorta di guerra in quei territori c’è ancora. Sullo sport posso anche essere d’accordo, chiamarlo razzismo mi sembra molto eccessivo. Anche per i cattolici tutti gli altri sono infedeli, ma non capisco cosa significa… Buona serata.

        Mi piace

      • Nessun cattolico uccide in nome del suo Dio da un bel po’…..Lo sport, come ripeto, è nato per unire e se per te quelò gesto sprezzante non è razzismo ti chiedo: e se lo facessero contro un musulmano per via degli attentati? O contro un negro perchè ci stanno invadendo? Quello non sarebbe razismo perchè ci sono giustificazioni? Il razzismo non ha giustificazioni di nessun tipo.

        Mi piace

      • Allora: c’è un po’ di confusione. Ripeto: sono d’accordo con il gesto sportivo. Ma non è una questione di razza o religione. É una questione di due stati che hanno avuto diversi conflitti. Quindi no. Non è razzismo. E confondere i musulmani con i terroristi è fuorviante e sbagliato. L’uso della parola “negro” è razzista. E non ci stanno invadendo. Spero che tu non insegni davvero storia.

        Mi piace

    • Come ti ripeto nello sport non esistono guerre! Addirittura le fermavano durante le Olimpiadi. Il termine negro non è affatto razzista,in Italia,perché deriva dal latino niger e sta ad indicare le persone di razza negroide. Io ho amici negri che si offendono se li chiami in altro modo. E io,avendo due lauree più una breve,insegno sia storia che scienze nelle scuole superiori. I musulmani non sono terroristi,ma guarda caso tutti i terroristi sono musulmani! A me non piacciono per come si pongono e come considerano le donne:é intollerabile per un paese civile. Se poi ci metti in mezzo anche la loro crudelissima macellazione halal non finiamo più

      Mi piace

    • Intanto il judoka musulmano é stato squalificato….si vede che non è stato razzismo solo per me!

      Mi piace

    • Il passo é breve! La gente c’è arrivata,solo tu non lo vedi

      Mi piace

      • Adesso tu sei la depositaria del sentire comune? Vabbé, lasciamo stare. Tu sei una di quelle che dice “Io non sono razzista, ma…”?

        Mi piace

    • Lavoro in mezzo ai ragazzi a scuola e all’università,ho tantissimi amici in tutto il mondo….di voci ne sento parecchie. Qui l’unico razzista é il judoka musulmano,io sono sempre stata una sportiva vera con tutti.

      Mi piace

  3. zorba deve tornare a studiare la storia….. con impegno !

    Liked by 1 persona

  4. Non mi è piaciuto… Ho sempre sperato che lo sport unisse… Ci voleva un intervento per questo atto di razzismo😡

    Liked by 1 persona

  5. Rosario

    Non vorrei entrare in un dialogo che già sembra molto acceso.
    Ricordo solo che gli israeliani sono stati SEMPRE attaccati dai paesi Arabi circostanti e i territori che hanno occupato sono stati una conseguenza di queste aggressioni.
    Inoltre il razzista è un egiziano e ricordo che quando l’Egitto ha fatto pace e riconosciuto lo stato di Israele il territorio del Sinai gli è stato restituito, quindi per quanto riguarda quel coglione razzista non si può parlare di territori occupati dal nemico.
    Infine invito le persone che non sanno la stgoria ad andarsela a studiare prima di parlare.
    Ciao Indy

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: