DVX

 

Mentre il suo premier abusivo si dà tanta pena per depenalizzare tutti i reati possibili e immaginabili, tra cui la guida senza patente, il kompagno pd Emanuele Fi ano non è da meno e non trova di meglio da fare che depositare una legge alla Camera in cui qualsiasi cosa riguardi il Duce Benito Mussolini sia fuori legge!
Capito? Guidate pure senza patente, coltivate marijuana, ,olestate le donne ( se siete islamici) ma….se comprate un calendario o un vino o una maglietta con su la faccia del Duce rischiate il penale!
Sarete condannati per apologia del fascismo, regime morto ben una settantina d’anni fa.
Codesto reato, apologia del fascismo, risale al 1952, ma fino ad adesso non rientrava nel penale: con la mentalmente disturbata proposta di Fi ano finirebbero nel penale tutte le riproduzioni, i gadget, i linguaggi del defunto partito fascista.
Paura dei nostalgici, eh? Certo se non avessimo un governo così schifoso da essere costretti a rimpiangere una dittatura……se uno solo degli schifosi politicanti italiani avesse fatto una minima parte di bene che ha fatto Mussolini…..

Si perchè a scuola fanno studiare solo il male che ha fatto il fascismo,leggi razziali, guerre ecc., trascurando le cose positivie che DOVEVANO essere mantenute!
Tipo:
– contratti di lavoro collettivi regolari per tutti con un salario minimo garantito, giorni di riposo obbligatori, tra cui le ferie, un massimo di 8 otto ore lavorative più il pagamento di eventuali straordinari; Inps, Inpdap e Inail ( cassa mutua e infortuni), assicurazione contro l’infortunio sul lavoro per tutti: prima gli operai venivano fatti lavorare per giornate intere senza mai un giorno di riposo, con un salrio ridicolo e se si ammalavano o si facevano male sul lavoro azzi loro!
– MATERNITA’ PAGATA!;
– organizzazioni sindacali ( fasciste);
– ospedali GRATIS per tutti;
– abolizione del lavoro minorile: prima il lavoro minorile era una vera piaga sociale che teneva i giovani nello sfruttamento e nell’ignoranza;
– stipendio alle casalinghe;
– sussidi ai figli ( degli italiani) con assegni familiari;
– organizzazione vacanze super sgravate per i  meno abbienti perchè ogni italiano potesse avere la possibilità di cambiare aria, visitare altre città e acculturarsi, godere di mare e montagna;
– possibilità per i bambini delle famiglie più povere di sogiornare presso famiglie più abbienti per un certo periodo( nessun assistente sociale veniva a portarti via i figli se avevi pochi soldi per mantenerli, ma ti aiutava lo stato);
– costruizione di città e piazze come Latina ( Littoria), Sabaudia, Carbonia, Portolago,Arborea e Piazza della Vittoria a Genova e Monumento della Vittoria a Forlì;
– costruzione sedi delle Poste Italiane;
– costruzione della Stazione Centrale di Milano, su cui travi in acciaio è ancora incisa la data dell’anno Fascista di costruzione;
– elettrificazione delle ferrovie;
– il ritorno alla Terra, al rurale, con conseguente calo della disoccupazione.L’uomo rurale, anzichè ignorante e rozzo com’era sempre stato ritenuto, veniva esaltato come l’deale forma di virilità e mascolinità. Giustamente direi!
– la dura lotta alla mafia;
–  costruzione austostrada Firenze – Mare e autorstrada del Laghi;
– bonifica dell’Agro Pontino con la costruzione di 3000 fattorie;
– bonifica nelle valli del Po, Maremma, Piana Reatina con la costruzione due dighem tra cui quella più alta d’Europa;
– riforma scolastica, portata avanti dal ministro Giovanni Gentile nel 1923, che prevedeva l’obblogo scolastico fino ai 14 anni, un’istruzione classica e un esame a ogni conclusione di ciclo di studi, mettendo in questo modo sullo stesso piano scuole pubbliche e private e permettendo a TUTTI l’accesso all’Università in Italia, e istruzione tecnica per chi non riuscisse negli studi classici.
Ognuno poteva così avere la possibilità di formarsi e realizzarsi secondo le proprie capacità, dal figlio del contadino a quello del gerarca.
Giuseppe Bottai propose l’ingrandimento degli atenei e l’unificazione delle scuole medie;
– l’amor di patria e il credere nella famiglia come valore ed istituzione, caposaldo della società;
– credere nei propri mezzi fino al consumare solo prodotti italiani;
– la nascita dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana di Giovanni Treccani e Calogero Tumminelli, nel 1925: chi non ha mai studiato su un’ Enciclopedia Treaccani? Io ne ho la casa piena!
– il corporativismo, inteso come superamento sindacal-organicista e interclassista del socialismo e del liberalismo;
E tante altre cose……

« Noi abbiamo respinto la teoria dell’uomo economico, la teoria liberale, e ci siamo inalberati tutte le volte che abbiamo sentito dire che il lavoro è una merce. L’uomo economico non esiste, esiste l’uomo integrale che è politico, che è economico, che è religioso, che è santo, che è guerriero. »
Benito Mussolini, Tutti i discorsi – anno 1933

 

Cari trinariciuti, Fi ano in primis, questa non è apologia:
E’ STORIA!!!

E la storia non si cancella nè si nega, miei cari!
Nemmeno cercando di abbattere monumenti al Duce come voleva fare la Boldrini.
Questo è da ignoranti dittatori!

Il pd vorrebbe censurare questo, cancellare la storia d’Italia e la libertà delle persone, garantita proprio dalla Costituzione, a credere in quello che vuole.
La Costituzione vieta la ricostituzione del Partito Fascista: cosa che nessuno vuole.
A nessuno piacciono le dittature, spero, di nessun colore!
Ma non può vietare il  libero pensiero.
La Costituzione garantisce la libertà di pensiero, di parola e di stampa, nonchè la libertà di culto se non viola la Costituzione stessa…..eppure permette l’islam che va contro la libertà delle donne e non riconosce la legge dello stato ma solo la legge della propria religione. Oltre che la macellazione che da noi sarebbe vietata.

E poi permette un partito che si chiama rifondazione comunista e lo sventolare di bandiere rosse con tanto di falce e martello, nonchè magliette col faccione di Che Guevara!
Allora, ripassiamo un po’ di storia:
vittime del comunismo: dai 100 ai 200 MILIONI accertate!
URSS venti milioni, Cina sessantacinque milioni, Vietnam un milione, Corea del Nord due milioni, Cambogia due milioni, Europa dell’est un milione, America latina centocinquantamila, Africa un milione e settecentomila, Afghanistan un milione e cinquecentomila, movimento comunista internazionale e partiti comunisti non al potere diecimila. Per un totale di poco inferiore ai novantacinque milioni di morti. Repressione in Unione Sovietica:fucilazione di decine di migliaia di persone imprigionate senza essere state sottoposte a giudizio e massacro di centinaia di migliaia di operai e di contadini insorti fra il 1918 e il 1922; deportazione ed eliminazione dei cosacchi del Don nel 1920; assassinio di decine di migliaia di persone nei campi di concentramento fra il 1918 e il 1930; deportazione tra i 2 e i 3 milioni di contadini kulaki o presunti tali nel 1930-1932; sterminio di 7 milioni di ucraini nel 1932-1933 per carestia indotta e non soccorsa ;eliminazione di quasi 690 mila persone nel 1937-1938; deportazione di centinaia di migliaia di polacchi, ucraini, baltici, moldavi, bessarabi, tedeschi, tatari, ceceni e ingusci negli anni fra il 1939 e il 1945.Questi sono i dati riportati dal Libro nero del comunismo,confermati da più fonti  storiche e testimonianze.

 

“Bisogna essere duri senza mai perdere la tenerezza” diceva Guevara

Egli fu colui che inflisse le punizioni e le segregazioni più dolorose e crudeli ai detenuti dissidenti, persecuzioni fisiche e psicologiche terribili.
Oltre ai processi sommari. Sua la frase ai ribelli venezuelani:
“Prendete un fucile e sparate alla testa di ogni imperialista che abbia più di quindici anni”
Nel 1960, anno seguente alla liberazione di Cuba, Guevara dispone e organizza a Cuba il primo Campo di lavoro correzionale, ovvero Lavori Forzati!
Vi moriranno 381 prigionieri arresisi alle truppe castriste sull’Escambray.
Tutti fucilati.
Con Guevara nasce anche il Dipartimento della Sicurezza di Stato: un dettagliato regolamento che fissa le punizioni psichiche e corporali da riservare ai dissidenti recidivi che non volevano proprio diventare comunisti!
Queste variavano dal salire le scale con scarpe zavorrate al piombo, rimanere legati a testa in giù appesi al muro al buio, fare lavori agricoli completamente nudi, tagliare l’erba con i denti, venire immersi in pozzi neri….
Le celle erano di 6 metri per 5 che contenevano 42 persone per volta.
Vi venivano rinchiusi e torturati i dissidenti, chi non si sottometteva al comunismo, i preti , i bambini, gli adolescenti e gli omosessuali.
Eh si, anche bambini e omosessuali! Guevara stesso sparò in testa a diversi detenuti omosessuali, legati mani e piedi.
Ma questo non ve lo dicono vero a scuola? Vi ci fanno entrare con la maglia del medico argentino ma con quella del Duce no.
Le celle portavano simpaticamente il nome che ne caratterizzava l’orrore:
Kilo 5,5 a Pinar del Rio: le celle vengono chiamate  “tostadoras”, ossia tostapane, per il calore che emanavano.
La Cabanas, noto campo di concentramento comunista, ospita le “ratoneras”, buchi di topi, per la loro angustia.
Il carcere “Tres Racios de Oriente” include celle larghe un metro, alte un metro e ottanta centimetri e lunghe dieci metri, chiamate “gavetas”. La prigione di Santiago “Nueva Vida” ospita cinquecento adolescenti.
Quella “Palos”, bambini di dieci anni;
quella “Nueva Carceral de la Habana del Est”, omosessuali dichiarati o sospettati.

Il Che viene amabilente definito il macellaio del carcere/mattatoio di La Cabana.
Si oppone con forza alla proposta di sospendere le fucilazioni dei “criminali di guerra”.
Da 7000 a 10.000 le persone uccise solo a Cuba.
Un orgoglio da esibire sulle magliette…..

Se deve essere messo fuori legge il Duce metteteci anche tutti i komunisti, grazie, Guevara per primo che è quello più gettonato dagli ignorantelli dei centri sociali!
Altrimenti lasciateli entrambi, che ognuno scelga liberamente se odiarli, disprezzarli, amarli o ignorarli: ma solo dopo aver attentamente studiato!!!

Intanto alla faccia di Fi ano, proprio mentre se la prendeva col fantasma del Duce, sul Monte Giano è comparso l’antico bosco a lui dedicato…..

 

Cosa farà adesso il povero Emanuele? Farà abbattere il monte? Chiamerà un medium per dare la caccia al fantasma di Mussolini? Andrà da un bravo psichiatra????
E poi forse si occuperà dei VERI e SERI problemi che affliggono l’Italia e gli italiani? D’altronde è pagato per questo, no? Anche dai nostalgici fascisti.

P.s: IO NON SONO FASCISTA! Amo solamente la storia e la verità!

Categorie: Senza categoria | 41 commenti

Navigazione articolo

41 pensieri su “DVX

  1. Ma bentornata 😀 Ripristinata la linea?

    Oltre a quelli che hai citato tu, Mussolini qui ha fondato Mussolinia di Sardegna (poi rinominata in Arborea, in provincia di Oristano) e ha introdotto il sistema pensionistico, cosa che i “tennici” di Monti prima e i compagnucci poi hanno definitivamente distrutto. E questo senza essere fascisti ma guardando alla realtà. Se poi non la si vuole vedere pazienza, di certo non è un mio problema.

    Se nessuno mette in discussione le cavolate fatte dal fascismo (e ci sono), è anche vero che i cosiddetti di sinistra devono sciacquarsi la bocca col sapone prima di parlare dei loro “santi” e sopratutto prendere in mano un VERO libro di storia.

    Piace a 1 persona

    • Concordo in pieno! Che piaccia o no il ventennio fascista fa parte della storia d’Italia,nel bene e nel male.Così come non si possono nascondere gli orribili crimini del comunismo,piaccia o no ai trinariciuti kompagnucci ignoranti 😉

      Piace a 1 persona

  2. ben tornata Dakota più forte che mai

    Piace a 1 persona

  3. Come sempre non posso che darti ragione. Purtroppo siamo anche pieni di capre ignoranti tra i giovani, altamente indottrinati dagli insegnanti fin dalle elementari

    Piace a 2 people

  4. Tornata più carica di prima!!! 🙂 🙂 🙂 Grazie per queste tue lezioni, non mi p mai piaciuta la storia, ma leggendo i tuoi articoli mi sto rendendo conto di quanto sono ignorante, nel senso che ignoro eh!, e con i tuoi articoli posso imparare! 🙂

    Piace a 1 persona

    • A scuola tendono ad insegnare quello che vogliono farti sapere e fanno di tutto per rendere la storia noiosa e pesante così nessuno approfondisce 😉 Nemmeno io finisco mai di imparare:é il bello della vita 😊

      Piace a 1 persona

  5. Il mio augurio per una serena notte te lo lascio così 🙂

    http://www.arte.rai.it/articoli-programma/correggio-parma/1572/default.aspx

    Piace a 1 persona

  6. Rosario

    Beh direi che hai avuto modo di recuperare il tempo perduto 🙂
    E’ una vergogna che questi komunistri bugiardi, ladri, assassini e ipocriti siano riusciti a mettere le mani sul potere nel nostro paese. Proprio loro che dove sono passati hanno lasciato morte, distruzione e miseria e qui vengono esaltati dai COGLIONI ignoranti.
    Mah, era una cosa studiata già dalla fine della guerra, peccato che nel frattempo il komunismo in Russia sia collassato, ma quelle teste di cazzo non se ne sono nemmeno accorti.
    Buon fine settimana Indiana 🙂
    Bentornata

    Piace a 1 persona

    • Come testimoniato un po’ da tutti cominciano a cercare di plagiarci fin dalle scuole elementari,creando masse di ignoranti che poi vanno in giro con la maglietta di Guevara o cimeli di Stalin e Lenin.A Reggio Emilia c’è perfino un busto di Lenin in una piazza! E questo trinariciuti merdosi vogliono mettere fuori legge il Duce lasciando però in bella vista i loro tanto esaltati assassini! Poveri scemi illusi! I centri sociali pieni di drogati si ma Casa Pound no. É un po’ che spero che Casa Pound diventi un partito politico,alla faccia di rifondazione comunista! Buona giornata Ross 😊

      "Mi piace"

  7. SEMPRE PIU’ CONVINTO CHE SIA L’IGNORANZA PURA LA PEGGIOR MALATTIA.. SE POI S’ACCOPPIA ALL’ARROGANZA.. ECCO !

    Piace a 1 persona

  8. Eva la Strega

    Io amo la parte “sana” del fascismo. Ed è quella che si vuole far dimenticare alle nuove generazioni. Il progresso, la civiltà, e tante altre cose belle ce le ha regalate il Duce. E non da meno, lui apprezzava il talento, e dava opportunità a chi poteva creare cose buone per il paese. Meritocrazia. Che adesso non esiste più, a meno che non sei figlio di… Io a casa ho tutte le onorificenze e medaglie con l’effige del Duce, che mio nonno si guadagnò in guerra. Stavano appese alle pareti, fino a quando lui fu in vita. Poi si sa, la gente che viene a casa e vede quelle cose… Pensa male. Una volta eravamo quasi tutti fascisti, finita la guerra tutti a negare di esserlo mai stati. Ipocriti. E questa legge di censura e punizione è uno schifo… Non si può impedire alla gente di… Pensare. Ciao Indy 🙂

    Piace a 1 persona

    • I trinariciuti vorrebbero impedire davvero agli altri di pensare:vogliono dei decerebrati da comandare a loro piacimento.Ci provano da sempre con la violenza,le bugie,le censure.Per fortuna non tutti ci caschiamo! 😊

      "Mi piace"

  9. Eva la Strega

    Voglio aggiungere una cosa: mia mamma da bambina si prese una grave malattia polmonare, e fu grazie alle leggi civili del fascismo che ha potuto fare dei lunghi soggiorni in montagna per recuperare la salute. In colonia con le suore, con tanti altri bambini che avevano genitori poveri e non potevano badare a loro né curarli bene. Adesso le malattie della povertà stanno ritornando… Purtroppo. Ma il tutto a gratis c’è solo per gli stranieri. Ma i poveri siamo anche noi. Solo che a quanto pare noi diamo fastidio… E non ci aiuta nessuno.

    Piace a 2 people

    • Il Duce pensava agli italiani,al loro benessere fisico e mentale.Anche mio padre,rimasto orfano di mio nonno da piccolo,veniva mandato in vacanza presso famiglie benestanti,al mare o in montagna,dove poteva mangiare tanto e bene e giocare come tutti gli altri bambini.Poi tornava a casa da mia nonna,che nel frattempo lavorava.Adesso per gli italiani se non bastano i soldi arrivano gli assistenti sociali e si portano via i tuoi figli! Lo star aiuta solo immigrati e zingari con case e sussidi.I loro figli nessuno li tocca,nemmeno quando li mandano a rubare o a mendicare.Poi si stupiscono se qualcuno ha nostalgia….Hai mai visto i video dell’epica? La gente era felice! Nessuno aveva un fucile puntato per sorridere,anche perché gli occhi non mentono.Specie quelli dei bambini

      "Mi piace"

  10. Volevo scrivere lo stato!

    "Mi piace"

  11. L’attenzione per il welfare, inteso a 360° con tutti i corollari che ha elencato tu, è stata ovviamente una grande guadagno per l’intera nazione. Molte di quelle conquiste sono state poi disperse negli anni grazie a governi tutt’altro che illuminati.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: