Un grande Uomo

Si è fatto decapitare per difendere l’arte

Pochi giorni fa il collega Khaled al Asaad, di 81 anni, è stato ucciso dall’ignoranza dell’isis e del resto del mondo che sta a guardare la distruzione della storia dell’umanità per mano di un manipolo di beduini senza cervello.
Le stesse manacce sporche che hanno decapitato un anziano la cui unica colpa era voler difendere la storia e l’arte, i tesori del mondo umano oltre a quelli della Natura.
Sarebbe potuto scappare, ma invece è rimasto ben sapendo a cosa andava incontro.
Perchè l’ignoranza non conosce pietà, ma solo violenza, morte e distruzione.
E un uomo dall’elevatura culturale di  Khaled al Asaad lo sapeva benissimo. Ma, per lui la vera morte sarebbe stata l’abbandonare quel posto, Palmira, una stupenda necropoli romana in cui si respirava la storia ad ogni passo, a cui aveva dedicato una vita intera di studi e ricerche, che grazie a lui sono arrivate fino a noi.
Noi possiamo sapere e imparae  perchè al mondo sono esistiti Uomini come lui!
Uccidendolo i bastardi ignoranti hanno voluto uccidere la storia dell’intera Siria per rifarne una nuova dominata dall’ignoranza e dalla totale mancanza di cultura.
Ma lui, il grande professore, li ha fregati: perchè neanche sotto tortura ha rivelato a quei vigliacchi dove ha nascosto i tesori che ha strappato alla loro idiozia! Tesori grazie ai quali la storia continuerà ad essere rivelata, alla faccia di chi vorrebbe cancellarla per sempre!
Ribadisco sotto gli occhi di un mondo che non sta muovendo un dito per impedirlo.
Resta a guardare la morte di migliaia e migliaia di civili inermi, che chissà in quanti stanno venendo assassinati solo in questo preciso momento, e la distruzione della storia di tanti popoli.
Il perchè lo sanno solo loro……
Dalla stupenda Ninive all’ultimo monastero di Mar Elian, a  Qaryatayn, vicino a Homs in Siria, costruito nel quinto secolo dopo Cristo e distrutto proprio ieri dai beduini.
Ecco un elenco ” dell’operato” dell’isis solo nel 2015:

– Gennaio: distruggono con esplosivi gran parte delle antiche mura dell’antica città assira di Ninive, Iraq, e due statue leonine alle porte di Raqqa in Siria.
– Febbraio: distruzione opere del Museo Archeologico di Mosul, Iraq, di cui molte provenienti dalla storica città assira di Hatra. Per fortuna molte opere erano copie in gesso, ma di questo un povero ignorante non può certo accorgesene!
– Marzo: distruzione con  bulldozer di Nirmud, antica città assira risalente al XIII sec. a.C.e distruzione di Hatra con saccheggiamento delle rovine assire di Dur-Sharrukin.
Ma la furia degli idioti non si ferma e non risparmia nemmeno le moschee!
Da Giugno e Settembre dello scorso anno hanno distrutto:
– il mausoleo sciita di Fathi al-Kahen, Mosul, e la mosche di Al-Arbahin, Tirkit, contenente 40 tombe dell’era omayyade dell’VIII sec;
-santuario dell’imam Awn al- Din;
Nel 2015:

moschea Khudr, moschea Al-Qubba Husseiniya a Mosul, la moschea Jawad Husseiniya e il mausoleo di Saad bin Aqil Husseiniya a Tal Afar;
– i mausolei sunniti di Ahmed al-Rifai e la  Tomba della Fanciulla a Mosul.

Senza dimenticare la distruzione dei due Buddha giganti nel Marzo 2001 in Afghanistan: capolavori dell’arte Gandhara scolpiti nella roccia.

Questi incivili ignoranti non sono consapevoli del fatto che nessun popolo avrà mai un futuro se non ha memoria del suo passato!
Ogni società civile si fonda sulla storia e dalla non ripetizione degli errori commessi.
Le opere d’arte, i siti archeologici sono storia da ammirae con gli occhi e da assorbire con il cuore e l’anima.
Perchè fanno parte della storia dell’uomo.
E sono la sua parte più bella, spesso l’unica.

Voglio dedicare questo bellissimo canto Navajo a Khaled al Asaad, grazie al quale sopravviverà la storia:

Non piangere sulla mia tomba: non sono qui.

Non sto dormendo. Io sono mille venti che soffiano.

Sono lo scintillìo del diamante sulla neve.

Sono il sole che brilla sul grano maturo.

Sono la pioggia lieve d’autunno.

Sono il rapido fruscìo degli uccelli che volano in cerchio.

Sono la tenera stella che brilla nella notte.

Non piangere sulla mia tomba: io non sono lì.

Risultati immagini per monastero di Mar Elian

monastero di Mar Elian

Sito archeologico di Palmira, Siria

Categorie: Senza categoria | 14 commenti

Navigazione articolo

14 pensieri su “Un grande Uomo

  1. gian2014

    guarda che non sono beduini i criminali che tu citi…per il resto non riesco a capire perché la comunità internazionale non li fermi..ormai stanno cosquistando un territorio enorme, vastissimo…

    Piace a 1 persona

    • Dico beduini in senso dispregiativo,non certo riferito a quelli che poveretti vivono in giro per steppe e deserti.Quelli dell’isis sono beduini,nel senso di nomadi,perché non hanno cultura né valori,ma sono schiavi della propria ignoranza bieca,e quindi si spostano da un luogo all’altro (da qui nomadi) per distruggere e uccidere.Sotto gli occhi tutti che stanno silenziosamente a guardare le migliaia di vittime che uccidono e torturano ogni giorno.Perfino il papa pensa più ai musulmani che ai suoi cristiani massacrati.Perché? Io una mezza idea ce l’ho….

      "Mi piace"

      • gian2014

        mi dispiace contraddirti, ma sei completamente fuori strada..opinione personale ovviamente

        "Mi piace"

  2. Io capisco la rabbia che provi per la distruzione della storia dell’umanità, dalla quale per altro non mi sembra siano molti ad imparare, visto che in migliaia di anni ancora non abbiamo imparato a coesistere in maniera pacifica; l’unica cosa su cui dissento è il termine “beduini” se lo intendevi come sinonimo dispregiativo lo capisco, ma non tutte civiltà nomadi sono ignoranti e prive di cultura…il fatto che questi terroristi si spostino in continuazione (e ti passo il nomadi) significa che siano Beduini che sono una popolazione di pastori…per il resto il fatto che stanno tutti a guardare sono d’accodo con te e quello che stanno facendo è aberrante. un abbraccio!

    Piace a 1 persona

    • Ho spiegato sopra cosa intendo io con il termine beduino scritto minuscolo.Quando sono stata in Africa ho conosciuto i Tuareg:ti pare che potrei offenderli? Ma di tutte le nefandezze descritte compiute da quegli assassini voi state a notare il mio chiamarli nomadi o beduini? Gente che parte da casa sua per arruolarsi in un esercito di ignoranti assassini e va di paese in paese uccidendo e distruggendo tutto non sono forse dei nomadi senza fissa dimora? Davvero sono basita! Guai ad usare certi termini!!! Tutto il mondo dovrebbe provare disgusto e orrore per tutti i morti,tra cui donne e bambini,che stanno seminando quei vigliacchi! Non c’è solo lo sdegno per la distruzione della storia e dell’arte.Altro che offendersi per i beduini! Che comunque in mezzo ci sono…..

      Piace a 1 persona

      • Come avevi definito il termine l’avevo perfettamente compreso, e non cerco di minimizzare la questione…dubito che i nomadi del pianeta si sentano tutti presi in causa, provo un profondo orrore per quello che sta accadendo, le donne uccise, i bambini massacrati, le famiglie e le terre distrutte, mi spaventa ancora di più il fatto che persone istruite, nate e cresciute nella civilissima europa gli diano ragione e lascino le loro case per seguirli, ma secondo te non riescono a fermarli perché non ci riescono o perché manca la volontà di farlo?

        Piace a 1 persona

  3. Per la cronaca:molte popolazioni definite beduine praticano ancora oggi sacrifici animali e mutilazioni genitali femminili.Quando uso il termine in senso dispregiativo mi riferisco a questi.Ma magari voi li capite chissà

    "Mi piace"

  4. Ok chiarito😊 Temo manchi la volontà di fermarli,e non riesco a capire il perché! Temo che questi bastardi siano addirittura supportati da qualcuno,oltre che dai milionari califfi.Che i pochi potenti vogliano un mondo di schiavi ignoranti come nel medioevo? Prima c’erano i papi,ora che hanno perso potere provano con gli imam.Come in Spagna durante i secoli di alternanza tra chiese e moschee cristiani e musulmani.E intanto innocenti muoiono ogni giorno nell’indifferenza

    "Mi piace"

  5. 😔 altro esempio di inumanità 😢😢😢

    Piace a 1 persona

  6. Rosario

    cosa posso commentare ? un altro eroe del Piave che spero insegni a qualcuno cos’è essere civili e cos’è essere barbari fanatici. Ricordo alle signore che commentano il tuo blog che lì le Donne vengono ancora mutilate, abusate, lapidate e bruciate (chissà perché mi ricorda tanto il medioevo). Questi vanno fermati con ogni mezzo lecito e illecito, altrimenti anche il vostro libero commentare non sarà più possibile, fra poco.
    Ciao Mrs. Lakota, buon sabato 🙂

    Piace a 1 persona

    • Quei vigliacchi sono contro le donne,gli animali,la cultura,la civiltà:vanno semplicemente estinti! Secoli e secoli di lotte per la parità tra i sessi,i diritti delle donne, il Rinascimento:con questi tutto é cancellato! Sono rimasti alle crociate,ci rendiamo conto????? E qui li facciamo entrare a rudo,senza nemmeno identificarli,perché secondo qualcuno scappano dalle guerre! I marocchini e i tunisini? I senegalesi? La guerra non c’è in tutta l’Africa…..Vogliono una vita migliore:lottino per farsela a casa loro,se hanno una dignità,comodo farsi mantenere dagli altri! In Africa ci sono i diamanti,l’oro! Ma poi,se sono cosi buoni e santi,perché rifiutano di farsi identificare????? Tra le innumerevoli altre cose….Un bacione Ross 😊

      "Mi piace"

  7. thetasteofme

    Ciao 🙂 ho pensato a te per questo giochino https://thetasteofme.wordpress.com/2015/08/20/summer-tag/
    Ti aspetto sul mio blog!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: