Droghe

Come insegnante mi batto sempre contro l’uso di dorghe e alcol tra i giovani ( ma vale per tutti).
Sarà che io l’unica dipendenza che ho sempre avuto è quella per gli animali e per la famiglia, ma chi fuma,
beve e si droga non l’ho mai capito! Perchè ci si vuole così male? Ormai lo sanno tutti cosa comporta
l’uso di certe sostanze.
Ma per farlo capire a chi magari non lo sapesse già, o magari ha qualche dubbio, ogni anno, più volte all’anno,
a costo di risultare rompicoglioni, faccio lezioni sulle droghe, sull’alcol, sul fumo e sui terribili effetti nocivi che provocano.
Quando la scuola permette mi faccio supportare da medici che hanno curato patologie derivanti dall’uso e abuso
di queste sostanze, e spesso anche da persone che ci si sono rovinate la vita e la salute.
Vedendo di persona fumatori e fotografie di fumatori senza denti e con la pelle gialla parecchi dei miei studenti
hanno di colpo smesso di fumare! E il loro corpo, ma anche i bagni della scuola, ringraziano!
Immagino cos’abbia suscitato in loro la vista di ex drogati ridotti a pelle e ossa, senza capelli, parecchi in foto
all’ospedale con il cervello andato per sempre! E sappiate tutti che basta una canna a provocare danni
cerebrali!
Ma il mercato della droga non si ferma certo perchè una povera insegnante che vede nei propri studenti
persone da tutelare, il nostro futuro e non delle larve da rincoglionire per meglio controllarli e guadagnarci soldi, e
saltano sempre fuori delle droghe nuove da cui mettere in guardia i ragazzi.
L’ultima arriva dalla Russia e pare sia una droga che, orrore degli orrori, si può fare anche in casa e provoca dipendenza dopo solo due iniezioni!
Ha tre volte più effetto dell’eroina con l’aggiunta che questa squarcia letteralmente la pelle! E la rende subito di un
bel colore verdastro dopo il primo utilizzo. Per questo è stata chiamata kokodil, perchè la pelle si squama e diventa verde come quella dei rettili.
Ma questo ” è il meno”: codesta sostanza è talmente acida ( contiene benzina, iodio e detersivo)da arrivare a dissolvere il tessuto osseo, tanto da arrivare al dover amputare gli arti. Sul cervello e sugli altri organi interni ha effetti devastanti!
Le prospettive di vita per chi ne diventa dipendente sono bassissime e il disontossicarsi è quasi impossibile,
vista la dipendenza che dà.
Nonostante questo solamente in Russia la usano già circa 5 milioni di “geni” in costante aumento!

Altra pericolosissima droga è il mefedrone, sostanza stimolante del sistema nervoso centrale,che viene venduta perfino su internet senza che nessuno muova un dito.
Gente paga per avere: ansia, tahicardia, panico, ipertensione, allucinazioni, crisi di memoria, convulsioni, psicosi varie, aggressività, anoressia, autolesionismo, fino ad arrivare a casi di morte immediata.
Ma la cosa che colpisce di più è che chi la assume arriva a diventare cannibale!
Per questo viene chiamata “droga degli zombie”.

Ma come cavolo si fa, mi chiedo????????? Perchè la gente, i giovani, si odia così tanto da volersi annientare
in questo modo? Questa merda in Russia la usano già i ragazzini di 11/12 anni! Ci rendiamo conto?
Perchè non c’è la pena di morte per chi s’inventa stè schifezze e per chi le spaccia?

Ragazzi la vita è bella! Godetevi le cose belle che ci sono nel mondo e lasciate stare le schifezze!
Drogatevi perdendovi in un tramonto, negli occhi di chi amate, nell’accarezzare il vostro cane.
Fate sport, fate l’amore, leggete, scrivete, dormite……Ma
NON DROGATEVI MAI!

Personalmente le mie uniche dipendenze sono sempre state queste…….

bambini-a-cavallo

64256_591611967519507_473174944_n-CopiaBambini-e-Animali-Domestici

Annunci
Categorie: Senza categoria | 25 commenti

Navigazione articolo

25 pensieri su “Droghe

  1. Manca un’adeguata informazione, prima di tutto. Per questo apprezzo ciò che fai come insegnante!

    Mi piace

    • Sono da sempre convinta che la scuola debba insegnare l’amore per la cultura e, soprattutto, quello per la vita. I ragazzi vanno giudati e spesso aiutati durante la loro crescita. E la sola famiglia a volte non basta perchè viviamo in una società individualista dove vince chi sbrana l’altro. Per questo esistono gli educatori. Speriamo di riuscire a fare sempre meglio:)))

      Mi piace

      • La scuola però trova delle menti già avviate. Quello che serve, prima di tutto, è fprse una maggiore disponibilità delle famiglie… Come madre ho visto bene ciò di cui le famiglie son capaci. Le mamme specialmente hanno le colpe maggiori…

        Mi piace

  2. verybeautyfashion

    Mi e piaciuto molto il post e anche io non ho mai fatto e non spero mai di fare uso di droghe, alcool o fumo… io credo che siano soldi buttati al nulla, soldi fumati… io li preferisco spenderli in qualcosa di utile ed inoltre mi godo anche la vita perché è una sola e mai nessuno c’è la dirà!

    Liked by 1 persona

  3. sono d’accordissimo, come ben sai…

    Mi piace

  4. Bellissimo post, bisognerebbe farne dei manifesti e affiggerli in ogni dove… io come genitore cerco di passare il messaggio ai miei figli dell’inutilità (oltre che del danno provoca) di tutte queste sostanze… per ora sono piccoli, e mi danno ragione, ma… speriamo bene ^_^

    Liked by 2 people

    • Io ho ricevuto diverse critiche per aver mostrato ai ragazzi di medie e superiori le fotografie nude e crude delle persone devastate dall’uso di droghe e dal fumo. Saranno state anche immagini forti, ma la puzza di fumo si è notevolmente ridotta nei bagni della scuola! E spero che nessuno tocchi di peggio……Non stancarti mai di ripetere le cose ai tuoi figli, perchè da grandi le tue parole risuoneranno nella loro mente se qualche amico gli proporrà una “sballata” e saranno capaci di dire : No, ma sei scemo? :)))

      Liked by 1 persona

      • Grazie mille e per chi ti ha criticato per aver semplicemente fatto vedere la realtà dico che è un povero stolto, e mi fa pena. Mi ricordo ancora una gita scolastica, forse ero in terza media, al forum di Assago, una mattinata ad ascoltare esperienza reali direttamente dalle persone uscite a fatica dalla droga… Quella sofferenza e quella devastazione mi sono rimasti indelebili nella mente e nel cuore… Questo è insegnare, far vedere la realtà com’è, per quanto brutta possa essere, ma non celarla. Se fossi l’insegnante dei miei figli ti avrei dato una medaglia per quelle foto e il coraggio di averle mostrare. Io ho due ragazzi che a settembre andranno in prima media 😁 lo so che cambieranno molto e io spero di essere all’altezza 😓 Ciao a presto

        Liked by 1 persona

  5. Non pensare alle critiche e continua tranquillamente ad esprimere il tuo parere. Chi ti critica è spesso mosso dalla paura di scontrarsi con certe realtà, ma i messaggi, seppur nudi e crudi, non vengono dimenticati facilmente e, lentamente, si insinueranno come un tarlo nella mente. Buona giornata.

    Mi piace

  6. ovvio che sfondi porte aperte…ma il problema credo stia più a monte. Sull’insoddisfazione che genera questa società malata, priva di ideali ed obiettivi per i più giovani che non hanno più punti di riferimento perché la famiglia non esiste quasi più. Mettici una buona dose di “imitazione” per far parte di un “branco” ed ecco che il disastro è servito….

    Liked by 1 persona

    • Per questo cerco sempre di far sentire ogni ragazzo unico e speciale e non uno uguale agli altri, un globalizzato! Questa società ci vuole tutti uguali, tutti i dentici, tutti a far parte di un gruppo che fa le stesse cose. Tutti manovrabili insomma con la famiglia, grandissimo punto di riferimento, sempre messa peggio! Io cerco di far capire ai ragazzi l’importanza dell’essere unici. Ok far parte di un gruppo, ma ognuno deve mantenere la propria identità e non copiare le cazzate che fanno gli altri. Ognuno di noi è diverso dagli altri e tale deve rimanere. Se il branco si va a buttare nel fuoco uno deve poterli guardare e compatire! Un saggio detto Lakota dice: Le galline razzolano in branco; le aquile volano da sole. Ovviamente metaforicamente perchè le galline sono animali intelligentissimi e se una si butta nel fuoco e muore le altre non la seguono! C’è sempre da imparare dagli animali;)))

      Liked by 1 persona

  7. gian2014

    benissimo sensibilizzare…ma se mi permetti un suggerimento, attenta a non passare il segno..se si esagera, soprattutto con i ragazzi, si rischia di ottenere l’effetto opposto…conosco figli di fumatori morti di cancro ai polmoni che continuano imperterriti a fumare..conosco addirittura un caso che nonno e padre son morti di cancro per fumo e il nipote-figlio ne fuma 40 al giorno…ci vuole molta sensibilità anche nell’insegnare ovviamente

    Mi piace

    • Beh io insegno da quando ho 18 anni ed ho finito le Magistrali….un po’ di epserienza credo di avercela. Poi è chiaro che non si smette mai di imparare, per fortuna. E le generazioni sono sempre diverse:)

      Mi piace

      • gian2014

        non alludevo a te…parlavo in generale..anch’io conosco bene la scuola e ti assicuro che certe critiche sono purtroppo fondate

        Mi piace

  8. L'Internettuale

    Verissimo cara, io stesso ho scritto un articolo sulla droga, ritengo infatti che alcuni giovani siano troppo sfrontati per capirne i rischi! Mi presento sono Gabriel e da oggi seguirò il tuo blog!

    Liked by 1 persona

  9. Nemmeno io ho mai capito perché buttano i soldi in cose nocive e autodistruttive, sebbene qualche bicchiere di vino lo beva anch’io

    Liked by 1 persona

    • Qualche bicchierino di vino o birra fatti in casa li bevo anch’io,massimo un bicchiere a pasto, e fanno anche bene,ma ubriacarsi é tutta un’altra storia! E non si gusta nemmeno il sapore 😊

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: