Imbecille spara a lepre ma ferisce ciclista

Un imbecille, non so davvero in che altro modo definire codesto cacciatore, specie sub umana che gode di tutto il mio più profondo disprezzo.
L’idiota non solo gode, come tutti quelli della sua categoria, nell’uccidere dei poveri animali, ma non è nemmeno in grado di gestire un’arma!
Infatti domenica scorsa, verso le 8.30 a Sosssano, in Veneto, il sub umano in questione, mentre seguiva una povera lepre nella malata speranza di privarla della vita, ha sparato così a casaccio ed ha colpito, e quasi ucciso, una povera ciclista impegnata in una gara!
La vittima è una donna di 40 anni, Christiane Koschier, che insieme ad altri 140 ciclisti stava partecipando ad una gara a cromometro.
Una domenica come tante, da vivere intensamente per le donne sportive come lei, con una gara impegnativa dal primo mattino e l’adrenalina che sale per la gioia della gara.
Mai avrebbe pensato di rischiare la vita per colpa di un imbecille armato legalmente da un governo idiota che ancora, nel 2015, si rifiuta di abolire un abominio crudele e pericoloso come la caccia.
La povera Christiane non è nemmeno riuscita a partire perchè i proiettili l’hanno subito colpita alla gamba, al fianco e al braccio sinistri facendola cadere a terra con urla di dolore e di spavento.
Per fortuna è stata subito soccorsa dal personale medico che segue la gara.
Le si è avvicinato anche il beota che ha sparato, provabilmente per vedere cosa avesse mai colpito questa volta, e le ha detto che lui voleva uccidere una lepre, mica una belle e atletica donna.
Fossi stata al posto di Christiane avrei saputo bene come rispondere, motivata dal dolore ( a me il dolore provocato da agenti esterni rende parecchio aggressiva)…..
Del caso si stanno occupando i carabinieri, anche perchè l’imbecille era troppo vicino alla strada e quindi non stava rispettando il limite dei 150 metri. Ma chi tra questi vigliacchi lo rispetta mai??? Non vi dico quante multe ho fatto e quante liti che ho avuto con costoro come guardia zoofila e non solo!
Di questo ennesimo incidente di caccia si sta occupando anche la LAV, Lega Antivivisezione,che da anni chiede l’abolizione della caccia.
Scrivono in un comunicato i suoi membri:
«Basta vittime! Sono passati circa 20 giorni dall’apertura della caccia e già si contano i morti.  Nel periodo compreso tra il 21 settembre e l’8 ottobre, sono 3 le persone uccise, tutti cacciatori, e 5 quelle ferite, 2 cacciatori, due donne e un ragazzo di 12 anni».
Per la Lav e anche per me e per tutte le persone dotate di cuore e intelletto, è chiaro
che la caccia, oltre a «costituire il massacro di milioni di animali, in un territorio
fortemente antropizzato com’è il nostro Paese, sia oramai un’attività
pericolosissima per chiunque, cacciatori e non».
Una situazione gravissima che richiede un intervento urgente allo scopo
di tutelare la pubblica incolumità. «Chiediamo l’intervento immediato del Ministro
dell’Interno Alfano: è quanto mai inderogabile una sua presa di posizione a tutela
della sicurezza pubblica, e quindi l’immediata sospensione dell’attività
venatoria in tutto il Paese».

Beh, chiedere l’aiuto di Alf ano…..
Resta il fatto che la caccia va abolita per il rispetto che si deve agli animali, già troppo confinati in territori sempre più stretti dall’invasione dei primati umani!
E’ una violenza e una crudeltà inutile che dimostra bene quanto siano depravati e violenti coloro che si divertono a uccidere. Che razza di “persona” potrà mai essere uno che gode nel versare sangue innocente???? Nell’uccidere delle mamme che difendono i loro piccoli, di animali che chiedono solo di poter vivere in pace la propria vita come vorrebbe la Natura che ci ha creati?
Se non si elimina la caccia non resta che eliminare questi bastardi!
Tanto vedo che ci pensano già da soli a farsi fuori a vicenda…..
Ma chi è che dà il porto d’armi a certi imbecilli???? Io indagherei anche su questo.
Intanto un abbraccio e un augurio di pronta guarigione alla sfortunata Christiane!
Speriamo che anche lei adesso si unisca alle battaglie di tutti noi che amiamo gli animali e odiamo la caccia!

La ciclista ferita (foto gentilmente concessa da «Il giornale di Vicenza»)

Io stavolta mi sono salvata! Ma la prossima? Fermate questi imbecilli per favore!!!!

Categorie: Senza categoria | 28 commenti

Navigazione articolo

28 pensieri su “Imbecille spara a lepre ma ferisce ciclista

  1. mamma mia che schifo e che scempio… ma possibile mai mi dico… tu sei guardia zoofila!
    io non vivo in un angolo incantato come il tuo, ma in casa ho un coniglietto nano e pensare che un suo cuginetto come tanti altri animali debbano soffrire così…
    beh per non parlare della zozzeria immane che è successa a questa donna e tutti gli altri che purtroppo ci capitano…

    Piace a 1 persona

    • Purtroppo come guardia zoofila si può fare ben poco,anche perché si è volontari.Di solito io recupero animali selvatici feriti o intervengo in caso di maltrattamento nella mia zona.Adesso poi il caro merdoso governo ha tolto anche il Corpo Forestale così i bastardi hanno ancora più campo libero.La caccia é solamente una vergogna per un paese civile! Ed una perversione sadica di menti cattive e deviate! Dovresti vedere come mi si rivolgono quando intervengo contro le loro infrazioni! Confesso di averne gioisamente menato qualcuno…..per legittima difesa 😉

      Piace a 1 persona

      • ma a me pare che le cose giuste pian piano vadano scomparendo fagocitate dal nostro sistema… intanto quello che fai tu come volontaria, che ti rende onore, visto che non sarà facile, è un gran bel passo! si infatti, la caccia non a scopo di sostentamento delle tribù io non la concepisco neanche… che cavolo di soddisfazione può portare sto gioco inutile? boh… animali che spariscono e soffrono… ah che liberazione e soddisfazione sarà stata sta tua legittima difesa!

        Piace a 1 persona

    • Una grandissima soddisfazione! Gli idioti vigliacchi non si aspettano mai una donna con più di vent’anni di arti marziali alle spalle! Rimangono sempre spiacevolmente sorpresi 😊

      "Mi piace"

  2. lex89

    È una pratica che oggi come oggi non ha davvero senso di esistere: non serve più a nulla cacciare, non lo fanno per cibo, non serve per procurarsi pellame e, se proprio a loro piace sparare, possono procurarsi un videogame, sono diventati parecchio realistici, grazie anche a oggetti come l’oculus rift…e non rischiano di far male a nessuno…

    Piace a 1 persona

    • Questa non è mica gente normale:sono dei sadici che godono a sparare alle spalle,a uccidere.Se non vedono scorrere sangue e l’agonia della vittima non sono soddisfatti! Io godo quando si ammazzano tra di loro!

      Piace a 1 persona

      • lex89

        Boh, è quello che io non concepisco… io mi metto davanti al monitor e mi sfogo con quello, se sono nervosa o incazzata nera i picchiaduro mi aiutano un sacco… e ho pure una storia da seguire, non faccio del male a nessuno e la mia valvola di sfogo l’ho avuta. Ma a questi che cosa gli rimane? Il nulla, anche perché non cacciano come caccerebbe un animale, attaccando in modo tale da fare meno male possibile… ma questi che non sono neanche capaci di rispettare i limiti delle zone di caccia, devono avere proprio un’incapacità di capire il pericolo, oltre a essere sadici.

        Piace a 1 persona

  3. Perfettamente d’accordo … Cosa ci sarà poi di divertente nell uccidere???

    Piace a 1 persona

  4. Questa gente si meriterebbe il linciaggio!
    Sono con te

    Piace a 1 persona

  5. Detesto in sommo grado la caccia.
    Io darei i fucili alle lepri per provare…
    Un pò di ribaltamento di ruoli non guasta!
    Viceversa vi piace?
    Come va ora, str…i che non siete altro ???

    p.s. io poi già da ragazza amavo tanto i coniglietti…mio padre ne aveva uno in giardino. Lo uccise sebbene noi ce ne fossimo affezionati.
    Me lo hai riportato alla memoria…
    Noi gli avevamo messo anche un nome..
    Con mio marito ce ne regalavano di pezza in quantità industriali!! Li tengo qua in paese, e ogni tanto, ne metto uno nella stanza da letto.

    Piace a 1 persona

    • Pensa che io do il nome anche a tutte le mie galline,anatre e oche:ogni membro del mio branco ce l’ha. E nessuno muore perché qui nessuno mangia carne.Mi dispiace per il tuo coniglietto! Se avete un giardino potete prenderne un paio veri anziché di pezza:io li adoro 😊

      Piace a 1 persona

      • Pensa che con mio marito dicevamo addirittura a venti anni:” se come simbolo cristiano non avessero scelto l’agnello ( mai mangiata carne di capretto o di agnello: che fine fanno queste povere bestiole) andava benissimo anche il coniglietto!”
        😀

        Piace a 1 persona

  6. Ma pensa te. Ci sono persone che sembra siano fatte a posta x fare male… come puoi pensare di uscire in bici a divertirti in maniera sana e trovarti in ospedale mezza morente per colpa di altri che la testa nn sa nemmeno dove sono le spalle…. sono come quelle morti accidentali.. x la vittima.. e non x chi le causa .. per le quali faresti fuori quella persona che nn serve. E come se io afesso son seduta in casa.. tutto chiuso.. di fronte al mio pc. E pom.. mi ammazza un proiettile.. e nn posso nemeno schivarlo perché non ho il tempo di reazione a qualcosa che vedo.. no.. non la vedo. E come quei nonni morti x proteggere il nipote che stavano portando a fare una passeggiata e quel cretino in auto ha travolto il trio e fatti fuori due… ma luo è vivo e va in giro… e gli altri?

    Piace a 1 persona

  7. Rosario

    La caccia, oggi, non ha più alcun senso. Capisco l’uomo che cacciava per necessità, come facevano i tuoi antenati con i bisonti, ma ora chi va a caccia lo fa solo per il piacere di uccidere. Ma vedi Indiana, nel nostro paese ci sono lobby di tutti e quella dei cacciatori è una di queste e hanno un peso anche elettorale… Non si fanno leggi giuste ma sole leggi che portano voti. Sì Indiana fanno davvero schifo queste persone. Bacio***Rosario

    Piace a 1 persona

    • I miei Lakota rischiavano la vita,e infatti spesso morivano o rimanevano seriamente feriti,durante la caccia al bisonte.E non uccidevano mai un animale in più.E facevano una cerimonia in cui gli chiedevano scusa e lo ringraziavano. Le merde di oggi,invece,godono nell’uccidere,ci vanno apposta.Ed andrebbero estinti.Bacione Ross 😊

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: