Trentino: a caccia di scienza

OggiScienza

SPECIALE AGOSTO – Oltre il 30% del territorio trentino è soggetto a tutela (le diciture si sprecano, Parco Nazionale, Riserva provinciale o locale, biotopo, ZSC, ZPS). Ma non solo. Recentemente il buon grado di conservazione e di integrazione tra uomo e ambiente naturale, hanno meritato a una parte del territorio il riconoscimento di “Riserva della Biosfera” parente UNESCO meno noto del più famoso “Patrimonio dell’Umanità” che distingue le dolomiti già dal 2009. E di certo c’è un motivo per tutta questa tutela, che va oltre la gestione oculata che ha fatto del territorio il suo punto forte, il perno dell’economia locale, e non basta nemmeno, per quanto vero, che questa natura sia bella.

Il fatto è che in Trentino le bianche rocce dolomitiche raccontano i mari tropicali di oltre 200 milioni di anni fa, gli endemismi vegetali ricordano in struttura e distribuzione le glaciazioni, i resti degli insediamenti…

View original post 1.240 altre parole

Categorie: Senza categoria | 5 commenti

Navigazione articolo

5 pensieri su “Trentino: a caccia di scienza

  1. Bellissimo post! Il Trentino è una vera meraviglia, sono diversi anni che non riesco ad andarci e mi manca moltissimo.

    Piace a 1 persona

  2. sono davvero molto interessanti questi post…seguo anche io oggiscienza…

    Piace a 1 persona

Rispondi a Dama Con il Cappello Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: