L’inferno di Karla

Questa è una storia orribile, di quelle che non vorremmo mai sentire in vita nostra.
Ma che purtroppo accadono troppo spesso, ancora,
e chi commette questi disgustosi crimini non
viene mai punito abbastanza.
Karla Jacinto è una ragazza di 23 anni sopravvissuta
ai trafficanti di carne e droga messicani.
Ha raccontato la sua storia alla Cnn, una storia
orribile e brutale che sbatte in faccia al Sud America
e a tutti gli Stati Uniti la tratta di esseri umani di
cui sono vittime migliaia e migliaia di ragazze.
Karla è stata violentata per 43.200 volte!
La prima volta a cinque anni, da un parente.
Poi, a 12, è stata adescata e rapita da un trafficante
di essere umani, quelle merde sub umane che non
hanno scrupoli a sfruttare i bambini per soldi!
Schifosi esseri che andrebbero semplicemente
estinti.
Per Karla è iniziato l’inferno ancora più atroce
di quello già subito in casa: veniva violentata
fino a 30 volte al giorno per sette giorni alla
settimana.
«Iniziavano alle 10 di mattina e finivano a mezzanotte – ha raccontato – alcuni uomini ridevano di me perché piangevo, dovevo chiudere gli occhi per non vedere cosa mi facevano».
Poi, a 15 anni, ha avuto una bambina, usata dal suo stupratore come ricatto: se lei non avesse obbedito ai suoi ordini, lui avrebbe ucciso la figlia.
Finalmente nel 2006 viene liberata dai suoi aguzzini
e diviene sostenitrice della guerra contro i trafficanti di esseri umani.
Per questo ha deciso di diffondere la sua drammatica storia, superando le ovvie ritrosie: vuole che
l’opinione pubblica di tutto il mondo si interessi
a questa piaga che ha già coinvolto troppe giovani
indifese.
Speriamo che chi di dovere l’ascolti e metta fine, con
pene esemplari davvero, a questi traffici indegni.
E soprattutto a questi esseri schifosi che abusano delle
donne come fossero giocattoli a loro disposizione.

 

 

Annunci
Categorie: Senza categoria | 9 commenti

Navigazione articolo

9 pensieri su “L’inferno di Karla

  1. Rosario

    Non so se siano più schifosi questi o gli islamici, non so davvero.
    Io penso che tutti gli esseri che si rendano colpevoli di simili crimini debbano essere eliminati con dolore,(ma dolore vero, che li faccia pentire mille volte di ciò che hanno fatto) perché nell’attesa della punizione divina (molto dubbia) cerchiamo di provvedere noi per rendere migliore un mondo sta decadendo nella barbarie più completa.
    E non veniamo a raccontarci che bisogna essere comprensivi, che certi esseri hanno subito da piccoli delle violenze e che per questo sono così,.. non è vero, sono balle, sono così perché sono malvagi dentro e in una società i malvagi non hanno diritto di esserci. Osserva gli animali sociali come si comportano, chi non sta alle regole viene cacciato… semplice.
    Buona giornata Indy, freddina ma col sole 🙂

    Liked by 1 persona

    • Nessuna comprensione né compassione per certi esseri schifosi e inferiori:per me tutti coloro che si macchiano di violenze contro gli altri vanno semplicemente eliminati!Non hanno il diritto di vivere tra gli altri perché fanno solo del male.

      Mi piace

  2. ah ecco avevo già letto questa notizia orripilante…e fosse la sola…

    Liked by 1 persona

  3. Come si può trasformare un essere umano in un giocattolo per depravati?

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: