Basta buonismo: siamo in guerra!

E’ ora di svegliarsi! Basta con il beobuonismo cattocomunista!
Siamo in guerra, è ufficiale, che la cosa piaccia o no.
Mentre in Italia si negano le mostre ai bambini per non offendere la sensibilità dei
musulmani, mentre si continua a fare entrare sedicenti profughi e a mantenerli
scoprendo poi che parecchi di loro non solo altro che schifosi terroristi, come
quello di Merano che progettava attentati con lo stato di richiedente asilo, mentre
non si può più dire quando chi delinque è straniero per non creare odio verso di
loro, mentre ci vengono negate le nostre tradizioni per non offenderli, loro, gli
islamici, ci uccidono senza pietà!
E non sto volutamente facendo distinzioni tra terroristi e non. Non le faccio più.
Perchè per me adesso sono tutti uguali, dal momento che parecchie di quelle
merde assassine sono nate e cresciute in Europa, si sono seduti nei banchi di
scuola accanto a noi, hanno fatto finta di essere nostri amici. In realtà ci hanno
sempre odiato!
E che nessun buonista di merda si permetta di dirmi che non è così!
In televisione stanno scorrendo le immagini della carneficina di Parigi: soccorritori in
lacrime che raccolgono i pezzi dei bambini saltati per aria.
Braccine, gambine e non dico cosa sto vedendo, messe alla rinfusa in una carriola.
Questo è quello che rimane di bambini francesi.
Così li hanno ridotti gli islamici!
Questi bambini innocenti, a cui non fregava un bel niente delle religioni, non avranno
più un futuro, non potranno mai più correre e giocare e crescere come sarebbe loro
diritto. Perchè qualcuno ha ritenuto giusto far entrare gli stranieri di una religione che
notoriamente ci odia e ha ritenuto giusto far crescere i loro bambini con i nosrti
che poi, da grandi,sono diventati questi assassini vigliacchi.
Cos’hanno da dire adesso quelli pro stranieri e aiutiamoli tutti poveriniiiii?????
Che siamo razzisti???? O siete voi a essere dei poveri coglioni?
Noi veniamo cresciuti con l’amore verso chiunque e la non violenza assoluta inculcati
nella testa.Siamo inibiti fin da piccoli all’aggressività: porgi l’altra guancia, se ti attaccano
non ti puoi difendere sennò vai in galera, censura se dici straniero a uno straniero, accoglienza forzata sennò sei razzista, fascista, nazista ecc., lo straniero è una risorsa,
amnistie per i delinquenti, se uno straniero ti dice italiano di merda devi stare zitto, ma se tu
chiami merda lui ti becchi una denuncia e devi anche risarcirgli i danni ecc.ecc.ecc.
Loro crescono con l’odio verso l’Occidente e verso tutto quello che non è
islamico. Crescono incitati alla violenza e al martirio pur di uccidere gli infedeli.
E il popolo beota sta a guardare, convinto che tanto a noi non capiterà….
Ieri sera Il cuore di Parigi è stato colpito a ripetizione dal terrorismo islamico.
L’isis rivendica con orgoglio!
Ma come ci saranno arrivati qui i terroristi? Ci sono cresciuti o sono arrivati con
i barconi?
Intanto 120 persone non vivono più.
Altre 200 lottano per la vita e si porteranno addosso i segni delle ferite fisiche e
psicologiche per tutta la vita.
Ci saranno state persone che credevano veramente nella fratellanza tra tutti i popoli
e tutte le religioni! Non hanno considerato che non tutte le religioni vogliono pace
e unità tra i popoli, ma solo sottomissione alla loro. Come stanno dimostrando e
hanno sempre dimostrato.
Chissà cos’ha da dire il piddino Chaouki! Come difenderà adesso i suoi fratelli?
Darà la colpa a Salvini e alla Fallaci? La sinistra parlerà ancora di percezione
non reale di criminalità? La sinisitra parlerà ancora??? Avrà ancora il coraggio
di aprir bocca davanti ai morti di Parigi????
Il primo attentato è stato nel quartiere X arrondissement, dove ci sono i ristoranti kosher
ebrei: 10 morti. Poi le merde sub umane hanno proseguito  verso l’XI e il XII
arrondissement, a pochi metri dalla redazione di Charlie Hebdo, nella sala
da concerti Bataclan dove si stava svolgendo un concerto Metal.
Quattro terroristi, al grido di Allah è grande, hanno cominciato a sparare sulla
folla: oltre 100 morti.
“Ci uccidevano a uno a uno, c’è sangue ovunque, è una carneficina”, ha raccontato terrorizzato un testimone che è riuscito a scappare. A mezzanotte passata, le
teste di cuoio hanno fatto irruzione nel locale, portando in salvo decine di persone in evidente stato di choc e uccidendo i tre jihadisti.
Nel mentre allo Stade de France a Saint-Denis, tre esplosioni scuotevano gli
oltre 50mila tifosi presenti all’amichevole Francia-Germania: almeno 6 morti.
Un’altra sparatoria è avvenuta a rue de Charonne, altri colpi di arma da fuoco
a boulevard Beaumarchais e a Faidherbe, tutti e tre luoghi a pochi metri da place
de la Bastille.

“Dopo Parigi, ora tocca a Roma, Londra e Washington”. Hanno dichiarato fieri
quegli schifosi dell’isis.
E noi stiamo così fermi a guardare?
Forse qualcuno non si è ancora accorto che questi ci hanno dichiarato guerra
da un bel po’…..E’ inutile far finta di niente: è ora di agire prima che sia tardi!

I parigini buttano lenzuola dalle finestre per coprire i cadaveri.

Annunci
Categorie: Senza categoria | 46 commenti

Navigazione articolo

46 pensieri su “Basta buonismo: siamo in guerra!

  1. Concordo. Ora basta. 65Luna

    Liked by 2 people

  2. È ora di svegliarsi e darsi una mossa: in ogni partita chi fa le prime mosse e si basa su una strategia meditata da tempo,vince

    Liked by 1 persona

  3. Proprio l’altro giorno parlavamo di crocifissi vietati… Ribadisco che l’integrazione di certe religioni è quasi impossibile. Complice il periodo economico difficile tanti giovani di seconda generazione, frustrati dalle difficoltà seguono la strada di lotta agli infedeli per una ricerca di gloria. Un po’ come dire <>. Continuo a dire che aumenta il rischio che i nostri ragazzi diventino talmente insofferenti da rispondere per le rime e spero tanto non si arrivi a ciò !!!

    Liked by 1 persona

    • Qui la crisi economica non c’entra:questi sono secoli che ci odiano,ci minacciano e sognano di schiavizzarci tutti come nel medioevo in Spagna.Vengono qui e crescono i loro figli con l’odio verso gli apostati,cioè tutti noi che non siamo islamici.Non tollerano i simboli delle altre religioni ma impongono la loro,pretendono di vivere in Occidente ma picchiano e uccidono le figlie che vogliono vestirsi come noi e avere amici non islamici.Oriana Fallaci ci aveva visto lungo!!!

      Liked by 1 persona

  4. Rosario

    Io spero che i nostri figli rispondano davvero a questi barbari sottoculturati per le rime, non vedo l’ora di vederli bruciati e dati in pasto ai maiali. Questi non sono della nostra specie, questi sono alieni parassiti e bisogna usare anche il DDT per eliminarli. Non li sopporto più. Oggi sono andato a fare la spesa e non ho visto un islamico in giro, non uno: che abbiano la coscienza sporca? Allora che facciano le valigie e spariscano sul serio, prima che li facciamo sparire noi.
    Sono ancora troppo arrabbiato con questi maledetti e li voglio vedere tutti morti.

    Liked by 1 persona

    • Perché ne hai visto qualcuno alle varie fiaccolate in giro? Da quel che mi dicono no,neanche uno! Come le altre volte….Magari qualcuno che condanna davvero questi gesti ci sarà e sarà anche sinceri,ma quanti sono venuti qui a pretendere di imporsi,a cancellare le nostre tradizioni mantenendo le lori in faccia a tutti? Islam moderato? Dov’è??????E la colpa è di chi,nonostante tutti i morti,parla ancora di integrazione e di non violenza! La non violenza ha portato altri morti.Nostri.Cartagine insegna…..Ma,a proposito di integrazione:che dire di quel marocchino che proprio l’altro ieri ha preso per il collo la capotreno che gli chiedeva il biglietto dicendole che nel suo paese lei e le altre donne sono schiave???? Caso isolato??? Non mi pare proprio! Come mai nessuno gli ha spiegato a calci in culo che qui non siamo nel suo paese e non ce l’ha rimandato con altrettanti calci in culo? Poi per forza si permettono di minacciare e agire! Hai notato? I terroristi erano tutti rifugiati politici o figli du stranieri nati qui…..Stiamo ancora andando a prenderli in mare? Tocca a noi lasciare ai nostri figli un mondo di libertà e pace.Cosa non possibile se non si eliminano questi schifosi!

      Mi piace

  5. Rosario

    Penso che il titolo dei quotidiani che più risponde al mio sentire sia quello ci libero
    BASTARDI ISLAMICI
    Buona domenica Indy

    Liked by 1 persona

    • Non l’ho visto! Vado a leggere.Buona domenica Ross 😊

      Mi piace

    • Però avrebbero dovuto scrivere Bastardi terroristi. In fin dei conti non tutti i musulmani sono terroristi.
      Sarebbe come dire che tutti gli italiani sono mafiosi.
      E’ pur vero che i mafiosi sono italiani e i terroristi sono musulmani.
      Che caos!
      E che tristezza!
      Che mondo di….!
      E le vere vittime siamo noi, gente comune.

      Liked by 1 persona

      • Però la maggiorparte dei musulmani provano fastidio per i simboli religiosi altrui,le nostre tradizioni,i nostri costumi:picchiano le figlie se vogliono frequentare occidentali e vestirsi come loro,considerano le donne inferiori,tanto da non essere degne di stare nelle moschee con gli uomini,odiano i cani! Loro sono i primi a non essere aperti verso nessuno,ma vengono qui,a casa nostra,e pretendono mentre nei loro paesi devi attenerti alle loro leggi anche nel vestire.Allora perché vengono nell’odiato occidente? I terroristi di Parigi,anche quelli degli scorsi attentati,erano nati e cresciuti lì,con l’odio verso la propria nazione.Perché loro non si ritengono francesi,italiani o inglesi,ma solo musulmani.Ovvio,non tutti,ma la stragrande maggioranza si! Quanti ne hai visti alle fiaccolate??? In Svezia pretendevano di praticare la sharia…..bella integrazione! Gli altri terroristi avevano lo stato di rifugiati politici…..E qui ho detto tutto! La guerra non è tra popoli,ma di tutto il mondo e di tutte le religioni contro chi odia gli altri e vuole imporsi con la forza.E usare la forza é l’unico modo per riportare la pace e mantenere la libertà,purtroppo 😃

        Liked by 1 persona

      • E dicono che noi europee siamo tutte prostitute…

        Liked by 1 persona

      • Certo, perchè abbiamo un cervello e lo usiamo! Loro sono degli impotenti che temono le donne, come i cristiani nel medioevo, e fanno di tutto e di più per sottometterle. Pensa che quando insegnavo alle elementari mi si era presentato un padre musulmano che chiedeva al preside di avere un maestro maschio per il figlio perchè nel suo paese le donne sono schiave e non hanno proprio niente da insegnare ( testuali parole!). Il preside, per fortuna, lo ha mandato dove doveva….Ma in tante altre scuole altri presidi hanno acconsentito a queste assurde richieste. E parecchie maestre sono state prese a sputi dagli alunni musulmani perchè le donne, secondo le loro bocche di bimbi, devono stare chiuse in casa e obbedire agli uomini! Questi sarebbero moderati???? Che bell’esempio di integrazione! Ancora più deficienti e colpevoli sono quelli che li accontentano! Non ti sta bene la nostra cultura? Non ti piace la parità tra i sessi? VAI FUORI DAI COGLIONI!

        Liked by 1 persona

      • Davvero i bambini si comportavano così? Resto sgomenta…
        La cosa che mi dà noia è che vengono qui ma poi vogliono comportarsi come se fossero a casa loro.
        Devono rispettare la nostra vita e la nostra società.
        Ma quali interessi ci sono dietro il fatto che i governi non blocchino le frontiere?
        Chi ci guadagna?
        Intanto quelle povere persone sono sotto terra e altri in ospedale. Per non contare la gente che si è salvata ma che, sicuramente, avrà ripercussioni a livello emotivo…

        Liked by 1 persona

      • Ne hanno parlato anche diversi giornali di tante città diverse. A me è capitato perfino quando facevo la store manager in un negozio: un marocchino si rifiutava di parlare con me perchè per lui le donne sono schiave senza diritti e pretendeva di parlare con un uomo.Gli ho insegnato come sono le donne occidentali quando s’incazzano davanti a un sub essere come lui…. a suon di calci nel culo! Dovevi vedere come scappava! Perchè in fondo sono solo dei vigliacchi cagasotto: toglili le armi e affrontali alla pari e se la fanno sotto! Sicuramente c’è qualcuno che ci guadagna in tutto questo: qualcuno che guadagna con il sangue dei nostri morti. Sono coloro ormai noti alle cronache che sfruttano gli immigrati: le cooperative rosse, i circhi, i politici per i voti….E’ tutto da rifare!

        Mi piace

      • Io, invece, ero appena arrivata in Egitto. C’erano 44 gradi e ho avuto uno svenimento. Mio marito era con me e, poco distante, c’erano 5 poliziotti/guardie che guardavano e ridevano invece di aiutarmi! Poi ci sono stati altri episodi fastidiosi.

        Liked by 1 persona

      • Ne ho sentiti diversi. Io ci sono stata quando studiavo archeologia: non ti dico le facce quando vedevano una donna archeologa! Per fortuna eravamo una grande equipe

        Liked by 1 persona

      • Quello ti ha aiutata perché, almeno, eri protetta.

        Liked by 1 persona

      • Per fortuna si! Ero più tranquilla quando ho studiato gli animali in Madagascar con gli indigeni!

        Liked by 1 persona

      • P.S. Detto da loro, l’ho sentito con le mie orecchie.

        Liked by 1 persona

      • Non ti dico quello che ho sentito io;)))

        Mi piace

      • 😦 quello dei bambini mi ha colpito già parecchio

        Liked by 1 persona

      • A me di più quando ho sentito che in altre scuole hanno acconsentito a cambiare la maestra con il maestro! E niente Natale o si offendono! Allucinante!!!!

        Liked by 1 persona

      • Se si offendono possono restare a casa.

        Liked by 1 persona

      • O possiamo anche gentilmente rimandarceli

        Liked by 1 persona

  6. Anche io sono stanca, tutti lo siamo.
    Le cose stanno peggiorando, se hanno detto che colpiranno Roma lo faranno.
    Non si sa quando, non credo al Giubileo.
    Secondo me lo faranno quando questa storia sarà così lontana da pensare che non agiranno più.
    E, intanto, ci fanno vivere nel terrore.
    Questo è il loro scopo: non farci sentire sicuri a casa nostra! 😦

    Liked by 1 persona

    • Possono colpire dove e quando vogliono,come in Francia,perché grazie a qualcuno li abbiamo in mezzo a noi!

      Liked by 1 persona

    • Premessa.
      Ho sufficiente età per ricordare il terribile periodo delle BR in Italia. Si viveva nell’angoscia.
      Io, poi, avevo i figli piccoli da portare a scuola, all’asilo..
      Il giudice Giacumbi vene colpito dalla figlia di un oculista che conoscevo bene.
      https://it.wikipedia.org/wiki/Nicola_Giacumbi
      Mio figlio era appena nato quando lo colpirono.
      E’ storia.
      Come ho espresso altrove, pur essendo passionale e con una professione che ha eletto la parola come bene supremo e la comunicazione( sono giornalista), pur avendo tanto da dire e da riflettere, ho deciso di tacere.
      Il silenzio, per la mia educazione e formazione, per la mia cultura, è segno di altissimo rispetto verso l’altro, le vittime, l’uomo in generale colpito nella sua dignità, in modo tanto efferato.
      Il silenzio in momenti così tremendi..silenzio per chi ha morto da innocente.
      Silenzio per riflettere.
      Silenzio, semplicemente, per non scrivere parole su parole..

      Liked by 1 persona

      • Il problema è che col silenzio fino ad ora siamo stati uccisi e minacciati nella nostra cultura e libertà.E non solo noi occidentali:tutto il mondo civile e libero! Ci sono momenti per tacere e altri in cui bisogna agire.Le parole non sono mai parole su parole,specie in guerra,e a queste devono seguire le azioni.É inutile continuare a negare e a fare finta di niente:la terza guerra mondiale é purtroppo iniziata! Ed é ora di ri combattere per mantenere la libertà.

        Mi piace

      • P.s:per la mia cultura ed educazione se qualcuno viene a minacciarmi in casa mia,uccide innocenti,non risparmia donne,bambini,disabili indifesi,tenta di negarmi la libertà di cui finora ho goduto io lo combatto fino alla fine! E senza nessuna pietà. Nessuna pietà per chi massacra innocenti in nome del suo Dio!

        Mi piace

      • In certe situazioni, però, è difficile rimanere in silenzio… 😦

        Liked by 1 persona

      • Io ce l’ho fatta….ho dovuto domare la mia passionalità: non è stata impresa facile, mi creda.
        La sete di giustizia si è confrontata con la compassione in un poderoso duello.
        La compassione ha vinto sulla rabbia..sulla mia impotenza, sulla infinita scia di sangue che scorre e non da oggi.
        Compassione per l’uomo che è custode della vita, non suo padrone, ma che si rivela ( non da oggi) un pessimo custode..
        La vita non è nostra eppure la deturpiamo in mille modi e la uccidiamo, preferendo la morte.

        Liked by 1 persona

      • In certe situazioni é doveroso non starci e cominciare a incazzarsi davvero.O aspettiamo altre centinaia di morti? Per me gli unici a dover stare in silenzio sono quelli che hanno permesso l’ingresso nei nostri paesi di gente completamente opposta a noi e senza la minima intenzione di integrarsi! Ecco,quelli dovrebbero tacere davvero! Invece vanno in tv e la prima cosa che dicono é che non bisogna generalizzare,che l’islam é un’altra cosa,bla bla bla…..Alla faccia delle vittime di questi bastardi! Prima di uccidere non inneggiano a Budda,Shiva,Giano….inneggiano ad Allah,sempre e solo! Coincidenza? Vuoi che nessun “moderato” si accorga mai che tra di loro si nascondono assassini? A pensar male….Io non penso ai poveri islamici accusati di essere complici,ma ai morti innocenti.Tra cui,guarda caso,non compare nessun musulmano,neanche uno!

        Mi piace

      • Io non ho nessuna compassione per dei vigliacchi assassini.Ce l’ho per i morti innocenti a cui la vita è stata strappata in questo modo atroce.Non è stato un incidente,non è stata una malattia:é stato l’odio che certe merde hanno verso tutto ciò che è diverso da loro.Davanti a questo nemmeno Budda rimarrebbe in silenzio! Non è solo rabbia e sdegno,ma voglia gi giustizia perché domani potrebbe capitare a noi e a qualcuno che amiamo.E anche perché non possiamo permettere a un branco di bifolchi assassini di minare la nostra civiltà.Non è vero che siamo impotenti davanti a questi bastardi:sono solo una sottospecie umana e bisogna andarli a prendere casa per casa se necessario.

        Mi piace

  7. Errata corrige
    “è morto”

    Liked by 1 persona

  8. Ti avverto piuttosto furiosa in questo post.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: