Tag l’oggetto del cuore

cestino Oggi, ieri in verità,  sono stata nominata dal mitico amico Gabriel l?internettuale.https://crispymcgabriel.wordpress.com/, per un tag creato da Maria Luana e diffuso da Laura, la Dama col Cappello, apprezzatissima scrittrice sul descrivere qual’è l’oggetto del nostro cuore. Le regole sono semplici: –citare il creatore del tag e chi vi ha nominati –usare l’immagine che lo rappresenta (quella in capo al presente testo) –menzionare l’oggetto oppure gli oggetti che più amate, scrivendo una motivazione…se vi va 🙂 –nominare almeno altri tre blog –avvisare i blogger che vengono nominati Io ho tanti oggetti da cui non mi separo mai, tipo la mia fede nuziale, l’anello di fidanzamento, il mio primo peluche che adesso è dei miei figli, le cose appartenute alla mia famiglia, i miei libri, i primi dentini dei miei figli umani e non….. Ma ce n’è uno in particolare che è con me da quando ero bambina, poco dopo il peluche: un regalo fattomi dal mio nonno Lakota! E’ una punta di freccia appartenuta ad un famoso grande guerriero Oglala che la sua famiglia custodiva da anni, tramandandosela di padre in figlio. Siccome è un oggetto molto prezioso che in tanti nei secoli hanno cercato di rubare, il mio nonno Lakota aveva consigliato al mio nonno di farla ricorpire con turchese e argento ( fatto fare da amici Navajo) sia per nasconderla che per conservarla meglio. Era l’unica cosa che aveva di prezioso e l’ha voluta donare a me con l’approvazione di tutta la famiglia! Io non avrei voluto, ma se rifiuti un dono che ti fanno gli Indiani rechi loro una grandissima offesa! Così sono anni che questa punta di freccia, che porto legata al collo, vive in simbiosi con me sempre. Non me la sono mai tolta ( risonanze magnetiche a parte). Si dice che in questa punta di  freccia ci sia custodita un po’ dell’anima di questo grande guerriero, e che la sua forza si trasmetta a coloro che la portano. A me è stato dato dal mio nonno Lakota proprio il nome di questo guerriero perchè, dicono i miei fratelli, ho davvero il carattere uguale al suo: testardo, irruente, uno che ti diceva le cose in faccia,che odiava la confusione e preferiva andare in giro con il suo cavallo che stare con gli altri…..Un animo indomabile insomma! Raccontano le leggende che nel costruirla il grande guerriero si ferì ad una mano ed il suo sangue intrise la punta. Per questo lui la recuperava sempre dal corpo dei suoi nemici. Il caso ha voluto che anch’io mi ferìi la mano la prima volta che la presi in mano ( da bambina ero molto impaziente)! Così adesso c’è anche il mio sangue unito al suo. I nemici di questo guerriero, gli invasori, sono anni che girano per le riserve alla ricerca di questa magica punta di freccia per distruggerla perchè hanno ancora paura di lui! Sapessero dov’è in realtà! Venissero a provare a togliermela dal collo!!!! Lo spirito del guerriero gli farebbe un cù così. Io molto di peggio!

Categorie: Senza categoria | 11 commenti

Navigazione articolo

11 pensieri su “Tag l’oggetto del cuore

  1. L'Internettuale

    Un oggetto davvero simbolico, mia mitica amica!!!

    Piace a 1 persona

  2. Tesoro non potevi avere altro che un oggetto magico al collo… Qualcosa che ti rispecchiasse e che richiudesse una storia fantastica come te.
    Bellissimo tag, un abbraccio a te, al guerriero e a tuo nonno.. Ovunque essi siano 😘😘😘

    Piace a 1 persona

  3. Che meraviglia il tuo oggetto del cuore!

    Piace a 1 persona

Rispondi a indianalakota Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: