La Befana

« Viene viene la Befana,
vien dai monti a notte fonda.
Come è stanca! La circonda
neve, gelo e tramontana. »

Giovanni Pascoli

 

Domani sarà il giorno della Befana, l’Epifania, che tutte
le feste si porta via.
Forse non tutti sanno che anche questa figura, come l’albero di
Natale e tante altre, è stata rubata dalla chiesa cattolica alla religione
pagana.
Per il cattolicesimo, attulamente, si tratta di una figura femminile
anziana e brutta , vestita di logori stracci, che a cavallo di una scopa, porta doni
ai bambini buoni e carbone a quelli cattivi ( il solito ricatto cattolico!)
lo stesso giorno che i Re Magi portarono i loro doni a Gesù nella stalla.
Anzi: secondo una leggenda, cristiana, pare che i Re Magi, smarritisi nel
deserto, chiesero informazioni ad un’anziana signora che diede anche
loro un cesto di frutta da portare al bambin Gesù.
Da qui l’usanza, la data e la figura dell’anziana che porta doni ai bambini.
In origine, invece, l’Epifania, che in greco antico significa apparizione
divina, era un giorno di rituali propiziatori pagani legati ai cicli
dell’agricoltura e dei raccolti che sarebbero arrivati col nuovo anno.
Gli antichi Romani fecero propri questi riti associandoli al calendario
romano e celebrando la fine dell’anno solare, con il Solstizio Invernale
e la ricorrenza del Deus Sol Invictus .
Per noi pagani di diversi culti la dodicesima notte dopo il Solstizio Invernale, si celebra la morte e la rinascita della Natura, attraverso la figura una donna che rappresenta  Madre Natura.
Dopo aver donato tutta sè stessa durante l’anno Madre Natura
è stanca e senza energie  e decide di bruciarsi come ceppo nel
Fuoco, simbolo della vita, che purifica e rigenera, per rinascere
dalle proprie ceneri, come l’Araba Fenice, ancora più forte
e rigogliosa.
Ma prima di congedarsi per lasciare posto alla Giovane Madre, la Vecchia Madre la notte del 6 Gennaio dona i suoi ultimi semi che germoglieranno nell’anno nuovo, rappresentati con i doni
distribuiti ai bambini, che sono i nostri semi per il futuro.
Ma tutto questo ricondursi alla Dea e alla Natura non
piaceva per niente alla chiesa cattolica!
A partire dal IV secolo cominciò subito a condannare e proibire
tutti i riti e i simboli pagani definendoli satanici, salvo poi
trasmutarli in riti cattolici in futuro: così la scopa volante,
antico simbolo di purificazione delle case in vista della
rinascita della stagione
( noi usiamo sempre spazzare con una scopa speciale per ogni ricorrenza),diventa simbolo satanico
usato dalle malefiche Streghe per volare nel cielo;
l’apparizione femminile della Divina Donna Anziana, la Vecchia
Madre Natura, che rinasce dalle prorpie ceneri e sancisce la fine dell’anno vecchio per volare verso il nuovo diventa quello
di una brutta megera ( solo una mente malata può vedere brutta la
rappresentazione della Natura, vecchia o nuova che sia);
il carbone, simbolo della Sua cenere e dei falò rituali propiziatori
del nuovo anno, diventa una punizione per i bambini cattivi.
E questa è per noi una grande bestemmia, sappiatelo!
La rinascita di Madre Natura, le sue ceneri sacre, una punizione
per i bambini cattivi!!!
Col tempo il cattolicesimo fece propria anche la figura
della Donna pagana che vola sulla scopa rappresentandola
come dualismo tra bene e male.
S’impossessò anche della simbologia numerica pagana a lei riferita,
posizionando la festa proprio il 6 Gennaio!
La Befana per me rimane sempre la Vecchia Madre Natura che
brucia sotto forma di ceppo per portarsi via l’anno vecchio e tutte le sue brutture e  rinascere dalle proprie ceneri
nuova e rigogliosa.
Così come il carbone rappresenta la cenere rimasta del ceppo
bruciato,l’eterna Ruota della Vita, il Cerchio, in cui tutto è
ciclico e la morte non è la fine ma una nuova rinascita in cui
il brutto del passato rimane nel passato e solo il bello e il nuovo ci accompagna nella nuova vita.
In Natura niente si distrugge e tutto ritorna!
BUONA EPIFANIA A TUTTI!!!!

Annunci
Categorie: Senza categoria | 30 commenti

Navigazione articolo

30 pensieri su “La Befana

  1. un’altra deprecabile appropriazione del culto cattolico, con li peccato che si infila dappertutto-i bambini cattivi con il carbone- come il prezzemolo!

    Liked by 1 persona

    • Insopportabili!!! Si sono imposti con violenza e hanno completamente stravolto i culti precedenti! Pensavano di averci uccisi tutti,di averci convertiti tutti,di aver sepolto la verità per sempre….E invece no!

      Liked by 1 persona

    • Dici? Io vedo sempre le piazze vaticane piene.Ma io non ho assolutamente niente contro i fedeli,anche se molti sono degli ipocriti bigotti:mi dà fastidio chi nega la storia,i morti causati in tutto il mondo,le conversioni forzate.Sarebbe ora che la chiesa chiedesse scusa e raccontasse per benino le cose come stanno,tipo da chi hanno scopiazzato le loro feste,ad esempio.E come hanno cercato di convertire gli Indios,gli animisti…..e quello che hanno fatto a noi,bruciandoci come streghe! Guarda,mi viene su un’incazzatura

      Liked by 1 persona

      • vedi quello che ti vogliono far vedere! neppure io ho nulla contro le religioni, personalmente ho la mai…ma contro il vaticano sì e molto ..solo chi non conosce la storia può avere , ancora oggi , gli occhi chiusi su una simile “religione”.. eanche su francesco papa, non FRANCESCO!

        Liked by 1 persona

    • Concordo!

      Mi piace

  2. questo blog è strano indy..non mi dà né il post precedente né il successivo e manco la home…

    Liked by 1 persona

  3. Interessante come sempre il tuo punto di vista…ti porto da me, baci Ilex.

    Liked by 1 persona

  4. L’ha ribloggato su lastregaurbanae ha commentato:
    Spunti di riflessione sulla festa dell’epifania

    Liked by 1 persona

  5. Auguri per la tua festa 😀 ❤

    Liked by 1 persona

  6. Eva la Strega

    Da noi, dove il paganesimo del nord Europa è sentito più che nel resto d’Italia, la Befana non si festeggia come tale. Per noi l’Epifania è sempre stato il giorno in cui i magi sono andati a vedere il bambinello. E anche in Francia, paese che ci ha trasmesso molte influenze, l’Epifania si festeggia come “il giorno dei Re”. La storia della vecchietta sulla scopa che porta i doni sinceramente, è una buffonata pseudocattolica inventata di sana pianta. E lo dico da cristiana… Comunque sia Buona Epifania cara! Ciao :-))

    Liked by 1 persona

  7. Cara che bell’articolo, molto interessante soprattutto per una “ignorante”nel settore. Posso solo dire che non conoscevo le origini della befana, ma ho sempre detestato l’immagine della vecchia brutta e cattiva che punisce i bambini cattivi… che poi, secondo me, non esistono bimbi cattivi (magari vivaci, magari intelligenti, ma cattivi O_O direi proprio di no!)
    Comunque non ho mai pensato di crescere i miei figli con questo brutto pensiero…
    La nonnina dei dolci… perché ogni persona anziana è bella anche se piena di rughe, perché è una nonna che ha amato e ama ed è amata ^_^

    Liked by 1 persona

  8. Da bambini mettevamo le calze davanti al camino e la befana passava a riempirle di arachidi, mandarini e carbone. La sera dell’epifania, accompagnati da alcuni adulti, facevamo il giro di tutto il paese con campane e qualsiasi oggetto facesse rumore per “butaa fora al carnevaa” (aprire le porte al carnevale). Ci venivano dati dolci e soldi così ci fermavamo a bere e mangiare in ogni bar del paese.

    Liked by 1 persona

  9. Finalmente sono riuscita a leggere questo tuo bellissimo post.
    Ti chiedo scusa del ritardo ma ho avuto un po’ di problemi in questi giorni.
    Scusa ancora.

    Liked by 1 persona

  10. Tante figure della religione cristiana sono state presa dalla cultura pagana, anche per avvicinare meglio le persone (con le loro tradizioni) ai significati religiosi.
    E’ una questione comune a tante religioni, non solo quella Cattolica.

    Il fatto delle punizioni, tuttavia, sono pretestuosità.
    Per la religione Cattolica, l’Epifania non ha alcun colelgamento con la Befana.
    L’Epifania (rivelazione) è legata alla divinità, non alla ‘vecchia sulla scopa’.
    Ciao

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: